ultime speranze

Andare in basso

ultime speranze

Messaggio  Emanuela93 il Mar Mar 27, 2018 1:07 am

Ciao a tutti, sono Emanuela, mi sono iscritta or ora e devo dire che ho messo del tempo per accettare di aver bisogno di qualcosa come un forum.
Ma la vita reale è caotica e non ha "bisogno" di tutte queste rimuginazioni che invece martellano la mia testa ormai da molti anni.
Ho 25 anni, e la sensazione che l'apice della mia vita sia passato, senza aver avuto la possibilità di goderne. Tutti i giorni mi sveglio con ansia, incubi, tristezza, la sensazione che sto buttando la mia vita e che se fin ora è andata cosi, in futuro non avrò assolutamente la capacità di rialzarmi e riscattarmi, contare insomma sulla mia resilienza.
Non so distinguere veramente se soffro di depressione o è la mia personalità che è effettivamente depressa. Questo perché fin dalle elementari ho iniziato a sentirmi fuori posto con i miei coetanei, diversa, inferiore, ho sempre cercato l'isolamento e continuo a farlo, anche quando sono fuori con amici o con altri, perché è qualcosa che mi rassicura, impedisce che il mio sé si frammenti e vada in mille direzioni.
Sono sempre stata una ragazza molto introversa, silenziosa, un po' cupa, sebbene in realtà sia una copertura, perché dentro di me adoro uscire, visitare posti nuovi, scoprire il mondo, avere nuove possibilità. Tuttavia è da una vita che riesco ad esternare poco o nulla di me, per una sensazione di ansia che mi attanaglia quando sono con gli altri, la sensazione di non aver nulla da dire, che la mia testa sia vuota, o piuttosto che nonostante io parli gli altri non ascoltano, perché non sono importante, per una sensazione di inferiorità e perché parlo piano e mi mangio le parole, ed è davvero difficile sentire la mia voce in spazi rumorosi come pub ecc.
Vista cosi sembrerebbe drastica ma in effetti sono riuscita comunque in qualche modo ad avere un ragazzo, degli amici, un lavoro, a finire la scuola, a prendere una laurea triennale.
Ho però la sensazione di essere completamente bloccata, che non riesco più ad andare avanti cosi e che la mia vita stia girando in tondo a pensieri fissi che non mi hanno permesso di crescere e stare vicino alle persone che amo e che, anzi, vorrei abbandonare quando sono in preda a questi miei pensieri depressivi di inutilità, abbandono, solitudine, tristezza, insomma depressione.
Rimpiango di non aver finito per tempo la triennale e di non aver avuto abbastanza decisione per continuare con una laurea specialistica, come invece i miei ex compagni di classe hanno da tempo fatto. Questo perché, nonostante l'età, sono ancora in alto mare, non so quello che fare della mia vita e anzi, mi sento continuamente persa in questo mondo che non riesco ad affrontare adeguatamente. Vorrei lasciare tutto e partire lontano, all'estero, per ricominciare una vita diversa, ma so che con questa mia stessa testa e senza competenze sarebbe solo più difficile. Vorrei solo smettere di pensare "in circolo" ed iniziare a pensare avanti, secondo i miei obiettivi.
Non so se ce la farò, non so se posso vincere questa sfida e cambiare. Molte volte al giorno penso che voglio farla finita con questa sofferenza, voglio uccidermi.
Ringrazio solo qualcuno lassù, se esiste, per non avermici mai fatto provare. Ma qualcosa dentro la mia testa mi dice che prima o poi lo farò e che è meglio farlo ora che piuttosto se commettessi la follia di farmi una famiglia e lasciare persone che dipendono davvero da me. Tutto questo mi spaventa molto e mi blocca tutti i giorni.

Spero che qualcuno avrà la voglia o la pazienza di leggere tutto ciò, e magari lasciare qualche parolina. A presto

Emanuela93

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 27.03.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Ospite il Mar Mar 27, 2018 5:22 pm

Ciao Emanuela, ti capisco benissimo e mi ritrovo in molte cose che hai detto. Anch'io ho 20 anni, sono al primo anno di univesità, che sto affrontando non senza difficoltà e come te sono tendenzialmente depressa, con in più crisi d'ansia e disturbo ossessivo compulsivo, che mi porta ad essere quasi mai presente mentalmente e realmente concentrata in quello che faccio. Purtroppo ho sempre saputo di avere qualche problema, ma non ho mai avuto il coraggio di rivolgermi ad uno specialista e neanche una famiglia in grado, o con la voglia e la tenacia nel volermi supportare( ora ne ho consultati diversi, sia psichiatri che psicologi). Io sono stata anche vittima di bullismo quando ero alle elementari e alle medie, con una situazione problematica anche in famiglia. Se ti può consolare posso dirti che è tipico di questi disturbi (data ormai l'esperienza che ho acquisito), portarti a pensare che tu stia buttando la tua vita, anche se da quello che scrivi,sembra sia solo una tua impressione, poichè hai una laurea, un ragazzo etc...Il mio consiglio da ormai veterana di questi problemi è, non dare nulla per scontato: non è detto che perché tu sia depressa ora, debba esserlo per sempre e nulla possa migliorare; inizia a vivere le cose con più leggerezza,senza stress,ansia e anche se senti che la tua vita non è quella che avevi inizialmente programmato, fa niente, concentrati( o almeno provaci) nel momento presente. Fare sport aiuta molto, uscire con gli amici e soprattutto porsi degli obiettivi, anche se non li raggiungerai, sai di averci provato. Parlane con qualcuno di cui ti fidi e con degli specialisti, se necessiti di intraprendere una terapia farmacologica,iniziala senza pensare ai tabù ed è molto di conforto anche la psicoterapia. Per nostra sfortuna viviamo in un'epoca abbastanza deprimente di per sè, in cui conta molto e solo l'apparenza, non i sentimenti o le sensazioni della persona, quindi non fartene una colpa se ti senti così. Sappi che non sei sola, migliaia di giovani come noi, si trovano o hanno affrontato situazioni del genere, anzi oserei aggiungere che ora come ora le persona più sensibili che stanno male, credo siano le uniche che si rendano veramente conto di quanto questo mondo stia andando a rotoli. Spero di esserti stata d'aiuto, un abbraccio Lù

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Emanuela93 il Mer Mar 28, 2018 3:53 am

Ciao Lukrezja, innanzitutto ti ringrazio per la tua risposta e per il tempo che hai dedicato a leggere questo post, non è affatto scontato.
Parto dalla fine del tuo messaggio perché condivido la tua visione del mondo in cui viviamo, spesso penso che la superficialità e l'indifferenza regnino sopra ogni cosa e che la negatività ci arrivi attraverso mille canali, ed è ancor più difficile non farla entrare dentro di sé. Comunque voglio sperare che ancora il bene esista ed è giusto perseguirlo.
Le tue parole ad esempio mi hanno fatto del bene, ti ringrazio per i consigli che hai profuso generosamente, in generale quando non mi sento proprio "uno schifo" cerco di uscire, svagarmi, fare un po' di attività fisica.. comunque devo affrontare il blocco e la pigrizia che non mi permettono poi di farne un'abitudine, ma solo un'eccezione!
Per quanto riguarda i miei piani per il futuro, invece, dovrei darmi degli obiettivi che potrei raggiungere (magari in scala, dal più facile al più difficile) per poi fare attivamente tutti i giorni qualcosa per raggiungerli. Solo che non so che fare, perché tanto bene ho preso un corso di studi che implica una stretta relazione col prossimo, relazione che io fatico ad instaurare con chiunque. Anche io mi rivedo un po' nei tuoi problemi, comprese le esperienze di bullismo avvenute durante elementari e medie, esperienze che mi riattivano ancora un vissuto doloroso che mi impedisce di avvicinarmi agli altri adeguatamente. Comunque sono sempre stata molto timida e credo di avere una specie di fobia sociale o di disturbo evitante di personalità, che mi portano ad un rapporto inadeguato e quindi a stati mentali depressivi.
Comunque da quello che leggo mi sembri una ragazza seria e coraggiosa che, nonostante diversi problemi, ha forza d'animo e vuole comunque mettercela tutta!! Fai bene, i venti anni sono un momento davvero bello, l'ingresso all'università è fonte di un po' di ansie ma sicuramente è uno dei periodi più belli e stimolanti da vivere!
Quindi sei riuscita ad affidarti in autonomia a degli specialisti? com'è la tua esperienza? io ho avuto sporadici primi colloqui, poi finiti sempre in pianti esagerati, senza poche o nulle parole, poi ho sempre lasciato perdere. Forse dovrei insistere di più, e la psicoterapia mi incuriosisce. Sto pensando che per aiutare a rilassarmi i farmaci mi servirebbero ma ho un forte pregiudizio nei confronti degli psicofarmaci, inoltre non vorrei diventasse una dipendenza, cosa che mi abbatterebbe solo. Qual è la tua esperienza in proposito?
Un abbraccio anche a te

Emanuela93

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 27.03.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Ospite il Mer Mar 28, 2018 9:49 am

Ciao, allora per quanto riguarda la.psicoterapia sappi che esistono vari psicologi che trattani diverse problematiche, io ho trovato giovamento con la terapia cognitivo comportamentale (perché appunto ho il disturbo ossessivo compulsivo), rispetto alla terapia psicoanalitica che ti fa risalire proprio all'origine del problema. E comunque sì, ho deciso di affidarmi in modo autonomo, prima ad uno psicologo del consultorio, poi ho sentito vari specialisti, anche se questo tipo di disturbi vengono sempre un po'sottostimati e mai riconosciuti subito ( la diagnosi non è così scontata)...Per i farmaci, io ho provato qualche ansiolitico, anche se agiscono sul sintomo e poi dal mio punto di vista stai come prima, se non peggio, ma è soggettivo. Gli antidepressivi sappi che vanno prescritti da un medico specializzato che deve accuratamente valutarti, mi permetto solo di dirti che però anche quelli non risolvono magicamente i problemi, e anzi a me intorpidivano e davano effetti collaterali,quindi non mi sono sentita di continuare a prenderli( ovviamente parlo della mia esperienza personale, prendi tutto con le pinze). Per quanto riguarda le cose da fare, magari fai una lista giorno per giorno di qualche ora in cui ti dedichi a cose utili, lasciando tempo per quanto non ce la fai più. Non ti chiudere ASSOLUTAMENTE in casa, anzi trovo sia una cosa buona che tu abbia scelto proprio un settore lavorativo in cui ti sei a contatto con la gente. Sai anch'io ero e sono tutt'ora timida, impacciata, bloccata, come te, ma avendo anch'io studiato comunque una branca che mi porta ad essere a contatto con mille persone, ho scoperto stranamente, che appunto lavorando, trovi molta più umanità dagli estranei che dai conoscenti ( non dare nulla per scontato). Per il resto, spero che piano piano tu riesca a sentirti meglio, ti abbraccio, fammi sapere

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Ospite il Mer Mar 28, 2018 9:51 am

P.S: scusa gli errori di battitura e distrazione

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Emanuela93 il Mer Mar 28, 2018 12:26 pm

Ciao Lukrezja, grazie per questi consigli, nel mio caso comunque credo che andrebbe fatto un lavoro a metà tra la ricerca di cause passate e una terapia che modifichi i comportamenti presenti.
Certo nulla avviene per magia, ci vuole del tempo.
Parlando degli psicofarmaci sto pensando che forse proprio degli antidepressivi sono esagerati, questa sensazione di intorpidimento cel'ho già normalmente, figurati se prendo dei farmaci!
Comunque magari sentirò un medico.
Mi dispiace invece che tu conviva con questi sintomi ossessivo-compulsivi, comunque più che dei farmaci ho sempre creduto bene fidarsi della nostra capacità di resilienza, che ci accompagna fin da piccoli e che ci sostiene nei momenti peggiori.
Però non conosco bene il tuo disturbo e quanto sia importante la manifestazione.
Mi fa piacere chiacchierare con te, se vuoi scriviamoci anche in privato, per approfondire un po' la conoscenza! ^^
un abbraccio

Emanuela93

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 27.03.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Ospite il Mer Mar 28, 2018 1:00 pm

ciao Emanuela, sì puoi scrivermi quando vuoi, non so se ti ti riuscirò ad inviare il mio indirizzo email per messaggio, dato che è nelle regole del forum, non inviare indirizzi prima dei 7 giorni per i nuovi utenti. Ad ogni modo, scrivimi pure per messaggio privato

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Matilda il Mer Apr 04, 2018 9:37 pm

Ciao Emanuela e benventua! Mentre leggevo il tuo post, ho avuto la sensazione che tu abbia un problema di bassa autostima che potrebbe essere risolto con una terapia cognitivo-comportamentale, ad esempio. Hai mai provato ad andare in terapia? A me non sembra tu abbia una depressione.

Matilda

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 24.03.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Emanuela93 il Gio Apr 05, 2018 7:40 pm

Grazie del benvenuto Matilda!
Sicuramente ho un problema di bassa, anzi bassissima autostima, comunque mi sento spesso anche di umore depresso, in certi periodi dell'anno di più. Non so come sia catalogabile precisamente come disturbo. Ho provato più volte ad andare da psicologi ma ho sempre lasciato perdere dopo le prime sedute, per poca fiducia o la sensazione di essere giudicata troppo, sono molto emotiva davanti allo psicologo ma non so aprirmi oltre i discorsi iniziali, o non trovo cosa dire

Emanuela93

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 27.03.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Diamante il Lun Apr 09, 2018 7:31 pm

ciao, i periodi in cui ti senti giù sono le feste ( natale, pasqua e cambi di stagione) ?
scusa se non ho letto tutte le risposte, comunque hai mai iniziato un percorso terapeutico?
saluti!

Diamante

Numero di messaggi : 95
Data d'iscrizione : 30.03.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime speranze

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum