Mi sento vuota e inutile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Sab Ago 06, 2016 2:24 am

Ciao a tutti! Sono nuova del forum. Lo so che il titolo del mio post è abbastanza scontato, ma è la verità su come mi sento oggi e da qualche tempo a questa parte. Ho sempre sofferto di depressione (tra alti e bassi) e stati d'ansia persistenti, ma ho sempre cercato di uscirne da sola, con le mie forze, ma a quanto pare se sono qui, significa che non ci sono ancora riuscita. Mi sento estremamente vuota, vivo la vita alla giornata, non ho più passioni, hobby, amici e non trovo nemmeno più conforto a stare insieme al mio ragazzo. Un vegetale è più attivo di me. Sono una ragazza di 28 anni, ma dentro me ne sento 80. Anzi, un ottantenne trasmetterebbe più voglia di vivere. Avrei una voglia matta di fare tante cose, ma non ho la compagnia giusta con cui farle. Sto insieme al mio ragazzo da più di 10 anni, stiamo bene insieme, tranne quando ho questi periodi di depressione totale e non mi soddisfa più nulla della vita. Tutto sommato, rispetto ad altre persone, posso ritenermi una ragazza molto fortunata: ho due genitori splendidi per i quali darei anche la mia vita stessa, ho un tetto sopra la testa e cibo caldo in tavola ogni giorno, un ragazzo che mi ama e ho la salute, almeno quella fisica, perche quella mentale non lo so più. Quindi tutto sommato non dovrei lamentarmi, perché di cose e persone importanti ne ho abbastanza. L'unica cosa che non va sono io, che vivo questo sentimento di insoddisfazione perenne e mi sento vuota e inutile. Vuota perché non ho alcun interesse concreto e inutile perché mi sento una fallita. Lavoro in nero da più di due anni e precedentemente a questo lavoro ho svolto solo lavoretti saltuari di poco conto. Nel frattempo almeno mi sono laureata. Però anche se lavoro non posso dire di essere soddisfatta, dato che non ho alcun tipo di contratto, garanzia, ma soprattutto ricevo gli stipendi con enorme ritardo, per adesso sono indietro di 6 mesi. Vorrei cambiare, ma non riesco a trovare altro e questo stallo lavorativo mi demoralizza tantissimo. Inoltre non mi trovo nemmeno bene con la mia datrice di lavoro, ma stringo i denti perché non trovo altro e quei miseri 500 euro al mese, quando arrivano, mi fanno comodo. Insomma, meglio di niente. Però giuro che ci sto male, troppo male. Qualche giorno fa ho anche fatto la selezione per entrare a far parte di una grossa multinazionale. Un lavoro precario anche quello, ma assicurato e ben retribuito. Un sogno che si poteva avverare, ma oggi ho scoperto di non aver passato la selezione. Sono sempre stata una tipa ambiziosa, ho sempre voluto raggiungere il massimo a scuola, all'università e nella vita, e devo dire che ci sono riuscita benissimo nello studio, ma non nella vita. Sì perché poi la vita è ben altro, non è come studiare sui libri. Ci sono treni che passano solo una volta e non puoi riprenderli, non come quando magari all'università hai la possibilità di ridare l'esame. Nella vita no, o la va o la spacca. Inoltre ho passato gli ultimi 3 anni e mezzo davvero pesantemente. Ho subito due lutti importanti in famiglia nel giro neanche di un anno e ho vissuto completamente la malattia di queste due persone a me care. È stato abbastanza scioccante e ho rimesso in discussione tutto. Ti rendi conto che la vita è semplicemente appesa ad un filo. Per quello mi fa rabbia il fatto che stia sprecando la mia esistenza in questo modo. Vorrei fare tanto ma non riesco. Non ho nemmeno più amiche, o comunque le ho, ma le vedo saltuariamente, perché giustamente loro hanno una propria vita e io non sono poi così interessante da frequentare. Quindi non so, sono amiche oppure no? Ma molto probabilmente sono io la prima che non riesce ad essere una buona amica. Soffro di solitudine. Il mio ragazzo è splendido, ma viviamo nella routine e delle volte siamo talmente dentro l'oblio della monotonia che ci sono periodi, come questo, che avrei voglia di rinnamorarmi. Forse perché vorrei rivivere le emozioni forti che si provano quando si inizia a frequentarsi, a scoprirsi ecc. Inoltre c'è da dire che non abbiamo parecchie passioni in comune. Forse solo la buona cucina, infatti da quando sto con lui sono ingrassata quasi 20 kg. Quindi oltre che depressa per i motivi sopra esposti, mi ritrovo depressa anche per il mio aspetto fisico. Sono una bella ragazza, o così dicono, però di certo ora che ho 20kg in più mi vergogno tanto e finisco per non vivere a pieno la vita. Evito di andare al mare con gli amici perché ho vergogna, quindi vivo l'estate come un incubo. Si sono accorti tutti che sono ingrassata, ma non è il parere degli altri che mi turba, è il fatto di non sentirmi bene con me stessa che mi fa stare male. In fondo non c'è verità più vera del detto che per stare bene con gli altri, bisogna prima stare bene con se stessi. In più in questo periodo ho conosciuto un ragazzo, non ci siamo mai visti se non in foto, ma abbiamo scoperto di abitare nello stesso quartiere, siamo coetanei e mi affascina perché abbiamo un sacco di passioni in comune. L'unica differenza è che lui le mette in pratica, io invece mi limito a sognarle. Ho paura però ad approfondire l'amicizia perché non vorrei farmi male da sola, ma soprattutto ferire il mio ragazzo e pure questo ragazzo con il quale mi scrivo. Insomma, capite che sono un casino. Ho l'umore a terra per tutto. Se fossi soddisfatta di me stessa e della vita che conduco, sarebbe tutto molto diverso. Molto probabilmente non avrei nemmeno bisogno di parlare con sconosciuti. Ovviamente nessuno di quelli che mi conoscono sanno di questo mio disagio interiore, anche se magari delle volte è evidente perché sono sempre triste e nervosa, soprattutto con il mio ragazzo e i miei genitori. Cosa posso fare per cambiare? Io non riesco a trovare una via d'uscita. Forse se avessi passato la selezione per quel posto di lavoro, mi sarei sentita più tranquilla e un po' realizzata. In fondo io non ambisco ad avere chissà quale vita. Mi sono sempre accontentata di quello che ho, ma mi rendo conto che non sono felice, ma non so se è perché non lo sono per davvero oppure perché non sono più in grado di vedere la mia vita sotto altri punti di vista, più positivi. Mi manca lo spirito. Però dentro vorrei fare tante di quelle cose che non vi immaginate. Delle volte mi viene voglia di fare delle lunghe scampagnate, ecc, ma non trovo mai nessuno di interessante con cui andare. Forse solo questo nuovo ragazzo con cui mi scrivo ha queste passioni, ma ripeto, ho paura ad approfondire la cosa. Cosa posso fare secondo voi? Mi sento proprio una fallita...se penso al futuro vedo buio totale. Delle volte ho anche pensato che forse non mi merito la vita che ho, ma non perché sia brutta, ma perché non sono capace di viverla al meglio. Mi scuso per il romanzo, ma avevo proprio bisogno di sfogarmi. Grazie a chiunque spenderà qualche minuto per leggermi o rispondermi. A presto.

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Sab Ago 06, 2016 11:29 am

ciao... mi ha colpito una frase...vorrei fare tanto ma non posso. mi diresti una sola cosa?

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Sab Ago 06, 2016 3:15 pm

Non è che non posso, ma non riesco. Per esempio delle volte vorrei prendere l'auto e fare una gita se mi va. Ci ho anche provato, ma poi mi sento una sciocca a partire da sola. Anche perché diciamo che le cose diventano belle se si condividono con qualcuno, e io non ho nessuno che abbia i miei stessi interessi...

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Sab Ago 06, 2016 5:59 pm

se è il tuo ragazzo e ti ama e tu li dici che ti farebbe stare bene fare una scampagnata con lui e si rifiuta allora è un po egoista. sembra che tu abbia paura solo a chiederglielo. è quello che dovresti fare. fallo e fammi sapere.

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Sab Ago 06, 2016 6:43 pm

Ci ho provato tante volte, ma è un tipo molto sedentario e non ha voglia di muoversi. Non mi piace nemmeno costringerlo, perché poi comunque magari verrebbe controvoglia e non risolvo il problema, anzi. Forse è vero, potrebbe risultare egoista, ma non lo è, o almeno credo. Semplicemente è un tipo che meno si muove più è contento. All'inizio andava bene anche a me questa sedentarietà, ma poi con il tempo sono cambiata e ho capito che la vita voglio viverla diversamente, o comunque il troppo di ogni cosa storpia.

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Sab Ago 06, 2016 7:45 pm

saturday è giusto che tu non lo costringa. però l' amore, se è vero, è anche compromessi, sacrifici perchè vedere l' altra parte stare bene fa stare bene anche noi stessi. io ti consiglio di tesserarti a qualche associazione tipo wwf che fanno spesso di queste uscite nella natura anche nella tua zona. conoscerai anche altre persone e chissà magari un ragazzo più compatibile con te.

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Dom Ago 07, 2016 12:50 am

Hai ragione. E secondo te per il lavoro cosa devo fare? Mi sento un'incapace... Mentre per quest'altro ragazzo con cui parlo? Lo devo lasciar perdere?

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Dom Ago 07, 2016 12:51 am

Scusa se ti faccio tutte queste domande, ma non so con chi parlarne della mia situazione, non ho nessuno di fidato con cui confidarmi che sappia consigliarmi senza giudicare. Grazie per il tuo tempo

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Dom Ago 07, 2016 9:28 am

ciao, mi era sfuggito di questo ragazzo con cui ti scrivi. me ne parli un po meglio. per il lavoro di dove sei?

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Dom Ago 07, 2016 11:52 am

Vivo in Sardegna, dove la situazione occupazionale non è delle migliori, anzi. Sinceramente non vorrei spostarmi dall'isola, ho già la casa e vuol dire molto al giorno d'oggi, e poi comunque se si ha un lavoro, qua si sta da dio. Ma a prescindere da queste cose, voglio restare vicino alla mia famiglia.
Questo ragazzo l'ho conosciuto online (Facebook) per caso, è parlandoci abbiamo scoperto di abitare nello stesso quartiere ed è capitato anche di incrociarci qualche volta quando andiamo a correre. Però dopo esserci conosciuti per messaggi, non ci siamo mai incontrati per parlarci. Lo definisco una sorta di "invaghimento" platonico, dove lui corrisponde al tipo di ragazzo che ha tutte le mie passioni, gli piace correre, fare escursioni, va in barca, in bici, ama la natura, il mare ecc. È un bel ragazzo, ma per ora non c'è quel tipo di attrazione fisica in senso stretto, perché comunque potrei dire di essere attratta da lui in quel modo solo dopo averlo conosciuto di persona. E poi sinceramente non sto cercando un rapporto di quel tipo, mi attira perché abbiamo tante passioni in comune e lo trovo una persona piacevole. Certo, fosse stato brutto non ne sarei stata così attratta, però è diverso. Non so che fare, perché non vorrei illuderlo e non vorrei ferire il mio ragazzo. Questo ragazzo non sa che sono fidanzata, in teoria non me l'ha mai chiesto e soprattutto non c'è mai stato motivo per parlarne. Ho paura che dicendoglielo lui possa allontanarsi, come è giusto che sia d'altronde. Per ora vorrei coltivare solo una bella amicizia, però non penso che possa esistere un'amicizia tra un uomo e una donna che si reputano carini a vicenda. Soprattutto da parte dei maschi c'è sempre un secondo interesse, alla fine è normale. Che devo fare secondo te? Troncare la cosa sul nascere? Anche se dovesse rivelarsi una bella amicizia? Io fantastico molto su di lui, per sciocchezze eh, sia ben chiaro, tipo mangiare o bere qualcosa insieme, andare a correre insieme, andare a fare escursioni in montagna, in barca o in bici. Lui è quello che mi cerca più spesso e non so perché. C'è da dire che comunque ci stiamo ancora conoscendo e quindi non so molto di lui. Sono molto confusa, che devo fare ?

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Dom Ago 07, 2016 12:34 pm

se non c' è niente di serio tra di voi non vedo perchè dovreste troncare. anche se nei panni del tuo ragazzo mi darebbe molto fastidio però queste cose succedono e l' importante è che non si sappia( a meno che lui non sia per niente geloso)

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Dom Ago 07, 2016 1:15 pm

Già. Solo che io vivo la mia vita sotto la filosofia del "non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te", quindi in teoria io non vorrei mai che il mio ragazzo avesse un'amica con la quale ha un'affinità del genere, ma soprattutto che me lo nascondesse. Io sono molto gelosa e penso anche lui, anche se tra i due quella più gelosa e impulsiva sono io. Io sono estremamente impulsiva, agisco sempre d'istinto, a volte sbagliando. Mi rendo anche conto che non potrei mai iniziare un'amicizia seria con questo ragazzo, a che pro? È ovvio che il mio ragazzo si insospettirebbe e non ne sarebbe felice, e ha tutte le ragioni del mondo per esserlo. Quindi non so, la mia parte razionale mi dice di chiudere ogni rapporto per evitare che possa trasformarsi in qualcos'altro, mentre il mio istinto andrebbe a ruota libera e vivrebbe la vita così come viene. Nel corso della mia esistenza queste due parti di me si sono sempre scontrate tra loro, una sorta di bene e male, giusto e sbagliato, bianco e nero, ragione e cuore. Una cosa è certa, quando ho seguito l'istinto mi sono quasi sempre scontrata contro un muro, mentre quando seguo la ragione son più tranquilla ma non felice. Quindi cosa è meglio? Una felicità che dura un minuto oppure una vita piatta ma tranquilla? Scusa se sono abbastanza logorroica 😉

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Dom Ago 07, 2016 1:33 pm

segui l' istinto. mi sembra che questo ragazzo potrebbe essere più adatto a te. nella vita le storie possono anche finire. d' altronde anche lui, il tuo ragazzo, non mi sembra che comprenda molto le tue esigenze. probabilmente potresti anche innamorarti di questa nuova conoscenza se approfondissi. è la vita.

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Dom Ago 07, 2016 4:20 pm

Dici? Boh chissà... Comunque grazie per aver speso un po' del tuo tempo per rispondermi Smile

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  komet il Dom Ago 07, 2016 6:43 pm

io dico di si. nessun disturbo.ciao!

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

no

Messaggio  serpico il Mar Ago 09, 2016 5:56 pm

ascolta a me: molla il tuo ragazzo per prima cosa e per seconda resta sola fino al momento che capirai chi sei.

serpico

Numero di messaggi : 61
Data d'iscrizione : 24.04.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Nuanda87 il Mer Ago 10, 2016 4:46 am

Ciao, ho letto tutto con attenzione.
Si, in effetti da come ti descrivi sembra che abbiamo alcuni problemini comuni oltre ad avere piu o meno la stessa età.
Per ora non penso di aver risolto granchè dei miei problemi, quindi non so quanti consigli utili potrei darti. Penso però di aver almeno capito che venirne fuori da soli sia difficile. A lungo mi son tenuto tanto e troppo dentro, finchè poi non sono riuscito piu a resistere, e per prima cosa mi son confidato con mia madre, mio padre e il mio medico. E' stato molto difficile aprirmi così tanto, e ancora di più accettare il mio stato. Decidere di rivolgermi a uno specialista (psicanalista) è stata un'altra cosa difficile, una scelta travagliata. Prima di decidermi c'ho pensato per anni. Come ho già detto in certi momenti nutro un po di dubbi, ma credo che comunque il punto di vista esterno di uno specialista serio possa essere sempre utile. Hai mai pensato di andare da qualcuno?
Per il lavoro, certo, sappiamo tutti in che situazione siamo, e non posso fare altro che dirti di continuare a cercare e di farti un grosso "in bocca al lupo". Sicuramente se ti spostassi in altre zone d'Italia avresti un po' piu di possibilità di trovare qualcosa, ma capisco che non sia una scelta facile e che tu voglia rimanere in Sardegna.
Per la storia del ragazzo, beh hai letto il mio post, e vista la mia esperienza non so quanto potrò esserti utile.. Neutral ...Comunque credo tu ti debba chiedere seriamente cosa vuoi fare della tua storia attuale. Se non avete quasi alcuna passione in comune e state insieme da così tanto solo per inerzia forse c'è qualcosa che non va...Ma ad esempio il tuo attuale ragazzo come sta? E' una persona più serena?
Per il nuovo ragazzo che hai appena conosciuto, parliamoci chiaramente, se ti piace fisicamente, avete passioni comuni e dici di esserne già un po invaghita (se ho capito bene), mi sembra difficile possa restare solo una semplice amicizia. Poter condividere delle passioni credo sia una gran cosa, e se sei così convinta di averne (a differenza di me..) credo dovresti seguire il tuo istinto (sarebbe piu bello dire "il cuore".. Smile ), dovrebbe ridarti certo vitalità. Poi sono d'accordo con te, sono convinto anch'io che "prima di tutto è importante stare bene con sè stessi" e non potrà essere certo quest'altro ragazzo a risolvere tutti i problemi della tua vita...verrebbe anche a me da dire più o meno quel che ha detto Serpico: cioè che dovresti mollare il tuo attuale ragazzo per dedicarti a capire cos'hai bisogno per te stessa, senza aspettarti necessariamente troppo da quest'altro, che alla fine non conosci ancora bene e potrebbe anche essere una delusione. Però non è che per forza devi restare da sola fino a che non hai "trovato te stessa" secondo me, noi umani abbiamo comunque bisogno di rapportarci con gli altri.
Comunque, sempre tornando alle passioni, penso dovresti andare anche da sola e non aspettare che ci sia qualcuno per fare le cose in compagnia..dovrebbero essere le passioni a condurti dalle persone giuste e non viceversa...
Spero di non aver sparato troppe banalità.

Nuanda87

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 03.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Mer Ago 10, 2016 11:57 pm

Grazie per le risposte. Nuanda87 come hai fatto ad aprirti con i tuoi genitori? Io non penso che ci riuscirei mai, o comunque vorrei tanto sfogarmi con loro, ma lo faccio nel modo sbagliato, risultando sempre nervosa e scontrosa. Non ho il coraggio di mostrarmi in questo stato davanti a loro, non penso nemmeno che capirebbero. Nessuno sa di questa mia situazione, sicuramente sbaglio ma non voglio far soffrire chi mi ama e non voglio far scappare chi non mi conosce bene. Purtroppo le persone che non sanno cosa significhi essere depressi, minimizzano il problema facendoci sentire molte volte degli stupidi.
Anche io come te, mi sento vuota, senza ispirazioni, obiettivi e sogni nel cassetto. Mi sento svuotata di tutto, della voglia di vivere, ed è una sensazione bruttissima, perché se chiunque mi chiedesse cosa voglio fare nella vita, c'è un buco nero enorme, non lo so nemmeno io cosa voglio.
Per quanto riguarda quel nuovo ragazzo, ho deciso di lasciarlo perdere, non ha senso continuare un qualcosa che rischierebbe di portarmi ancora più in basso moralmente. Poi per cosa? Per una emozione effimera? Non lo conosco nemmeno...
Io vorrei solo essere felice, sembra una richiesta assurda nella sua enorme semplicità. Ci sono persone che riescono ad essere felici con quel poco che hanno, e io che ho tutto non ci riesco, è assurdo. Forse ora come ora mi basterebbe avere un lavoro per essere tranquilla e soddisfatta. Poi sono sicura che il resto verrebbe da se (amore, amici ecc), e anche se non arrivasse, almeno avrei qualcosa da fare per passare il tempo, dei soldi per coltivare le mie passioni e stare tranquilla. Invece senza soldi non posso nemmeno pensare di iscrivermi in palestra. È frustrante avere quasi 30 anni e non avere l'autonomia di poter fare quello che si vuole, ma soprattutto non sapere cosa si vuole dalla vita. Ripeto, io vorrei solo essere felice, ma non so come trovarla questa benedetta felicità.

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  giuliopiacente il Gio Ago 11, 2016 1:21 pm

ciao sat
puo darsi che il vuoto che tu senti viene da un ragionamento di una ragazza appena maturitata mentre tu ai gia un eta e una relazione di 10 anni . e vero che oggi non si fa famiglia a 28 anni pero ti dovresti chiedere perche cercho emozioni altrove il tuo companio non e una persona che potrai sposare ?

giuliopiacente

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 27.07.15

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

a

Messaggio  serpico il Gio Ago 11, 2016 9:06 pm

se fossi piena e utile ti sentiresti appesantita e stressata...

serpico

Numero di messaggi : 61
Data d'iscrizione : 24.04.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Saturday88 il Mer Ago 31, 2016 12:42 am

Ok vi aggiorno. Alla fine ho deciso di incontrare questo ragazzo conosciuto su internet. Beh che dire? L'incontro è stato un vero disastro. Mi sono sentita parecchio in imbarazzo, tra me e me mi chiedevo cosa ci facessi li, perché fossi andata all'appuntamento ecc. In parole povere mi sentivo un'idiota. Per un attimo ho pensato anche di non entrare a casa sua, dopo di che mi sono fatta coraggio e ho suonato. Che vergogna. Ci siamo incontrati a casa sua perché abitiamo a due passi di distanza l'uno dall'altro. Beh, era come me lo immaginavo, più o meno. Anche lui era un po' in imbarazzo. Più che altro non aveva tanto senso il nostro incontro, ma vabbè. Comunque abbiamo parlato del più e del meno, della casa, del lavoro, di viaggi ecc. Ha parlato più lui di me, perché io sinceramente non sapevo cosa dire. Ci sono rimasta male, non pensavo che avrei reagito così. Mi aspettavo un incontro diverso, dove io avevo maggiormente da dire. Comunque oramai pazienza, è andata com'è andata. Lui è un tipo piacevole, fa a dialogarci anche se un po' strano. Più che altro siamo uguali sotto certi aspetti e quindi non complementari. Non che mi aspettassi chissà cosa eh, però ho paura di non essergli piaciuta come persona. Intendo caratterialmente. Che ansia, secondo me non l'avrei dovuto incontrare, anche se spero tanto che nasca almeno una bella amicizia, perché ripeto, è una bella persona, interessante. C'è da dire che non ho mai pensato ad eventuali risvolti sentimentali, ma sempre e solo ad una semplice amicizia, anzi in teoria dovrei presentargli una mia amica, per questo ci siamo voluti conoscere. Ora ho paura però che lui non mi cerchi più, che gli abbia fatto una brutta impressione. Lo so che sono solo paranoie, ma ho questa sensazione. Che faccio? Aspetto che mi cerchi lui? Il punto è che non dovrei nemmeno farmi queste paranoie se voglio solo esserci amica, ma soprattutto non avrei dovuto avere interesse ad incontrarlo. Uff che confusione. Una cosa è certa, non sono il suo tipo, molto probabilmente neanche come amica. Peccato... Comunque il mio ragazzo ovviamente non sa tutta la storia e mi dispiace, perché sicuramente l'avrei dovuto informare. Comunque se dovesse nascere una bella amicizia glielo presenterò, non voglio nasconderglielo. Il risultato di questo incontro è che ho capito che non ne combino mai una giusta, sono un danno 😔 Invece di rallegrarmi, questo incontro mi ha rattristito ancora di più. È andato via tutto l'entusiasmo di parlarci ecc. Son sincera, l'avere un dialogo con lui tramite chat ecc, mi aveva dato una carica di vita allucinante. Sono riuscita finalmente a mettermi a dieta, avevo una vita più attiva, più spensierata. Ora invece mi rendo conto che dopo averlo incontrato, sprofonderò nuovamente nella mia solita routine deprimente. Che poi è sempre stata la stessa anche prima di incontrarlo, però l'attesa aumentava l'entusiasmo e la voglia di fare. Ma non perché non mi sia piaciuta come persona, ma perché mi rendo conto che non gli sono piaciuta io, quindi automaticamente mi sono buttata giù di morale. Pazienza. 😔

Saturday88

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento vuota e inutile

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum