Chiedo consigli..mi date una mano? Please..

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Chiedo consigli..mi date una mano? Please..

Messaggio  Ele il Gio Ott 12, 2017 3:23 pm

Ciao a tutti, sono la compagna di un ragazzo di 42 anni, stiamo insieme da 1 anno e 1/2 e da 10 mesi conviviamo nella casa dove stavo io. Ci siamo conosciuti in un momento di piena ripresa x entrambi ( ai tempi era un sole e mi ha arricchito la vita in modo incredibile) , dato che io venivo fuori da una brutta brutta relazione e lui da uñ periodo abbastanza difficile e nero direi: Lui ha alle spalle una storia complicata di depressione e abusi di alcool e sostanze, ma x fortuna da queste dipendenze si è liberato da un annetto..salvo un lento svezzamento dalle benzodiazepine, che nn si è ancora concluso, ma se nn altro con l aiuto del medico di base ha trovato il suo dosaggio e nn sta esagerando. Detto cio..la depressione ancora c è. E ai suoi occhi divento la sua principale nemica..nn mi rivolge la parola se nn interpellato o obbligato, non vuole fare mai niente, è scostante e sempre infastidito da tutto. Nelle giornate in cui sta meglio questi sintomi si alleviano e io vedo una possibilità..ma poi ogni volta che mi ritrovo qiesto sconosciuto davanti (che nn è di certo l uomo di cui mi son innamorata), mi sento molto sola e senza poteri. È sfinente. Da circa 3 settimane sta andando da uno psichiatra che x ora ha deciso di nn cambiare la sua terapia gia in corso con un blando antidepressivo, ma di puntare di piu sui colloqui. So che la psicoterapia ha necessità di tempi lunghi per iniziare a risvegliare ciò che di positivo c è in ognuno di noi, ma nel frattempo mi sento persa..e sopratutto sola ad affrontare tutto questo. Mi sembra di avere un coinquilino x casa, nn piu un compagno. Ho pensato che scrivendo qui magari avrei trovato qualcuno che si trova nei suoi stessi panni, e che mi possa dare dei consigli su come affrontare la situazione o su comportamenti da evitare. Grazie..
Ps me lo disse qualche anno fa lo psichiatra che mi rimise in piedi dopo una brutta depressione reattiva: abbi la pazienza di saper aspettare. Tempo al tempo. È banale, ma è altrettanto vero. In bocca al lupo a tutti

Ele

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 12.10.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum