depressione o infelicità?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

depressione o infelicità?

Messaggio  beccaccino69 il Ven Ago 05, 2016 11:25 am

ciao a tutti sono dario 47 anni vivo a milano città in un bilocale con la mia gatta. vengo da 15 anni di malattia mentale adesso sto meglio e soffro di ansia molta e depressione curandomi con psicoterapia e psicofarmaci. tiro avanti ogni giorno non per forza di volontà o altro, ma solo perchè so che se mi lascio andare (non alzo le tapparelle,sto sempre a letto, non mangio, non mi lavo...) poi recuperare è difficile e pesante anche perchè praticamente nessuno mi aiuta. passo il tempo prevalentemente da solo e sono triste: non mi piace la vita, non mi piaccio io, non mi piacciono gli altri, ho solo brutti ricordi e la voglia di non fare niente. nella brillante milano che è frenetica e pippa coca, dove chiaramente bisogna farsi vedere forti sono stato classificato come uno che si fa "le seghe mentali" perchè quello che penso è improduttivo.
mi chiedo fino a che punto bisogna medicalizzare tutto e parlare di depresssione se uno è triste e ripiegato su se stesso, e non si possa parlare più apertemente di infelicità un sentimento del tutto umano.

beccaccino69

Numero di messaggi : 18
Data d'iscrizione : 02.04.15

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione o infelicità?

Messaggio  alfredo il Ven Ago 05, 2016 3:18 pm

Ciao Dario
Ti rispondo perchè come te anche io attraverso stati depressivi , per fortuna alternati ad altri di benessere . Ti chiedi come mai la depressione non la si possa chiamare infelicità . Potrebbe cambiarti qualcosa , nominando la depressione , infelicità ? la depressione secondo te è un sentimento non umano?

Dici che non hai la forza di volontà : " tiro avanti ogni giorno non per forza di volontà o altro, ma solo perchè so che se mi lascio andare (non alzo le tapparelle,sto sempre a letto, non mangio, non mi lavo...) " Beh , non ne avrai molta , ma un pò ce l'hai , almeno la sufficienza !
Io recentemente ho subito una perdita affettiva importante e adesso sto facendo un grosso e difficoltoso lavoro psicologico su me stesso di elaborazione di questa perdita .
Anche io un mese fa ho iniziato a non alzarmi dal letto ,fino all'una di pomeriggio , alimentarmi poco e passare il resto del tempo o sul divano o con conoscenti . Sto facendo una lotta dura .
Alla fine sono dell'idea che noi tutti possediamo una struttura di personalità un pò fragile , ma che solo di questa disponiamo per cui è obbligatorio lottare .
Il fatto che la depressione viene e sta per ogn'uno un tempo proprio e poi se ne va , per poi ritornare ancora , si può pensare che si possa avere la possibilità di azione per ritardare l'episodio successivo o attenuare quello in corso .
Tu fai riferimento ai farmaci e alla psicoterapia , bene . Come sembra stiano procedendo? Si vede qualche risultato?
Io mi affido allo psichiatra solo quando sono in una condizione disperata e non vedo da parte mia alcuna strategia da mettere in pratica .
Dici : " sono stato classificato come uno che si fa "le seghe mentali" perchè quello che penso è improduttivo."
Come hai recepito questo messaggio? Pensi che sia vero ? Avrai certamente i tuoi motivi per fare come stai facendo , anche se arriverai alla conclusione che qualcosa è necessario cambiare .
Ciao
Alfredo






alfredo

Numero di messaggi : 318
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione o infelicità?

Messaggio  beccaccino69 il Ven Ago 05, 2016 4:26 pm

gentile Alfredo, prima cosa: mi dispiace molto per la tua perdita.
il discorso della depressione o dell'infelicità mi è venuto perchè si parla spesso della depressione come male oscuro/malattia da cui non si può essere che schiacciati mentre l'infelicità ha più la connotazione del sentimento della cosa di cui si può parlare e che si può condividere. almeno, io l'ho sempre vista e pensata così.volevo portare il discorso sulla infelicità perchè (come giustamente mi inviti a riflettere) sono stanco di prendere psicofarmaci, di fare sempre le stesse cose, di non avere nessuno (anche se lo so che è difficile trovarlo) con cui parlare di sentimenti. ciao

beccaccino69

Numero di messaggi : 18
Data d'iscrizione : 02.04.15

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione o infelicità?

Messaggio  alfredo il Ven Ago 05, 2016 8:44 pm

Ciao e grazie per il pensiero di solidarietà.
Anche io ho riflettuto sulla depressione che viene chiamata anche " male oscuro" . Forse perchè non è sempre chiaro come si generi , però i sentimenti che genera sono chiarissimi e non c'è bisogno che li elenchi perchè tutti li abbiamo provati .
Dici che vorresti parlare di sentimenti , ma con persone dal vero o sul forum?
Dici che sei stanco di prendere psicofarmaci , non riscontri degli effetti positivi? e dalla psicoterapia?
Cosa ne dice il medico che ti segue?
Ciao

alfredo

Numero di messaggi : 318
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione o infelicità?

Messaggio  komet il Sab Ago 06, 2016 12:27 pm

che ti è successo?

komet

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 06.08.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione o infelicità?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum