Storia finita e voglia di morire

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Dom Lug 03, 2016 8:11 pm

Salve a tutti. Dovrei esporre un bel pò di cose, ma evito di farlo subito, quì nel primo messaggio, altrimenti verrebbe un papiro bello lungo. Cercherò,quindi, di riassumere le cose più importanti, in questo momento. Circa 2 settimane fa è finita la frequentazione con una ragazza, conosciuta in chat per mesi e poi incontrata di persona. Già al primo giorno, che ci siamo visti, siamo stati benissimo, con tanto di baci e coccole. Sono poi ritornato da lei(abitiamo in città distanti) altri giorni(3 giorni sono rimasto proprio lì, nella sua città) dopo i quali, precisamente la mattina del giorno successivo al mio ritorno, lei se ne esce con frasi del tipo "non so più chi sono", "sono confusa" e cose del genere. In quel momento, non ero nè arrabbiato nè altro, ma un pò il mondo mi è caduto addosso. Sono stato sempre presente nella sua vita, anche prima che ci vedessimo di persona, supportandola in tutto(lei non vive benissimo, "esistenzialmente" parlando e inoltre vive un ambiente familiare molto "freddo", infatti ha un dialogo col padre, ad esempio, praticamente pari a 0). Insomma, per lei ero, oltre che un partner, anche una sorta di "stampella emotiva"(almeno io, oramai, così credo) e si vedeva fin da subito, anche di persona, che cercava l'affetto. In quei 3 giorni, ahimè, proprio perchè stavamo quasi sempre "attaccati", fisicamente, siamo andati anche ben oltre il semplice bacio(ma non abbiamo avuto un rapporto vero e proprio) ma sul quale, poi, ci siamo chiariti, spiegandoci a vicenda che ci sembrava un pò uno "sbaglio" visto che, secondo noi, era un pò troppo presto.. Ritornando al giorno del suo parlarmi della sua crisi e tutto, io la saluto cordialmente, cioè le dico semplicemente "ciao, è stato un piacere conoscerti", perchè non volevo dilungarmi troppo sul discutere etc, ben conoscendomi(capirete successivamente cosa intendo). Lei mi chiede di restare e di tornare da lei, per parlare di persona. A quel punto, però, vengo posto davanti ad un pesante bivio, quando lei mi dice "però di certezze future non posso dartele,nè ora nè mai e mal che vada che finirà male,c'avremo provato...". Giuro che in quel momento,nonostante lei mi dicesse anche di andare da lei quando e come volevo, mi è saltata proprio la testa, perchè mi sentivo a questo punto, un giocattolino nelle sue mani... In passato, io ho vissuto e forse ancora oggi,anzi tolgo il forse,un profondo malessere. Sono sempre giù di morale e capita di avere degli sbalzi d'umore molto "netti". Continua la discussione e cominciamo a spiattellarci a vicenda ciò che dell'altro non c'è mai piaciuto e così via, dopodichè decido di farla finita con sta storia, del parlarci per chat(sì, lei manco la decenza di parlarmi a telefono della sua decisione, di come si sentiva e così via...) e la mando a quel paese, oltre a varie offese pesanti, di cui, sì, mi pento moltissimo e mi faccio schifo giorno per giorno... Non so cosa mi sia successo in quel momento, ma un pò il suo modo di comportarsi(le inviai un audio di 22min per spiegarle un pò tutta la situazione, come intendevo aiutarla a superare questa crisi etc, ma lei se ne fregò proprio di ascoltarlo) un pò mi è ritornato in mente il mio passato di totali e sempre presenti delusioni, beh appunto,come dicevo, sono partito proprio con le offese, con le parole, che però, giuro,non erano vere. Non ero arrabbiato nè altro,ma scrivevo quelle parole quasi fossi un robot impostato per farlo. Forse qualcosa,inconsciamente, mi diceva di chiudere quella discussione nel peggiore dei modi,così da allontanarla per sempre da me...

Beh, da quel giorno ad oggi, vivo malissimo, vi giuro. Penso ogni giorno a quelle parole, al modo con il quale l'ho offesa, trattata. Non avrei mai pensato di dire certe cose ad una donna nè tantomeno,figuriamoci... proprio a lei! Ho sempre tenuto a lei,sempre e forse, alla fine, ho capito di amarla. Mi manca tantissimo, mi manca tutto di lei.. Ho provato più volte a scusarmi, con mex su fb,whatsapp(l'ultimo inviato oggi,ma non ho avuto risposte) ma niente, nessuna risposta.... Ho perso l'appetito e la voglia di vivere e non so più come continuare la mia vita...

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Dom Lug 03, 2016 9:27 pm

La cosa che più mi fa rabbia è stata la sua decisione, presa letteralmente da un giorno all'altro... Ha sempre parlato di noi come "coppia", parlava già di "relazione a distanza" e poi? Ha ritirato tutto indietro, quasi accusandomi di essere stato fin troppo proiettato nel futuro(quando poi io non le ho mai detto nemmeno un "ti amo" o cose del genere).. Io ho sbagliato e sicuramente anche molto, ma non si può giocare con le persone in questo modo...


Negli ultimi giorni ho pensato spesso al suicidio, così come in passato, a causa del mio malessere. Ora malessere e questa situazione si assommano e non so che decisione prenderò....

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Lost_in_a_moment il Lun Lug 04, 2016 9:12 am

ciao Dragon,
mi dispiace per la delusione che stai vivendo... premetto che non ho mai avuto una relazione a distanza e nemmeno una storia d'amore nata da una conoscenza in rete. So che soffri, pertanto non ti voglo sminuire, però posso dirti che la tua sofferenza sia stata causata u po' anche da qualcosa di irreale, che ti sei immaginato tu. E di questo posso parlarti anche per un'esperienza personale, non con una persona conosciuta in rete, di persona, ma si trattava di una pura infatuazione, poichè come è capitato a te, la conoscenza era appena iniziata, non si trattava di amore, che si può realizzare in seguito, ma di un'infatuazione, una cotta molto forte al primo impatto che ci può far salire il desiderio imminente di avvicinarci a quella persona, per poi magari innamorarci a tutti gli effetti, o magari anche no. Ma inizialmente è forte, lo so bene. Anche a me quando è capitato ho iniziato a sentirmi, frequentare quella persona, come nella tua storia, l'altra persona si dimostrava disponibile alla conoscenza, si stava bene e l'interesse era reciproco, l'intesa si verificava sia nell'intesa sessuale che in quella mentale. Io però, non so se anche per te è andata allo stesso modo, non mi sono accorta di una cosa fondamentale: quella frequentazione non era ancora niente di definibile, nessuno aveva parlato di storia importante per il domani, da parte del ragazzo con cui mi vedevo, percepivo il suo interesse nei miei confronti e nella mia presenza, ma non mi sono sentita fare promesse per il futuro, nemmeno me le aveva fatte intendere in altri modi indiretti... era lì uscivamo e basta, non si pensava ad altre fantasie o possibilità per il dopo. Ma io, così infatuata, travolta da quell'emozione coinvolgente, pur non trattandosi di amore ancora, mi illudevo di una possibile relazione... perchè? non lo so, non mi era stato detto dall'altra parte che c'era l'intenzione, non c'era un accordo perchè nascesse quella fantasia.. era solo il frutto della mia immaginazione, la fantasia data dalle emozioni forti erano così vivide che mi sembravano reali e mi offuscavano la testa da quel che era la situazione vera... ma la fantasia è convincente, eccome.. cominciai quasi a dare per scontato che il futuro a breve sarebbe stato quello, e mi comportavo pian piano come una fidanzata (gelosie ad esempio), ma nessuno mi aveva autorizzata a farlo... risultato, pessimo ovviamente... perciò, tornando a te, lei non è stata carina... ma si è confidata e a te fa sentire usato, ma magari non voleva scaricarti come persona e amico...magari t ha detto confusione sul voler intraprendere una relazione diversa, sentimentale visto che stavate avendo un contatto fisico, magari ti ha frenato su quella cosa di storia sentimentale, ma nn voleva escludere la tua persona.. e non ha nemmeno tutti i torti, vista la distanza, capisco il timore per una storia del genere, l'avrei anch'io... se viveste vicini magari questa paura non sarebbe uscita... o lei ti aveva detto fidanziamoci, proviamo a frequentarci? Se sì hai ragione, non si illudono le persone, non si promette qualcosa che nn si è in grado di mantenere; ma se invece, come è successo a me, vi siete solo visti e nessuno ha stabilito cosa dovesse diventare quell'incontro? Se non t ha detto voglio stare con te, come fai ad arrabbiarti? magari quella possibile storia l'avevi immaginata e sperata nella tua testa perchè sei più cotto tu di lei... a me è andata così! Se ti ha illuso invece hai diritto di insultarla, altrimenti no, prendi coscienza del fatto che hai viaggiato in un desiderio, la "colpa" non è sua, perciò in questo caso dovresti scusarti con lei e recuperare l'amicizia... dicendole che ti eri fatto trascinare da una forte cotta...
Fammi sapere.
Per il suicidio, l'amore fa male.. ma parliamo dii infatuazione qui... non credo che il pensiero suicida sia dovuto al rifiuto di una storia mai iniziata. L'avresti voluto ok, non è andata bene e ti senti deluso, il rifiuto abbatte l'autostima... per me è oiù che altro questo il motivo del tuo dolore: un calo di autostima, dato da delusioni e sogni non realizzati, ma non dovuti alla mancanza di una persona amata senza la quale non si riesce a vivere, è diverso. Se fosse stata un'altra persona sarebbe uguale, quindi credo che tu non voglia morire perchè non hai lei , giusto?
comunque so che è dura, ma l'amore arriva senza preavvisi... non ti colpevolizzare, se va male a volte qualche storia, e soffriamo perchè non si realizzano quasi mai i sogni.. però a volte dopo quelle delusioni arriva qualcosa di meglio che valeva l'attesa. Qualcosa di superiore .. e magari non durerà per sempre manco quello, la vita non ha quasi mai il lieto fine, però ti cambia la vita e ti fa capire il significato dei fallimenti antecedenti.
A presto, ti sono vicina e spero che tu possa presto stare meglio

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Lun Lug 04, 2016 9:32 am

mi sono sentito come te  proprio 8 anni fa, ne ho parlato nel mio post sulla mia vita sentimentale

tu almeno l'hai baciata, io nemmeno quello Sad

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  egave il Lun Lug 04, 2016 9:47 am

carissimo,
da quello che hai scritto posso certamente dedurre che lei ti stia un po' prendendo in giro(se mi è permesso dirlo...)
consiglio di non darci tanto peso,per quanto possa essere difficile, troverai sicuramente di meglio,il tempo cura tutte le ferite !
ti auguro il meglio,
Egave

egave

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Lost_in_a_moment il Lun Lug 04, 2016 9:56 am

Owl ha scritto:mi sono sentito come te  proprio 8 anni fa, ne ho parlato nel mio post sulla mia vita sentimentale

tu almeno l'hai baciata, io nemmeno quello Sad

ma ti eri innamorato veramente o eri cotto, infatuato, chiamiamola come vi pare... soffrire per una cotta che non si avvera è diverso dal venire lasciati dalla persona che si ama ... o di cui ci si è innamorati da un po' che si conosce una persona e magari non glielo si dichiara.. ma è un dolore veramente non paragonabile rispetto al rifiuto di una persona di cui ci si è infatuati, sul serio.. non si può pensare al suicidio per l'infatuazione , non si deve anzi! prendere un'altra cotta o altre, è facile e possibile... e tra molte cotte, almeno una è possibilissimo che si realizzi come storia... per l'amore è molto più dura da superare, e quando superata è altrettanto difficile che si ritrovi un amore .. non è impossibile ma sicuramente meno semplice che riprendere una cotta , un colpo di fulmine, un'attrazione particolare per qualcuno.. io prendo cotte di continuo.. poi perdo l'interesse perchè a parte il primo impatto non mi risulta nulla di interessante in quella persona che per un insieme di particolari mi aveva affascinata (e non è la bellezza eh, spesso vedo uomini ragazzi bellissimi esteticamente che però mi risultano indifferenti, non mi sento attratta con una forza magnetica come nell'incontro di altri che sono oggettivamente meno belli ma mi suscitano emozioni), quindi la cotta finisce da sola.. a parte quella volta che ho raccontato prima ma vabbè caso isolato, se dovessi frequentare ed idealizzare tutte le cotte che ho dovrei tentare l'approccio con un sacco di persone Laughing no per fortuna no... magari se mi metto a fantasticare sono fantasie erotiche Laughing Laughing siamo umani dai ci sta

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Lun Lug 04, 2016 10:31 am

Certo che ero innamorato, credevo di aver reso l'idea nel mio post. Tutte le volte che ho avuto rifiuti per delle infatuazioni ci sono rimasto male, ma non mi sono disperato, ho meditato il suicidio ed ho avuto altri sintomi fisici (come fu quella volta).  

tu Lost ti dilunghi talmente tanto a parlare che poi ti sfuggono tante cose di cui poi chiedi chiarimenti come se non ti fossero state già evidenziate Very Happy

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Lun Lug 04, 2016 11:15 am

Lost_in_a_moment ha scritto:ciao Dragon,
mi dispiace per la delusione che stai vivendo... premetto che non ho mai avuto una relazione a distanza e nemmeno una storia d'amore nata da una conoscenza in rete. So che soffri, pertanto non ti voglo sminuire, però posso dirti che la tua sofferenza sia stata causata u po' anche da qualcosa di irreale, che ti sei immaginato tu. E di questo posso parlarti anche per un'esperienza personale, non con una persona conosciuta in rete, di persona, ma si trattava di una pura infatuazione, poichè come è capitato a te, la conoscenza era appena iniziata, non si trattava di amore, che si può realizzare in seguito, ma di un'infatuazione, una cotta molto forte al primo impatto che ci può far salire il desiderio imminente di avvicinarci a quella persona, per poi magari innamorarci a tutti gli effetti, o magari anche no. Ma inizialmente è forte, lo so bene. Anche a me quando è capitato ho iniziato a sentirmi, frequentare quella persona, come nella tua storia, l'altra persona si dimostrava disponibile alla conoscenza, si stava bene e l'interesse era reciproco, l'intesa si verificava sia nell'intesa sessuale che in quella mentale. Io però, non so se anche per te è andata allo stesso modo, non mi sono accorta di una cosa fondamentale: quella frequentazione non era ancora niente di definibile, nessuno aveva parlato di storia importante per il domani, da parte del ragazzo con cui mi vedevo, percepivo il suo interesse nei miei confronti e nella mia presenza, ma non mi sono sentita fare promesse per il futuro, nemmeno me le aveva fatte intendere in altri modi indiretti... era lì uscivamo e basta, non si pensava ad altre fantasie o possibilità per il dopo. Ma io, così infatuata, travolta da quell'emozione coinvolgente, pur non trattandosi di amore ancora, mi illudevo di una possibile relazione... perchè? non lo so, non mi era stato detto dall'altra parte che c'era l'intenzione, non c'era un accordo perchè nascesse quella fantasia.. era solo il frutto della mia immaginazione, la fantasia data dalle emozioni forti erano così vivide che mi sembravano reali e mi offuscavano la testa da quel che era la situazione vera... ma la fantasia è convincente, eccome.. cominciai quasi a dare per scontato che il futuro a breve sarebbe stato quello, e mi comportavo pian piano come una fidanzata (gelosie ad esempio), ma nessuno mi aveva autorizzata a farlo... risultato, pessimo ovviamente... perciò, tornando a te, lei non è stata carina... ma si è confidata e a te fa sentire usato, ma magari non voleva scaricarti come persona e amico...magari t ha detto confusione sul voler intraprendere una relazione diversa, sentimentale visto che stavate avendo un contatto fisico, magari ti ha frenato su quella cosa di storia sentimentale, ma nn voleva escludere la tua persona.. e non ha nemmeno tutti i torti, vista la distanza, capisco il timore per una storia del genere, l'avrei anch'io... se viveste vicini magari questa paura non sarebbe uscita... o lei ti aveva detto fidanziamoci, proviamo a frequentarci? Se sì hai ragione, non si illudono le persone, non si promette qualcosa che nn si è in grado di mantenere; ma se invece, come è successo a me, vi siete solo visti e nessuno ha stabilito cosa dovesse diventare quell'incontro? Se non t ha detto voglio stare con te, come fai ad arrabbiarti? magari quella possibile storia l'avevi immaginata e sperata nella tua testa perchè sei più cotto tu di lei... a me è andata così! Se ti ha illuso invece hai diritto di insultarla, altrimenti no, prendi coscienza del fatto che hai viaggiato in un desiderio, la "colpa" non è sua, perciò in questo caso dovresti scusarti con lei e recuperare l'amicizia... dicendole che ti eri fatto trascinare da una forte cotta...
Fammi sapere.
Per il suicidio, l'amore fa male.. ma parliamo dii infatuazione qui... non credo che il pensiero suicida sia dovuto al rifiuto di una storia mai iniziata. L'avresti voluto ok, non è andata bene e ti senti deluso, il rifiuto abbatte l'autostima...  per me è oiù che altro questo il motivo del tuo dolore: un calo di autostima, dato da delusioni e sogni non realizzati, ma non dovuti alla mancanza di una persona amata senza la quale non si riesce a vivere, è diverso. Se fosse stata un'altra persona sarebbe uguale, quindi credo che tu non voglia morire perchè non hai lei , giusto?
comunque so che è dura, ma l'amore arriva senza preavvisi... non ti colpevolizzare, se va male a volte qualche storia, e soffriamo perchè non si realizzano quasi mai i sogni.. però a volte dopo quelle delusioni arriva qualcosa di meglio che valeva l'attesa. Qualcosa di superiore .. e magari non durerà per sempre manco quello, la vita non ha quasi mai il lieto fine, però ti cambia la vita e ti fa capire il significato dei fallimenti antecedenti.
A presto, ti sono vicina e spero che tu possa presto stare meglio


Ciao, grazie per il bel messaggio e(da amante della musica a 360°) complimenti per l'img in firma Wink

Guarda, è vero che la conoscenza(quella reale) è stata di pochi giorni, ma la conoscenza di noi 2,come persone, quindi la conoscenza "interiore", era durata per mesi e mesi(a partire da febbraio praticamente). Quindi sì, ovviamente la realtà è diversa, però comunque noi, già a distanza, c'eravamo conosciuti molto bene, ci siamo confidati un sacco di cose, ci siamo aiutati a vicenda su tante cose(tipo quando uno dei due aveva un complesso su qualcosa, per esempio). Quindi, insomma, ovvio che una persona così, con la quale hai parlato ogni singolo giorno per mesi e mesi, con la quale ti sei confidata e tutto(veramente ci siamo detti cose che a momenti nemmeno le persone a noi vicine,fisicamente parlando, sannno), non può non mancarti. O meglio, a me manca e moltissimo. Non so lei. Forse oramai lei è "offuscata" dalla rabbia, dall'astio nei miei confronti ma dubito che non posso sentire un minimo la mia assenza. Ricordo ancora quando di mattina, trovando i mie mex di buongiorno(a volte le scrivevo proprio delle poesie) mi rispondeva in maniera felicissima e mi diceva che "non si era mai sentita così" e che "mi aspettava da una vita". Voglio dire, queste sono frasi forti, che non so gli altri,ma io non direi mai ad una persona verso la quale non provo già un certo sentimento. E questo, ripeto,prima ancora di conoscerci di persona. Ricordo anche che mi dedicò una canzone d'amore, con testo molto esplicito a riguardo.... Dopo il primo incontro,poi, che fu bellissimo, lei se ne usciva con frasi del tipo "non vedo l'ora di rivederti", "stanotte ti ho sognato", "la mia mente si è oramai legata al pensiero di te e dei tuoi baci e dei tuoi abbracci, che sono la cosa più dolce del mondo" e cose così... Non so voi, ma vi pare normale dire cose del genere e poi uscirtene, da un giorno all'altro con frasi del tipo "mi sento confusa, non so più chi sono" etc etc? Perchè confuso,non sapere chi si è e cose così,cioè io le provo da quando sono nato a momenti ma ciò non significa che prendo e sbatto la porta o comunque comincio a mettere paletti all'altra persona. Lei, come dicevo, voleva continuare, voleva darci una seconda opportunità. Ma io quell'opportunità l'ho temuta, specie quando mi ha detto "comunque non posso darti certezze sul futuro". A quel punto ho avuto paura di ritornare da lei, cascare nel sentimento ancora di più e poi ritrovarmi un bel giorno con un suo mex del tipo "vabbè ci abbiamo provato, ma comunque non funziona". Capirete i miei dubbi e tutto il resto, anche se ciò non giustifica, ripeto, il mio comportamento da cafone e le parole che ho usato. Questo punto,in particolare, è l'unico,oramai che mi preme molto. Nel senso che vorrei semplicemente scusarmi, se mai riuscissi ad averne la possibilità, ma è chiaro che lei non comprende minimamente ciò che voglio fare...
Pensate che per Agosto volevo affittare un appartamento per passare le vacanze da lei e quindi poterci vedere di più. Lei venne pure assieme a me a vederlo e tutto quanto. Fortuna che già al tempo ebbi l'ottima intuizione che qualcosa non stava andando come doveva e non confermai, poi, la prenotazione. Quando le dissi che l'appartamento l'avevo perso perchè era stato già prenotato, lei ci rimase male e mi disse "speriamo ne trovi un altro". Questo, amici miei, il giorno prima che io ritornassi a casa, cioè il giorno prima della sua uscita sulla crisi e tutto quanto. Vi pare normale? Non so.

Comunque, non so se era/è amore, perchè io sono una persona molto particolare, che si "fissa" di una donna solo se ci sono tante caratteristiche(non solo estetiche) in essa e credetemi, ce ne vuole, per me, per trovarne una del genere. So solo che con lei ho provato un qualcosa, che non voglio classificare con un nome,ma ripeto, un qualcosa mai provato finora e quindi, magari non si chiamerà amore, ma non voglio classificarlo come semplice "cotta" o "infatuazione", perchè io ho cominciato a provare questo qualcosa, nei confronti di questa persona, già ben prima di vederla di persona e quindi,credo, che sia un qualcosa di veramente forte che ti porta a fare alcune azioni(come scriverle poesie, starle sempre vicino e cose così). Inoltre, sempre lei, io mai, ha parlato di noi come "coppia", ha cominciato a parlare di "relazione a distanza" e mi ha anche presentato ai suoi amici(non rifiutando di farsi baciare davanti ad essi). Io,nonostante provassi quel sentimento, non ho mai parlato di noi in quei termini,proprio perchè volevo vedere come si sarebbe comportata prima lei,in questo senso e anche perchè, sinceramente, tenendo conto anche del mio passato di delusioni, non c'ho mai creduto veramente nella riuscita di questa cosa. E no, per il fatto della distanza lei l'aveva superato questo timore,tranquillamente. Sono stato il primo ragazzo che le ha fatto cambiare idea su questa cosa, infatti lei prima di me era uscita con ragazzi conosciuti in rete, ma sempre della sua zona, della sua regione. Con me è cambiato tutto, tant'è che lei mi disse "se mesi fa mi avessi chiesto se avessi voluto una relazione a distanza, ti avrei detto di no... ma te mi hai sconvolto l'esistenza..." Sconvolto l'esistenza e poi mi scarti per una crisi,per un tuo problema? Ok. Da dire, inoltre, che non sono mai rimasto così male nel caso di conclusioni di altre frequentazioni, in passato. Quindi, questo, qualcosa vorrà pur significare...




@egave: beh sì, direi proprio... ho spiegato nel mex un pò il tutto e credo che la presa in giro sia stata evidente

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Lost_in_a_moment il Lun Lug 04, 2016 11:46 am

Grazie per aver notato il particolare firma, sì sono appassionata di musica, ma quella che ritengo tale secondo i miei gusti, quasi del tutto musica del passato.., grande sfiga.
Comunque ora ho capito la situazione che hai vissuto perciò posso dirti che era qualcosa più dell'infatuazione che avevo descritto... no no tutt'altro... seppur in rete era qualcosa di più profondo, e dalle sue parole, messaggi o comunque da quel che ha mostrato nei tuoi confronti, si evidenziava un sentimento forte... ti ha illuso purtroppo.
Capisco la batosta... sentirsi cestinati e presi in giro da qualcuno a cui abbiamo aperto il cuore , magari anche perchè ci siamo riusciti con tanta fatica e paura di scottarci come già successo in passato, è veramente una delle sensazioni peggiori che si possano provare, lo so perfettamente... che poi l'amore non è eterno, i sentimenti e le persone cambiano senza dubbio. ma dopo due mesi in cui prometti le stelle, l'idea e il sentimento svanisce così di botto senza un motivo... no, inammissibile.
Però purtroppo succede perchè persone così ne esistono parecchie..persone che non capisco come gli viene ma vivono così, prendendo per il culo e smollando a piacimento.. sparano cazzate, bugie... non so magari si divertono così... quando capirò il senso di sta gente, sarò probabilmente morta ...ma comunque, ti suonerà come una frase fatta, meglio perderle che trovarle ste persone.. meglio che escano dalla nostra vita quanto prima... più ci restano più fanno danni.
Lo so che ripartire sarà ancora più difficile, soprattutto riuscire nuovamente a fidarsi di qualcuno... Io sono diffidente non riesco più ad avere legami troppo intimi e stretti... ma guarda il lato positivo: ti sei levato dalle palle una persona di cacchina, non ti avrebbe reso la vita più bella.

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Lun Lug 04, 2016 12:14 pm

Lost_in_a_moment ha scritto:Grazie per aver notato il particolare firma, sì sono appassionata di musica, ma quella che ritengo tale secondo i miei gusti, quasi del tutto musica del passato.., grande sfiga.
Comunque ora ho capito la situazione che hai vissuto perciò posso dirti che era qualcosa più dell'infatuazione che avevo descritto... no no tutt'altro... seppur in rete era qualcosa di più profondo, e dalle sue parole, messaggi o comunque da quel che ha mostrato nei tuoi confronti, si evidenziava un sentimento forte... ti ha illuso purtroppo.
Capisco la batosta... sentirsi cestinati e presi in giro da qualcuno a cui abbiamo aperto il cuore , magari anche perchè ci siamo riusciti con tanta fatica e paura di scottarci come già successo in passato, è veramente una delle sensazioni peggiori che si possano provare, lo so perfettamente... che poi l'amore non è eterno, i sentimenti e le persone cambiano senza dubbio. ma dopo due mesi in cui prometti le stelle, l'idea e il sentimento svanisce così di botto senza un motivo... no, inammissibile.
Però purtroppo succede perchè persone così ne esistono parecchie..persone che non capisco come gli viene ma vivono così, prendendo per il culo e smollando a piacimento.. sparano cazzate, bugie... non so magari si divertono così... quando capirò il senso di sta gente, sarò probabilmente morta ...ma comunque, ti suonerà come una frase fatta, meglio perderle che trovarle ste persone.. meglio che escano dalla nostra vita quanto prima... più ci restano più fanno danni.
Lo so che ripartire sarà ancora più difficile, soprattutto riuscire nuovamente a fidarsi di qualcuno... Io sono diffidente non riesco più ad avere legami troppo intimi e stretti... ma guarda il lato positivo: ti sei levato dalle palle una persona di cacchina, non ti avrebbe reso la vita più bella.


Beh se i grandi album sono del passato, non possiamo farci molto Very Happy

Ti dico solo, senza veli perchè io sono così(e specialmente con lei) che ci siamo confidati i peggio complessi e io me ne facevo tanti prima di incontrarla perchè ci tenevo tantissimo a mostrarmi(esteticamente) al meglio. Che poi il primo incontro, entrambi dimenticammo tutte le paranoie e fu una giornata bellissima. Non so quanti baci ci siamo dati, veramente... E ti dico anche che quando le scrivevo le poesie, a volte mi emozionavo e anche molto, perchè ci mettevo tutto me stesso. Le poesie le scrivevo in brevissimo tempo, perchè mi venivano dal cuore, in maniera naturale,come se stessi scrivendo una semplice lettera e le caricavo della mia emotività, del mio sentimento. Lei, penso, l'ha sempre notato. Mi diceva che le davo "l'inimmaginabile"(considerando ai ragazzi alla quale era stata abituata finora,cioè gente che mentre camminava in strada con lei guardava il culo delle altre e gli chiedevano pure "hai visto il culo di quella?") e che "ne è valsa la pena aspettarti, ogni singolo minuto ne è valsa la pena". Cioè sono frasi forti da ricevere,specie per un uomo. Nel senso che si sà, la donna si "trattiene" un pò di più, con le frasi,rispetto all'uomo(ma è giusto così,perchè è l'uomo che deve corteggiare e quindi fare il romantico) e per me erano ancora più forti perchè non avevo mai ricevuto, anche io, tutte queste dimostrazioni. Prima a parole e poi, anche fisicamente...

Un'altra cosa: quando mi sentì "sporco" per ciò che era avvenuto, perchè temevo che lei avrebbe potuto pensare male di me, cioè che l'avessi abbindolata,fino a quel momento,solo per arrivare al fattore carnale diciamo, mi emozionavi molto quando, prima di ripartire, ci abbracciammo. In realtà anche perchè mi dispiaceva ripartire e lasciarla da "sola", proprio quel giorno che aveva avuto, come lei mi disse,una crisi di pianto in seguito ad un litigio con la madre(per motivi banalissimi tra l'altro). Ma non riuscì a confessargli ciò che volevo e solo dopo,in chat, le scrissi che mi sentivo in "errore" per ciò che era avvenuto. Lei anche disse che forse era un pò troppo presto, ma ci chiarimmo. Il giorno del litigio, però, lei mi accusò dicendomi che quando l'avevo abbracciata ero stato troppo "debole" e che lei voleva soltanto che io la rassicurassi dicendole "va tutto bene". Ma va tutto bene cosa? Io volevo confessarle che mi sentivo "strano" dopo quello che era avvenuto, ma non riuscì a farlo. Lei forse pensò che io avessi pianto, al posto suo, per ciò che stava vivendo. Glielo spiegai,poi in chat e si scusò e subito la perdonai. Io subito. Lei? se ne fotte proprio e comunque, in quel momento, quando attaccò la mia sensibilità(dovuta anche ad un passato e ad un presente "esistenzialmente" difficile) giuro che mi cadde davvero in basso come persona. Lì capì che lei, fino a quel momento, mi aveva visto solo come una "stampella emotiva". Solo come lo scemo di turno che le doveva tenere compagnia mentre studiava(perchè diceva che si sentiva sola a casa) o per darle consigli o per chattare con lei perchè tanto questo faceva(e sicuramente fa ancora),cioè starsene a casa a chattare con le amiche o con, appunto, gli scemi come me

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Lun Lug 04, 2016 3:33 pm

La cosa curiosa, manco a farlo apposta, è che in questi giorni successivi al litigio, ho avuto modo di parlare di esperienze simili(cioè delle delusioni amorose) con un bel pò di persone Laughing cioè intendo oltre a sfogarmi e ricevere pareri quì sul sito anche proprio nella realtà.. Come se stessi incontrando tutte le persone che hanno avuto delusioni esattamente in questo momento della mia vita

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Lun Lug 04, 2016 7:44 pm

Owl ha scritto:mi sono sentito come te  proprio 8 anni fa, ne ho parlato nel mio post sulla mia vita sentimentale

tu almeno l'hai baciata, io nemmeno quello Sad

Potrà sembrarti strano, ma talmente che ci tenevo a lei, che tornerei indietro e preferirei averla ancora quì, nella mia vita, anche senza alcun bacio. Nel senso,sarebbe sicuramente arrivato il bacio, ma preferirei darglielo al quarto,quinto incontro,anzichè al primo e magari non cadevamo subito in altre tentazione e chissà, magari non si arrivava nemmeno a tutto questo. Ovviamente, sono solo ipotesi.

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Lun Lug 04, 2016 11:11 pm

per me questo elemento del bacio è molto doloroso perché non sono mai stato in intimità con una ragazza in vita mia, nemmeno con un bacio e questo già basta farmi disperare Crying or Very sad

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Lun Lug 04, 2016 11:27 pm

Owl ha scritto:per me questo elemento del bacio è molto doloroso perché non sono mai stato in intimità con una ragazza in vita mia, nemmeno con un bacio e questo già basta farmi disperare Crying or Very sad

Ogni cosa a suo tempo, arriverà, tranquillo. Anzi,come vedi, purtroppo, non arrivano solo le cose belle, ma anche quelle negative. Io per esempio mi aspettavo,prima o poi, che sta cosa finisse, però non così in fretta e soprattutto non in questo modo. Però, arriva tutto prima o poi,cose belle e cose negative, è la vita..

Poi potrà sembrare che te lo dica per "prenderti in giro", ma ti assicuro che il bacio, sostanzialmente, non è nulla di che, specie quando poi diventa un qualcosa che si fa sempre. Lì entra in gioco la "ripetitività", che fa scemare il tutto. Noi ci siamo baciati,ma dico la verità, forse il primo bacio o comunque uno dei primi che ci siamo dati, ma gli altri già non mi "davano" più quel "qualcosa" del primo...

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Lun Lug 04, 2016 11:32 pm

Dragonzord ha scritto:
Owl ha scritto:per me questo elemento del bacio è molto doloroso perché non sono mai stato in intimità con una ragazza in vita mia, nemmeno con un bacio e questo già basta farmi disperare Crying or Very sad

Ogni cosa a suo tempo, arriverà, tranquillo. Anzi,come vedi, purtroppo, non arrivano solo le cose belle, ma anche quelle negative. Io per esempio mi aspettavo,prima o poi, che sta cosa finisse, però non così in fretta e soprattutto non in questo modo. Però, arriva tutto prima o poi,cose belle e cose negative, è la vita..

Poi potrà sembrare che te lo dica per "prenderti in giro", ma ti assicuro che il bacio, sostanzialmente, non è nulla di che, specie quando poi diventa un qualcosa che si fa sempre. Lì entra in gioco la "ripetitività", che fa scemare il tutto. Noi ci siamo baciati,ma dico la verità, forse il primo bacio o comunque uno dei primi che ci siamo dati, ma gli altri già non mi "davano" più quel "qualcosa" del primo...

ma tu quanti anni hai?

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Lun Lug 04, 2016 11:46 pm

Quasi 25. Il bacio comunque è importante, ma credo solo se senti veramente qualcosa. Con lei erano diventati un qualcosa di macchinoso, di già "aspettato"(cioè lei mi diceva proprio che quando arrivavo da lei dovevo darle tanti baci,giuro). Cioè una cosa del genere,per un uomo, è bella da sentire, ma se già ti aspetti il bacio, già esso si snatura della parte emotiva, sessuale,sentimentale. Non so se mi spiego. Quindi puoi dare anche un bacio,uno solo in tarda età, ma magari quello da solo varrà tutti i baci che n'altra persona avrà dato(ma magari sono stati solo baci "freddi", per così dire)

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Lun Lug 04, 2016 11:47 pm

Dragonzord ha scritto:Quasi 25. Il bacio comunque è importante, ma credo solo se senti veramente qualcosa. Con lei erano diventati un qualcosa di macchinoso, di già "aspettato"(cioè lei mi diceva proprio che quando arrivavo da lei dovevo darle tanti baci,giuro). Cioè una cosa del genere,per un uomo, è bella da sentire, ma se già ti aspetti il bacio, già esso si snatura della parte emotiva, sessuale,sentimentale. Non so se mi spiego. Quindi puoi dare anche un bacio,uno solo in tarda età, ma magari quello da solo varrà tutti i baci che n'altra persona avrà dato(ma magari sono stati solo baci "freddi", per così dire)

bene, io ne ho 33, e quindi quando mi si dice che c'è ancora tempo mi resta solo l'amaro in bocca Evil or Very Mad

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Mar Lug 05, 2016 12:12 am

Capito cosa intendi. Ovviamente io ho meno anni di te, ma posso dirti che comunque, a 25 anni, avere già un bel pò di delusioni sentimentali, non è il massimo, perchè sono verso i 30, cioè l'età verso la quale uno dovrebbe avere ottime speranze. Io invece speranza non ne ho più, perchè non mi fido più delle persone e quindi non so più, in futuro, se sarò mai più in grado di essere ciò che sono stato finora(tralasciando quell'errore che ho commesso... non mi sarei mai sognato, davvero, di comportarmi in quel modo con una donna) e io se non riesco ad essere ciò che sono, non riesco a fingere...

Quindi magari sì, non averne proprio di delusioni forse è peggio, ma ne siamo sicuri? C'è chi magari ha solo 1 storia, è quella è per tutta la vita perchè funziona,miracolosamente,per tutta la sua vita...

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mar Lug 05, 2016 4:49 am

No fermi un attimo, questa cosa non posso proprio sentirla. Non potete affermare che "il bacio non è importante" o "nulla di che"...
Che non sia l'unico elemento per creare un legame amoroso sì, ma che sia irrilevante non penso. Credo sia una delle cose fondamentali nel legare due persone, molto più importante rispetto al sesso.

Dal bacio si capiscono molte affinità, proviamo benessere o meno... se una persona potenzialmente interessante, al bacio non ci piace e non è in sintonia con noi, perde molto ... a me fa passare la voglia, se il bacio non mi comunica nulla, come posso pensare ad altro? Occhio che non sto parlando di tecniche di bacio più o meno giuste, non è mica una gara... una persona può avere un bacio irresistibile per qualcuno e per altri può essere tutt'altro che piacevole.. proprio perchè la riuscita del bacio non è data dal tipo di tecnica utilizzata, ma dall'emozione che fa suscitare...
il bacio è quindi, a mio avviso, ciò che da la spinta e rafforza legame ed interesse tra le persone. Crea anche la passione successiva, il bacio permette di arrivare al sesso! Come potete dire che non conta? Se anche non è automatico arrivare al sesso, è solo il bacio che ci stimola a continuare, o no? Sì infatti prima di fare l'amore ci si bacia... il bacio è uno stimolo verso la passione perchè l'accende.

Owl capisco il disagio, non è giusto dire non è importante, lo sappiamo che è importante. Ma magari invece è vero dire che il momento arriverà anche se l'attesa sarà più lunga... Me lo auguro perchè tutti meritano di provare certe cose, anche se a volte non sono esperienze belle, anche un bacio brutto è da provare perchè ti fa capire la differenza da quelli belli e quanto sia importante per far nascere altre cose reali, dire che non è importante il bacio funziona solo per un amore platonico.

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mar Lug 05, 2016 5:05 am

Dragonzord ha scritto:Capito cosa intendi. Ovviamente io ho meno anni di te, ma posso dirti che comunque, a 25 anni, avere già un bel pò di delusioni sentimentali, non è il massimo, perchè sono verso i 30, cioè l'età verso la quale uno dovrebbe avere ottime speranze. Io invece speranza non ne ho più, perchè non mi fido più delle persone e quindi non so più, in futuro, se sarò mai più in grado di essere ciò che sono stato finora(tralasciando quell'errore che ho commesso... non mi sarei mai sognato, davvero, di comportarmi in quel modo con una donna) e io se non riesco ad essere ciò che sono, non riesco a fingere...

Quindi magari sì, non averne proprio di delusioni forse è peggio, ma ne siamo sicuri? C'è chi magari ha solo 1 storia, è quella è per tutta la vita perchè funziona,miracolosamente,per tutta la sua vita...

Tu stai dicendo a priori che la tua situazione sia peggio, secondo me non c'è una che è meglio o peggio di un'altra, a parte quei casi rari dell'unica storia a lieto fine senza delusioni, per gli altri un po' di malumore c'è. Non penso che chi ha avuto tante esperienze non riuscite stia peggio di una persona che la delusione non la conosce perchè l'esperienza non l'ha avuta.
Anch'io non ne ho combinata una buona , ho avuto un sacco di esperienze e manco una che abbia retto. Altre persone trovano la persona con cui si stabilizzano e non devono tentare di qua e di là, frequentare, chiudere e rifrequentare altri...e amen certamente non rende felici un fallimento amoroso dietro l'altro., ma non invidio quelli che riescono in ciò in cui ho fallito io...Non siamo tutti uguali. Non penso però che non provare il dolore della delusione non crei comunque un dolore perchè si ha il peso di non averlo manco provato per dire come sia.
sperimentare è sempre utile per crescere, anche se va male.

Comunque non è vero che vai verso i 30 se hai quasi 25 anni non sei manco alla metà, sei più verso i 20 che i 30 Smile penso che tu abbia il tempo di sperimentare finchè vuoi non sei mica arrivato all'apice della vecchiaia dai No oggi giorno non ci sono tempistiche.. quanta gente trova l'amore della vita a 40 anni?? se non di più... cerchiamo di non disperare almeno su questo sennò non ne veniamo a capo

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Mar Lug 05, 2016 9:35 am

Lost_in_a_moment ha scritto:
Owl capisco il disagio, non è giusto dire non è importante, lo sappiamo che è importante. Ma magari invece è vero dire che il momento arriverà anche se l'attesa sarà più lunga... Me lo auguro perchè tutti meritano di provare certe cose, anche se a volte non sono esperienze belle, anche un bacio brutto è da provare perchè ti fa capire la differenza da quelli belli e quanto sia importante per far nascere altre cose reali, dire che non è importante il bacio funziona solo per un amore platonico.

ormai sento che l'attesa è del tutto inutile, in passato pensavo che bastasse ma non è assolutamente così, il fatto è che non ci sono alternative: o ti rassegni a vivere privo di certe esperienze oppure ti accontenti di fare pseudo esperienze senza un valore vero

in questi anni molte persone (anche qualche donna) mi hanno suggerito di optare per il sesso a pagamento, ma io mi sono sempre rifiutato di seguire suggerimenti così cinici perché per quanto ci soffrà non vorrei mai entrare in intimità con una donna che non prova niente e vedrebbe in me null'altro che un potenziale cliente

come ho cercato di far capire in alcune mie poesie, ho le mani legate e il cuore in perenne sofferenza  Sad

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  mazzonrocky il Mar Lug 05, 2016 10:28 am

Ragazzi, confesso che ho letto una riga si e 40 no, ma non è perchè ritenga che abbiate scritto banalità o stupidaggini: sono sentimenti, dubbi e problemi importanti. Tuttavia vado piatto con una esortazione, più che un suggerimento: piantatela di farvi seghe mentali. Piantatela.
L'hai "salutata cordialmente"? Ma sai quanti schiaffoni mi sono dato io, per decenni, quanto ho sofferto, quanto mi ha condizionato, l'aver "salutato cordialmente" ragazze che andavano pazze per me, e che io non avevo il coraggio di abbracciare, non avevo la forza per aprirmi, per parlare, per rischiare.....ma rischiare cosa? Un no? Una delusione? Una figuraccia? La sofferenza per un amore non corrisposto? Non prendersi questi rischi, vale forse una vita di rimpianti, di elucubrazioni, di seghe mentali? Datevi voi la risposta. Per me, no. Ma ormai per me è fatta, voi potete ancora muovervi. Owl, cosa stai facendo per cambiare le cose? Stai frequentando gente, oppure hai definitivamente deciso che non bacerai mai nessuno? Sia chiaro, si può vivere anche senza...però, continua a provare, sereno, sii te stesso e basta, ma non al chiuso con le finestre chiuse.

mazzonrocky

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 18.09.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Mar Lug 05, 2016 11:38 am

mazzonrocky ha scritto:Ragazzi, confesso che ho letto una riga si e 40 no, ma non è perchè ritenga che abbiate scritto banalità o stupidaggini: sono sentimenti, dubbi e problemi importanti. Tuttavia vado piatto con una esortazione, più che un suggerimento: piantatela di farvi seghe mentali. Piantatela.
L'hai "salutata cordialmente"? Ma sai quanti schiaffoni mi sono dato io, per decenni, quanto ho sofferto, quanto mi ha condizionato, l'aver "salutato cordialmente" ragazze che andavano pazze per me, e che io non avevo il coraggio di abbracciare, non avevo la forza per aprirmi, per parlare, per rischiare.....ma rischiare cosa? Un no? Una delusione? Una figuraccia? La sofferenza per un amore non corrisposto? Non prendersi questi rischi, vale forse una vita di rimpianti, di elucubrazioni, di seghe mentali? Datevi voi la risposta. Per me, no. Ma ormai per me è fatta, voi potete ancora muovervi. Owl, cosa stai facendo per cambiare le cose? Stai frequentando gente, oppure hai definitivamente deciso che non bacerai mai nessuno? Sia chiaro, si può vivere anche senza...però, continua a provare, sereno, sii te stesso e basta, ma non al chiuso con le finestre chiuse.

Non ho capito la prima parte. Credi che io non abbia sofferto quando ha cominciato col dirmi "ti devo parlare?" Solo che sono talmente abituato alle delusioni,che, credimi, già avevo capito tutto. Io infatti la anticipai dicendole "avevo già capito e già so cosa stai per dirmi". Anche io ho sofferto per anni e soffro ancora e specie ora sto soffrendo ancora per lei. Mangio poco, andrò da uno psicoterapeuta, non faccio che pensare a lei per tutto il giorno, dal momento in cui mi sveglio fino a poco prima di dormire. Fai tu.

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Dragonzord il Mar Lug 05, 2016 11:52 am

Lost_in_a_moment ha scritto:No fermi un attimo, questa cosa non posso proprio sentirla. Non potete affermare che "il bacio non è importante" o "nulla di che"...
Che non sia l'unico elemento per creare un legame amoroso sì, ma che sia irrilevante non penso. Credo sia una delle cose fondamentali nel legare due persone, molto più importante rispetto al sesso.

Dal bacio si capiscono molte affinità, proviamo benessere o meno... se una persona potenzialmente interessante, al bacio non ci piace e non è in sintonia con noi, perde molto ... a me fa passare la voglia, se il bacio non mi comunica nulla, come posso pensare ad altro? Occhio che non sto parlando di tecniche di bacio più o meno giuste, non è mica una gara... una persona può avere un bacio irresistibile per qualcuno e per altri può essere tutt'altro che piacevole.. proprio perchè la riuscita del bacio non è data dal tipo di tecnica utilizzata, ma dall'emozione che fa suscitare...
il bacio è quindi, a mio avviso, ciò che da la spinta e rafforza legame ed interesse tra le persone. Crea anche la passione successiva, il bacio permette di arrivare al sesso! Come potete dire che non conta? Se anche non è automatico arrivare al sesso, è solo il bacio che ci stimola a continuare, o no? Sì infatti prima di fare l'amore ci si bacia... il bacio è uno stimolo verso la passione perchè l'accende.

Owl capisco il disagio, non è giusto dire non è importante, lo sappiamo che è importante. Ma magari invece è vero dire che il momento arriverà anche se l'attesa sarà più lunga... Me lo auguro perchè tutti meritano di provare certe cose, anche se a volte non sono esperienze belle, anche un bacio brutto è da provare perchè ti fa capire la differenza da quelli belli e quanto sia importante per far nascere altre cose reali, dire che non è importante il bacio funziona solo per un amore platonico.

Nono, ma io mi riferivo alla storia con questa ragazza. Ammetto che i primi baci ho sentito "qualcosa", ma poi ecco,siccome stavamo ogni 2-3 a baciarci, farci coccole e così via, dopo un pò, lo ammetto, ho cominciato a sentire il tutto come "schematizzato" e non è che sentissi chissà cosa.


@Lost: sì, certo. In questo caso io però mi sto riferendo a questa storia in particolare, che rispetto alle altre, mi ha lasciato troppo un "peso" enorme da sopportare, per come è finita. Come dicevo e sto ripetendo più volte, mi fa male moltissimo ciò che ho fatto, come l'ho trattata a parole. Solo questo. Vorrei soltanto scusarmi con lei, farle capire quanto sto soffrendo per tutto questo e poi... poi niente più. Mi sentirei in pace con me stesso..

Dragonzord

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.07.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Owl il Mar Lug 05, 2016 3:48 pm

Se lo vuoi sapere Mazzon, in questo periodo sto cercando soprattutto uno straccio di lavoro e trovo solo porte chiuse (altro mattone da sopportare) e di tentativi con le ragazze continuo a farne appena possibile, ma ogni volta mi costano enormi sforzi e zero risultati. Del resto quando sei già depresso ti riesce difficile quasi tutto, anche delle attività che dovrebbero piacerti finisci per accantonarle in quanto diventano faticose come se fossero doveri (ci sono hobby che non riesco più a coltivare rispetto al passato).

da come parli sembri uno in avanti con l'età che ha superato la depressione, se è così buon per te, ma quando sento queste esortazioni superficiali la sola energia che si rigenera in me è dettata dalla rabbia. Se qualcuno mi parlasse così dal vivo avrei solo voglia di fargli sputare un incisivo. Evil or Very Mad

Owl

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 33
Località : Rieti

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Storia finita e voglia di morire

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 8:55 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum