regolarità del sonno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

regolarità del sonno

Messaggio  beccaccino69 il Mar Lug 05, 2016 5:16 pm

ciao a tutti sono dario 47 anni. da circa 15 anni soffro di disturbi della mente, prima una più grave forma psicotica ora negli ultimi anni ansia e depressione.mi sono sempre curato sia psicoterapia che psicofarmaci (ora prendo per l'ansia delorazepam e felison, per la depressione citalopram: il tutto a dose che il mio terapeuta definisce media). mi rendo conto vivendo giorno per giorno che se la giornata parte dopo 7-8 ore di sonno notturno tutto va abbastanza bene....ma se le ore sono 4-5 parte tutto storto non ho voglia di alzarmi e lavarmi, partono pensieri negativi su me stesso e poi ansie di fare qualunque cosa implichi uno 0,5 di responsabilità di stare al mondo fosse anche fare la spesa o salutare i parenti insomma tutta la giornata ripiegato su me stesso e le mie cacchine. vorrei sapere se anche a voi succede questo o simile grazie

beccaccino69

Numero di messaggi : 26
Data d'iscrizione : 02.04.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: regolarità del sonno

Messaggio  Roby89 il Mar Lug 05, 2016 8:10 pm

Ciao Dario,

Personalmente mi succede ma indipendentemente dl fatto che dorma 4 o 8 ore. Mi sveglio sempre almeno mezz'ora prima di alzarmi ma nel mio caso perché mi fa schifo tutto ciò che mi circonda e non sono soddisfatto per niente della mia esistenza.
Nel tuo caso, la depressione porta tra i sintomi principali, solitamente, la sensazione di fatica e di impossibilità nel fare ogni cosa associata alla paura di avere anche piccolissime responsabilità.
Anche io ho passato momenti di apatia totale e quasi intere giornate sul letto.  E lo farei farei anche adesso se non mi dessi semplicemente dei finti impegni con cui occupare il tempo.
Alla fine le cose però credo che le fai, quindi almeno questi sintomi riesci a combatterli.
C'è anche gente che si fa sopraffare invece.

Buona giornata

Roby89

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 30.07.14
Età : 27
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: regolarità del sonno

Messaggio  bukoski il Mar Lug 05, 2016 10:19 pm

Ciao Dario, il riposo ed il sonno sono fondamentali per tutti, figurati per i depressi. Tra dormire 5 ore e dormirne 8 camvia parecchio. Per diversi anni tutte le notti mi sono svegliato alle 3 e 14 puntuale come un orologio svizzero ne un minuto di più o meno. Incredibile. Non riuscivo ad addormentarmi prima dell'una di notte. Fai tu i conti. Il mio cervello si regolava automaticamente al cambio dell' ora legale. Se adesso non prendo un farmaco per dormire, mi sveglio alle 3, 14!. Non riuscivo più a prendere sonno. Se restavo a letto venivo sopraffatto dal tintinnio, ne hai mai sentito parlare? È come.un martello che batte.in un incudine in continuazione. Dovevo alzarmi e camminare. Uscivo in piena notte e camminavo. Ormai ero diventato amico dei poliziotti, carabinieri e guardie giurate. La mattina andavo a lavorare distrutto e alla prima fonte stressogena diventavo una belva!FoFortunatamente lo psichiatra mi trovò dopo due tentativi il farmaco giusto per dormire altrimenti sarei impazzito. Bisogna dormire e dormire bene

bukoski

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: regolarità del sonno

Messaggio  Owl il Mar Lug 05, 2016 10:27 pm

io alterno periodi di ipersonnia ad altri di iposonnia, ciascuno della durata di qualche giorno. Il fatto è che da anni ormai ho preso l'abitudine di vegliare fino all'alba e dormire parte della mattina e del pomeriggio (se trovassi lavoro sarebbe semplice perdere questo vizio). I miei ritmi circadiani sono decisamente scombussolati Sleep Shocked
avatar
Owl

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 34
Località : Rieti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: regolarità del sonno

Messaggio  egave il Mer Lug 06, 2016 12:18 am

come puoi notare dall'ora in cui ti scrivo anche io ho problemi d'insonnia.
durante il periodo scolastico,a causa del cambio della scuola,mi sono trovata a studiare per recuperare un trimestre di ben 12 materie.
avevo associato le 2 ore di sonno a questo forte stress,ma anche ora che sono in vacanza fatico ad andare a letto prima delle 5 e a svegliarmi dopo le 9,ritrovandomi a dormire il pomeriggio.
per un sonno tranquillo,visto che riesci a dormire 7-8 ore,ti consiglio la melatonina,ho riscontrato un notevole miglioramento,ma purtroppo non posso associarli a dei farmaci che prendo in questo periodo (antibiotici e altre pastiglie per la pressione bassa ecc.)
avatar
egave

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: regolarità del sonno

Messaggio  merla il Mer Lug 06, 2016 9:48 am

Prima di star male male, dormivo come un sasso, 8-9 al giorno, e non avevo neanche bisogno di essere regolare con i ritmi sono-veglia; poi quando ho iniziato a star male, l'insonnia è diventato un sintomo praticamente costante, e molto pesante, perché appunto, come dici tu, dormendo poco o non riuscendo proprio a dormire, la giornata dopo per me diventa pesantissima e non solo per la stanchezza fisica, ma anche e forse soprattutto per i brutti pensieri e il cattivo umore.

Infatti finché ho preso farmaci, ho sempre preso anche sonniferi, più o meno forti; oggi che farmaci non ne prendo più, generalmente dormo 5/6 ore per notte, salvo in vacanza quando riesco a dormire un pochino di più. ma non come una volta. In parte è perché ho 40 anni e non 20 e il sonno un po' peggiora; in parte sono convinta, anche per altre ragioni, che gli anni di farmaci abbiano contribuito a scassarmi il ritmo del sonno e del riposo.
E tra l'altro, mi ricordo, che in ogni caso quando prendevo farmaci per dormire, non riuscivo a riposare tanto bene: sicuramente riposo più adesso in 5 ore senza farmaci, che qualche anno fa quando dormivo qualche ora in più ma in modo indotto. Credo che, prendendo farmaci, dormire 7/8 ore diventi indispensabile per stare bene, proprio perché è meno riposante.

Considerato che poi in genere, le benzodiazepine danno tolleranza dopo un certo tempo, se prendi il felison da tanto, potresti magari provare a chiedere al medico se non può darti un'altra medicina, più o meno equivalente, per garantirti di dormire bene. Dipende un po' dalla risposta di ognuno, ma per esempio nel mio caso - rispondevo bene alle medicine, ma sviluppavo anche molto in fretta tolleranza (e anche dopo un anno o due che avevo smesso di prenderli, certi ansiolitici e certi sonniferi per me erano poco più che acqua fresca e probabilmente sarà sempre così) -  era essenziale ogni tot di tempo cambiare principio attivo. O altrimenti passare a dosi più alte, ma non si è mai rivelata una grande strategia per affrontare il problema.
avatar
merla

Numero di messaggi : 2104
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 41
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: regolarità del sonno

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum