voglia di complicitÓ

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

voglia di complicitÓ

Messaggio  il_complice il Sab Feb 18, 2017 9:06 pm

ciao gente, sono un ragazzo di 30 anni con una gran voglia di complicitÓ..
vengo da 10 anni di depressione in cui mi si sono alternate fasi differenti, dall'apatia alla disperazione, il tutto dovuto in parte alla mia incapacitÓ di adattarsi e trovare la felicitÓ all'interno di questa societÓ superficiale e materialista, in parte per altre questioni pregresse che riguardano la mia infanzia (di cui io stesso so molto poco).. mi sento un po' come Gustavo Rol, che disse "la mia vita non Ŕ in questo secolo rumoroso e materiale": ecco provo sempre una grande malinconia, una voglia di novitÓ, di emozioni e profonditÓ che non riesco a trovare attorno a me e si limitano a scalpitarmi dentro come cavalli imbizzarriti..
purtroppo nonostante io sia un ragazzo "normale", un rasta che se si sforza un po' riesce anche ad essere sociale, non riesco in nessun modo a far parte e/o sentirmi parte di qualcosa, di una cricca di amici (che non ho, perlomeno non nel senso convenzionale e non vicino a dove vivo), di un qualcosa che riesca a coinvolgermi.. in pi¨ ho la tremenda sfortuna di innamorarmi o infatuarmi sempre delle ragazze pi¨ irraggiungibili, in quanto spesso giÓ fidanzate e spesso con i miei migliori amici scratch due anni fa per ragioni collegate al mio stato depressivo sono uscito da una storia durata 8 anni, o forse era la storia una parte integrante del mio stato depressivo, fatto sta che in questo periodo mi sta tornando una gran voglia di condividere, di tenerezza, brividi, abbracci, affetto e complicitÓ, il tutto reso pi¨ agonizzante da questo mio lasciarmi coinvolgere da persone con cui non posso avere nessuno sbocco e che mi sembra siano le uniche in grado di poter percepire ed avere empatia con ci˛ che ho dentro..
non credo di soffrire tanto di una mancanza di attenzioni quanto di una mancanza di poterne dare, un desiderio di esprimersi con persone che risuonano ad una frequenza pi¨ simile alla mia, con cui tornare ad emozionarsi insieme.. ho sempre avuto allo stesso tempo una granda espansione e un'altrettanto grande vocazione solitaria ed eremitica (amo il buddhismo e la meditazione), bloccato fra due mondi nell'impossibilitÓ di esprimermi nell'uno o nell'altro..
spero di poter cominciare a tornare a sentirmi vivo presto, incontrare persone, viaggiare, avere modo di aprirsi e di accogliere le aperture degli altri..
un saluto a tutti e un ciao a chi vorrÓ lasciare un commento o un confronto
Wink

il_complice

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 02.11.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum