va sempre peggio e mi sembra di essere matta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

va sempre peggio e mi sembra di essere matta

Messaggio  ladyhawk il Ven Ago 26, 2016 3:05 pm

Buongiorno a tutti/e. Spero che qualcuno di voi abbia passato delle giornate un po' più spensierate o quantomeno piu' "leggere"...

Era da tempo che volevo ritornare a scrivere qui, ma questo mio mal d'esssere mi ha bloccato fino ad ora. Io mi confido solo qui perchè non ho nessuno con cui parlare e confrontarsi con persone che purtroppo stanno vivendo le stesse sensazioni, credo possa aiutare entrambi.

Sono una ragazza di 31 anni, laureata ma che fa tutt'altro. Ho la p iva ma ormai da sei mesi non fatturo quasi. Convivo da più di un anno con un ragazzo molto dolce che mi ama ma che probabilmente non riesce a capirmi o cmq non può aiutarmi, non so. Sei mesi fa è mancata mia mamma, sebbene molto difficilmente, sto elaborando il lutto. Oltre ad essere la "mamma", era la persona con cui mi confidavo di qualsiasi cosa. Le raccontavo tutto, pure le mie disavventure all'università o quando facevo la spesa Laughing ridevamo assieme perchè caratterialmente eravamo molto molto simili. Se avevo un dubbio, chiedevo a lei perchè la ritenevo una persona in gamba oltre che mia mamma.
Un mese dopo la sua morte ho saputo di aver vinto un dottorato in USA e che il mio compagno non sarebbe mai venuto con me nemmeno in un futuro. Ho penato tanto...ho pianto tutte ed ancora oggi piango a giorni alterni, ma ho preso una decisione ed ho momentaneamente rimandato la partenza al prossimo anno.
Ho iniziato un percorso per aprire un B&B nella mia città (molto turistica) ma mi sento così sola... Non mi sento importante abbastanza per il mio compagno che non ha avuto nemmeno il coraggio di parlare del mio dottorato con amici e parenti. Mi chiede cosa ho quando piango, ma dal giorno dopo è tutto come sempre...per lui va tutto bene, basta che io resti con lui e sia felice. Io mi arrabbio: sa della mia situazione e dice che vorrebbe aiutarmi ma dice di essere impacciato e non sapere cosa fare. A me sembra che non ci provi nemmeno: non mi chiede nulla...ad oggi non sa nemmeno che decisione ho preso per gli usa.
Una settimana fa sono tornata in vacanza per qualche giorno nel paese di mio zio, in montagna. è un luogo che io amo e che ha la capacità di calmarmi e rendermi felice, anche quando fa freddo, il tempo è orribile e non si è in vacanza. Se solo potessi, vorrei portare avanti la mia attività di b&b là. Da lì la mia convinzione che una persona debba cercare di essere serena il più possibile. Senza aver paura di rinunciare a cose che non fanno per noi e cercando le piccole gioie della vita. sembrano frasi fatte ma ormai ci credo molto. Il mio scopo, come quello di tutti, è di essere felici. ora non lo sono. sto in casa e stacco il telefono perchè non voglio sentire nessuno. piango, mi accascio sul divano o sul letto, ciondolo.
se continua così non so come farò perchè ormai peggioro di giorno in giorno e mi faccio sempre più pena.

ladyhawk

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 28.04.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ciao Ladyhawk...

Messaggio  Blue59 il Ven Ago 26, 2016 6:10 pm

Ho letto le tue riflessioni, e gradualmente mi è salito un pensiero....trovi condivisibile che il tuo ragazzo abbia terrore della possibilità che tu possa scegliere per il Dottorato....motivo per il quale ne parla il meno possibile sperando che tu possa capire il suo timore....in attesa che tu prenda incondizionatamente la tua decisione.....??
Sicuramente può essere un atteggiamento egoistico...ma ho voglia di dire....anche comprensibile.....
Tutto il resto si appoggia ad un altro argomento....estremamente più complesso e delicato.....
Sino a che punto può essere giusto non prendere al volo occasioni "forse" importanti di vita, di crescita professionale e di esperienza per salvaguardare rapporti sentimentali....si apre un discorso estremamente ampio dove può essere giusto tutto ed il contrario di tutto....
Avrei voglia di dirti che il vero sentimento riesce a trovare delle soluzioni che trovano equilibrio in tutto questo....con fatica, con passione, con amore....
Per quel che riguarda la mia esperienza personale ti posso garantire che avere di fianco una donna consapevole di avere buttato al vento una crescita personale a causa mia....è l'anticamera della separazione....prima o poi....questo malessere tornerà a galla....e sarà sempre un ostacolo per il raggiungimento di quello che hai scritto e che condivido totalmente....cercare le piccole gioie della vita...che costruiscono la serenità.

Blue59

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

grazie per la risposta

Messaggio  ladyhawk il Lun Ago 29, 2016 3:10 pm

intanzitutto grazie per la risposta. Si, comprendo la posizione del mio compagno e in parte lo capisco, ma non capisco e mi fa male sapere che preferisce vedermi piangere che dire qualsiasi cosa. Fortunatamente posso rifletterci ancora...anche per capire davvero quello che voglio io. Purtroppo sono successe tante cose tutte assieme ed ora come ora non sarei riuscita a prendere una decisione. Sicuramente però, il mio malessere peggiora ogni giorno e lui non sembra accorgersene. D'altronde, non è un problema suo. Solo che mi sento ancora più "sola" ed inutile. Mi vedo vista dall'esterno e mi vergogno di comela mia vita sia penosa in questo momento. Se poi penso ai miei coetanei e ad i miei amici mi vergogno ancora di più...
Ho perso la voglia di uscire di casa. Ormai possi stare a casa per giorni interi senza avere lo stimolo di vedere/parlare con nessuno ed, anzi, il dover incontrare qualcuno mi pesa moltissimo. Devo sforzarmi di uscire, parlare, ascoltare e non ne ho assolutamente voglia.

ladyhawk

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 28.04.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ti stai colpevolizzando...

Messaggio  Blue59 il Mar Ago 30, 2016 9:42 am

Ciao ladyhawk, da quello che leggo ho l'impressione che tu ti stia colpevolizzando del fatto di sapere dentro di te che la decisione più giusta sia quella di partire, con tutta la sofferenza e le difficoltà che questa decisione può provocare. Stai mettendo molta serietà e sincerità in questo momento e purtroppo non vieni ascoltata e capita....so quanto potrebbe essere importante essere presa per mano nel valutare insieme tutte le motivazioni positive e negative che questa decisione comporta....
Stai suonando tutti i campanelli possibili ed immaginabili perchè questo venga raccolto, arrivando a dimostrare con il tuo comportamento il grande vuoto che in questo momento ti accompagna...
Tutto questo ti rende una persona estremamente onesta ed etica, dimostri i valori che ti appartengono, arrivi al bivio di annullare te stessa nel contrasto etico e sentimentale che ti accompagna in questo momento....sei una bella persona....
Vorrei esserti di aiuto nel far comprendere tutto questo.....hai bisogno di una reazione....di una presa di coscienza da parte del tuo compagno del momento che stai vivendo...non fartene una colpa....non implodere in te stessa...."urla" la tua sofferenza ed il tuo stato d'animo...mi auguro che tutto questo possa essere raccolto...di cuore.

Blue59

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: va sempre peggio e mi sembra di essere matta

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum