Rieccoci

Andare in basso

Rieccoci

Messaggio  mazzonrocky il Lun Apr 30, 2018 11:02 am

Ci sono ricascato. Devo parlarne con qualcuno, devo raccontare, e non voglio rompere le palle ad amici o parenti che di problemi ne hanno già loro. E negli ultimi tempi mi è capito spesso di pensare che ne abbiano ben più di me. Anche voi naturalmente ne avete, se no non sareste qui, ma siete liberi di cambiare post.
Piango, da ieri. Eppure le cose fino a ieri non sembrava andassero male, sono fisicamente in forma, penso che l'acqua tra poco sarà abbastanza calda per fare windsurf senza soffrire, il lavoro tutto sommato non va male, o quantomeno lo affronto con serenità..non ho più il problema di far studiare le mie figlie, di pagare il mutuo....faccio del mio meglio, e vada come vada. Vivo solo con mia moglie da quando le ragazze hanno la loro vita, con i cani che amo. I cani, più di mia moglie (e cominciamo con questa amara confessione). Lei non sta bene, di salute, e secondo me anche di testa. E' una professionista perfezionista, superstressata dal lavoro e dalle responsabilità che si cerca. L'altro ieri notte, nella mia consueta insonnia, ho provato per lei un immenso affetto, e mentre russava rumorosamente, cosa per me insopportabile per molto tempo, ma ho smesso di dirglielo perchè si offende, l'ho accarezzata, con dolcezza, per non svegliarla. Mai fatto prima, in vita mia. Le carezze che le ho fatte sono sempre state mirate al sesso, o a calmarla quando era troppo incazzata. Poi, al mattino le capita un urgenza sul lavoro, e si assenta per tre ore. Quando mi avvisa che sta per tornare commetto l'errore di avere un timbro di voce infelice, e lei si arrabbia perchè è più infelice di me. Nel frattempo ho fatto la spesa e ho cucinato. Quando torna, la accolgo con affetto, con i cani, ma il mio tono di prima non è stato dimenticato. Quello che ho preparato per pranzo non va bene, dovrei saperlo che deve rispettare una dieta!!! Certo che lo so, ma mi sembrava andasse bene....e poi è la prima a non rispettarla anche per le cose importanti. Commetto l'errore di replicare, e da lì crolla tutto. Urla e odio. Io sto per perdere il controllo, dopo tre anni di psicoterapia, e ma mi limito a spremere un pomodoro nella mia mano e a scagliarlo contro il muro, Lei rovescia le sedie, urla a squarciagola, trema, sbatte le porte, rovescia cose... mi avvicino , e mi caccia....vattene, vattene, sono sola...non ho nessuno...mi fai schifo. Io sono ferito, più che ferito....ho sbagliato, ma chi non sbaglia, chi riesce sempre ad essere sereno, a controllare il tono della voce, a dire le cose giuste per quella persona in quel momento, a pensare all'effetto che il proprio stato d'animo può avere su quello degli altri forse più fragili, ad essere sempre vigile....a non dover mai sbagliare, per non essere trattato come una cacchina? Quando ci si arrabbia non sempre si dice quello che si pensa, magari non le faccio schifo. E però.....
Ragazzi, fossi più giovane, incontrassi una che mi piace, a cui piaccio...credo che me ne andrei. Ma ormai siamo insieme, la nostra vita è insieme. Lei magari pensa lo stesso, non lo so. Il problema è che mi pare non faccia nulla per aiutarmi, per aiutarci a stare bene insieme. Ha solo problemi, sul lavoro, con tutti i conoscenti, TUTTI, prima o poi. Io sono il solo che può starle vicino. Non ha mia proposto una cena, una gita, una passeggiata, un'occasione di divertimento....solo problemi da affrontare, sempre, sempre con rabbia, sempre con grinta, per poi non essere in grado di ragionare, non capire più che uno più uno fa all'incirca due, non vedere, non capire, non ascoltare...a volte sembra una forma di demenza..
Fa piangere anche sua madre, e la sua socia. Io so che solo io posso aiutarla, LE VOGLIO BENE, LE AUGURO OGNI BENE. Alla fine riesco ad abbracciarla, riesco a calmarla. Tutto dipende da me, solo da me. E' un peso enorme. Io voglio sciare, surfare, far l'amore, dire stupidaggini, divertirmi, oltre che fare l'adulto. La casa è vuota senza il rumore delle mie figlie, vuotissima. E piango, ma di nascosto, perchè se no, se mi vede, non cerca di capirmi, di chiedermi, di consolarmi...ma si arrabbia e urla. Non rileggo e premo invio, dovevo scaricarmi.

mazzonrocky

Numero di messaggi : 198
Data d'iscrizione : 18.09.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rieccoci

Messaggio  beccaccino69 il Gio Mag 10, 2018 6:50 pm

ciao mazzonrocky,
ti ammiro per il tuo coraggio e la tua sincerità. voglio darti piena solidarietà per il periodo che stai passando: il dolore mentale la sofferenza l'incomunicabilità nei rapporti personali interfamiliari possono essere pesantissimi. anche io sto passando un brutto momento per il disfacimento della mia famiglia a causa dell'alzheimer di mio padre. ti sono vicino tieni duro cerca di restare calmo ciao dario

beccaccino69

Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 02.04.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rieccoci

Messaggio  Diamante il Ven Mag 11, 2018 2:53 am

ciao, quanti anni hai?

Ragazzi, fossi più giovane, incontrassi una che mi piace, a cui piaccio...credo che me ne andrei.

la parte importante secondo me è questa.
Ho letto tutto, e l estate scorsa sono stato per un paio di mesi con una con cui c era un rapporto del genere. Non lasciavo mai perdere, rispondevo sempre in maniera abbastanza forte e litigavamo tutti i giorni..
ricordo che il primo giorno di vacanza abbiamo litigato dalle 10 alle 6 di mattina...
anche a me è capitato di piangere con lei. perchè mi faceva incazzare da morire. e perchè era tutto senza senso.. voleva litigare per tutto, su ogni cosa; non stava semplicemente bene, ed io che ci ero passato capivo benissimo la situazione, ma non potevo parlargliene perchè non lo accettava..
so solo che con lei stavo diventando scemo. Più scemo del solito insomma.
Ed ho preso la decisione di lasciarla. Mi piaceva e non è stato facile, ma stava veramente destabilizzando il mio umore. Ricordo che avevo spesso gli incubi, avevano sempre un filo conduttore, ovvero l acqua. ed erano paurosissimi..... dopo che mi lasciai sono stato con una con cui ero stato fino a 3 mesi prima, e con cui andavo d accordissimo.. e stetti subito di nuovo bene.
a cosa erano dovuti i 3 anni di terapia che hai fatto?
e questo
Quando mi avvisa che sta per tornare commetto l'errore di avere un timbro di voce infelice
avevi un timbro di voce palesemente infelice di sentirla tanto da suscitare la sua reazione? Non ho capito se eri veramente infelice di sentirla o se è stato un fraintendimento.

Diamante

Numero di messaggi : 95
Data d'iscrizione : 30.03.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rieccoci

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum