depressione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

depressione

Messaggio  ermagazzo il Dom Set 03, 2017 5:32 pm

ciao a tutti , sono un ragazzo di 21 anni e andrò a raccontarvi un po' la mia storia , per sfogo e per aiuto.
Sono sempre stato un ragazzo molto sensibile e fin dalla giovane età ho sempre avuto paura dei giudizi degli altri , sono sempre stato un ragazzo sovrappeso, e come si sa i bambini/ragazzini in certi sensi possonoe essere davvero cattivi, prese in giro, vessazioni e chi ne ha ne metta. Crescendo e vedendo i miei amici pieni di sè, avendo successi con ragazze e sentendosi cosi "forti" , io piano piano mi sono sempre chiuso più in me stesso , diventando paranoico, insicuro di me, e privo di voglia di fare e di vivere aggiungerei. Ovviamente tutto ciò non è successo in un battito di ciglia, la vita a seconda delle prospettive e le esperienze ti porta o reagire o a cadere sempre più giù,fino ad arrivare al punto di stare male e non sapere di cosa hai bisogno per tirarti su , per alzarti.
Tuttavia ovviamente non ho visto sempre nero nella vita ma ,ora come ora mi sento vuoto come un vaso lasciato nel dimenticatoio, non so più chi sono , cosa voglio, di cosa ho bisogno e cosa fare sopratutto. Da quando ho perso il lavoro (2 mesi fa ) , mi sono recluso in casa e ho paura ad uscire, a parte che ormai non ho più nessuno con cui uscire, condividere passioni. Quei pochi amici che ho , quando mi chiedono di fare qualcosa rifiuto, dentro di me ogni volta si forma un blocco che mi fa stare male.Ovviamente non mi sono mai piaciuto di norma nella vita, ero arrivato a pesare 69 kg , quindi ero dimagrito ed ero in forma , ma in quel periodo ho conosciuto le canne, e sono ricaduto, oltre che fisicamente, anche emotivamente, essendo sempre stato sensibile le canne non hanno che peggiorato la situazione. Più volte in passato ho affrontato percorsi psicologici , ma appena mi sentivo meglio abbandonavo , non andando davvero in fondo alla questione. Esattamente non so cosa mi faccia stare male, sicuramente il fatto di essere reingrassato, mi ha buttato giù e non riesco ad accettarlo, la mia volontà si è affievolita piano piano come una candela, arrivando ad oggi che non riesco più a fare forza in me stesso. Non so come mi sento, sento solo un gran vuoto , che spesso, mi fa sentire come se il mio intestino si attorcigliase,e divento un'anima in pena, più di quanto già possa esserlo. Per esempio oggi i miei genitori mio fratello mia cognata con mia nipote, sono usciti in fiera nel mio paese, ed io ovviamente sono rimasto in casa. Prima che iniziassero le ferie ho iniziato un percorso psicologico , nel quale la psicologa mi ha sottoposto al solito test iniziale, risultando che sono davvero depresso, era la prima volta che mi veniva detto, io gia ne avevo sentore, ma penso che finchè qualcuno con delle attitudini non te lo dica chiaro e tondo , tu non possa sapere di essere depresso. oltre alla depressione pare che abbia sviluppato un'ansia psicologica, non so nemmeno perche son finito qui a scrivere sta cosa, forse con la speranza di conoscere qualcuno simile a me, che la pensi come me , con cui possa avere qualcosa in comune, come ho gia detto non so cosa mi faccia stare male,e tutte ste cose che scrivo mi vengono in mente alla rinfusa, pare davvero che neanche io sappia la vera questione dei miei problemi. Dovrei cercare un lavoro , ma h questa ansia di uscire di casa che mi rovina, senza contare il fatto di non piacermi e di non avere nessuno a mio sostegno,a parte la famiglia ovviamente. Ho sempre visto i miei amici , quando avevo una compagnia, avere successo con le ragazze, essere presi in considerazione ,e sopratutto non essere presi in giro da nessuno. Io sono sempre stato il bonaccione, e tutt'ora lo sono, di cui tutti possono dire tutto, perche ovviamente sei un bonaccione e sanno che magari a parte qualche risposta mal data , non farai niente più. penso che questa sia solo una minima parte di ciò che mi tengo dentro ormai da anni. Vedere i miei amici avere successo sopratutto con le ragazze , mi ha sempre devastato dentro. Non mi sono mai sentito amato e voluto da nessuno, ma è ovvio finche io non mi piaccio come posso piacere agli altri. Per non parlare delle avventure sessuali, io non sono uno di quei ragazzi che piace passare da un fiore ad un altro, ma si sa il sesso è bello , da giovani in particolare perche si hanno le prime esperienze,e e scoprire cose nuove e sempre bello. Bene io la mia scoperta l'ho fatta con una prostituta, di basso valore anche , non mi piaceva nemmeno la ragazza, ma penso che mi abbia spinto il fatto di essere arrivato ad un punto morto, la scoperta della donna come piace agli altri, piace a me ,una volta finito tutto , mi manda fuori di fretta . Una volta uscito mi sono sentito ancora una volta un "vaso" lasciato li nel dimenticatoio,e li ho capito davvero fino in fondo che mi manca una persona affianco. Non so cosa dire sinceramente in questo post, mi viene da piangere peerche non so nemmeno io bene come esternare i miei problemi per farli capire a qualcuno in modo da potermi aiutare.Più che una persona forse mi manca l'essere accettato da qualcuno, o forse ancora più probabile, sono io che mi devo accettare e cercare di fregarmene, ma ormai è diventato cosi difficile che appunto, a meno che non sia costretto , non esco di casa. Vedo amici che vanno a matrimoni vestiti bene, con ragazze o no, con amici , a divertirsi ed io qua in casa davanti ai miei soliti videogames o manga (fumetti giapponesi) . Capitano giorni, tipo oggi, che non mi va nemmeno di giocare e di leggere,e quindi ho prendo le mie solite 20 gocce di valiume e dormo, per poi svegliarmi come prima ma solo con la differenza di riuscire a stare tranquillo per effetto del valium , o addirittura dello xanax. Poi ho problemi a controllare i miei sentimenti, sopratutto la rabbia. Ma penso che questo problema di autocontrollo derivi da tutte le delusioni e il mal contento che ho accumulato, il bisogno di amore forse, o di accettazione da parte di qualcuno. Ciò che mi porta qua e la speranza di trovare qualcuno simile a me, con cui farci forza a vicenda, ma so che non potrebbe succedere , perchè la vita non si svolge dietro ad uno schermo ma ovviamente fuori casa. Sono disperato, cerco anche di non farla pesare più di tanto ai miei, perche anche loro, hanno da pensare alle cose che li riguardano, io ormai sono adulto, ma non mi sento adulto, mi sento ancora un bimbo capriccioso, che non sa cosa vuole dalla vita. Ed effettivamente è cosi , SPERO CHE QUALCUNO LEGGA QUESTO TEMA perche ho bisogno che qualcuno rispondi, forse neanche io so di cosa ho bisogno, ma da qualche parte si dovrà pur cominciare, un saluto a tutti, ed un bacione a tutte spero di incuriosire qualcuno col mio tema. Smile

ermagazzo

Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 03.09.17
Età : 21

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione

Messaggio  Andreaseth91 il Lun Set 04, 2017 2:20 am

Io mi sono rivisto qua se ti va possiamo parlarne hai what app? Allora non sono solo a volte penso addiruttura di essere pazzo io

Andreaseth91

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 04.09.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum