Come capire se si è depressi o no?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  Melan82 il Ven Feb 18, 2011 1:18 am

Ciao a tutti,
sono nuova di questo forum e ho trovato utilissima l'idea del forum in cui poter parlare di problemi legati a disturbi come depressione ed ansia.
Vorrei rivolgervi una domanda. Premetto che gli ultimi anni della mia vita sono stati tormentata: i miei si sono separati 3 anni fa, mia mamma è caduta in depressione e anche gli altri familiari ne hanno risentito. Io, dal mio canto, pensavo di sostenete tutti e tutto, ma non è stato così: due anni fa, dopo 1 anno dalla separazione non ho retto lo stress emotivo e non riuscivo a studiare, piangevo sempre, mangiavo poco e dormivo 12 ore per non pensare. Insomma era intollerabile. L'unica mia luce era lo stare al pc la sera a giocare ad un gioco di ruolo. Per finire in bellezza ho rotto anche la mia relazione con il mio ex ragazzo. Cmq mi sono ripresa da sola, ho ripreso ad uscire e ho terminato gli studi. In casa la situazione si è ristabilita dopo 3 anni di bassi profondi e di alternanaza di alti e bassi. Sono circa tre mesi che l'atmosfera è tranquilla e serena. Dopo la laurea sono stata occupata a fare varie cose, ma l'assenza di un lavoro"vero"mi annienta e spesso mi sento un fallimento...Ma arriviamo al dunque. Io sono una persona che soffre sin dall'infanzia di sbalzi di umore: a volte vengo presa da "un male di vivere" che mi getta in un profondo sconforto e che mi fa vedere tutto nero...prende il sopravvento da solo e invade i miei pensieri, facendomi concentrare solo sulle cose negative nella mia vita: rimugino per giorni sino a che mi stanco talmente tanto mentalmente che alla fine torno a stare bene. Sembra di avere un demone che ti fa del male, ma questo demone è dentro di me, sono io, ma una me stessa che non riconosco quando mi sento bene. Con sentirmi"bene"non intendo euforia o felicità, ma uno stato d'umore normale. A volte quando questo "demone"è+debole controllo i miei pensieri e se ne va...ma a volte mi è impossibile gestirlo. Io so che capita a tutti di avere sbalzi di umore, ma passo mesi in cui ad uno stato"normale" alterno sbalzi continui da una settimana all'altra o da un giorno all'altro o all'interno dello stesso giorno. Litigo in continuazione e spesso mi viene detto che se non ci fosse un motivo ce ne sarebbe un altro a cui mi legherei in quei momenti x discutere. Mi viene detto che non sono mai contenta e che mi lamento sempre. A me sembra di avere dott.jekyll e mr.hyde nel mio corpo. In questo momento non ho questi sbalzi d'umore e li descrivo come un ricordo come se appartenessero ad altre persone: è normale? Questa è la prima domanda.
Seconda domanda: un mese fa ho attraversato appunto questi sbalzi di umore, ma soprattutto non riuscivo ad uscire dall'umore negativo: mi alzavo sempre con un pò di angoscia, dormivo per non sentirla, pianegevo tutte le mattine appena alzata, ero insensibile e indifferente alle cose piacevoli e avevo questo senso di estraneità da me stessa. Anche a questo giro piangevo e litigavo per un nonnulla. E'vero che prima ero occupata da lavoro e laurea e adesso sono completamente scarica e devo inventare come passare il tempo...però così era un incubo. Un giorno ero in giro per faccende burocratiche e trannevo a stento le lacrime dopo una discussione per un sciocchezza con il mio ragazzo. Appena sono tornata a casa mi sono fatta portare dal mio medico di famiglia (una donna) e anche lì non trattenevo le lacrime. Ho spiegato cosa avevo, mi ha capita e mi ha prescritto un antidepressivo (serenafil o una cosa del genere) perchè sosteva che avessi una depressione acuta. Il mio ragazzo non vedeva di buon occhio l'uso dei farmaci e diceva di farcela da sola, mentre lei ha capito che io non riuscivo a gestire le mie emozioni...proprio per questo dopo essere stata da lei e aver sentito di avere una via d'uscita mi sono sentita stare meglio. E'passato un mese e non ho preso quei farmaci, ma vivo nel terrore di ricadere nell'ombra. Stasera per l'appunto , nonostante abbia passato l'intero pomeriggio fuori e durante la settimana sia uscita sono stata assalita da ansia e depressione con pianto e idee negative. Non mi sento "nel baratro", ho ripreso subito il controllo emotivo, ma non riesco a stare sola con me stessa. Cerco di stare meno tempo possibile in casa e spesso torno alle 10 di sera dopo la palestra. Oggi sono rientrata alle 8, dopo un pomeriggio passato serenamente fuori e x me stare tante ore in casa è stato un incubo. Secondo voi cosa dovrei fare? Inizio i farmaci o no? So che a volte è ciclico lo stare bene e poi avere sintomi depressvi...però non mi sento così grave...
Scusate mi sono dilungata, ma era per fare capire bene la mia situazione.
Buonanotte e un bacione a tutti Smile

Melan82

Numero di messaggi: 6
Data d'iscrizione: 17.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  merla il Ven Feb 18, 2011 1:52 am

Melan82 ha scritto: Secondo voi cosa dovrei fare? Inizio i farmaci o no?

Parla con uno specialista se non ti senti bene. è la cosa migliore da fare, perché spesso il medico di famiglia non ha le competenze per fare una diagnosi e tantomeno per dare una terapia (poi magari è specializzata in psichiatria e mi rimangio tutto).

Cmq se non ti senti bene, la cosa migliore è prendere un appuntamento al cim o con un privato e parlarne con loro.
Da quello che dici puoi avere dei problemi che magari è più adatto seguire con una terapia farmacologica e/o psicologica, come anche potresti non avere niente e semplicemente avere sbalzi umorali e crisi di pianto come hanno tutti. Quindi purtroppo qui risposte in merito non ne avrai.

Ti ripeto, non c'ero e quindi posso benissimo sbagliarmi, ma una diagnosi di depressione acuta fatta così a un primo incontro durante una crisi di pianto, dopo un periodo di stress come laurea, a me sembra un po' aleatoria. Magari uno psichiatra prescrive degli antidepressivi fin dalla prima volta ma sinceramente una diagnosi così al primo incontro mi sembra un po' difficile per chiunque, per cui appunto, se non ti senti bene, parla con uno psichiatra.
Il malessere che descrivi però sembra davvero da manuale quanto anche descritto in modo impersonale: ora, a parte che dopo un periodo di stress familiare, dopo la laurea ecc. ecc. uno può benissimo sentirsi stanco e giù senza necessariamente essere malato, poi in realtà tutte le depressioni sono soggettive e diverse. Alla fine dei conti, se da una parte ti senti male, dall'altra hai un ragazzo, esci, vai in palestra, tutte cose buone, no?

Insomma non fissarti di soffrire di depressione prima del tempo, se ne senti davvero la necessità affronta il problema seriamente (il che vuol anche dire non sperare che in un forum ti si possa rispondere se prendere i farmaci o meno oppure vuol dire fregarsene se qualcuno ti dice che devi farcela da sola quando non ce la fai). Ma non dire gatto se non ce l'hai nel sacco.
Facci sapere.

merla

merla

Numero di messaggi: 1732
Data d'iscrizione: 09.01.08
Età: 39
Località: Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

:)

Messaggio  Melan82 il Ven Feb 18, 2011 2:04 am

merla ha scritto:

Parla con uno specialista se non ti senti bene. è la cosa migliore da fare, perché spesso il medico di famiglia non ha le competenze per fare una diagnosi e tantomeno per dare una terapia (poi magari è specializzata in psichiatria e mi rimangio tutto).

merla

Grazie Merla per la tua risposta. Indubbiamente ho passato un periodo stressante dopo anni negativi ed è proprio x questo che ho dei dubbi sulla diagnosi. Per quanto riguarda lo specialista ho preso appuntamento al CUP e me lo hanno dato a metà aprile Mad , per questo,vedendo che stavo meglio, ho aspettato ad assumere farmaci.

Non pretendo che voi possiate fare una diagnosi, so bene che non è questa la sede, ma parlarne mi aiuta a stare meglio e mi interessa avere anche un vostro riscontro o parere sulla cosa, condividerla e vedere se ci sono tratti comuni. Più che la depessione in sè mi preoccupano questi sbalzi di umore che ho da quando ero piccola:devo capire se sono caratteriali o rientrano in qualche categoria di diagnosi: non riesco a venirne a capo, ma mi fanno vivere male e danneggiano anche i miei cari. Per il resto sì, ho una vita attiva e questo di sicuro è positivo...nulla a che vedere con qualche anno fa! Very Happy
Grazie ancora della risposta! Ciau Wink

Melan82

Numero di messaggi: 6
Data d'iscrizione: 17.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  mmm il Ven Feb 18, 2011 7:34 am

Ciao Melan82.

Non sono in vena/condizione di elaborare in maniera particolarmente approfondita, comunque se ho capito bene tu ci chiedi di aiutarti a distinguere il normale dal patologico. Prima di tutto ti dico: non è facile! Ora io ricordo di aver letto un frase interessante a riguardo "su Internet" ma purtroppo non mi ricordo dove ne riguardo a quale particolare disturbo psicologico o psicomotorio. Comunque, più o meno metteva il limite in questo punto: se il disturbo permette comunque di vivere una vita "completa", se non ti ostacola in maniera significativa nei rapporti con gli altri e il tuo "funzionamento" in generale, oppure no.

Quindi la domanda che io mi farei è questa: questi disturbi, mi stanno ostacolando in maniera significativa nel condurre la mia vita con familiari e amici? Mi ostacola significativamente nella ricerca di un impiego? O è un capo espriatorio per problemi che invece magari vengono da fuori (vedi, riguardo al lavoro, con una disoccupazione giovanile del 30% circa, dimmi, secondo te il 30% dei giovani sono inadatti, patologicamente inabilitati al lavoro, o è questo sistema che non funziona?).

Ovviamente solito disclaimer, non sono un esperto, la mia casistica consta in solamente me stesso, magari ho scritto solo cavolate, nessuna responsabilità ecc... ecc... magari uno psichiatra o uno psicologo di persone con i tuoi problemi ne hanno incontrate altre mille e possono darti qualche consiglio più utile e testato.

Ciao

mmm

Numero di messaggi: 568
Data d'iscrizione: 31.03.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  merla il Ven Feb 18, 2011 9:06 am

- prova al Centro di Salute/Igiene Mentale della tua zona. Dovrebbe essere ad accesso diretto.

- le diagnosi sono in sé qualcosa di labile, nell'ambito della salute mentale ancora di più. Il loro scopo è sostanzialmente definire una categoria, il che permette di indirizzare sia dal punto di vista terapeutico ed è una sorta di linguaggio comune che consente ai diversi interessati (medici, terapeuti, ecc.) di parlare tra di loro.
Possono esistere dei sintomi "oggettivi" (tipo il rallentamento motorio o lo stare sempre a letto) o dei parametri ben definiti in generale nella salute mentale, ma - oer fortuna - il criterio determinante nella cura dei disturbi dell'umore è quanto tu ti senti bene/male in un certo stato d'animo.

Per questo ti facevo notare come i tuoi sintomi siano da manuale. Non esiste (secondo me per fortuna ma mi fermo perché la questione dei diritti del malato psichico non vorrei doverla moderare Very Happy) una radiografia, un anticorpo o un confine netto tra salute e malattia, esattamente come un forte elemento terapeutico sia la psicoterapia, che è un po' difficile definire cura piuttosto che crescita personale.
In ogni caso anche una persona con un disturbo ben definito fa un lavoro su se stesso per imparare a conviverci e a tenerlo presente. Anche il depresso o il bipolare più grave o più patologicamente ben definito, imparano a convivere con certe loro fragilità esattamente come ognuno dovrebbe/potrebbe imparare a convivere con i propri tratti caratteriali. Anche i farmaci molto spesso sono un mezzo semplicemente per non farsi prendere troppo da se stessi.

merla

Numero di messaggi: 1732
Data d'iscrizione: 09.01.08
Età: 39
Località: Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  marco7 il Ven Feb 18, 2011 9:28 am

se hai una depressione oltre ai farmaci sono utili colloqui con uno specialista (psicologo o psichiatra). Purtroppo l'appuntamento per metà aprile è ancora molto lontano e lascia supporre che questi colloqui se avverranno non saranno molto frequenti.

Farti una diagnosi su un forum da parte di non professionisti non è molto appropriato, dovresti vedere se hai la possibilità di vedere uno specialista prima di metà aprile, non so se chiedere alla tua dottoressa può servire.

marco7

Numero di messaggi: 329
Data d'iscrizione: 12.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Risposta

Messaggio  Melan82 il Ven Feb 18, 2011 11:56 am

Ancora una volta ringrazio tutti per le loro risposte.
Attualmente il mio stato mi permette di vivere una vita"normale" e da questo punto di vista mi sento star bene. So che la mancanza di un lavoro può gettare nello sconforto e che forse sia solo questa la causa del mio star male, però l'altro mese è stato davvero un inferno, facevo quello che volevo fare, uscivo, etc. ma sempre con quel velo grigio davanti agli occhi, sempre con l'angoscia e di sicuro questo non mi faceva vivere bene. Io ho solo paura che dopo la pausa di normalità io torni a stare male. Attualmente mi sento un pò giù, ma non sono a pezzi. Per quanto riguarda gli sbalzi d'umore mi sono chiesta spesso se si tratti di variazioni fisiologiche oppure no, in ogni caso penso anche io che uno psicologo possa aiutarmi a gestirli.
Vi terrò aggiornati!!! Very Happy Grazie ancora! Wink

Melan82

Numero di messaggi: 6
Data d'iscrizione: 17.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Sintomi

Messaggio  SalvioX il Ven Feb 18, 2011 4:15 pm

Ti riporto parte del post nel mio blog circa i sintomi:

I sintomi della depressione sono i seguenti:
Secondo il DMS III, Manuel diagnostique et statistique des troubles mentaux (manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali), per poter diagnosticare correttamente la depressione occorre avere almeno cinque dei seguenti sintomi, tutti i giorni, per almeno due settimane:

Umore triste, depressivo, che persiste tutta la giornata, per più giorni.
Perdita di appetito, bulimia, importanti modificazioni di peso.
Insonnia o eccesso di sonno, risvegli notturni o precoci.
Agitazione o rallentamento psicomotorio.
Perdita di interessi o del piacere nel fare le attività abituali (anedonia), abbassamento dell'attività sessuale.
Perdita di energia, affaticamento.
Sentimento di indegnità, d'autoaccusa, sensi di colpa eccessivi o inappropriati, pessimismo, tendenza a vedere tutto nero, svalorizzazione personale.
Diminuzione dell'attitudine a pensare o a concentrarsi.
Pensieri di morte, pensieri suicidi.

SalvioX

Numero di messaggi: 59
Data d'iscrizione: 22.09.10

Vedere il profilo dell'utente http://aldiladelladepressione.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  Pavely il Sab Feb 19, 2011 11:45 am

Io penso una cosa...

Non siamo medici e dare diagnosi, effettivamente, è impossibile...

Però, vorrei, davvero, dare la mia opinione personale. Nelle tue parole ritorna, tante volte, il tema dei "sbalzi d'umore".

A ragionarci, in Medicina, esiste una qualità della "personalità" che è chiamata: "Stabilità emotiva e psichica". Essere ragionevolmente "stabili" (o come dice Suggestione "resilienti") credo sia ciò che concepiamo come "normalità".

Il fatto è questo: la stabilità emotiva nasce quando si vive in un Ambiente "metodico", "pacato", "tranquillo". Ambiente che, naturalmente, è esteriore... (la Famiglia, il luogo di lavoro...) ma che, anche, è interiore (il nostro Universo emozionale).

Tu scrivi che vieni da 3 anni di Ambiente famigliare "difficile".

I tuoi si sono separati, hanno litigato, avranno (immagino) alzato la voce...

E in questo ambiente, giustamente, come potevi essere "metodica", "lavoratrice", "tranquilla"?

Non potendo vivere la tua "metodicità", la tua "buona coscienza nel lavoro", come puoi essere Serena emotivamente?

La Serenità emotiva nasce, lo spiegava il primo Presidente della Repubblica italiana, Luigi Einaudi, nasce quando possiamo dedicarci all'Educazione, all'Istruzione al Lavoro con la massima tranquillità.

E tu, per varie ragioni famigliari, non hai potuto.

E' stato stressante...

§

Pure: la vita è questo...

Smile

Vedrai: la situazione si calmerà... e quando si calmerà, vedrai che la tua Stabilità emotiva potrà vivere liberamente...

Un abbraccio.

Smile


Pavely

Numero di messaggi: 952
Data d'iscrizione: 02.04.08
Età: 38
Località: Roma

Vedere il profilo dell'utente http://storiadipavely.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  Melan82 il Sab Feb 19, 2011 1:30 pm

SalvioX ha scritto:Ti riporto parte del post nel mio blog circa i sintomi:
I sintomi della depressione sono i seguenti:

Grazie Salvio,
io questi sintomi li ho avuti per un mese (non tutti chiaramente!!!), ora mi sento ogni tanto giù, ma le emozioni, al contrario di prima, sono abbastanza gestibili. Non ci capisco + nulla!!!! Sad

Melan82

Numero di messaggi: 6
Data d'iscrizione: 17.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  Melan82 il Sab Feb 19, 2011 1:37 pm

Pavely ha scritto:

Vedrai: la situazione si calmerà... e quando si calmerà, vedrai che la tua Stabilità emotiva potrà vivere liberamente...

Un abbraccio.

Smile


Ti ringrazio Pavely per le tua parole, che sono molto confortanti. Sono d'accordo con quanto dici...ho vissuto anni angosciosi enon è stato sempre facile. Il mio problema è che questi sbalzi di umore li ho sempre avuti (che io ricordi a 10 anni avevo i primi sintomi) e anche mio padre ne soffre allo stesso mio modo..quindi credo ci sia una base genetica. Se a questa personalità che definirei "portata verso il malumore" si aggiungono anche cause esterne la vita è intollerabile...ma la vita è fatta di momenti tristi o difficili. A volte mi sento inadatta a stare nel mondo, sento che qualunque cosa riesce a ferirmi. Mi sento forte perchè nonostante tutto vada avanti, ma anche debole, perchè mi sento piena di tagli interiori. Mi chiedo se anche le altre persone abbiano gli stessi miei vissuti....mi sento sempre diversa e inadeguata e ciò mi ferisce perchè allo stesso tempo mi sento ambiziosa....che confusione!!!!
Grazie di cuore per la tua risposta piena di speranza!!!! Baci

Melan82

Numero di messaggi: 6
Data d'iscrizione: 17.02.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come capire se si è depressi o no?

Messaggio  SalvioX il Dom Feb 20, 2011 6:28 pm

Melan82 ha scritto:
SalvioX ha scritto:Ti riporto parte del post nel mio blog circa i sintomi:
I sintomi della depressione sono i seguenti:

Grazie Salvio,
io questi sintomi li ho avuti per un mese (non tutti chiaramente!!!), ora mi sento ogni tanto giù, ma le emozioni, al contrario di prima, sono abbastanza gestibili. Non ci capisco + nulla!!!! Sad

Probabilmente allora non si tratta di depressione vera e propria ma di un periodo un po' di 'bassa marea'. Oppure si tratta di un tipo di depressione che si chiama 'distimia', fai una ricerca su google se vuoi. Comunque prevenire è meglio che curare: chiedi al tuo medico!

SalvioX

Numero di messaggi: 59
Data d'iscrizione: 22.09.10

Vedere il profilo dell'utente http://aldiladelladepressione.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum