Odio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Odio

Messaggio  Numb il Ven Lug 10, 2015 1:24 am

Non scrivo su questo forum da una vita ... anche perché, dopo la risposta che era stata data al mio post, mi era passata la voglia. Non mi piace la gente che si prende la briga di giudicare, e tantomeno la maleducazione ... comunque.
Siccome non ho (come sempre) persone coi parlare, torno qui per esprimere il mio totale odio verso la gente ed in particolare verso quelli che (non capirò mai come) hanno storie d'amore perfette (e i maledetti ci sono ... quelli che non hanno neanche uno scheletro nell'armadio e si costruiscono la casa, la famiglia il futuro), gli amici con cui viaggiare, i soldi per fare le esperienze all'estero e via dicendo.
Io sono, come al solito, sempre ferma. Lavoro niente, a parte vedere cerebrolesi che vanno avanti per racomandazioni e ti passano davanti anche se hai due lauree e parli (più o mene bene) 4 lingue (più una quinta che ho intenzione di imparare); gente che (non si sa come) va all'estero e si rifà una vita, mentre tu stai qui a marcire. Viaggiare non si viaggia perché per il mio moroso più di due viaggi l'anno sono fatica. Amici che viaggiano non ne ho, a parte una che o fai come dice lei o niente. Insomma una vita passata nella disoccupazione o in alternativa buttata nel .... Famiglia ben che meno. La fonte dei miei danni. Odio la gente e odio la mia famiglia. Sinceramente penso che chi parte male, finisce male. O in alternativa ci mette tutta la vita a tentare di superare i propri problemi (della serie ... non è importante l'arrivo, ma il viaggio), per poi arrivare a 70 anni, magai solo, malato, o con la vita buttata (sempre) nel ... Pensao che (dopo una relazione che gravemente distrutto quel che rimaneva dallo schifo di vita che ho fatto), l'aver trovao una brava persona mi facesse stare meglio. Ma ecco che, magicamente, la storia riparte. Ci si inizia a dare per scontati, non ci si capisce, non si capisce fino a che punto è responsabilità dell'uno e dell'altro, sino a che punto ci si è scelti perché non si ripetono che copioni. Il mio ragazzo (che poi ... tra un po' lo mollo, quindi non lo chiamo neanche più come tale ....) dice di non fare i confronti con gli ALTRI. Io invece mi sento sempre diversa. Mi chiedo: ma gli altri come fanno???? Come cavolo fanno??? Vi faccio un esempio: c'è una mia ex conoscente che ha conosciuto il suo attuale marito una decina di anni fa. Lui ha una malattia fisica piuttosto grave. Al che direte: si molleranno no??? Invece no ... lui ha fondato un forum, lei lo ha aiutato, casa, matrimonio, cane, gatto figli. Un'altra uguale. Lui malato e loro che su FB scrivono i loro post con sdolcinerie varie, sino a che si sposano e finalmente levo lei da FB augurandole mentalmente le peggio cose. Un altra (probabilmente strapiena di soldi di suo o ben remunerata non so come, vista la crisi), che ha trovato la fortuna di avere il fidanzato che l'ha accompagnata in giro per tutti gli USA. Hanno comprato casa, macchina ... cani, gatti, figli ... tutte quelle che conosco si sono sposate o hanno mariti e fidanzati che fanno le cose per loro come i cani. Mica come il mio che (sebbene essendo rispettoso e fedele), non mi porta manco fuori per due week end di fila e lascia morire di morte lenta la relazione perché non è in grado di mettersi in gioco e rinnovarla. Tanto ... hai la depressione? Sei una vittima, non reagisci e cazzate. Poi se dici: " vorrei trasferismi all'estero ", cosa rispondono? Genitore: cosa vai a fare che non trovi niente? Fidanzati: io non ti seguo. Sono sempre l'ultima dei fessi. Anche quando mi trovo quelli bravi, mi tagliano sempre fuori. Sono sempre sola e sempre più stufa. Odio la gente, me stessa e la mia vita, e la gente felice la brucerei col lanciafiamme. Mi fanno salire l'odio puro. Solo a me succede? Senza contare l'insonnia, e tutto il resto. Insomma una vita buttata. Ormai ho quasi trent'anni e alle baggianate che ci si rifà una vita o simili non ci credo: trovi il lavoro se hai i contatti, fai successo all'estero se hai i contatti/i soldi/una famiglia che ti sostiene, trovi una persona e ti va bene se non sei malato (di depressione ... perché quella non è invalidante, ma tutte le altre sì .. per tutte le altre si diventa buoni, compassionevoli .. mi sembra logico), ti rifai la vita se hia autostima et simili, ovvero cose che il depresso per definizione non ha. Spero he la ruota giri per tutti, e che almeno anche i felici siano infelici, una volta. Se sono cattiva pazienza. Non mi interessa!!!!

Numb

Numero di messaggi : 170
Data d'iscrizione : 07.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Odio

Messaggio  Ganimede50 il Ven Lug 10, 2015 5:37 pm

Ciao Numb, in me per la verità non prevale l'odio, ma la frustrazione, tremenda. Condivido pienamente una parte delle cose che hai scritto: "Ormai ho quasi trent'anni e alle baggianate che ci si rifà una vita o simili non ci credo: trovi il lavoro se hai i contatti, fai successo all'estero se hai i contatti/i soldi/una famiglia che ti sostiene, trovi una persona e ti va bene se non sei malato (di depressione ... perché quella non è invalidante, ma tutte le altre sì .. per tutte le altre si diventa buoni, compassionevoli .. mi sembra logico), ti rifai la vita se hia autostima et simili, ovvero cose che il depresso per definizione non ha."
Mi permetto di rivoltarti contro solo una parte del tuo odio (ma non ti offendere, in modo innocente eh!), e cioè per me che sono un maschio i miei problemi e la mia personalità mi impediscono totalmente di stare insieme a delle ragazze, e questo mi urta un casino. Tu non troverai quello giusto che ti viene sempre dietro ecc. Non sarà cosa da poco, però non credo che le relazioni degli altri siano così perfette come ti appaiono. Però almeno qualcuno temporaneo telo puoi trovare quando vuoi. Io nisba! Il mio corpo mi urla contro ma che ci faccio? Ah, io ho 26 anni, donne mai neanche l'ombra, non mi capacito di questa cosa, non capisco perchè è così... Sento di avere addosso la depressione (quella seria) da circa 1 anno e mezzo - 2. Ora do la colpa dei miei insuccessi a quella, ma forse sbaglio, d'altra parte prima non era meglio. Ora invece faccio molte più cose, mi do più da fare anche se con la forza della disperazione, ma è un casino.
Insomma non tela prendere ma che cacchio, ste femmine, ma vaff... Smile

Ganimede50

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 14.02.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Odio

Messaggio  Numb il Mar Lug 14, 2015 7:38 pm

Ciao. No, figurati ... non me la prendo mica Smile Ti capisco ... Anche facendo corsi o cose simili, è difficile trovare delle persone (anche io, prima del mio attuale moroso, mi sono presa due picchi a raffica, sino al mio ex che poi mi ha mollata dopo appena 4 mesi). Non so che dirti ... per me rimane un mistero. O molti si accontentano, o molti fanno i finti sicuri di sé, o abbiamo una visione errata noi dell'amore, o i nostri problemi traspaiono talmente tanto che gli altri ci stanno lontani ... non so ... Neutral

Numb

Numero di messaggi : 170
Data d'iscrizione : 07.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Odio

Messaggio  Ganimede50 il Mar Lug 14, 2015 11:21 pm

Sì io credo che i nostri problemi traspaiano molto. Io non voglio dare troppo a vedere di essere così, e in più sono sempre stato portato e incline alla dissimulazione; eppure penso che si veda subito. Cioè... non è che gli altri ti vedano e dicano tra di loro "questo/a è depresso/a", è una cosa inconscia, sembri piccolo e poco attraente.
Ma questo è solo la metà.
L'altra metà è che siamo noi a vederci così, ad avere questa considerazione di noi stessi, e ci comportiamo di conseguenza. Ci facciamo piccoli e pocco attratti dagli altri, anche se non è vero...
Aggiungo che per me la depressione è stata anche un'opportunità in un certo senso. Mi ha dato la spinta a cambiare e a tirare fuori le palle. Prima passavo la vita praticamente nell'ozio e nelle pigrizia. Poi è venuta la botta, la crisi nera, e ho detto "cazzo qua è meglio svegliarsi"... troppo tardi. QUando la bestia ti arriva addosso non riprendi più il filo di prima. Spero che se ne possa uscire, ma sicuramente ti resta uno sfregio nell'anima. E mi da fastidio che adesso che mi sono reso conto di tante cose e sono pronto a impegnarmi non mi vada più via. Tutte le cose le devo fare in salita.
E' come la crisi economica: ti tocca pagare per le cose sbagliate del passato proprio nel momento in cui non cela fai.!
Comunque in bocca al lupo, un abbraccio anche se da sconosciuto!

Ganimede50

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 14.02.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Odio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum