Depressione ed alimentazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Lun Lug 04, 2016 2:32 pm

I primi dell'anno ascoltando la radio, sentii tre interviste di Fabio Volo al dott. Mozzi, per me autentico sconosciuto, e ne rimasi colpito.
Il dott. Mozzi sostiene che ogni gruppo sanguigno si deve alimentare nel modo a lui appropriato e che certi alimenti siano estremamente dannosi a seconda del gruppo sanguigno.
La cosa che allora mi colpii di più fu il fatto che lui insisteva sul fatto che a determinati gruppi certi alimenti provocano la depressione e lo diceva in modo accalorato.
Premetto che io da quando sono caduto in depressione ho grossi problemi intestinali e che la medicina tradizionale non ha mai risolto. Mi è stata diagnosticata colite spastica, sindrome intestino intestinale, sensibilità al glutine, ecc. Ultima ipotesi perfino morbo di Cronh. In quindici anni ho fatto ecografie all'addome almeno una trentina, raggi a contrasto, due gastroscopie e due colonscopie. Niente, di niente. Solo leggera steatosi e tracce d'intestino irritabile. Al massimo mi è stato detto dai medici di evitare i cibi che mi facevano male. Ultimamente mangiavo solo pasta al pomodoro, zucchine, patate e carote lesse. Nell'ultimo anno sono ingrassato 15 kg, complice del fatto che ho bevuto parecchio e del fatto che non facevo più attività fisica per mancanza di forze. Lo psichiatra mi diagnosticò anche "stanchezza cronica". Avevo innescato un meccanismo perverso. La depressione richiede al corpo glucosio, per cui carboidrati e zuccheri ed alcol, i quali a loro volta inaspriscono la depressione.
Sentendo Mozzi, decisi di acquistare il suo libro tre mesi fa. Io sono del gruppo sanguigno 0. Rimasi colpito dalle caratteristiche descritte sul libro per le persone del gruppo 0 e dalla lettura degli alimenti che per questo gruppo sono altamente nocivi, tra cui tutta la pasta contenente glutine e lievito, il latte ed i latticini, parecchi legumi, determinata frutta e verdura. A dire il vero erano tutti alimenti che già sapevo essermi ostili. Una pizza per me è una bomba, esplodo. Mi son detto e se la mia depressione fosse davvero il frutto di ciò che ho mangiato per anni? Da un mese ho iniziato ad alimentarmi secondo una tabella adatta al mio gruppo che prevede l'eliminazione di tutti i cereali, del caffè, dei latticini e di tutti gli alimenti nocivi. Mangio proteine in notevole quantità con determinata verdura, parecchie uova, parecchie mandorle e qualche prugna. Non è una dieta perché non sono previste porzioni minime. La mattina mangio a seconda uova, bresaola, carne ai ferri, ecc. Certo il caffè e la briosche mi mancano, ma sto meglio.
In un mese sono dimagrito 5 chili. Sono sgonfiato in pancia (due buchi della cintura), ma soprattutto mi sento più forte e meno triste. Nel libro si dice che le persone del gr. 0 sono le più primitive. Hanno bisogno di grosse quantità di proteine perché devono possedere forza anaerobica. Tali persone devono fare parecchio sport per liberare tutta l'energia di cui possiedono. Ebbene nella mia vita ho sempre fatto tanto sport e sempre faticoso. L'ultimo anno nulla. La mia depressione era peggiorata. Ero diventato un pantofolaio. Ora sono due settimane che mi sento nuovamente attivo e forte. Ho ripreso la bicicletta e ci vado tre volte alla settimana. Ieri ho fatto 75 km di cui 30 di salita tosta, cosa che non pensavo poter più fare. Mi sento rinato. Certamente non guarito però di sicuro ora al suicidio gli vado a quel paese. Io guarirò lo sento ed abbandonerò gli psicofarmaci. Sono due settimane che non bevo alcolici. Pensateci gente.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mar Lug 05, 2016 3:32 am

"Mens sana in corpore sano" non è proprio una cazzata! Comunque non so se sia vera la cosa del gruppo sanguigno, l'avevo anch'io sentita ma non so dirti se sia una regola che valga per tutti.
Di certo gli alimenti grassi irritano il corpo e stiamo male anche a livello di stress, se mangiamo cibi a cui siamo intolleranti come nel tuo caso il glutine, per altri il lattosio o quel che è, ci gonfiamo stiamo male, non possiamo avere un umore positivo... anch'io ho ridotto il bere ad una volta asettimana, idem gli sballi che magari aiutano a non pensare, ma dopo il corpo è stanco, i danni si ripercuotono sulla salute fisica, fosse anche solo stanchezza, e quindi non essendo in forma si fatica ad essere sereni, non dico felici... Lo sport aiuta al 100% perchè aumenta la sensazione di benessere fisico che arriva al cervello... tutto ciò è un toccasana per il nostro organismo, depressi o non depressi... per una persona tendente alla depressione è ancora più utile che per gli altri, evita di finire in crisi nera...
io comunque sono del gruppo A... non so quali siano gli alimenti dannosi però ho notato che tollero difficilmente da qualche tempo il latte... manco il caffè macchiato posso bere che vado subito in bagno ma tempo fa bevevo latte di continuo... buh

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mar Lug 05, 2016 9:27 am

Il latte credo sia dannoso un po' per tutti, come pure il glutine, anche perché le farine vengono addizionate di glutine per renderle più elastiche. Per ora con questa alimentazione mi trovo bene e tante cose che ho letto nel libro mi tornano. Ti terrò aggiornata.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mar Lug 05, 2016 1:22 pm

Gruppo A. Persone con sistema immunitario non molto robusto. A livello psichico reggono poco lo stress prolungato, cadono in depressione frequentemente se male alimentate. Questo è quello che leggo sul libro

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

stimolo

Messaggio  hoenir il Mar Lug 05, 2016 4:18 pm

Io credo che l'importante è che tu abbia trovato lo stimolo per andare oltre l'anedonia, lo stallo, il grigiore, l'assenza di emozioni forza pensieri. Da quando la depressione ha squassato la mia famiglia ho letto e riletto tante esperienze di persone che sono riuscite a sfondare "la rete" che le teneva prigioniere e ognuna ha trovato il suo modo: yoga, arti marziali, accarezzare gli animali, ballare, volontariato. Alcuni hanno mollato i farmaci, altri no. Io su questo non mi pronuncio perchè non so assumermene la responsabilità. Tu hai trovato il tuo: credici, non smettere di pedalare. Sono contenta per te e mi dai tanta speranza.

hoenir

Numero di messaggi : 18
Data d'iscrizione : 05.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mar Lug 05, 2016 5:33 pm

hoenir ha scritto:Io credo che l'importante è che tu abbia trovato lo stimolo per andare oltre l'anedonia, lo stallo, il grigiore, l'assenza di emozioni forza pensieri. Da quando la depressione ha squassato la mia famiglia ho letto e riletto tante esperienze di persone che sono riuscite a sfondare "la rete" che le teneva prigioniere e ognuna ha trovato il suo modo: yoga, arti marziali, accarezzare gli animali, ballare, volontariato. Alcuni hanno mollato i farmaci, altri no. Io su questo non mi pronuncio perchè non so assumermene la responsabilità. Tu hai trovato il tuo: credici, non smettere di pedalare. Sono contenta per te e mi dai tanta speranza.

Io credo che non sia solo suggestione ma sono convinto che l'alimentazione ci condizioni non poco. Sono arrivato a questa forma di regime alimentare per caso, ma ho trovato corrispondenza tra gli alimenti indicati come intolleranti per il mio organismo e ciò che il mio corpo m'indicava come nocivi. Se io bevevo il latte o mangiavo formaggio, gonfiavo subito in pancia ed iniziavo a sudare oltre ad avere prurito. Lo stesso dicasi per il pane, la pasta, la pizza, la birra ed una miriade di alimenti. Tutti gli esami allergogeni che avevo fatto indicavano solo una forma di leggera intolleranza al grano e basta.
Ora sto meglio, ma questo è solo l'inizio. Io sono convinto con una forza che solo due mesi fa credevo impossibile, che entro un anno io sarò fuori da questa depressione.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  hoenir il Mer Lug 06, 2016 10:01 am

bukoski ha scritto:Io credo che non sia solo suggestione ma sono convinto che l'alimentazione ci condizioni non poco.
Non intendevo afffatto considerare le tue parole sono una suggestione, scusami se ti ho dato questa impressione. Anche io credo che l'alimentazione giochi un ruolo importante. Penso solo che questo sia stato per te lo stimolo giusto, quello che ti ha fatto scattare, portare all'azione. Credo solo che per ognuno sia diversa la chiave che permette di ritrovare le risorse interne durante una crisi depressiva forte. Non me la sento ancora di raccontare la mia storia, ma ad esempio nella mia esperienza la chiave è stata un'altra.

hoenir

Numero di messaggi : 18
Data d'iscrizione : 05.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mer Lug 06, 2016 10:14 am

hoenir ha scritto:
bukoski ha scritto:Io credo che non sia solo suggestione ma sono convinto che l'alimentazione ci condizioni non poco.
Non intendevo afffatto considerare le tue parole sono una suggestione, scusami se ti ho dato questa impressione. Anche io credo che l'alimentazione giochi un ruolo importante. Penso solo che questo sia stato per te lo stimolo giusto, quello che ti ha fatto scattare, portare all'azione. Credo solo che per ognuno sia diversa la chiave che permette di ritrovare le risorse interne durante una crisi depressiva forte. Non me la sento ancora di raccontare la mia storia, ma ad esempio nella mia esperienza la chiave è stata un'altra.

Nel mio caso questa soluzione è l'ultima spiaggia. Il mio intestino è compromesso da anni ormai. La medicina tradizionale non mi ha mai dato risposte soddisfacenti. Ultimamente avevo la pancia gonfia come un pallone e camminavo trascinandomi le gambe. La stanchezza era diventata cronica. Si era innescato un meccanismo perverso. La mente mi richiedeva carboidrati e zuccheri per avere un po' di sollievo immediato, e dopo poco mi risentivo floscio ed acciaccato. In più a complicare la cosa si era messo anche una forte richiesta di alcol. Ormai non potevo stare senza bere almeno tre/quattro aperitivi al giorno oltre vino o birra. La mattina avevo grossa difficoltà a svegliarmi.
Ora è un mese che mangio secondo questo regime. Complice anche la ripresa di attività fisica in bici da corsa, stamani mi sono pesato ed ho visto che ho perso 7 kg in un mese. Ma ripeto non sono a dieta, mangio abbastanza ma solo proteine e cereali consentiti. Sono sgonfiato in pancia e la gente inizia a dirmi "o ma sei dimagrito?" Ma la cosa che più mi stimola è che ho una grinta che non mi ricordavo. Di solito il caldo mi manda ancora di più in crisi, ora vedo che mi sento forte.
Hoenir, io voglio uscirne da questo incubo e questo spero che sia un messaggio di speranza per tutti. Dico a tutti di non fossilizzarsi sulla depressione e di non credere che solo con i farmaci e la psicoterapia se ne possa uscire. Siamo un corpo composto di ghiandole e processi biochimici complessi. Non è detto che il calo di seratonina dipenda solo da un disagio mentale, ma può dipendere da disfunzioni organiche, alimentazione o malattie. Conviene scandagliare ogni campo, lasciare un po' da parte i discorsi degli psichiatri ed iniziare ad ascoltare il proprio corpo. Il mio mi diceva già e me lo manifestava che stavo mangiando in modo errato, avevo solo bisogno di una conferma.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  lorenzobg75 il Mer Lug 06, 2016 12:47 pm

Pure io sono do groppo 0 e conosco il dott.mozzi...sicuramente si potrebbero avere dei benefici a livello fisico con un adeguata alimentazione...ma il dott. mozzi non considera degli aspetti importanti della depressione,come la predisposizione genetica e la sensibilità ed emotività di un individuo...inoltre snobba sia la psicologia che la psichiatria,cosa a dir poco assurda...io mangio pasta,riso,carne bianca,legumi ,frutta e verdura...mi sembra ridicolo pensare che se mangio carne e uova tutti i giorni guarisco dalla distimia...inoltre le sue teorie vanno in contrasto con quelle dei vegetariani...quindi chi ha ragione?
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 285
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mer Lug 06, 2016 12:56 pm

La pasta non la dovresti proprio mangiare se sei del gr.0. Il dott. Mozzi ritiene infatti che la dieta vegetariana e vegana siano dannose. La frutta? Gr 0 poca e lontana dai pasti. Lorenzo io è un mese che seguo questa alimentazione e sto decisamente meglio sia fisicamente che di testa. Guarda che strano, a volte mangio anche 5 uova al giorno ed ho ritirato le analisi ieri ed il colesterolo cattivo mi si è pure abbassato senza farmaco! Il mio dottore mi faceva assumere una pillola al giorno e mi aveva eliminato completamente le uova. Tu sei del gr 0. Siamo gente forte, primitiva, abbiamo bisogno di proteine per la massa muscolare. Siamo forti ma se cadiamo in depressione è dura ristabilirsi. La distimia ti deriva da una mancanza di carica e forza interiore.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mer Lug 06, 2016 1:03 pm

Pensa una cosa. A me il caldo manda in tilt tutti gli anni. Troppe cosa da fare insieme, pure. Non sto tra l'altro attraversando un buon momento dal punto di vista economico. Mesi fa mi avresti trovato qui a lagnarmi come ho fatto altre volte. Ora invece mi sento carico come.non ricordavo di esserlo da tempo. Ieri trs telefonate e visite dirette, ho recuperato 3000 euro da gente che non pagava. Due mesi fa avrei rimandato, stanco anche di telefonare. Ora
Mi sentp meglio e spero che duri a lungo. Poi si vedrà

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mer Lug 06, 2016 1:07 pm

Ti dirò di più. Secondo me fa bene a snobbare la psichiatria e la psicologia. La prima poi è una scienza effimera. Ci prescrivono sostanze per il cervello che non è provato scientificamente che siano efficaci. In 16 anni mi hanno dato di tutto e non sono guarito.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mer Lug 06, 2016 1:23 pm

Io sono quasi vent'anni che ho problemi intestinali e come ho già detto ho fatto svariati esami, anche invasivi, ma con la medicina tradizionale non ho mai risolto nulla. Tre anni fa andai da una dottoressa nutrizionista che lavora analizzando l'energia emessa dal corpo. Lei senza che io le dicessi nulla mi diagnosticò una forte depressione oltre ad intossicazione alimentare. Mi disse che la depressione era la conseguenza dell'intossicazione del mio corpo. Non è una Mozziana, ma in sostanza m'indicò tutti gli alimenti che dovevo evitare e guardacaso sono gli stessi che devo evitare secondo il dott. Mozzi. Un anno sono stato dietro la sua dieta e rinaquì. Persi 15 kg. Poi sono una testa di rapa, inizia a mollare ed addio, peggio di prima. Ora io penso che se i farmaci che mi prescrivevano per l'intestino si rivelavano inefficaci, per quale ragione gli psicofarmaci dovrebbero essere efficaci?

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  corolla il Mer Lug 06, 2016 5:22 pm

Sono anche io del gruppo zero. I tuoi post mi hanno incuriosito e ho cercato delle informazioni in rete. Devo dire che istintivamente ho eliminato già da tempo alcuni alimenti che sentivo come nocivi anche se mi piacevano (caffè, latticini, mandarini). Altrettanto istintivamente sento che alcuni altri alimenti mi fanno bene (fichi, prugne, melone bianco, te verde,carne, uova, ceci). Il problema è eliminare i cereali, riconosco che pane e pasta mi gonfiano e mi fiaccano ma ogni tanto ne sento il bisogno. Piano piano potrei arrivarci.

corolla

Numero di messaggi : 80
Data d'iscrizione : 08.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Mer Lug 06, 2016 5:52 pm

Non vorrei sbagliarmi ma il the verde mi sembra un alimento nocivo per il nostro gruppo. Il problema è eliminare pasta, pane e pizza e passare ad altri cereali quali grano saraceno. amaranto, quinoa. Io ho iniziato in tronco un lunedì mattina senza sgarrare di una virgola una tabella che mi aveva inviato una esperta.
Passare dal cappuccino e briosce al bar, a mangiare frittate con piselli o carne e insalata alle 7,00 del mattino, è dura i primi tempi. Poi ci si adatta

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  lorenzobg75 il Mer Lug 06, 2016 11:10 pm

Allora...
Io soffro invece di gastrite da reflusso biliare a causa del piloro danneggiato che resta sempre aperto facendo refluire la bile bello stomaco...quindi devo mangiare sempre poco,leggero e prendere farmaci procinetici per la nausea e lo svotamento gastrico rallentato...praticamente qualsiasi cosa mangio può galleggiare sullo stomaco per molte ore...la bile addirittura sempre..
Comunque io a colazione mi faccio una spremuta di due pompelmi ed un croccantino di arachidi...in quanto agli psicofarmaci io uso la paroxetina a dosi medio basse e da quando la prendo va un po meglio...quindi aspettiamo a dire che i farmaci non fanno niente e che le proteine di carne e uova fanno miracoli....
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 285
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Gio Lug 07, 2016 12:03 am

Lorenzo gli arachidi per noi sono veleno ed il pompelmo ti alza l'acidità gastrica al mattino.
Io sono 16 anni che prendo paroxetina e devo continuare perché ormai sono assuefatto. Tu sei guarito con la paroxetina? Io no! Sto meglio? Non credo in quanto sono ancora depresso. Sto meglio.in questo mese che in tutti i sedici anni precedenti, questo te lo posso mettere per scritto e giurare. Io non dico che sia la soluzione definitiva, io voglio provare a riprendere le redini della mia persona. Mi sono stufato di dare soldi a palate a psichiatri e psicoterapeuti, oltre ad impasticcarmi di chimica come un drogato . Poi ognuno è libero di fare ciò che crede.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  bukoski il Gio Lug 07, 2016 12:07 am

P.s. domattina ho messo la sveglia alle 5 perché devo lavorare su una pratica urgente. Due mesi fa non mi sarei svegliato neanche alle 9, 00.

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  Lost_in_a_moment il Gio Lug 07, 2016 12:12 am

bukoski ha scritto:Gruppo A. Persone con sistema immunitario non molto robusto. A livello psichico reggono poco lo stress prolungato, cadono in depressione frequentemente se male alimentate. Questo è quello che leggo sul libro

sìsì è vero mi becco subito infezioni soprattutto quando sono debole (quando facevo troppe serate alcolice ecc stavo male ogni 3x 2, se non mi copro bene in inverno subito raffreddore e tosse, se c'è un'influenza intestinale in giro la becco sempre).
Beh che cado in depressione anche, non so se sia per l'alimentazione, ma come descrizione fila abbastanza.
Però ad esempio mio papà e mio fratello che hanno lo 0 come te mangiano anche i sassi senza stare male.. pasta a cena, primo secondo dolci e nessun problema (mio padre ha 57 anni e digerisce quel che vuole, io 27 e se sforo pago.). . boh

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  Lost_in_a_moment il Gio Lug 07, 2016 12:15 am

magari è anche lo stile di vita, tu sei un fumatore? Mio papà non ha mai toccato una sigaretta in vita sua, se beve del vino due o 3 bicchieri mentre mangia, la birra solo nel pasto, e fuori pasto se capita che beve alcol è solo un digestivo o una correzione del caffè. magari è più robusto di me anche per quello, tipo bronchiti io le ho perchè fumo da più di 10 anni per quanto posso essere giovane è ovvio risultare più deboli!

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Depressione ed alimentazione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum