solitudine

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

solitudine

Messaggio  balolito 45 il Lun Nov 28, 2016 3:30 am

Ho due tre amici e mi sto chiedendo se sia stato giusto da parte mia tagliare i ponti, la solitudine una brutta cosa ma il fatto che loro non sono a conoscenza delle mie condizioni di salute e per via di queste li sento molto lontani come vivessimo su pianeti diversi non so che fare la vita assai dura forse dovrei essere meno pignolo ed accettarli per quello che sono dei bravi ragazzi solo un pochino pi fortunati di me, alla fine se avverto il bisogno di parlarne con voi significa che la solitudine ha colpito anche me. Saluti

balolito 45

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 24.11.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: solitudine

Messaggio  Utente non piu iscritto il Mer Dic 07, 2016 11:18 am

Ciao! Secondo me si dovresti fregartene del fatto che loro non sono malati sopratutto perche in questo modo tu per primo non stai accettando te stesso in quanto persona con un qualche tipo di malattia, ed molto difficile che qualcun'altro lo faccia per te anzi impossibile, devi riconoscere che in quanto tu abbia una malattia necessiti di comunque di tutte quelle cose che fanno anche le persone non malate, anzi per sopravvivere alla malattia hai bisogno di essere efficente in tutte quelle altre cose non malate e quindi le amicizie che non sono cose malate vanno portate avanti sempre! Perche ne hai bisogno, non perche sei malato, ma perch come tutti gli esseri umani questo uno dei tuoi bisogni ,(come andare in bagno) non puoi smettere di occuparti delle amicizie e aspettare che ti venga una malattia anche per le amicizie, aspettare di stare male anche li, cosi non sopravvivi alla malattia, cosi ti stai lasciando morire! Magari adesso stai anche bene da solo, ma poi arriver il momento in cui ci ripensi e sar molto piu difficile ricominciare quello che andato perduto, perche non bastera volerlo ma dovrai anche essere ancora pju paziente e costante perche riprendedere ti costerpiu fatica e pi tempo, ed difficile impiegare tantissime energie senza avere risultati e resistere per un periodo abbastanza lungo, questo accade quando lasci andare le amicizie dopo dovrai impiegare il doppio delle energie e aspettare molto tempo senza alcuna ricompensa prima di ritrovare dei risultati, quindi io dico che non una buona scusa la malattia per venire meno a dei tuoi bisogni ! Non ci pensare alla malattia non quello il tuo scopo, il tuo scopo vivere e seguire i tuoi bisogni come tutte le altre persone, se sei malato prenderai le cure di cui hai bisogno ma non dev'essere una scusa per smettere di fare quello che fanno tutti... come se tu dicessi adesso che sono malato non vado piu bagno finche non ti viene un ulcera e stai male anche l! Non cosi che significa vivere! Le malattie le abbiamo belle 3 che superate! Esistono le cure e se non esistono ci sono comunque persone che ci lavorano su e troveranno delle risposte, quindi dove non c'e cura c'e comunque speranza per una risposta, non siamo piu nel medioevo o nel paleolitico che quabdo eri malato eri perduto! Su dai non trovare delle scuse per smettere di fare le cose che puoi fare e che tutti facciamo! Vedrai che se farai un passo avanti poco dopo avrai una bella ricompensa dai tuoi amici, una buona compagnia delle belle emozioni, e magari anche delle risate Smile

Utente non piu iscritto

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 07.12.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum