Sono sempre piú strano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sono sempre piú strano

Messaggio  Pincopallino il Gio Lug 23, 2015 11:18 pm

Ciao ragazzi. Mi sono appena iscritto a questo forum perché vorrei avere il vostro aiuto per capire meglio la mia situazione.
Ho quasi 17 anni e ho sofferto di depressione per anni, si puó dire che fino a 13 anni ho avuto pochi amici e quei pochi che ho avuto li vedevo solo a scuola.
Sono sempre stato molto timido e questo mi ha sempre condizionato nelle amicizie.
I miei genitori non mi hanno mai fatto mancare nulla in termini materiali quindi su questo non mi posso lamentare...Ma sono stati comunque dei pessimi genitori, fin da quando ho memoria me li ricordo litigare davanti a me anche per le cose piú assurde e per questo ho soffrivo molto, anche perché ci andavo di mezzo io...Molte volte provavo a separarli quando litigavano e a farli smettere ma non smettevano mai...Diciamo che per i miei primi 13 anni di vita li ho passati a casa a guardare litigare i miei genitori.
Al primo anno di superiori a 14 anni riesco a farmi degli amici, non tantissimi ma sempre meglio di niente. Finita la scuola quasi tutti i miei amici partono per le vacanze e io resto a casa da solo fino ad agosto.
Comunque non ero molto preoccupato perché ero convinto che a Settembre avrei rivisto i miei vecchi amici in piú me ne sarei fatto degli altri, anche perché credevo che la parte buia della mia vita di sfigato fosse finalmente passata.
Invece no...Al secondo anno di superiore arrivano in classe una dozzina di compagni nuovo...E a quel punto la timidezza mi blocca di nuovo, non solo con i nuovo ma anche con i vecchi compagni...Non sono riuscito a socializzare, anche perché mi ero arreso, mi sentivo sconfitto in partenza.
Quindi sono ricaduto in una depressione ancora piú profonda della prima, piango quasi tutte le notti, non studio e sogno molto spesso di suicidarmi.
Dopo qualche mese abbandono la scuola complice anche il fatto che d´estate sarei partito per andare in Germania con la mia famiglia visto che abbiamo avuto la possibilitá di emigrare grazie a dei nostri parenti.
Sono rimasto a casa per mesi tutti i giorni davanti al computer o alla TV.
Con il passare del tempo perdevo sempre piú la voglia di vivere...E adesso credo di averla perse completamente...
Forse perché mi sono arreso alla vita. Comunque adesso non sono piú timido come prima, non me ne frega piú niente, ma non so perché non ho provo piú soddisfazione a parlare con le persone e a fare amicizie. Se prima sognavo la ragazza, una famiglia, degli amici e pensavo che tutto questo mi avrebbe fatto felice adesso penso proprio il contrario !!!
Non sono depresso come prima ma quasi vorrei esserlo, prima riuscivo a piangere e avevo una speranza, adesso invece la vita mi sembra "ferma"...Adesso ho un amico italiano con cui esco ma non riesco ad essere felice, mi sembra tutto scontato....Non so ragazzi se riuscite a capirmi, neanche io ci riesco...
Penso di avere qualche problema psicologico, non é normale che io non sono timido come prima ma che non riesca a trovare un minimo di felicitá nella vita stando con gli altri...
In piú quando sono nervoso mi viene la voglia di mordermi, soprattutto quando mi sgrida mio padre e alle volte mi lascio i segni nelle braccia...
Io no ne sto capendo piú niente, so che fra un mese compieró 17 anni, so che non sono felice ma mi sento morto...Non provo felicitá nello stare con gli altri invece prima non era cosi...Avevo pochi amici ma quando stavo con loro anche se ero timido in qualche modo provavo emozioni, e alle volte ero anche felice...Invece adesso quando sto con altre persone non provo nessuna emozione, mi sento morto, mi sembra come se fosse tutto scontato....
Io non so che fare, vorrei parlare con qualche psicologo ma ho paura che non cambierebbe nulla...Poi non so cosa dire ai miei genitori...
Non riesco neanche a studiare il tedesco o a rimanere concentrato...
Che problemi ho??? Sad

Pincopallino

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 23.07.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sono sempre piú strano

Messaggio  Vale98 il Ven Lug 24, 2015 5:39 pm

Vedo che non sono l'unica ad aver abbandonato la scuola...mmh...
Io oltre ad avere problemi nella socializzazione avevo anche altri problemi e vabbè,comunque ascoltami un attimo anche se sento che sto per scrivere una cavolata.
Non hai niente di sbagliato,ok?
Hai qualche problema forse,si,ma non è niente di preoccupante.
Più che di uno psicologo forse avresti bisogno di trovare un attività che ti metta in condizioni di socializzare tranquillamente.
Ti faccio un esempio personale,a me mi mandavano in chiesa per socializzare ma non ha funzionato xD poi ho iniziato a frequentare i miei attuali amici,ciò persone con i miei stessi gusti musicali ed è andata meglio.
Per riuscire a socializzare bisogna trovare un punto di contatto con le persone,per me è la musica,se trovo una persona fan di una delle mie band preferite impazzisco ed inizio a parlare a raffica ma quando mi torvo davanti ad una persona vuota dentro e con la quale non ho niente in comune rimango muta.
Cerca di trovare persone con le quali hai qualcosa in comune,potresti trovare dei veri amici così.
Insomma,gli amici di scuola non sono mai veri amici,io lo so perchè sono stati quelli i primi che mi hanno abbandonata quando avevo bisogno di sostegno e sai perchè? Perchè oltre alla scuola non avevamo niente in comune e questo ha determinato tutto.

Quando dici che non riesci a capirti mi ricordi molto me stessa! Ci sono momenti in questa f******a adolescenza nei quali è tutto confuso per ragioni a volte più grandi di noi,te lo assicuro.
Non farti prendere dallo sconforto e per favore non farti del male.
Non ti consiglio di respingere quell'impulso perchè non serve a niente,ma di sfogarlo in qualche altro modo.
Io mi sfogo scrivendo,suonando la chitarra o cantando per esempio,tu troverai sicuramente il tuo modo ma ASSOLUTAMENTE non farti mai del male.
Non te lo meriti.

Cerca di parlare,anche con i tuoi genitori dei tuoi problemi,fagli capire che hai bisogno del loro affetto perchè in questo periodo siamo tutti vulnerabili e abbiamo bisogno di loro.

Spero di averti aiutato un pò,se hai bisogno di qualche consiglio io sono qui.
Scrivo come una trentenne ma ho solo diciassette anni anche io e ne ho passate cosi tante nella mia vita che ormai più niente mi spaventa.

Fatti forza,coraggio!!!!
avatar
Vale98

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 20.07.15
Età : 19
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sono sempre piú strano

Messaggio  newnew il Ven Lug 24, 2015 10:11 pm

La TV secondo me fa danni enormi, ti riempe la testa di idee, concetti e modelli, sbagliati, irrealistici, fuorvianti.

Uno inizia a confrontare la propria normalissima vita con le vite di plastica proposte dalla TV e ovviamente ne esce male dal confronto.

Potresti provare a disabituarti alla TV, disabituarti al passare il tempo su Internet, a smettere di giocherellare con il cellulare, cercare un attimo di "sgrassare" il cervello, disabituarti alle distrazioni, disabituarti al consumo di informazioni, insomma potresti provare a rilassarti, oziare un po', lasciare che la mente si pulisca, e poi decidere come procedere.

Magari è il fatto di dover studiare il tedesco che ti butta più giù, magari una volta superato quest'ostacolo potrai coltivare relazioni più ricche e disparate, entrare in qualche circolo sociale, o comunque interagire di più, cosa che magari ti sembrerà più interessante.

Probabilmente ora isolato e con solo un amico ti stai annoiando.

Potresti cercare motivazione in questo: studiare la lingua locale per tornare a poter interagire con la popolazione del luogo in cui ti trovi.

Sforzati di studiare, quando ti disconcentri riapplicati di nuovo, presto l'impresa sarà alle spalle e avrai nuove opportunità davanti!

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Grazie per la tua risposta

Messaggio  Pincopallino il Sab Lug 25, 2015 1:01 am

Vale98 ha scritto:Vedo che non sono l'unica ad aver abbandonato la scuola...mmh...
Io oltre ad avere problemi nella socializzazione avevo anche altri problemi e vabbè,comunque ascoltami un attimo anche se sento che sto per scrivere una cavolata.
Non hai niente di sbagliato,ok?
Hai qualche problema forse,si,ma non è niente di preoccupante.
Più che di uno psicologo forse avresti bisogno di trovare un attività che ti metta in condizioni di socializzare tranquillamente.
Ti faccio un esempio personale,a me mi mandavano in chiesa per socializzare ma non ha funzionato xD poi ho iniziato a frequentare i miei attuali amici,ciò persone con i miei stessi gusti musicali ed è andata meglio.
Per riuscire a socializzare bisogna trovare un punto di contatto con le persone,per me è la musica,se trovo una persona fan di una delle mie band preferite impazzisco ed inizio a parlare a raffica ma quando mi torvo davanti ad una persona vuota dentro e con la quale non ho niente in comune rimango muta.
Cerca di trovare persone con le quali hai qualcosa in comune,potresti trovare dei veri amici così.
Insomma,gli amici di scuola non sono mai veri amici,io lo so perchè sono stati quelli i primi che mi hanno abbandonata quando avevo bisogno di sostegno e sai perchè? Perchè oltre alla scuola non avevamo niente in comune e questo ha determinato tutto.

Quando dici che non riesci a capirti mi ricordi molto me stessa! Ci sono momenti in questa f******a adolescenza nei quali è tutto confuso per ragioni a volte più grandi di noi,te lo assicuro.
Non farti prendere dallo sconforto e per favore non farti del male.
Non ti consiglio di respingere quell'impulso perchè non serve a niente,ma di sfogarlo in qualche altro modo.
Io mi sfogo scrivendo,suonando la chitarra o cantando per esempio,tu troverai sicuramente il tuo modo ma ASSOLUTAMENTE non farti mai del male.
Non te lo meriti.

Cerca di parlare,anche con i tuoi genitori dei tuoi problemi,fagli capire che hai bisogno del loro affetto perchè in questo periodo siamo tutti vulnerabili e abbiamo bisogno di loro.

Spero di averti aiutato un pò,se hai bisogno di qualche consiglio io sono qui.
Scrivo come una trentenne ma ho solo diciassette anni anche io e ne ho passate cosi tante nella mia vita che ormai più niente mi spaventa.

Fatti forza,coraggio!!!!


Ciao e grazie per la tua risposta, non credevo ne avrei ricevute xD
Purtroppo il mio problema non é piú la timidezza (magari lo fosse ancora) ma il mio problema é che ho perso la voglia di vivere, e non vedo la vita come la vedevo prima.
Ho sempre avuto problemi a socializzare per via della timidezza e a 15 anni mi sono arreso, mentalmente mi sono arreso a socializzare c´ho completamente rinunciato.
Poi ho abbandonato la scuola e mi sono chiuso da solo in me stesso a casa, con la televisione e il computer, e credo che questo mi abbia danneggiato ancora di piú e me ne sono accorto quando sono partito per la Germania e ho iniziato con la famiglia a uscire a vedere gente che non vedevo le cose come prima, e non é un fatto di timidezza perché ero molto meno timido, forse perché avevo iniziato a fregarmene.
Comunque non trovavo piú soddisfazione nel socializzare, non mi rendeva piú felice per nulla !!! Anche se magari non mi bloccavo per la timidezza e parlavo non mi dava e soddisfazione...Mi sentivo come vuoto, come se fosse tutto scontato, e con il tempo é sempre sono sempre piú peggiorato.
E questo in qualche modo mi bloccava nell´apprendimento a scuola, non riuscivo ad essere concentrato.
Anche adesso non riesco a concentrarmi nello studio, mi sento quasi stupido.
I miei genitori non si accorgono di niente, loro credo che provano a comportarsi bene non mi mettono molto pressione nello studio, credo perché sanno che in passato hanno sbagliato a comportarsi come genitori e adesso mi vogliono dare piú tranquillitá.
Credo di avere qualche problema serio, ho perso la voglia di vivere e di stare con gli altri, non riesco a concentrarmi quasi a niente, la vita mi sembra tutta scontata, gli amici lo stare fuori con la gente mi sembra tutto troppo scontato e non riesco a trovare felicitá con loro...Mi sembra tutto finto...Le persone mi sembrano tutte uguali, le chiacchierate mi sembrano tutte uguali, mi sento morto....
So che difficilmente potrai capirmi, non é facile...Vorrei ritornare come prima, anche timido e sfigato ma almeno provavo qualche sentimento, anche se magari piangevo di piú provavo qualcosa ma adesso sono proprio morto...

Ti ringrazio tantissimo per la tua risposta !!! Mi hai aiutato perché mi ai confortato e di questo sono felice Very Happy
Se ti va di parlare mi puoi contattare in privato, a me farebbe piacere  Smile  Ciao  Wink


Ultima modifica di Pincopallino il Sab Lug 25, 2015 1:09 am, modificato 1 volta

Pincopallino

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 23.07.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ciao

Messaggio  Pincopallino il Sab Lug 25, 2015 1:08 am

newnew ha scritto:La TV secondo me fa danni enormi, ti riempe la testa di idee, concetti e modelli, sbagliati, irrealistici, fuorvianti.

Uno inizia a confrontare la propria normalissima vita con le vite di plastica proposte dalla TV e ovviamente ne esce male dal confronto.

Potresti provare a disabituarti alla TV, disabituarti al passare il tempo su Internet, a smettere di giocherellare con il cellulare, cercare un attimo di "sgrassare" il cervello, disabituarti alle distrazioni, disabituarti al consumo di informazioni, insomma potresti provare a rilassarti, oziare un po', lasciare che la mente si pulisca, e poi decidere come procedere.

Magari è il fatto di dover studiare il tedesco che ti butta più giù, magari una volta superato quest'ostacolo potrai coltivare relazioni più ricche e disparate, entrare in qualche circolo sociale, o comunque interagire di più, cosa che magari ti sembrerà più interessante.

Probabilmente ora isolato e con solo un amico ti stai annoiando.

Potresti cercare motivazione in questo: studiare la lingua locale per tornare a poter interagire con la popolazione del luogo in cui ti trovi.

Sforzati di studiare, quando ti disconcentri riapplicati di nuovo, presto l'impresa sarà alle spalle e avrai nuove opportunità davanti!

Ciao e grazie per la tua risposta.
Credo che in parte hai ragione, nel periodo forse piú brutto della mia vita ho passato quasi tutto il tempo davanti al computer e forse questo mi ha fatto diventare un pó stupido... Sembra una sciocchezza ma é cosi...
Con la lingua non riesco a concentrarmi, soprattutto a scuola non riesco ad essere concentrato...
Il mio problema piú grave credo che sia il non vedere piú la vita come prima, non trovo piú nessuna soddisfazione o emozione nello stare con gli altri...E mi sento morto e infelice...
Per questo credo che dovrei parlare con uno psicologo, ma ho paura che non possa risolvere i miei problemi...E poi non so cosa dovrei dire ai miei genitori...
Ciao e grazie ancora Smile Credo proprio che ascolteró il tuo consiglio.

Pincopallino

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 23.07.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sono sempre piú strano

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum