Vedere la luce in fondo al tunnel

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  mockingbird99 il Gio Nov 16, 2017 10:12 pm

Buonasera a tutti,
sono nuova nel forum e questa è la prima volta che condivido con qualcuno in modo anonimo la mia condizione. Sono una ragazza appena diciottenne, e purtroppo è sorto in me un principio di depressione, a causa di un circolo vizioso che non riesco a interrompere. Mi spiego: sono sempre stata una ragazza molto espansiva, determinata e responsabile, senza però rinunciare a niente, amicizie, amori o piccole follie. Ho attraversato un brutto momento quando i miei si sono separati, oltretutto sono figlia unica, quindi non ho avuto il supporto fraterno, ma sono sempre riuscita ad adattarmi alla situazione, nonostante il fatto che mia madre e mio padre non siano delle persone serene con sé stesse e non lo siano mai state nemmeno tra loro. Ho sofferto parecchio la distanza e l'anaffettività di mio padre, che non ha mai saputo esprimere i propri sentimenti e in generale non è mai stato in grado di prendersi le proprie responsabilità, e al contrario l'ossessività di mia madre nei miei confronti che spessissimo è sfociata in comportamenti fisici e mentali violenti nei miei confronti. in generale, mi sono sempre sentita fuori dal mondo, poco capita dagli altri, non solo per la mia situazione, ma anche per il fatto che per molti sono sempre stata "irraggiungibile" a causa della mia intelligenza fuori dal comune (non è per essere presuntuosa o perchè sia narcisista, ma è semplicement un dato di fatto, riesco in breve tempo in cose complesse in cui la maggior parte dei miei coetanei non riescono). Il problema nasce però proprio da questo mio atteggiamento continuo e ossessivo di automiglioramento. Sono ormai ossessionata dal non fare abbastanza, dal non essere abbastanza, ed è come se improvvisamente io abbia totalmente dimenticato le mie capacità, la mia tenacia nell'affrontare brutte situazioni, la mia forza. E proprio per questo, vivo con la costante voce nel mio cervello che mi dice "PUOI ESSERE DI PIU', PUOI FARE DI PIU', DEVI FARE DI PIU', NON FAI MAI ABBASTANZA". E questo mi distrugge perchè mi fa pensare sempre di essere inadeguata, fragile, incapace. Ma non solo, ho il terrore che se io smettessi di pensarlo, crollerei in mille pezzi, e poi non sia in grado di riprendermi dal fallimento. Sono cosciente del fatto che io aneli a un qualcosa di utopico, ma non sono in grado interromperlo, e questo mi comporta così tanta frustrazione che ormai vivo di ansia e sono costantemente in uno stato depressivo che non mi fa  apprezzare nulla o quasi, non mi fa avere il desiderio di vivere e di alzarmi la mattina dal letto per affrontare le quotidiane difficoltà, che mi sembrano troppo spesso insormontabili, per colpa del mostro che tento di combattere ogni giorno dentro di me.
Avete consigli da darmi? Qualcuno è mai stato in una situazione simile alla mia? Ovviamente sono in cura da uno psichiatra e probabilmente inizierò un basso dosaggio di farmaci, ma nel frattempo sentire dell'affetto umano, seppur attraverso uno schermo, potrebbe darmi forza, e magari aiutare in senso pratico. Grazie per avere avuto pazienza nel leggere questa mia richiesta d'aiuto e scusate la lunghezza...

mockingbird99

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  ginustriste il Ven Nov 17, 2017 1:00 pm

mockingbird99 ha scritto:Buonasera a tutti,
...
Avete consigli da darmi? Qualcuno è mai stato in una situazione simile alla mia? Ovviamente sono in cura da uno psichiatra e probabilmente inizierò un basso dosaggio di farmaci, ma nel frattempo sentire dell'affetto umano, seppur attraverso uno schermo, potrebbe darmi forza, e magari aiutare in senso pratico. Grazie per avere avuto pazienza nel leggere questa mia richiesta d'aiuto e scusate la lunghezza...

Ciao mockingbird99,
sinceramente sono stato emotivamente colpito da quello che scrivi e dal tua chiusa finale...io sinceramente sono da appena pochi giorni iscritto al forum, ma in tante storie che leggo, ritrovo alcuni miei modi di pensare ed essere, giusti o sbagliati che siano ed in questo trovo conforto...ovvero non sono solo io a pensarla così, ma è tipico di altri...mi è difficile darti consigli validi, anche se ritengo che la situazione famigliare è stata una delle cause del tuo malessere...ancor di più se si verifica in momenti di crescita e cambiamento. Non voglio essere petulante, darti consigli preconfezionati...ti racconto solo brevemente una parte della mia vita...poi capirai...figlio minore di due maschi, mamma casalinga, papà prof. italiano...sempre perfettino a scuola, premiato ogni anno come il migliore di istituto...alla età di 17 anni papà, per una leucemia, dopo 4 mesi muore...iscritto all' università...ingegneria...combino dal quel momento poco e nulla...colpa mia sicuramente...comunque trovo poi una compagna, moglie mi sposo, trovo un lavoro andante, dove vengono poco espresse le mie capacità, ma tiro avanti tra alti e bassi, tra compromessi, momenti di esaltazione ed abbattimento. Confidavo in una base economica anche di mia moglie, che perde il lavoro 5 anni fà...non trovando nulla di simile...il mio lavoro, in questo periodo arranca e non ti nego che è questo forse il pensiero più fitto che pervade il mio animo, misto alla paura di un cambiamento verso qualcosa di peggio ed imperscrutabile...in tutto questo, da oltre 25 anni mia madre, dopo la morte di papà, cade in una profonda depressione da cui ne uscirà solo per pochi mesi...bipolare a tutti gli effetti...pazienza
Ti ho raccontato, brevemente la mia storia, perchè in parte mi ci rivedo in te...nella perseveranza di essere il migliore, il perfetto...alla luce di ora, con esperienza, capisco che questa costanza presa per il verso giusto ti può portare a tutto quello che desideri nella vita...ma potrebbe anche nascondere, parlo per me, la incapacità ad affrontare avversità improvvise della vita...ovvero il prepararsi facendo i compiti a casa non migliorano la capacità di resistenza ad improvvisi cambiamenti...come dico io, ad oggi, avrei dovuto essere meno enciclopedico e più fantozzi...forse, abbassando le mie aspettative, il mio IO...avrei potuto vivere ad oggi meglio...almeno senza rimpianti e paragoni logoranti
Quindi il cercare di fare di più, sempre meglio è un inutile tentativo, in parte, di avere il controllo su tutto e tutti, sul domani, sulla vita...certo avere una visione del futuro è tranquillizzante, ma come diceva Forest Gump la vita è come una scatola di cioccolatini...non sai mai quello successivo...dovresti essere contente e felice di quello che sei, della tua tenacia, caparbietà, voglia di essere la migliore...ma penso che lo se già, attraversi una fase difficile della vita, per cui non schiacciare oltremodo l'acceleratore su questa via...và già bene così...riterrei forse che sarebbe il caso di concederti un pò di leggerezza per come tratti te stessa e di riflesso il mondo e gli altri...abbi " compassione " inteso a livello orientale, per il tuo animo, per la parte più debole di te, non la fortificare con assunti di perfezione...sii leggiadra, lasciati andare, almeno un pochino...trattati, soprattutto tu, bene...e se poi mamma o papà non sono prodighi di effusioni...fallo tu...abbracciali, digli che li vuoi bene...pensa non lo fai per loro, ma egoisticamente, lo fai per te stessa...per sentirti tu meglio...ama te stessa...la compassione verso tutto e tutti ci salverà...
Altro non riesco a comunicarti, le parole ad ora non riescono a tradurrre tutto quello che penso...ti auguro ogni bene dalla vita...pensaci su...un abbraccio...

ginustriste

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 14.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  mockingbird99 il Ven Nov 17, 2017 2:21 pm

Ciao ginustriste,
ho letto attentamente quello che hai scritto e ti ringrazio molto, nonostante il fatto che tu non mi conosca sei riuscito a colpire nel segno ed hai ragione, dovrei decisamente essere più leggera con me stessa e vivermi un po' di più le cose come vengono, il fatto è che purtroppo proprio per quello che ho affrontato fino ad adesso, sono stata costretta ad un atteggiamento adulto, ma solo ora mi rendo conto che se da una parte mi ha fatta migliorare, dall'altra mi ha tolto la spensieratezza dei miei anni. Faccio tesoro delle tue parole, e l'unica cosa su cui so già di non riuscire a fare è dare affetto ai miei, perché molto sinceramente mi hanno disgustata con i loro comportamenti e sono sinceramente ancora arrabbiata con entrambi non solo per i loro atteggiamenti, ma anche per le decine di traumi che mi porto per colpa loro dall'infanzia, ed è per questo che non vedo l'ora di staccare fisicamente questo cordone ombelicale che mi lega a loro andandomene a vivere in un'altra città.
Se poi posso dire anche io qualcosa a te, ti dico che non è mai troppo tardi per cambiare le carte in tavola. Reinventati come puoi, riscopri le tue capacità e incanalale in qualcosa di positivo, anche ne tuo lavoro, pensa a qualcosa a cui nessuno ha mai pensato, fornisci un servizio che nessuno può fornire, guarda al domani, sono sicura che la tua situazione migliorerà, un mantra che mi ripeto nei momenti più neri è che nulla peggiora all'infinito. Grazie per le tue parole, ti auguro una buona giornata.

mockingbird99

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  TommasoBraschi il Dom Nov 19, 2017 12:35 pm

Buongiorno a tutti, e scusate se non ho letto a fondo le vostre esperienze per cui ho massimo rispetto. Volevo raccontarvi brevemente la mia storia, anche se non ha neanche senso, almeno così sembra a me, non ha senso. Soffro di depressione da 4 anni, non ha importanza il perché, o forse si, forse non ho nemmeno il coraggio di capirlo, c'è qualcosa dentro di me da risolvere e io non sono in grado, mi faccio schifo, invidio chi sta male, chi sta peggio di me, ci sono dei mostri dentro di me che fanno paura e non ho il coraggio di affrontare. Il mondo corre e io vado a zoppino, guardo gli altri vincere mentre io perdo ogni giorno, e ogni giorno di più, ogni giorno mi sembra che il peggio sia passato ma no, il peggio è sempre peggio, non c'è fine al male. Ho letto una cosa su un altro forum che dice: "la depressione è la parte più intima di te che ti dice che qualcosa non va bene": è così che mi sento, fuori dal mondo, ma nemmeno, non riesco nemmeno a staccarmi da questo mondo che non mi soddisfa, sono nel limbo tra staccarmi dalla realtà, anzi, voglio farlo, non so come mai, ragazzi, aiuto.

Inviato con Topic'it

TommasoBraschi

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 19.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  TommasoBraschi il Dom Nov 19, 2017 12:37 pm

Che poi sono un codardo e non ho quasi il coraggio di ammetterlo a momenti, ho dei mostri, i mostri vincono.

Inviato con Topic'it

TommasoBraschi

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 19.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  TommasoBraschi il Dom Nov 19, 2017 12:38 pm

Io sto quasi bene in depressione, ormai sono abituato

Inviato con Topic'it

TommasoBraschi

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 19.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  mockingbird99 il Dom Nov 19, 2017 5:38 pm

ciao,
credo si anormale abituarsi al dolore, viene spontaneo a tutti credo, anche io a volte trovo quasi conforto nella mia condizione, ma poi realizzo che potrei stare mille volte meglio, e allora tento disperatamente di sollevarmi...spero tu ti faccia seguire, hai bisogno di estrinsecare il tuo malessere e capirne l'origine...

mockingbird99

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 16.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  TommasoBraschi il Lun Nov 20, 2017 3:48 pm

Sisi, mi sto facendo seguire, ti ringrazio infinitamente

TommasoBraschi

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 19.11.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vedere la luce in fondo al tunnel

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum