Frustrazione Sessuale

Andare in basso

Frustrazione Sessuale

Messaggio  Lupo il Ven Ago 24, 2018 9:33 pm

Sono un uomo sui 30 anni... Piu' passano gli anni piu' provo rancore verso il mondo, disprezzo persone che non conosco ecc. Oggi ho quasi rischiato di colpire con un pugno un collega di lavoro e mi son messo nei guai... Gia' da tempo penso di farla finita perche' e' una vita che non mi stimola piu' senza senso... Ogni giorno almeno una volta all'ora penso come uccidermi... Uno dei motivi e' che sono frustrato sessualmente ho avuto un solo rapporto in tutta la vita, adesso e' da 10 anni che non non accarezzo una donna... Faccio un lavoro insoddisfacente, guadagno poco... Ultimamente ho provato diversi siti d'incontro persino di donne dell'est niente... Tre Italiane mi hanno tirato buca all'ultimo per poi non farsi piu' sentire... Le straniere sono a caccia del pollo con i soldi... Nella vita reale quelle che conosco sono tutte fidanzate o sessualmente non mi ispirano. Questa solitudine sessuale mi sta esaurendo... Ho deciso di andare in Austria dove la prostituzione e' legale e controllata per decomprimermi un po'... Mi fa schifo come atto guadagnero' del tempo e mi deprime essere ridotto cosi', forse mi giova o sara' la volta buona che decido di farla finita sul serio...

Lupo

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 24.08.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frustrazione Sessuale

Messaggio  canterel II il Lun Ago 27, 2018 3:32 pm

ciao Lupo,
mi dispiace di sapere della tua frustrazione sessuale. Non voglio convincerti ad assumere una prospettiva o l'altra, ma tendo a pensare alla vita sessuale delle persone come al dominio della frustrazione, fatto certamente di condizioni diverse ma non di barriere ontologiche tra chi sperimenta e chi non sperimenta momenti di felicità.
Credo che la felicità non sia una condizione solida e vissuta ma piuttosto un orizzonte immaginario in base al quale le persone regolano le proprie emozioni e sostengono le frustrazioni. In parole povere sono frustranti, in modo diverso, le vite di chi ha tante relazioni sessuali e di chi ne ha poche (e non di rado, nel tempo, la stessa persona attraversa stagioni di frustrazione in costanza di relazione e in assenza di relazione). Se vedo la felicità affettiva come un orizzonte immaginario, questo non implica che la si debba considerare irrilevante, anzi. Lo stimolo della frustrazione probabilmente assolve a delle funzioni importanti, e immagino che non sia tanto sano non porsi il problema. Però penso che sia importante porsi il problema dello stimolo considerando sempre l'appagamento stabile e pieno come una fantasia inesigibile, o comunque come il lato non risolutivo e non evolutivo del problema. Il problema forse è di scegliere come gestire tutte le sensazioni di insicurezza, di paura, di sopraffazione che la vita presenta, sviluppando relazioni di affetto (anche, ma non solo, sessuali) che siano davvero occasione di miglioramento e approfondimento e che non restino un tarlo sintomatico (altrimenti, a mio modo di vedere, averne tante o nessuna è comunque faticoso).
In questo senso ti invito a chiederti con molta attenzione cosa ti aspetti dal genere di transazione che può scaturire dai siti di incontro o dal commercio carnale. E' chiaro che i siti di incontro non nascono per contenere l'isolamento e l'insicurezza affettiva delle persone, ma per intercettarli e sfruttarli quanto più possibile.
Non ci sono tentativi meno immediatamente promettenti ma più ecologici, piccole abitudini verso una socialità più spontanea, più consapevole, meno reattiva, che pensi di poter fare?
Dico, in alternativa oppure anche accanto alle scorciatoie offerte da siti? Differenziando bene la ricerca di sfoghi temporanei dal desiderio di gestirsi meglio e con una maggiore comprensione di se stessi e degli altri?
Perché se uno porta con sé una domanda faticosa e sofferente sul senso della propria condizione mentre frequenta siti di incontri, rischia di trovare a questa domanda risposte degne di un sito di incontri, cioè risposte false e un po' deprimenti, che in realtà non descrivono gli esseri umani (dell'est o dell'ovest) e le loro relazioni, ma l'angustia del commercio al dettaglio fra utenti anonimi.

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2463
Data d'iscrizione : 08.01.08

Visualizza il profilo https://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Torna in alto Andare in basso

A latere

Messaggio  Stef il Mar Ago 28, 2018 4:30 pm

A latere dobbiamo ricordare che il sesso fine a se stesso non è peccato. E nemmeno con una prostituta, intendo quella libera e autonoma (ci sono).
La questione è nel voler raggiungere un risultato affannosamente, per forza, quasi "obbligati" da una fretta, una passione, un desiderio di ottenere. Più si desidera qualcosa, più la si vuol ottenere, più essa diventa irrangiungibile.
avatar
Stef

Numero di messaggi : 1016
Data d'iscrizione : 13.01.08
Età : 64
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frustrazione Sessuale

Messaggio  Lupo il Gio Ago 30, 2018 7:08 pm

Si è vero, riflettendo in questi giorni ammetto che il mio problema sono le relazioni... Quello che cercavo da un sito d'incontri era anche solo una passeggiata, ammetto che questi siti non sono fatti per me... In ogni caso mi sono posto la  domanda alla fine è vero ho paura. Ho paura di relazionarmi in maniera seria, ho anche paura di vivere di non essere all'altezza delle situazioni  e delle aspettative delle persone. Adesso non posso pretendere di trovare una per una relazione, adesso non valgo nulla, parto da zero devo costruire tutto.
Pensavo di fare un corso di qualcosa e tentare di socializzare con persone nuove, e continuare così finché non trovo da legare in maniera seria.

Grazie


Lupo

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 24.08.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frustrazione Sessuale

Messaggio  canterel II il Gio Ago 30, 2018 11:50 pm

Lupo ha scritto:Si è vero, riflettendo in questi giorni ammetto che il mio problema sono le relazioni... Quello che cercavo da un sito d'incontri era anche solo una passeggiata, ammetto che questi siti non sono fatti per me... In ogni caso mi sono posto la  domanda alla fine è vero ho paura. Ho paura di relazionarmi in maniera seria, ho anche paura di vivere di non essere all'altezza delle situazioni  e delle aspettative delle persone. Adesso non posso pretendere di trovare una per una relazione, adesso non valgo nulla, parto da zero devo costruire tutto.
Pensavo di fare un corso di qualcosa e tentare di socializzare con persone nuove, e continuare così finché non trovo da legare in maniera seria.

Grazie


Avere paura, entro certi limiti, credo sia una virtù. Inoltre, ammettere di avere paura mi sembra un'affermazione matura ed equilibrata che non sempre le persone sono capaci di fare.
Secondo me l'ideale sarebbe di costruire dei legami nel contesto di esperienze di vita a cui uno si dedica perché attribuisce significato all'esperienza in sé e alla condivisione dell'esperienza. E' un modo di vedere le situazioni che allontana un po' la pressione dell'idea che le persone valgano niente o qualcosa, perché il valore si pone nella situazione e in ciò che si fa, si percepisce e si testimonia, finché non emerge anche l'affetto specifico per qualcuno che si trova nel campo dell'esperienza. Dico che sarebbe l'ideale, e mi rendo anche conto che purtroppo le condizioni in cui si vive dispongono un po' tutti a modi diversi e meno distesi di inquadrare le situazioni e i rapporti con gli altri.
Buone cose, porta pazienza

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2463
Data d'iscrizione : 08.01.08

Visualizza il profilo https://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Torna in alto Andare in basso

Re: Frustrazione Sessuale

Messaggio  Duterimbere il Gio Set 06, 2018 8:40 pm

Purtroppo anche se rimane un po’ tra le righe uno dei problemi odierni sono proprio le relazioni, ritengo che siamo una società ormai alla frutta.

Duterimbere

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 06.09.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frustrazione Sessuale

Messaggio  mazzonrocky il Lun Set 17, 2018 6:13 pm

Ciao Lupo, ti capisco benissimo. Io ho avuto problemi simili. Mi ha salvato una persona che mi voleva bene, e che poi ho sposato. Le tracce ti restano, certo.
Io ho da sempre messo in atto, per compensare le mie frustrazioni, un sacco di alternative. Probabilmente possono essere considerate tutte come delle fughe, ma di fatto sono sopravvissuto, e sono molto cresciuto, anche se ci ho messo molti decenni. Ho imparato un sacco di cose, e vorrei avere altre 10 vite per impararne altre mille. Il mio primo rapporto sessuale (molto scadente) l'ho avuto con una prostituta. Eppure ero bellisimo e corteggiato, ma scappavo, avevo PAURA, quella vera. Paura sia del sesso, dell'inadeguatezza, che (forse ancora di più) del rapporto personale. Ho vissuto gran parte della mia vita imponendomi di non aprirmi totalmente, di nonprovare sentimenti intensi, di non innamorarmi, con nessuno, per sfiducia in me stesso e negli altri, per paura di sbagliare, di fallire, di essere giudicato, di essere deluso. Ho rischiato moltissime volte di picchiare qualcuno, o di essere picchiato. La resposnabilità, non ho dubbi, è dei miei genitori, che non ci sono più, e che ho superabbondantemente perdonato per non essere stati capaci di aiutarmi a crescere. Ho dovuto imparare tutto da solo, sempre senza rete. Ancora oggi, se c'è la possibilità di cercarsi qualche grana, io sono sempre presente, anche se per fortuna grazie a tre anni di psicoterapia non ho più assolutamente il desiderio di risolvere i contrasti in modo fisico. Ho sempre bisogno di stimoli un pò forti. Sono diventato quasi saggio, ma ho 60 anni!!!! Ho aperto il forum per scrivere delle mie senzazioni di questo momento, che non è affatto facile per una serie di problemi che scriverò in altro post, e ho letto il tuo, e ho "dovuto" commentare. Io credo che si possa vivere senza il sesso, in molti lo fanno, ma se poi vivi pensando continuamente al sesso, allora non va bene. Questa è la mia situazione. Nel mio caso, ho una moglie, che non sta bene, e non riesco più a pensare di tradirla. Ma soffro, forse ancor di più, perchè non vedo vie d'uscita. Attenzione alle trappole della pornografia su internet, che ben conosco, e dalla quale non ti liberi se non con sforzi immani. Ecco che sto parlando di me. Il mio suggerimento (...mai dare suggerimenti) è di FARE, sbagliare, rifare, risbagliare. Una figuraccia al giorno, un fallimento al giorno (o alla settimana, se uno al giorno è troppo). Ma sopratutto, non prendere a pugni nessuno. Io mi sentivo un maschiaccio, ed ora vedo l'uomo o il giovane che ero come un cretino attaccabrighe. Uno che aveva paura, ed attaccava tutto e tutti, che voleva vendicarsi di un mondo ch non gli piaceva, che non lo accettava. E come si puà accettare un torvo attaccabrighe che non vuole provare sentimenti, che si allontana per paura se una ragazza lo corteggia, che si crede bello, che vuole credersi forte e giusto, e che in realtà vuole solo vendicarsi con chi non c'entra nulla?

mazzonrocky

Numero di messaggi : 199
Data d'iscrizione : 18.09.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Frustrazione Sessuale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum