Perchè, perchè, perchè?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  Ganimede50 il Mer Mag 06, 2015 6:09 pm

Perchè siamo così tanti? Certo ci si sente un po' meno soli, un po' meno anormali... ma nella depressione mi sembra che il detto "mal comune, mezzo gaudio" non funzioni tanto...
Cosa c'è di sbagliato che ci fa diventare così? Siamo di tutte le età, abbiamo tante storie diverse, alcune somigliano alla nostra, altre sono totalmente diverse.
Vorrei scrivere di più, rispondere a più topic, dire qualcosa, dare qualche aiuto... Ma sinceramente non so cosa dire il più delle volte.
Mi viene anche un po' di rabbia pensando questo: la maggior parte di noi (forse tutti) ha bisogno di compagnia, di essere compreso, di amore e affetto; però credo che sotto sotto siamo noi quelli che hanno cominciato a negare compagnia, comprensione, amore e affetto agli altri; per i più disparati motivi. E adesso raccogliamo ciò che abbiamo seminato. Ma la nostra non è stata cattiveria; forse timidezza, forse ci sentiamo troppo strani, siamo fuori dal mucchio, bo?
Sicuramente questi forum sono i "luoghi" con meno pregiudizi di tutto il mondo. Qua, qualunque cosa uno scriva va bene, gli altri ti capiscono, o cercano di capirti, perchè non hanno certezze neanche loro.
Ma perchè dobbiamo essere così sfigati? Perchè il nostro cervello è così crudele? Perchè è possibile che ci tormenti così, a volte addirittura senza motivo. E' colpa nostra? E' colpa della societa? Abbiamo davvero scelta?
Io cerco spesso di trovare il bivio, o i bivi nella mia vita che mi hanno portato qui; quali sono state le scelte, o le non scelte che hanno determinato questa condizione; ne trovo tanti, troppi. Ma mi sembra che non siano abbastanza, ognuno di essi non può essere così determinante; non riesco ad arrivare alla radice, alla causa; magari capirlo potrebbe mostrarmi una via d'uscita.
Intanto il tempo vola. Ogni anno che passa mi sembra un altro anno perso, anche se da quando ho cominciato ad essere depresso faccio molte più cose. Ogni decisione presa sembra porti da una scatola all'altra.
Voi riuscite a trovare il germe della vostra sofferenza? Alcuni hanno avuto magari una vicenda in particolare che li ha segnati. Ma se ci pensate bene è quella la causa di tutto? Anche io ho una vicenda che ha catalizzato tutto, ma è stato solo il colpo finale, tutto era già pronto.
Insomma mi chiedo se abbiamo delle responsabilità, se esiste il libero arbitrio, o se a questo punto tutto è già deciso prima.
Comunque auguro a tutti di trovare pace prima o poi, possibilmente in questa vita, ma se non fosse così anche dopo! Smile

Ganimede50

Numero di messaggi : 47
Data d'iscrizione : 14.02.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  lorenzobg75 il Mer Mag 06, 2015 7:13 pm

ciao Ganimede50
cavolo che bel post che hai scritto,veramente toccante e anche decisamente realista...
che vuoi che ti dica...nel mio caso è iniziato tutto all'improvviso una sera prima di addormentarmi...sono caduto in un episodio depressivo maggiore e mi sembrava di morire dal dolore e di precipitare in un abisso...altri ne sono arrivati nel corso di questi 7 anni,alcuni di forte intensità,altri più sopportabili,e periodi invece di normalità dove stavo bene...
dal canto mio posso incolpare me stesso di avere limitato molto la mia vita sociale e ignorato completamente quella sentimentale,un p'ò per paura,insicurezza,pigrizia e senso di inadeguatezza e diffidenza eccessiva verso gli altri...ma chissà se è solo questo oppure sono predisposto dalla nascita,difficile dirlo...meno male che il tennis ed il cinema riescono a ridarmi parte di quella energia e di quella tranquillità interiore che a volte mi manca...in bocca al lupo anche a te Smile
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 285
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  newnew il Mer Mag 06, 2015 7:26 pm

La causa della tristezza, della rabbia e delle paura è l'ignoranza in merito a cosa è in nostro esclusivo potere e di cosa non lo è.

Essere felici, privi di tristrezza, è in nostro esclusivo potere.

Essere amati non è in nostro esclusivo potere.

Indifferenza verso le cose non in nostro esclusivo potere e attaccamento verso le cose in nostro esclusivo potere (giudizi e determinazioni), ed ecco che non esiste ne tristezza, ne rabbia, ne paura, perché nulla di non controllabile ci può ostacolare in quello che ci riguarda.

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  tic tac il Gio Mag 07, 2015 9:48 pm

Ciao Ganimede, secondo me niente accade per caso, nel senso che siamo noi a scegliere il nostro destino. Nulla é prestabilito.
A presto 😊.

tic tac

Numero di messaggi : 175
Data d'iscrizione : 15.08.10
Località : Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  mica72 il Gio Mag 07, 2015 10:31 pm

Ciao Ganimede,
Il tuo post è di una profondità che tocca il cuore...Secondo me ognuno di noi dentro di sé  è consapevole di ciò che gli manca per essere sereno; ecco è proprio la mancanza di questo 'qualcosa' che ci fa soffrire. Io vedo la depressione come una non accettazione della nostra realtà carente. Io non ne farei una questione di responsabilità o di colpe perché non ci sono né colpe né responsabilità,   ma piuttosto una questione di scelte o meglio di NON scelte. Il depresso probabilmente non ha avuto l  opportunità di 'strutturare' saldamente il proprio 'io' e quindi ha percorso una strada non sua. Anche a me duole il cuore nel leggere i post di persone che stanno male....soprattutto quando leggo di giovani e giovanissimi con questi problemi....

mica72

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 10.07.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  thefairyqueen il Gio Lug 09, 2015 1:38 pm

Io penso, e parlo soprattutto della mia esperienza che non è colpa nostra ma di tutta una serie di infelici e complicate situazioni che si sono sommate.
Di base penso che sono più fragile e più sensibile,non prendo nulla alla leggera,sono perfezionista e non accetto compromessi...anzi sono ipersensibile a tutto...e sono emotiva.
Ecco una come me con una vita serena e normale penso non sarebbe mai caduta in questo tunnel...invece ho avuto e ho una vita pesante e complicata, dei genitori pessimi e inesistenti e tante cose fatte che mai avrei voluto fare....
Ecco sommi le cose e poi capita quello che capita
Depressi non si nasce...è la vita e le persone che ti fanno diventare tali e non dicamo che siamo deboli ...perché per vivere da depressi ci vogliono due......così!!

thefairyqueen

Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 08.07.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  Numb il Mar Lug 14, 2015 7:43 pm

Sì. Io penso che la radice dei miei problemi sia nella mia storia famigliare. Penso anche che, chi parte zoppo, rimane zoppo .... mi sento e mi sentirò sempre con una marcia in meno, con un senso di ingiustizia, dovrò sempre fare il doppio/triplo/quadruplo della fatica per ottenere cose che agli altri capitano come niente. Io almeno, la penso così. Brutto a dirsi, ma invidio tanto chi ha fiducia nelle proprie capacità. Bel post comunque Razz Very Happy

Numb

Numero di messaggi : 170
Data d'iscrizione : 07.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  clinamen il Lun Ago 31, 2015 5:28 pm

Che sia Dio, il big-bang, Osama Bin-Laden, le scie chimiche, la musica trash, il Maurizio Costanzo Show, o Fabio Volo non cambia molto. Si soffre senza una ragione: è questo il vero problema.

clinamen

Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 31.08.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  piquemal il Lun Ago 31, 2015 10:01 pm

clinamen ha scritto:Che sia Dio, il big-bang, Osama Bin-Laden, le scie chimiche, la musica trash, il Maurizio Costanzo Show, o Fabio Volo non cambia molto. Si soffre senza una ragione: è questo il vero problema.

Si può soffrire anche per motivi molto tangibili, anzi, spesso mi pare che la sofferenza sia un qualche tipo di desiderio frustrato possibile da sondare. Forse soffrire senza una ragione può essere l'esito di un percorso, del proprio peregrinare: mi pare molto costoso da adottare come stile di vita e trovo molto più comune rifugiarsi in un certo tipo di estetica cinica, che è un esito temporaneo e ben più condivisibile per gli inevitabili pali in faccia ricevuti, che smussa un'idea di sofferenza universale e contiene elementi per consentirsi comunque un certo grado di godimento nelle proprie attività.

piquemal

Numero di messaggi : 377
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 36

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  clinamen il Mer Set 02, 2015 2:46 am

Si può essere più o meno sensibili, più o meno predisposti, a soffrire e ad abbandonarsi in uno stato penoso. Il male, sia moralmente, psicologicamente, "fisicamente", è relativo: sia l'imbecille che il più intelligente di tutti soffre. Non ho mai conosciuto una persona priva di una qualche forma di disagio; in ogni individuo con cui ho parlato dei suoi problemi, al di là del contenuto del proprio dolore e della sua "causa", mi ha sempre dimostrato più o meno esplicitamente, la consapevolezza della "vanità", dell' "irragionevolezza", e dell' "assurdità" di quello stato. Perché si deve soffrire? E' forse una necessità naturale utile a qualcosa nell'economia della vita? Oppure è un'appendice, un inutile residuo fastidioso, che un giorno sparirà del tutto?
Non lo so. So solo di soffrire come un cane.

clinamen

Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 31.08.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè, perchè, perchè?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum