Ciao, sono nuova.

Andare in basso

Ciao, sono nuova.

Messaggio  Gius il Sab Ott 27, 2018 10:50 pm

Ciao, sono nuova qua e volevo tastare un po' il terreno per capire se i forum possono aiutarmi in qualche modo a capire cosa mi sta succedendo in questo periodo.
Non mi sono mai definita depressa, anzi, ho sempre detto (e pensato) di essere la persona più serena del mondo.
Solo che, ultimamente, sta andando tutto male, qualsiasi cosa mi capiti finisce sempre in un disastro completo.
"Sei ancora una ragazzina, è una fase, poi passa, ancora non sai cosa significhi affrontare il mondo".
Ogni volta che chiedo aiuto queste sono le uniche cose che le persone riescono a dirmi per liberarsi in fretta di me.
E, va bene, non sarò un'adulta fatta e finita, ma a 17 anni avrò il sacrosanto diritto di non sentirmi più una bambina.
Anche perché, cavolo, io del mondo ho già imparato qualcosa.
Tutto il mondo nella sua 'bellezza' mi si è buttato addosso a 11 anni, quando dopo sei mesi di solitudine tra le quattro mura giallognole di una stanza del reparto di oncologia, mio padre è morto.
Cavoli, che bell'inizio per raccontare una storia.
Patetica, sì, ma pur sempre una storia.
Ovviamente a 11 anni non riuscivo ancora a capire cosa stesse succedendo alla perfezione, ero al corrente del fatto che mio padre era morto e (nonostante abbiano lottato fino all'ultimo per tenermelo nascosto) perché, però soffrivo, in un modo inimmaginabile e non c'era nessuno lì con me a dirmi che sarebbe andato tutto bene.
Da lì in avanti la mia vita ha cominciato a fare davvero schifo.
Ero sempre stata una ragazzina sola, non avevo alcun tipo di talento, facevo schifo a scuola, non ero carina, insomma, ero un roito ritardato.
Però poi la solitudine si è fatta pesante.
Finalmente il primo anno di liceo, qualcosa è cambiato. Avevo amici, iniziavo a uscire piano piano dalla bolla in cui mi ero nascosta per evitare di rimanere di nuovo inculata dalla vita, e tutte le altre bellissime scoperte che si fanno al primo anno di liceo.
Mi ero fatta anche un migliore amico.
Mi fa davvero male parlarne.
Era una persona davvero speciale, potevo parlargli di tutto, sfogarmi, ubriacarmici e riderci insieme.
Era perfetto.
Uscivamo, ci divertivamo e ci sentivamo un sacco.
Era il primo spiraglio di felicità che intravedevo nel buio della mia solitudine.
Quando non c'era la mia famiglia, c'era lui.
Quando volevo solo starmene buttata nel letto tutta la vita, c'era lui.
C'era sempre per me e io per lui.
Ho passato due anni stupendi, i più belli della mia vita.
Gli unici belli, da quel che ricordo.
Solo che, poi, ho dovuto cambiare scuola.
E nonostante io ci credessi DAVVERO che saremmo rimasti amici come prima, è cambiato tutto.
Ci siamo allontanati, senza che io me ne rendessi conto.
Mi sono accorta solo quest'estate, dopo un intero anno, che se non mi facevo viva io, lui non c'era.
E mi sono sentita male, di nuovo.
Dopo tre anni di assoluta felicità, tornavo in quel baratro buio e profondo da cui ero uscita aggrappandomi a lui.
Gli ho parlato chiaro TRE volte durante tutta l'estate: se non faceva qualcosa anche lui per mantenere questa relazione, non avrebbe avuto senso nemmeno per me farlo.
Solo che io sono una persona debole.
Io avrei fatto davvero di tutto per lui.
E lui, nulla.
Sono proprio scema, nevvero?
Non so nemmeno io come poter descrivere quello che provo quando ci penso.
La persona a cui più tenevo al mondo, aveva fatto qualcosa che nessuno mi aveva mai fatto.
Insomma, mi avevevano ingannato, pugnalato alle spalle, avevano rotto con me, mi avevano dato degli ultimatum.
Ma nessuno, in vita mia, mi aveva mai abbandonato.
E sapere che proprio la persona che più amavo (nel senso più puro del termine) al mondo lo aveva fatto ha avuto delle pesantissime conseguenze su di me.
Mi sono di nuovo chiusa in me stessa.
Non esco, non mangio, a volte nemmeno bevo.
Sto nel letto giornate intere a riflettere.
A volte ho pure sfiorato con il pensiero il suicidio, che, in ogni caso, non farei mai. È da codardi.
Sono iniziati gli attacchi di panico, l'isolamento, la rabbia e, infine, l'apatia.
Non riesco a provare niente.
Solo a volte, tra cui ora, che ne sto parlando, sento un enorme peso sul petto e piango.
E mi arrabbio.
Tutto in un momento solo, poi passa e per giorni, settimane non provo NULLA.
Anzi, se devo essere sincera, nemmeno quando piango, a parte i primi minuti, provo qualcosa.
Diventa solo qualcosa di meccanico, che non riesco a fermare.
Come ho già detto, io non penso di essere depressa, nonostante alcuni, pochissimi, che ci sono già passati, me lo abbiano detto.
Io ho paura della depressione.
Ho paura perché è una cosa troppo grande che non penso riuscirei a sopportare.
Ho paura perché già ora non vedo un futuro davanti me, solo nero.
Ho paura, perché già mi sento sola.
Ho paura, perché già mi insultano, mi picchiano perché sono diversa. Perché a volte mi vesto da uomo, per fingere di una vita diversa da quella che sto vivendo, per sentirmi meglio con me stessa, perché a volte so di essere nel corpo sbagliato e fa male.
Ho paura, perché già vedo tutto buio, intorno a me.
E non so come fare.
Ciao.

Gius

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 27.10.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Ciao, sono nuova.

Messaggio  dopa il Dom Ott 28, 2018 6:03 pm

Ciao Gius Smile
Ho letto la tua storia e mi dispiace molto per quello che ti è successo, sopratutto per tuo padre.
Hai detto bene comunque, il suidicio è da codardi, idee del genere non devono nemmeno passarti per la testa. Sei una persona forte, questo si capisce da quello che hai scritto... quindi tira fuori le palle.
Mi dispiace per il tuo amico,,, ma quanto sei distante da lui? Molto? Non riuscite più a vedervi per niente?
Comunque credo sia normale che quando ci si allontana troppo dalle persone, il legame che c'era prima tende col tempo ad affievolirsi... io personalmente non avrei dato un ultimatum al tuo amico, avrei semplicemente cercato di mantere vivo il rapporto. So che ti ha fatto molto male scoprire questa cosa... ma prendersela con lui forse peggiora solo le cose.
Questa ovviamente è solo una mia personalissima e insignificante opinione.
Parlo così perchè avevo tanti amici, con alcuni avevo un legame più stretto e con altri meno, da quando ho cominciato a stare male e a non uscire più di casa se non per fare la spesa od andare a lavorare, nessuno mi cerca più.
Questo perchè non mi sono fatto più sentire... all'inizio mi chiamavano e mi cercavano, (seppur poco) per chiedermi se uscivo ma io dicevo loro che stavo male e non me la sentivo. Dopo la terza o quarta volta non si sono fatti sentire più, perchè tanto sapevano gia la risposta.
Ce ne sono solo 2, che sono quelli con cui avevo un legame più stretto di tutti, che raramente, (tipo una volta ogni 3 mesi) vengono a trovarmi a casa senza nemmeno chiamarmi, così di sorpresa. Mi sono accorto che sono cambiati, cioè, il rapporto che c'era prima non è più lo stesso, ma è normale, dopo due anni che non ci si vede, Le relazioni vanno coltivate come delle piante di pomodori... se non te ne prendi cura per molto tempo, appassiscono e muoiono.
Se le trascuri per un po' appassiscono e basta, poi torni ad innaffiarle e si riprendono, ma ci vuole tempo perchè riprendano il loro vigore.
Dire al tuo amico dopo molto tempo che non vi sentivate che se non si sarebbe fatto più sentire non avrebbe avuto senso continuare la relazione, secondo me è stato un po' come trascurare una pianta di pomodori rigogliosa e forte, non affiarla più, non potarla ecc. per molto tempo, poi un bel giorno tornare dalla pianta in fin di vita e pretendere che con un po' d'acqua dovesse fare tanti bei pomodori succosi e maturi entro sera, se no l'avresti tagliata e buttata via. Ci vuole tempo e pazienza, ma se continui ad annaffiarla e a prendertene cura giorno dopo giorno, se non è in condizioni irreparabili, torna ad essere bella rigogliosa come prima  Smile
Forse sei ancora in tempo, io fossi in te gli chiederei scusa dicendo che per te era un brutto periodo e non che non avresti dovuto prendertela così con lui in quel modo... e piano piano ricomincerei a ricostruire il rapporto.  Smile
Ma anche questa ovviamente è solo la mia personalissima e insignificante opinione   Laughing   (mamma mia come son brutte ste faccine però lol)

Sono sicuro comunque che riuscirai a trovarti anche nuovi amici nella tua zona. Anche più di uno  Smile
Se ce l'hai fatta una volta, puoi rifarlo tranquillamente, fidati  Smile
Devi credere in te stessa se no sei perduta, Ognuno di noi ha un potenziale immenso che gli permette di fare tutto quello che vuole, ma spesso viene assopito proprio da noi.

Non ho ben la capito la parte in cui dici che ti picchiano... chi ti picchia? E perchè?
Anche la parte in cui dici che ti vesti come un maschio non l'ho ben capita sinceramente.
avatar
dopa

Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 26.10.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Ciao, sono nuova.

Messaggio  Gius il Dom Ott 28, 2018 9:06 pm

Ciao Dopa...
Grazie per i consigli, con il mio migliore amico, vedo di prenderla come dici tu e vediamo, anzi, speriamo.
Come ho già detto è (era?) una parte fondamentale della mia vita e non sapevo bene come affrontare la questione.
Comunque, si, soffro, perdonami il termine, di bullismo da mesi ormai, solo perché ho un genere diverso da quello della maggior parte delle persone della mia città.
Capita spesso durante le lezioni che mi accerchino alcuni ragazzi della mia classe e che, oltre ad insultarmi certe volte arrivino anche alle mani, nonostante io provi a difendermi.
Non ho mai alzato le mani su nessuno, penso che sia solo un modo per far riconoscere alle altre persone la propria deficienza intellettuale, però a volte il segno rimane ed è difficile da nascondere.
Mi vesto come un ragazzo perché a volte mi capita di sentirmi più maschio che femmina e il mio comportamento cambia in conseguenza.
Spero che ti sia più chiaro, grazie per il supporto

Gius

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 27.10.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Ciao, sono nuova.

Messaggio  dopa il Gio Nov 01, 2018 10:44 pm

Penso che non dovresti mai farti mettere i piedi in testa da nessuno. Ok, capisco quello che vuoi dire quando dici che non alzi le mani contro di loro per fargli riconoscere la propria deficienza intellettuale, ma se non reagirai quelli non si fermeranno secondo me. Devi trovare un modo per reagire contro quei bulli e non mi riferisco necessariamente ad alzare le mani. Sei una persona intelligente, di sicuro un modo per fargli capire di che pasta sei fatta lo troverai.
Tienici aggiornati su come prosegue la faccenda... sia con i bulli, sia con il tuo amico ok? Smile
avatar
dopa

Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 26.10.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Ciao, sono nuova.

Messaggio  Stef il Dom Nov 04, 2018 11:00 pm

Ciao Gius,
come stai? Mi ha colpito la tua storia. L’amicizia, sì, l’amicizia... ho avuto tanti amici e amiche, amicizie complici, profonde, intime, di tutto, di più. Singolarmente ma anche in gruppo, due, tre, quattro. Ho avuto il miglior amico e la miglior amica. L’amicizia a volte interrotta per lontananza, l’ho ripresa anche dopo anni, questo dipende dall’altro (se poi riprende) ma il primo passo l’ho sempre fatto io.
Non sono un medico, ma non penso sia depressione, però una figura tutoriale come un terapeuta può essere d’aiuto perché permette di parlare, di chiarirsi, di prendere coscienza. L’una cosa non esclude l’altra. In più puoi fare tutto, tipo una bella disciplina marziale, sportiva – palestra o meno – per socializzare, per avere occasioni di una nuova amicizia ed avere più sicurezza nei confronti degli altri. Qualsiasi cosa, qualsiasi corso, via, cammino, tutto è nostro, tutto.
Io credo nell’amicizia uomo donna, c’ho fatto un libro (una storia inventata) ma anche in quella dello stesso sesso. Ci vogliono tutte e due, sono diverse e noi ne abbiamo bisogno.
In bocca al lupo e scrivi, qui e altrove.
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1016
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 64
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Ciao, sono nuova.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum