Mi sfogo un attimo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mi sfogo un attimo

Messaggio  mazzonrocky il Lun Nov 28, 2016 10:23 am

'Ho fatto due sogni, le ultime due notti. La prima notte ero in compagnia di diverse persone, tutti giovani, e probabilmente anch'io ero giovane. Si dormiva in una stanza, per terra, sui sacchi a pelo. Di fianco a me c'era una ragazza che mi piaceva molto, una ragazza con cui decenni fa ho avuto un storia...rivivevo l'eccitazione (anche in senso sessuale, ma soprattutto emotivo) di capire se lei stava al gioco oppure non, ed era pi s che no....schermaglie, leggerezza, attrazione, avventura. Questa ragazza, con cui avevo perso in contatti e della quale per avevo intensi ricordi, morta qualche anno fa, nel periodo peggiore del mio abbattimento, dando ad esso un contributo. A un certo punto comparso un altro amico, suo ex, e mi venuta un p di gelosia e preoccupazione per la nostra storia che stava cominciando.
La notte scorsa: ero a Lisbona, dovevo andare in aeroporto per tornare in Italia. La compagnia aerea si chiamava Optima. Sono stato qualche volta a Lisbona ma non ho alcun contatto. Prendo un treno, tipo metro o collegamento interno aeroportuale, e non ricordo se sia Terminal 1 o Terminal 2. In teno con me c' un amico, che morto anche lui nello stesso periodo, pochi anni fa. Un grande amico, che mi manca molto. Mi accorgo che sono solo tre fermate in tutto. Arriviamo al Terminal uno, il treno sta gi per partire, io non ricordo se proprio quello, e come al solito sono in ritardo. Il mio amico non collabora gli chiedo ma cacchio no ti ricordi che terminal ? Ma lui tergiversa e non non prende posizioni. Decido e mi butto fuori mentre si chiudono le porte. Nessuno a cui chiedere. Il mio amico non c' pi. Mi accorgo che avrei dovuto scendere al terminal 2, ma il prossimo treno sar troppo tardi, devo trovare il modo di andare a piedi, ma non so come fare, quasi impossibile farcela.
So che qui non si fa interpretazione dei sogni, ma queste sono giornatacce, devo raccontare, non faccio che prendermi schiaffi e pugni secondo me ingiusti, e non posso reagire perch purtroppo o per fortuna sono io pi forte, e non posso fare del male a chi ha bisogno di aiuto pi di me. Per stamattina ho pianto, e non per niente raro.

mazzonrocky

Numero di messaggi : 145
Data d'iscrizione : 18.09.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sfogo un attimo

Messaggio  Utente non piu iscritto il Mer Dic 07, 2016 10:34 am

Ciao! Ti rispondo anche se non so bene quello che dico per quanto riguarda i sogni, anche se sempre stata una mia passione ascoltarli e raccontarli fin dalla tener et, e provare a dargli un significato. Quindi ti provo a dire la mia anche se non faccio partr degli esperti , il primo sogno non mi dice nulla di particolare, mi viene da dire che una parte di te che sta cercando di contattare l'affetto l'attrazione e tutte quelle emozioni positive collegate a quelle persona che purtroppo non c' pi, sognare persone adefunte nei primi periodi secondo assolutamente un processo inevitabile e metaforicamente fisiologico in reazione al lutto, quindi stai cercando quella tua amica che ora non c'e piu perche come tutti gli esseri umani dai un importanza a al lutto, e probabilmente il lato emozionale del tuo cervello sta lavorando di conseguenza per dargli un valore per chiudere quel capitolo, che purtroppo non per niente facile accettare specialmente dal lato emotivo, per questo poi viene fuori sognando. Il secondo sogno invece mi ha colpito di pi perche mi sembrato meno chiaro con pi lavoro onirico, quindi c'era da sciogliere qualche nodo dalla matassa dei significati che poteva rscchiudere per leggerlo, io ho provato a intenerlo cos : il treno la vita che scorre ed un percorso che hai affrontato per un periodo con questo tuo amico, ma non eri pronto a dividerti in questo percorso dal tuo amico, tu stesso non sapevi quando dovevi scendere e nessuno te lo aveva detto, nemmeno il tuo amico, metaforicamente non eri pronto a pretmparti al lutto a dividerti dal tuo amico, lui stesso non era una cosa che poteva dirti e trasmetterti la prontezza ad affrontare un lutto, e nessun'altro lo ha fatto, mi sembra che in questo nel sogno ci sia un filo di rabbia, ingrediente essenziale e frequente nel lutto, sei arrabbiato perche nessuno ti ha preparato al lutto del tuo amico, lui stesso non ti ha preparato... il fatto che secondo me per quando sia naturale e per quante persone si possano vedere morire nell'arco di una vita non si mai davvero pronti al lutto, ad accettarlo e ad accoglierlo e smaltirlo un p come se fosse un cibo velenoso a cui dobbiamo sopravvivere e resistere durante la sofferenza della cattiv digestione in quanto velenoso, il lutto velenoso per gli esseri umani, perche un difficile tema a cui riuscire a dare un senso, un significato un posto nella nostra esistenza, pero va fatto.
A presto, un saluto! :-*

Utente non piu iscritto

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 07.12.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum