AFORISMI E CITAZIONI

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Gio Apr 02, 2009 1:07 pm

Non c'è giorno che ritorni non due notti uguali uguali, nè due baci somiglianti, nè due sguardi tali e quali.
Wislawa Szymborska
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

(Marco Tullio Cicerone)

Messaggio  Pavely il Gio Apr 02, 2009 3:11 pm

Alcuni si sono chiesti da dove mi fosse venuta questa improvvisa passione per la filosofia, altri desideravano sapere che cosa ritenevo sicuro su ciascun problema; ho notato inoltre che molti erano sorpresi del fatto che accordassi la mia approvazione soprattutto a quella filosofia che toglie la luce e stende per così dire l'oscurità della notte sulle cose, e che intraprendessi inaspettatamente la difesa di una disciplina abbandonata e già da tempo tralasciata. Ma io non ho incominciato a occuparmi di filosofia all'improvviso, e fin dalla giovinezza ho dedicato a questo studio energie non trascurabili, e mi sono dedicato più intensamente alla filosofia quanto meno sembravo occuparmene. E se è vero che tutti gli insegnamenti della filosofia fanno riferimento alla vita, ritengo di aver osservato nella mia attività pubblica e privata i precetti della ragione e della dottrina. Se poi qualcuno chiedesse qual è il motivo che mi ha spinto a scrivere queste riflessioni solo così tardi, non c'è nulla che possa spiegare con più facilità. Siccome languisco nell'inattività, dato che la situazione dello Stato è tale che per guidarlo non si sente più bisogno del Senato ma basta un solo "uomo forte", allora ho ritenuto che fosse necessario per il bene dello Stato stesso esporre ai miei concittadini la filosofia, perché ritengo di grande importanza per il prestigio e per la gloria di Roma che concetti così importanti e famosi figurino anche nella sua letteratura...


(((Dedicato agli intellettuali che non agiscono e si limitano a scrivere e a pensare)))
avatar
Pavely

Numero di messaggi : 952
Data d'iscrizione : 02.04.08
Età : 41
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://storiadipavely.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

(ESIODO)

Messaggio  Pavely il Gio Apr 02, 2009 3:12 pm

E' facile scegliere la vita infelice, puoi averne quanta ne vuoi e la strada è semplice e vicina.
Gli dèi immortali, invece, hanno messo il sudore in fronte alla vita prospera, e una via lunga e difficile, in principio, incontra chi vuole percorrerla. Man mano che ci si avvicina alla vetta, però, essa diventa più agevole.
Migliore di tutti è colui che la percorre seguendo le proprie idee, meditando su tutto quello che al termine risulterà essere il meglio; ma è da lodare anche colui che ascolta chi lo consiglia bene. Chi invece non pensa con la propria testa, e nemmeno dà retta ai buoni consigli, è un uomo senza speranza.
avatar
Pavely

Numero di messaggi : 952
Data d'iscrizione : 02.04.08
Età : 41
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://storiadipavely.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Ven Apr 10, 2009 12:27 pm

"Meglio morire in piedi che vivere in ginocchio"
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Sab Apr 11, 2009 2:48 pm

Humankind cannot bear very much reality." T. S. Eliot
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Dom Apr 12, 2009 11:11 am

"Qualcosa è nascosto. Vai a cercarlo
Vai e guarda dietro ai monti. Qualcosa è perso dietro ai monti
Vai! E' perso e aspetta te!" -Kipling-
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Ven Apr 24, 2009 3:45 pm

"C'è gente che pagherebbe che vendersi..."
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Mer Apr 29, 2009 11:43 am

"Poiché come può un tiranno governare uomini liberi e fieri, se non per una tirannia e un difetto della loro stessa libertà e del loro orgoglio ?" Gibran
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Gianluca Bocchi e Mauro Ceruti: "La sfida della complessità"

Messaggio  Pavely il Ven Mag 01, 2009 9:05 am

Una mappa del sapere non è data dall’alto, non è data in anticipo: non si può sorvolare neppure per un momento, a volo di uccello, il territorio delle conoscenze nella sua totalità. Siamo inevitabilmente e costitutivamente all’interno del territorio, e dall’interno apriamo e percorriamo sentieri, raggiungiamo regioni diverse e progressivamente ci figuriamo, disfiamo e nuovamente disegnamo le nostre mappe...
avatar
Pavely

Numero di messaggi : 952
Data d'iscrizione : 02.04.08
Età : 41
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://storiadipavely.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Quinto Orazio Flacco.

Messaggio  Pavely il Mer Mag 06, 2009 11:19 pm

La frequentazione assidua di un potente è, per l'inesperto, una delizia: per l'uomo esperto, un rischio da temere [expertus metuit]. La tua nave vola in alto mare? E tu manovra in modo da evitare che il vento, girando, la ricacci indietro [...]. E via le nubi da codesta fronte! Troppe volte l'uomo riservato viene frainteso come fosse tetro, e il taciturno passa per scontroso. Nel frattempo leggerai, consulterai gli specialisti su molteplici problemi: con quali accorgimenti garantirti una pacifica esistenza; se dovrai subire sempre l'insaziabile erosione dell'avidità, o piuttosto dell'ansiosa speranza riposta in beni assai mediocri: se la virtù sia frutto di cultura o dono di natura [virtutem doctrina paret naturane donet]; come ridurre il peso dell'angoscia di ritrovare l'accordo con se stessi [quid te tibi reddat amicum]; che cosa ci propizi una vita limpida e tranquilla (soddisfazioni morali o materiali? O un sentiero appartato, un segreto cammino esistenziale?).
Prendi me: ogni volta che mi sento ritemprato dalle fresche acque del Licenza, il fiume che raffredda il villaggio raggrinzito di Mandela, quali sentimenti credi, amico, che mi venga da esprimere in forma di preghiera? "Vorrei avere sempre quello che possiedo oggi, anche di meno; e poter disporre del tempo che mi resta [et mihi vivam quod superest aevi], se vogliono gli dèi che ancora me ne resti; una buona scorta di libri [sit bona librorum], anche, vorrei, e provviste di grano per l'annata: che non debba vacillare, sospeso all'incertezza del domani [dubiae spe pendulus horae]."
Ma Giove va invocato solo per quanto può concedere e sottrarre.
Mi dia la vita e i mezzi. L'equilibrio, me lo attribuirò io stesso [Det vitam, det opes: aequum mi animum ipse parabo].
avatar
Pavely

Numero di messaggi : 952
Data d'iscrizione : 02.04.08
Età : 41
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://storiadipavely.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Gio Mag 28, 2009 11:50 am

"Everything that is really great and inspiring is created by the individual who can labor in freedom." Albert Einstein
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Ven Mag 29, 2009 8:31 pm

"E' normale che esista la paura, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti." Paolo Borsellino
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  lunatica il Lun Giu 01, 2009 11:43 am

"Il paese in cui è bello riconoscersi è quello fatto di comportamenti, non di monumenti." Altiero Spinelli
avatar
lunatica

Numero di messaggi : 925
Data d'iscrizione : 29.01.09
Località : profondo sud

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  canterel II il Mar Giu 09, 2009 2:29 pm

è evidente la ragione generale di questo accomodamento obbligatorio, del quale d'altronde si constatano gli effetti ogni giorno: all'inizio la democrazia non deve impiegare la forza contro coloro che gli preferiscono un altro regime: non si fonda forse sulla libertà di opinione di ognuno? Ma ecco i suoi nemici presentarsi in gran numero: si rassegnerà a cedergli il posto, a lasciarsi annullare da essi? è il fascismo al potere. al contrario, se essa si rifiuta, se la minoranza dei suoi partigiani sceglie la violenza allo scopo di impedire l'instaurazione di questa dittatura che rivendica le masse, accecate quanto si vuole, ma che fanno numero; se, a dispetto del gioco parlamentare e della volontà popolare espressa alle elezioni, essa voglia malgrado tutto assicurare il rispetto e la salvaguardia dei principi che la fondano, salvandosi in questo modo non distrugge se stessa? nulla assomiglia tanto al fascismo quanto questa maniera di vincerlo e non se ne vede un'altra. vale a dire che la democrazia racchiude la fatalità del fascismo, sia che si lasci eliminare da lui, sia che, per eliminarlo, debba assumere tutto ciò che lo definisce. così una democrazia che ha fede in se stessa considera come un suo diritto, quasi come un suo dovere, imporre agli smarriti la ragione, la giustizia, la felicità che non vogliono: ma i dittatori non pretendono di fare cosa diversa e si comprende immediatamente che non ci impiegano molto a presentare i loro regimi come delle specie di democrazie perfezionate, a fregiarsi di un consenso popolare che non ha eguali nei paesi in cui questo controlla dall'inizio i governanti. ci sono più punti di contatto tra la democrazia e il fascismo, c'è, malgrado il loro dichiarato antagonismo, una inevitabile filiazione e singolari parentele che permettono di comprendere come il fascismo non rinneghi totalmente l'eredità democratica e che segnalano come si possa concepire un'ostilità alla democrazia che si accompagni a un'eguale avversione nei confronti dei fascismi.

roger caillois, la gerarchia degli esseri, 1938
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  tchocky il Gio Ott 08, 2009 12:30 am

"Una constatazione che verifico, con mio grande rammarico, a ogni istante: sono felici solo coloro che non pensano mai, vale a dire coloro che pensano giusto il poco che basta per vivere."

"Divorare una biografia dopo l'altra per persuadersi meglio dell'inutilità di qualsiasi impresa, di qualunque destino."

Emil Cioran

tchocky

Numero di messaggi : 63
Data d'iscrizione : 23.09.09
Località : roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

chiedi alla polvere

Messaggio  Ospite il Gio Ott 08, 2009 12:33 pm

"Forse le cose stanno esattamente così: quelli che vale la pena di amare veramente sono quelli che ti rendono estraneo a te stesso. Quelli che riescono a estirparti dal tuo habitat e dal tuo viaggio, e ti trapiantano in un altro ecosistema, riuscendo a tenerti in vita in quella giungla che non conosci e dove certamente moriresti se non fosse che loro sono lì e ti insegnano i passi i gesti e le parole: e tu, contro ogni previsione, sei in grado di ripeterli. Ma poi chissà...".

(Dalla prefazione di A. Baricco a "Chiedi alla polvere", di J. Fante)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  tchocky il Gio Ott 08, 2009 1:06 pm

francesca79 ha scritto:"Forse le cose stanno esattamente così: quelli che vale la pena di amare veramente sono quelli che ti rendono estraneo a te stesso. Quelli che riescono a estirparti dal tuo habitat e dal tuo viaggio, e ti trapiantano in un altro ecosistema, riuscendo a tenerti in vita in quella giungla che non conosci e dove certamente moriresti se non fosse che loro sono lì e ti insegnano i passi i gesti e le parole: e tu, contro ogni previsione, sei in grado di ripeterli. Ma poi chissà...".

(Dalla prefazione di A. Baricco a "Chiedi alla polvere", di J. Fante)

bellissimo quel libro

tchocky

Numero di messaggi : 63
Data d'iscrizione : 23.09.09
Località : roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  canterel II il Mar Dic 15, 2009 1:30 am

Poi la porta si aprì e comparve il Furher. Tutti, simultaneamente, ci irrigidimmo, slanciammo in alto il braccio e urlammo il nostro saluto. Anche i due generali erano sull'attenti. Il Fuhrer tentò di alzare il braccio per rispondere ma gli tremava troppo. Poi venne avanti con passo esitante, a scatti, instabile. Bormann, strizzato nella sua uniforme bruna, usciva dalla stanza dietro di lui. Non avevo mai visto il Fuhrer così da vicino. Indossava una semplice uniforme grigia e un berretto; il volto sembrava giallo, smarrito, gonfio, gli occhi rimanevano fissi, inerti, poi le palpebre si mettevano a sbattere violentemente; all'angolo della bocca gli spuntava una goccia di bava. Quando vacillava, Bormann tendeva la sua zampa pelosa e lo sorreggeva per il gomito. Si appoggiò a un angolo del tavolo e pronunciò un breve discorso piuttosto sconnesso in cui si parlava di Federico il Grande, di gloria eterna, e degli ebrei. Poi andò verso Muller. Bormann lo seguiva come un'ombra; l'aiutante teneva aperto accanto a lui un astuccio con una medaglia. Il Fuhrer la prese lentamente fra le dita, la posò senza appuntarla sulla tasca destra di Muller, gli strinse la mano chiamandolo "Mio buon Muller, mio fedele Muller" e gli batté sul braccio. Io tenevo la testa dritta ma osservavo con la coda dell'occhio. La cerimonia si ripeté con quello successivo: Muller gridò il suo nome, il grado e il servizio, e il Fuhrer lo decorò. Poi fu la volta di Thomas. Man mano che il Fuhrer si avvicinava a me - ero quasi in fondo alla fila - la mia attenzione si concentrava sul suo naso. Non avevo mai notato fino a che punto quel naso fosse largo e sproporzionato. Di profilo, i baffetti distraevano meno l'attenzione e si vedeva più chiaramente: aveva una radice spessa e i lati piatti, si sollevava in punta per via di una piccola frattura; era chiaramente un naso slavo o boemo, quasi mongolo-ostico. Non so perché quel particolare mi affascinasse, lo trovavo quasi scandaloso. Il Fuhrer si avvicinava e io continuavo a osservarlo. Poi fu davanti a me. Constatai con sorpresa che il suo berretto mi arrivava a malapena all'altezza degli occhi; eppure non sono alto. Borbottava le sue congratulazioni e cercava a tentoni la medaglia. Il suo alito acre, fetido mi indispose definitivamente: era davvero troppo da sopportare. Allora mi chinai e con forza gli morsi a sangue quel suo naso bulboso. Ancor oggi non saprei dire perché lo feci: non ho semplicemente saputo resistere. Il Fuhrer lanciò un grido stridulo e balzò indietro tra le braccia di Bormann. Per un istante nessuno si mosse. Poi molti uomini mi piombarono risolutamente addosso. Fui colpito, buttato a terra; rannicchiato sul tappeto intriso d'acqua, tentavo di proteggermi come potevo dai colpi di stivale. Tutti gridavano, il Fuhrer sbraitava. Alla fine mi rimisero in piedi. Mi era caduto il berretto, volevo almeno sistemarmi la cravatta, ma mi bloccavano le braccia. Bormann spingeva il Fuhrer verso la sua stanza e urlava: "Fucilatelo!" Thomas, dietro la folla, mi osservava in silenzio, con un'aria al tempo stesso delusa e beffarda. Mi trascinarono verso una porta in fondo alla sala. Poi Muller intervenne con la sua voce dura: "Aspettate! Voglio prima interrogarlo. Portatelo nella cripta".
Trevor-Roper, lo so bene, non ha fatto parola di quell'episodio, Bullock nemmeno, né alcun altro storico che si sia occupato degli ultimi giorni del Fuhrer. Eppure, ve lo assicuro, è successo.

Jonathan Littell, Le Benevole, Einaudi 2007
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  Ospite il Mer Mar 03, 2010 1:05 pm



Ultima modifica di il Gio Apr 29, 2010 12:23 am, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  Ospite il Mer Mar 03, 2010 1:05 pm



Ultima modifica di il Gio Apr 29, 2010 12:23 am, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  Ospite il Mer Mar 03, 2010 1:06 pm



Ultima modifica di il Gio Apr 29, 2010 12:23 am, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  Ospite il Mer Mar 03, 2010 1:06 pm



Ultima modifica di il Gio Apr 29, 2010 12:23 am, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  canterel II il Lun Apr 19, 2010 6:56 pm

un eremita vive nell'estasi? i suoi disagi saranno il colmo degli agi. bisognerà che ne esca.

jean cocteau, oppio, 1930
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  Pavely il Ven Mag 21, 2010 12:31 pm

Gli ultimi giorni sono disgraziati; e così gli ultimi momenti sono momenti disgraziati. Non è il fatto che si avvicini la separazione a rendere quei giorni e quei momenti così disgraziati, bensì la sensazione che ci si aspetti qualcosa di speciale da loro, qualcosa che mancano sempre di produrre. Periodi spasmodici di piacere, di affetto, e persino di studio, di rado evitano di deludere quando premeditati. Quando giungono gli ultimi giorni, gli si dovrebbe permettere di arrivare e scivolare via senza particolare attenzione o menzione. E quanto agli ultimi momenti, non dovrebbero esistere. Semplicemente. Che siano finiti per sempre, ancor prima che sia riconosciuta la loro esistenza.

(Anthony Trollope)
avatar
Pavely

Numero di messaggi : 952
Data d'iscrizione : 02.04.08
Età : 41
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://storiadipavely.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  bèè il Lun Dic 27, 2010 5:09 pm

durante la fine della depressione m'è venuta in mente
una frase ed ho constatato di persona ke è vera.

" soffrire di più per non soffrire più"
avatar
bèè

Numero di messaggi : 53
Data d'iscrizione : 27.12.10
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AFORISMI E CITAZIONI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum