Io penso positivo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Io penso positivo

Messaggio  Nadir78 il Mar Feb 12, 2008 6:15 pm

Trovata su internet. Questo è quello che tento di fare ogni giorno:

Se la tua voglia di alzarti e ripartire, si è alzata ed è ripartita... MA SENZA DI TE... potrebbe essere giunto il momento di rivedere un po' il tuo modo di pensare!

E’ un dato di fatto che la gente con mentalità positiva raggiunga i propri obiettivi di vita più facilmente. Quando sei ottimista, tutto sembra diverso, la giornata è luminosa e piena di potenzialità. Ma c'è di più. Le opportunità sembra vadano più facilmente per il verso giusto e ti senti in grado di affrontare tutte le sfide.

In effetti, essere in uno stato d'animo ottimista può aiutarti ad ottenere successo e soprattutto a goderne appieno.
Tuttavia, non tutti trovano facile avere un atteggiamento mentale positivo. Perché questo richiede un cambiamento di prospettiva e totale attenzione per spezzare credenze limitanti e negatività. Ma fatto il primo passo ti sentirai sempre più motivato, eccitato e pieno di energia, entrando in un circolo che in parte si autoalimenterà.

Ci sono alcuni semplici passi che ti consigliamo di mettere in pratica da subito.

1. Quando ti alzi al mattino, non lasciare che i pensieri negativi si facciano largo. Non importa la tua situazione o le circostanze in cui ti trovi. Stiracchiati, respira e credi che puoi essere l'artefice di buone cose. Ripeti a te stesso, "Sono io che determino come sto e ho intenzione di trascorrere una bellissima giornata".

2. Crea un tuo mantra, per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi, che sia rilevante per le tue esigenze ed ambizioni, come ad esempio "Posso farlo, voglio farlo, lo faccio!" O "Ho tutto ciò che è necessario per riuscire!".
Se ti senti un po’ fuori forma ripetilo, in silenzio o ad alta voce. Abbi fiducia in questo tuo piccolo rito. Cancella ogni dubbio: tu puoi raggiungere i tuoi obiettivi!

3. Sorridi anche se sei giù e ridi di te stesso e del mondo. La vita è meravigliosa e sfaccettata. Qualunque sia il problema, un po’ di umorismo farà sembrare tutto più facile da affrontare. Inoltre, un po' di risate sono una cura quotidiana per la salute ed il benessere. Quando ridi, alleni i tuoi organi interni ed ossigeni tutto il corpo.

4. Rifletti su tutti i risultati che hai raggiunto fino ad ora. Hai ottenuto più di quanto pensi! Crea un elenco dei tuoi successi. Non mi riferisco solo a questioni di carriera o denaro, ma a tutte le esperienze che hai accumulato ed alle qualità personali che hai acquisito: accrescerà la tua autostima.

5. Pensa a tutto ciò che stai cercando di raggiungere. I tuoi obiettivi sono ancora rilevanti? A volte, dobbiamo rivalutare le nostre mete, perché le cose cambiano nella nostra vita e anche noi cambiamo. Ciò che una volta avrebbe significato tutto per te, potrebbe non essere ciò che oggi realmente desideri. A volte rimaniamo attaccati a vecchi sogni da cui fatichiamo a staccarci, per la grande forza emotiva che abbiamo attribuito loro. Sii sempre pronto e preparato a cambiare la tua vita e a saltare fuori dalla tuo attuale zona di comfort.

6. Cammina regolarmente e cerca di fare dell'attività fisica che ossigeni il sangue. Una passeggiata attraverso il parco o in un bosco è il miglior dono che puoi fare al tuo buon umore.

7. Assicurati che il tuo bicchiere sia sempre mezzo pieno. E’ necessario allenarsi ad osservare il lato positivo di tutto. Elimina qualsiasi dialogo negativo. Ascolta la tua voce interna, così come quella esterna. Se ti sorprendi a pensare o a dire qualcosa di negativo, fermati, riavvolgi il nastro e sostituisci quelle parole con una dichiarazione positiva. Richiede pratica, tempo e determinazione, ma dopo un po' diventerà automatico.

8. Crea abbondanza nella tua vita. Credi nella tua capacità di fare accadere le cose. Il tuo stato d'animo positivo agirà come una calamita per attirare esperienze positive. Concentrati su ciò che vuoi e sviluppa una mentalità di abbondanza piuttosto che di scarsità. Puoi realmente avere la vita che desideri!

9. Dedica un po’ del tuo tempo ed energie per una buona causa. Il mondo ha bisogno persone positive come te per renderlo ancora migliore di quello che è. È possibile infondere alcune delle tue energie in attività di volontariato o semplicemente mostrando gentilezza quotidianamente.

10. Non ti stressare su cose che non puoi cambiare. Lavora su ciò che è in tuo potere modificare. Restando ottimista riguardo alla vita e concentrandoti sulle cose che puoi trasformare, scoprirai un mondo pieno di opportunità. Nel bene e nel male hai sempre la possibilità di decidere come reagire alle cose che capitano sulla tua strada.

Insomma, perché essere depresso, quando puoi sorridere? Perché soffermarsi sulla tristezza, quando è possibile scegliere la felicità?
La vita avrà sempre i suoi alti e bassi, ma se ti concentri riuscirai a vivere comunque con maggiore felicità e soddisfazione.

Quindi, non stare lì seduto ad aspettare; decidi di essere la persona radiosa che meriti di essere ed assicurati così di vivere una vita straordinaria!
cheers
avatar
Nadir78

Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 08.01.08
Età : 39
Località : Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

..perchè son vivo

Messaggio  merla il Mar Feb 12, 2008 8:04 pm

,finché son vivo.... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
avatar
merla

Numero di messaggi : 2124
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

risposta seria

Messaggio  Stef il Mar Feb 12, 2008 8:53 pm

merla ha scritto:,finché son vivo.... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

Scusa merla, ma penso che quanto riportato da Nadir richieda una risposta più ampia.
Questo perché sarebbe giusto quanto scritto.
Quindi noi (o io) depressi rimaniamo fuori.
La questione è seria: può un depresso modificarsi, essere o diventare ottimista?
Può farlo seguendo quelle indicazioni, ce la può fare?
Credo che ognuno può rispondere per sé.

Per me, per esempio, la depressione è come una tegola, non voluta e non evitabile. Occorre il medico, l'infermiere e pure le medicazioni.
Leggendoti, merla, a volte ho l'impressione che tu senta il bisogno dell'aiuto esterno (specialista e medicine), altre volte che tu pensi positivo e che comunque possa farcela mettendo anche il tuo contributo. Non che le due posizioni siano in contrasto ma mi farebbe piacere che tu dicessi la tua.
P.S. Non conosco la canzone, ma quello che hai risposto tu era il continuo (della canzone)?
Ciao e scusa se ti ho citato
Stefano pirat
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la canzone

Messaggio  canterel II il Mar Feb 12, 2008 9:01 pm

Stef ha scritto:
merla ha scritto:,finché son vivo.... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

P.S. Non conosco la canzone, ma quello che hai risposto tu era il continuo (della canzone)?
Ciao e scusa se ti ho citato
Stefano pirat

eccola qua:

http://www.youtube.com/watch?v=3fMypnX2Es0
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Io penso positivo

Messaggio  Stef il Mar Feb 12, 2008 10:42 pm

Ho visto il video.
Grazie.
Io penso negativo
finché son morto.
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

facevo solo della facile ironia

Messaggio  merla il Mer Feb 13, 2008 12:31 am

nulla di più...

Poi non credo che per la depressione ci sia un 'modo', altrimenti non saremmo qui a scrivere e non ci sarebbero tanti depressi in giro.

Per quanto riguarda me...non credo che la 'depressione' e il pensare positivo siano così antitetici. Mi sento mediamente ottimista e mediamente in grado di affrontare i miei problemi, il che non ha evitato e forse non eviterà che io soffra di depressione.
Che poi la depressione possa portarmi in certi periodi di crisi a essere ansiosa e pessimista è sicuramente vero, ma è altrettanto vero che quella semplicemente non è la mia indole....tanto più ho ritenuto di affrontarla con medici e psyco.
avatar
merla

Numero di messaggi : 2124
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

grazie

Messaggio  Stef il Mer Feb 13, 2008 3:08 pm

merla ha scritto:nulla di più...

Poi non credo che per la depressione ci sia un 'modo', altrimenti non saremmo qui a scrivere e non ci sarebbero tanti depressi in giro.

Per quanto riguarda me...non credo che la 'depressione' e il pensare positivo siano così antitetici. Mi sento mediamente ottimista e mediamente in grado di affrontare i miei problemi, il che non ha evitato e forse non eviterà che io soffra di depressione.
Che poi la depressione possa portarmi in certi periodi di crisi a essere ansiosa e pessimista è sicuramente vero, ma è altrettanto vero che quella semplicemente non è la mia indole....tanto più ho ritenuto di affrontarla con medici e psyco.

Grazie di avermi risposto.
Il problema vero (mio) è di quale indole sono. La distimia che ho porta a pensare che si sia sempre stati così (anche perché può durare decenni) e lo porta a pensare anche alle persone che ti sono vicine.
Io ti chiedo merla di dirmi cosa pensi di me a questo riguardo: sono pessimista, da buttare via? Tante persone mi dicono che sono una persona meravigliosa, che non dovrei pensare così.
Tu sei più forte di me, io sono fragile: tu non lo sei?
Tu dici che non è la tua indole, e che quindi hai deciso di affrontarla con medici e farmaci. Anch'io mi sono rivolto a medici e farmaci ma non trovo il bandolo della matassa. Forse che sono nevrotico, che ho da scoprire qualcosa del mio passato, qualcosa di più profondo?
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Stef

Messaggio  merla il Mer Feb 13, 2008 4:23 pm

ma come si fa a rispondere a certe domande?

Sei debole, sei fragile, sei pessimista...e io cosa ne so?
E poi c'entra davvero così tanto con la depressione?
Ci sono un sacco di persone terribilmente pessimiste che non sono per niente depresse...

L'unica cosa che mi sento di dirti: cerca di non dipendere così tanto dagli altri, nel giudizio e nel supporto che chiedi...il modo per star meglio lo puoi trovare soltanto tu, e sperare che la soluzione arrivi magicamente dagli altri o da Dio (e te lo dico da credente) implica che tu continui a svalutarti e a non ritenerti in grado di prendere in mano la tua vita...

Seriamente, hai un lavoro (e mi pare che quando non sei in ferie tu riesca ad alzarti per andare a lavorare, o sbaglio?), una moglie e dei figli, scrivi un casino nei forum, hai amicizie più o meno intime...davvero non hai l'energia e la volontà per sforzarti di mangiare qualche dolce in meno la sera?
Io faccio fatica a crederci, e onestamente a compatirti (o compartecipare come dici tu) mi sembra di darti una mano a scavarti la fossa (in senso lato ovviamente).

Butta via sti cazzo di dolci!!!!!!
E domenica mattina obbligati ad andare a prendere il caffè al bar alle 9.00 AM, leggerti il giornale, e mangiare a pranzo con i tuoi.
Ce la puoi fare, non sono obiettivi difficili.

Basketball merla
avatar
merla

Numero di messaggi : 2124
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Io penso positivo

Messaggio  Stef il Mer Feb 13, 2008 8:14 pm

"merla dice:
«Butta via sti cazzo di dolci!!!!!!
E domenica mattina obbligati ad andare a prendere il caffè al bar alle 9.00 AM, leggerti il giornale, e mangiare a pranzo con i tuoi.
Ce la puoi fare, non sono obiettivi difficili.
Basketball
merla»

Cavolo, se ci riuscissi sarei già fuori...
Non voglio dire che sbagli ma non so se hai ragione. Per esempio: tu dici che ci sono un sacco di persone che sono pessimiste ma non depresse. E' vero! Ma dov'è il confine? Se io non sono capace di distinguerlo che posso farci?
Forse sbaglio a cercare da altri o da Dio la soluzione, ma sappi che non mento quando sono disorientato su me stesso, su chi sono, su come sto, su quale strada seguire o lasciare.
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ecco

Messaggio  merla il Mer Feb 13, 2008 9:02 pm

ma invece di cercare soluzioni definitive o domande che non hanno risposta...ogni tanto, semplicemente prova, perchè la 'soluzione' non c'è per nessuno e per nessuna vita, si deve andare avanti per tentativi...

In pratica..invece di attorcigliarti intorno a certe domande, stasera per un po' concentrati sul non mangiare dolci e basta, lasciando da parte i massimi sistemi.
Poi ricomincerai a pensare al perchè e percome di tutto quanto, quando avrai mangiato un dolce in meno.
Tutto qua
avatar
merla

Numero di messaggi : 2124
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ha ragione lei, penso.

Messaggio  Stef il Mer Feb 13, 2008 9:17 pm

Veramente già ne ho mangiato uno oggi (fettina di torta con panna).
Poi stasera una fetta di pastiera fatta in casa, e dei pezzetti di crostata fatta in casa.
Ieri mangiai un cannolo alla siciliana, una francesina alla crema-amarena, due cioccolate calde e un dolcetto a pasta di mandorle.
Ma non me ne vanto, è qualcosa di non bello.
Però per calmare l'angoscia mangio fuori pasto o subito dopo.
Non voglio contratsare il tuo pensiero o i tuoi consigli ma l'amicizia è fatta per parlar chiaro ed io in un forum sulla depressione devo essere sincero, anche nei limiti, nei fallimenti.
Sono umano, limitato, debole.
Debolissimo. Dipendente del letto e dei dolci.
Mi nascondo (al di fuori del forum).
A volte mia moglie mi chiede perché vado dalla psicologa, dal neuropsichiatra, dal dietologo... se sono solo degli appuntamenti per avere qualcosa da fare e spendere soldi...
Ha ragione lei, penso.
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Messaggio  alfredo il Sab Feb 16, 2008 3:11 pm

Stef ha scritto:Veramente già ne ho mangiato uno oggi (fettina di torta con panna).
Poi stasera una fetta di pastiera fatta in casa, e dei pezzetti di crostata fatta in casa.
Ieri mangiai un cannolo alla siciliana, una francesina alla crema-amarena, due cioccolate calde e un dolcetto a pasta di mandorle.
Ma non me ne vanto, è qualcosa di non bello.
Però per calmare l'angoscia mangio fuori pasto o subito dopo.
Non voglio contratsare il tuo pensiero o i tuoi consigli ma l'amicizia è fatta per parlar chiaro ed io in un forum sulla depressione devo essere sincero, anche nei limiti, nei fallimenti.
Sono umano, limitato, debole.
Debolissimo. Dipendente del letto e dei dolci.
Mi nascondo (al di fuori del forum).
A volte mia moglie mi chiede perché vado dalla psicologa, dal neuropsichiatra, dal dietologo... se sono solo degli appuntamenti per avere qualcosa da fare e spendere soldi...
Ha ragione lei, penso.
E ti lamenti??? mi hai fatto venire un'acquolina.... Laughing .mica mangi dolci cosi' come vengono...ti tratti proprio bene , e li scegli con dovizia: pastiere fatte in casa, francesine alla crema e amarene.....perche' non ti proponi in qualche pasticceria a farti assumere??...sono sicuro che non ti dispiacerebbe l'idea. Laughing Laughing

alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Io penso positivo

Messaggio  Stef il Sab Feb 16, 2008 11:21 pm

Sarà, ma per me il mangiare (soprattutto per i dolci) è un dramma.
Un dramma è anche lo stare a letto il sabato e la domenica impotente: mio figlio mi ha chiesto alle 12,15 di essere accompagnato a vedere alcune Ferrari ad un'autoconcessionaria ed io avevo risposto pure di sì (pensando che era di pomeriggio). Poi ho dovuto rimangiarmi la parola.
Sono un fallito e la verità è quella che vedono i depressi (non le persone normali o "sane" per la società).
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Io penso positivo

Messaggio  canterel II il Dom Feb 17, 2008 2:14 am

Stef ha scritto:la verità è quella che vedono i depressi (non le persone normali o "sane" per la società).

perdona se insisto a bacchettarti sui passaggi del tuo discorso che secondo me sono viziati da schemi astratti e poco obiettivi, che fanno solo zavorra.

la verità, ti ho già scritto una volta, appartiene al papa (e da qualche tempo a giuliano ferrara). lasciamogliela. la verità è un'emozione che si traveste da cognizione. noi viviamo nella dimensione dell'esistente. l'esistente è molteplice e costituito di diverse realtà. oltretutto le realtà si trasformano e si compenetrano, secondo o contro il nostro volere, perche sono soggette al tempo. le realtà ammettono verità plurali e pure contraddittorie.

le persone depresse sono normali.

la società è costituita anche dalle persone depresse, non è un termine opposto ma un insieme che ci include.
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Io penso positivo

Messaggio  Stef il Dom Feb 17, 2008 6:45 pm

ma la società è malata.
L'insieme delle persone sono persone singole "investite" dalla società.
Noi subiamo (ed agiamo anche, questo è vero, ma questo nostro agire è condizionato dalle varie forme di cultura, mass media, pubblicità...) la società ed i "diversi" sono gli unici che ne stanno "un po'" fuori. Tra i diversi ci sono i depressi che non s'adattano a questi ritmi e a questi pensieri (del sistema industraile o post industyriale ma più nel post moderno caratterizzato da un "mischiamento" di generi).
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 63
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

FORTUNATO TE'

Messaggio  Depressissimo il Sab Nov 14, 2015 3:37 pm

FORTUNATO TE'
che riesci
A PENSARE POSITIVO

IO PENSO SOLO NEGATIVO .


Depressissimo

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 10.11.15
Località : mondo

Vedi il profilo dell'utente http://regoledisumane.jimdo.com/autobiografia-autore-sito/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Io penso positivo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum