qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Lost_in_a_moment il Sab Giu 25, 2016 6:22 am

Roby89 ha scritto:
mazzonrocky ha scritto:Roby, senza aver letto tutto, ho un pò la sensazione che il senso del tuo messaggio si sia perso di vista per lasciare spazio a più ampi temi socio-etici.
Io da ragazzo avevo enormi problemi, avevo paura, ero timidissimo. Avevo paura di fare sesso per la prima volta. Avevo paura che le ragazze si accorgessero della mia paura. Simulavo superiorità, disinteresse, scappavo....
Mi è andata bene quando finalmente sono stato messo alle strette e non sono più riuscito a scappare. Avrei potuto essere più sfortunato. Non bisogna far conto sulla fortuna, nè si possono attribuire tutte le colpe alla sfortuna.
Consigli? Io non direi di aspettare più di tanto l'amore, l'automatismo, l'accadimento....Bisogna in qualche modo agire, le cose non vengono da sole a meno che non si sia fortunati. Bisogna essere APERTI. E' la cosa più difficile, quando ci si è abituati a stare chiusi in difesa. APRITI. Sii pronto a rischiare 100 fallimenti. Poniti come obbiettivo 100 fallimenti, 100 figuracce dimmm...., e dopo queste 100 avrà un senso che ti commiseri. Ma avrai provato, avrai fatto esperienze, avrai vissuto, anche nella peggiore delle ipotesi, che ti vada sempre male. E fallire 100 volte è impossibile. Poi, l'amore......tutti lo desideriamo, uomini e donne. Magari non arriverà mai, ma non si può vivere di conserva nell'utopistica attesa.
Poi, per un ragazzo che non è più adolescente... capisco che ci sia anche il timore: sarò in grado, sarò capace? Per quanto mi riguarda io ho fatto parecchie figuracce. Pretendevo troppo da me e non lo sapevo, ero totalmente ignorante, e fortunatamente non c'era internet e non dovevo confrontarmi con supercarotone transgeniche. Un rischio che in questi anni è MOLTO presente. Lascia perdere il porno su internet. Tu sei roby, e basta. Non devi dimostrare niente, devi solo essere Roby.  Io allora volevo solo rifarmi degli anni perduti. Lo desidero anche adesso, ma quello che è passato è passato. Ci ho messo decenni per maturare questa consapevolezza, almeno in parte.  Fortunatamente a quel tempo lei mi voleva bene, altrimenti sarebbe stato comprensibilissimo che mi mandasse a cagare. Non tanto perchè io non riuscissi a scopare, ma perchè la stavo classicamente trattando come un oggetto, per problemi miei.

Si Rocky, in effetti la discussione ha virato su altre tematiche e io non ci sono voluto entrare anche se ho letto con attenzione ogni parola.
Io lo so che bisogna osare e farsi forza, non sei il primo a dirmelo, ma io davvero, a causa di tanti fattori, non riesco ad andare oltre i miei limiti e finisco per accontentarmi o comunque per adagiarmi su questa vita schifosa.
Per me è faticoso proprio vivere normalmente, come fanno gli altri. Non ho stimoli e provo ansia, paura e insicurezza praticamente per ogni cosa. Vivere così è davvero disumano.

Mi dispiace che tu la viva male, Roby, ti comprendo e comunque sono certa che vivere nella tua città non possa che peggiorare il tuo disagio con il mondo femminile, perchè come già ci eravamo detti e trovati d'accordo in precendenza, nel sud Italia la mentalità è molto limitata e poco aperta ... certe cose per le donne sono dovute e off limits .. l'uomo va, l'uomo si comporta in un modo e basta , l'uomo deve offrire, lavorare, guidare ... che cosa triste io non potrei vivere in un posto così ... anche se lì è normale ma io non sono portata per essere limitata alle quattro cose da fare in casa, poi l'informazione del mondo esterno arriva, come potrei rassegnarmi a sapere che in altri posti si vive in maniera diversa? Scapperei.. un conto se non sapessi e conoscessi solo quella realtà.. ma potendo scegliere, non resisterei... ma comunque io voglio essere per una volta positiva e speranzosa che anche nelle reatà di cacchina ci sia qualcuno che si differenzi , come lo sei tu, e che possa incrociare la tua strada per completare la tua esistenza fuori dal banale comune.. un bacio

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  mazzonrocky il Lun Giu 27, 2016 5:43 pm

E comunque che il sesso sia importante lo dimostra la piega che ha preso la discussione.  Abbiamo visto che essere trombatori non esclude di deprimersi. Essere non-trombatori non vuol dire essere depressi. Se uno ha amicizie e affetti intensi è meno probabile che si deprima. Se uno tromba fine a sè stesso,  è secondo me molto più probabile che si deprima. Ho conosciuto uno che molti anni fa ha detto "quando non mi tira più, mi sparo". L'ha fatto. Eppure, è bello anche bere un succo di frutta guardando il tramonto sul fiume, anche se non tira più.  Con serenità e condivisione. Evito di dire se a me tiri o no, perchè non sono io il tema.
Ma la vita è altro che lo svuotamento dei reservoir testicolari.  Io non trombo con il mio cane, ma mi dà molto lo stesso. Noi cerchiamo amore. Cerchiamo anche di svuotare le palle, il testosterone, gli ormoni, il maschio forte e trombatore ecc.....ovvio, è la prosecuzione della specie che ci spinge a farlo, oltre alla cultura. Ma la ricerca della felicità nelle persone mature (di testa, non di età) va in altra direzione. E se non ce ne si accorge, a un certo punto per forza che ci si deprime. Non si può continuare a sostenere una tesi che si è visto benissimo fallire, e lo si è visto sulla propria pelle.
E' stupido, mi spiace dirlo.  Roby, vivi il più serenamente possibile e trovati interessi di tutti i tipi, ci sarà pure qualcosa che ti interessa. Non avere ossessioni. Muoviti, senza troppa fretta. Come se dovessi fare una lunghissima gita. allenati, fatica, ma non avere fretta di arrivare in cima. Ma allenati, non stare sul divano.

mazzonrocky

Numero di messaggi : 162
Data d'iscrizione : 18.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Nepenthe il Lun Giu 27, 2016 5:52 pm

Io sono convintissimo che ci sia altro nella vita oltre al sesso. Ma quando gli ormoni mi danno al cervello e non riesco neanche a dormire, che faccio?
avatar
Nepenthe

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 29.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Roby89 il Lun Giu 27, 2016 7:02 pm

Nepenthe ha scritto:Io sono convintissimo che ci sia altro nella vita oltre al sesso. Ma quando gli ormoni mi danno al cervello e non riesco neanche a dormire, che faccio?

scusa ma tu a quanto ho capito qualche esperienza sessuale l hai avuta, almeno ti sei tolto un tarlo, per lo meno a livello psicokogico. Pensa me che sono ancora vergine... tra l'altro non mi funziona nemmeno bene... @

Roby89

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 30.07.14
Età : 27
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  corolla il Lun Giu 27, 2016 7:52 pm

Quando mi sento irrequieta (anche a causa degli ormoni) vado in piscina e nuoto per tre quarti d'ora.

corolla

Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 08.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mar Giu 28, 2016 2:53 am

Nepenthe ha scritto:Io sono convintissimo che ci sia altro nella vita oltre al sesso. Ma quando gli ormoni mi danno al cervello e non riesco neanche a dormire, che faccio?

O ti ammazzi di seghe o vai a pagamento... sarebbe meglio farsi la trombamica consenziente ma è molto più difficile. Ma non vedo altre possibilità anche se magari le prime due possano risultare tristi...

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Owl il Mar Giu 28, 2016 3:23 am

Lost_in_a_moment ha scritto:
Nepenthe ha scritto:Io sono convintissimo che ci sia altro nella vita oltre al sesso. Ma quando gli ormoni mi danno al cervello e non riesco neanche a dormire, che faccio?

O ti ammazzi di seghe o vai a pagamento... sarebbe meglio farsi la trombamica consenziente ma è molto più difficile. Ma non vedo altre possibilità anche se magari le prime due possano risultare tristi...

io per quanto soffra ad essere ancora vergine non ci terrei affato ad andare con una prostituta, lo troverei troppo degradante perché saprei di avere a che fare con una donna che si concede solo per soldi e che quindi non prova niente nei miei confronti

avatar
Owl

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 34
Località : Rieti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Nepenthe il Mar Giu 28, 2016 10:13 pm

scusa ma tu a quanto ho capito qualche esperienza sessuale l hai avuta, almeno ti sei tolto un tarlo, per lo meno a livello psicokogico.

Questo è vero, infatti ti consiglierei di tentare con ogni mezzo almeno un'esperienza occasionale. Tuttavia è un consiglio triste e un pò squallido, perché la verità che tale bisogno non è assoluto, ma relativo solo al lavaggio del cervello a cui ci sottopone la società.

Ti dico questo: la prima cosa di cui mi sono reso conto facendo l'amore è la banalità assoluta dell'esperienza. L'immagine del sesso che avevo introiettato fin dall'adolescenza era di un'esperienza limite, assoluta sconvolgente. Una specie di estasi turpe in cui si tocca allo stesso tempo l'estasi e la bestialità animale. Scemenze. Il sesso senza amore è una ginnastica piacevole, tutto qui. Ciò che conta davvero è l'intesa con la partner, il gioco che si crea (anche se non c'è un vero coinvolgimento emotivo, appunto è un gioco). A parte il piacere del contatto fisico, infatti, lo sfregamento genitale è forse anche meno piacevole rispetto alla masturbazione (almeno con il profilattico), anche se l'orgasmo è più forte.

Purtroppo le immagini irreali proposte dal cinema, dalla pornografia, dal chiacchiericcio sociale, creano veri e propri fantasmi nella mente degli adolescenti; o almeno, per me è stato così. Pensa che tuttora sono tormentato da certe fantasie irreali e sgradevoli che mi hanno allucinato per un bel pezzo della mia vita. Io mi dico: "non solo quelle cose non esistono nella realtà, non funzionano così, ma quando mi sono davvero trovato con una ragazza tutte quelle voglie sono sparite, sostituite dal desiderio di far l'amore e basta". Però niente, c'è una specie di imprinting velenoso che ci rimbambisce. E sicuramente chi come me ci è arrivato tardissimo ne viene davvero devastato. Ma potrebbe non essere il tuo caso.

tra l'altro non mi funziona nemmeno bene...

Ecco, io non conosco certo la tua situazione, ti posso dire però che avevo mille pensieri assurdi, pensavo di soffrire di eiaculazione precoce, pensavo una marea di cose che solo i maschietti sanno. Macché.
La prima volta ovviamente sono stati imbarazzi neri, ma fra la seconda e la terza mi sono reso conto di essere, almeno da quel punto di vista, la persona più normale dell'universo...

Quando mi sento irrequieta (anche a causa degli ormoni) vado in piscina e nuoto per tre quarti d'ora.

Credimi, per gli uomini è diverso. Io faccio tre ore di palestra al giorno e cammino moltissimo (pur bruciando poi il tutto in abbuffate), ma non c'è nulla da fare. Ci sono i periodi in cui sono una pila elettrica e non riesco a far niente, non posso concentrarmi, non posso dormire. L'unica soluzione sarebbe masturbarmi continuamente, ma lì si scivola in un abisso.

O ti ammazzi di seghe o vai a pagamento... sarebbe meglio farsi la trombamica consenziente ma è molto più difficile. Ma non vedo altre possibilità anche se magari le prime due possano risultare tristi...

Ripeto che le donne non hanno idea di cosa comporti l'abuso di masturbazione negli uomini. La prostituzione non è decisamente una soluzione, oltre ad essere persino pericolosa (a meno che uno non abbia centinaia di euro da regalare a professioniste da appartamento). In generale io so che, pur con tutte le sofferenze, il sesso occasionale non mi serve, non ha senso. Richiede grandi fatiche (per me), espone a costanti umiliazioni (per me) e non calma l'incendio più di una banale sega. Certo, ti diverti di più e l'umore migliora, ma non è abbastanza, decisamente.

Ma qual'è il problema? anche la cosiddetta "trombamica" non vuole certo essere adoperata come una bambola gonfiabile per sfogare le tue pulsioni. E giustamente! non solo nessuna donna lo vuole, ma neanche io lo voglio!
Le ragazze in cerca di relazioni leggere stanno bene attente a scegliere il partner, tanto più devono fuggire i "bisognosi", perché rischiano seriamente di ficcarsi in brutte situazioni. Io so che se con una ragazza imposto un certo tipo di relazione non diventerò poi uno stalker ossessionato. Ma a lei, chi lo assicura?

Anzi, ho il sospetto che in alcuni casi delle ragazze siano fuggite da me proprio per questo, addirittura delle amiche si siano allontanate. Fra le ragioni è possibile che abbiano pensato: "questo non ne vede dai tempi di Marc'aurelio, metti che comincia a farsi strane idee". E così, appunto, la spirale segue il suo corso. Solitudine porta solitudine.

Ad ogni modo, in questo momento della mia vita il mio massimo desiderio sarebbe proprio avere una relazione vera, autentica. Ci sono volte in cui arrivo a dirmi che metterei la firma pure in una relazione senza sesso se fosse profonda...
avatar
Nepenthe

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 29.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mer Giu 29, 2016 6:28 am

Le trombamiche non sono bambole gonfiabili.
Sono persone che vogliono divertirsi e staccare la mente. Se io avessi dovuto attendere l'arrivo dell'amore autentico sarei ancora vergine.
E sinceramente non mi va..
Magario sono io che uso il maschio.. ma alla fine se siamo entrambi d'accordo, è un modo salutare più di altri per spegnere il cervello.ù
io la vedo così..

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  merla il Mer Giu 29, 2016 9:24 am

Lost_in_a_moment ha scritto:
Magario sono io che uso il maschio..

O magari, appunto, più probabilmente nessuno usa nessuno. O non più di tanto almeno, come nei rapporti umani migliori. Smile

Credo, ma forse perché sono un po' più vecchietta di molti che sono intervenuti, che la forchetta tra i due estremi "usare le persone" e l'"amore autentico" sia molto ampia e all'interno ci siano quasi tutte le relazioni sessuali e affettive reali, se basate sul rispetto reciproco: con/senza sentimento, con/senza sesso, tradimenti, trombamicizie e persino a pagamento, se e quando appunto c'è il rispetto reciproco. Le relazioni umane hanno sempre una componente anche strumentale, sono tutte anche un do ut des, foss'anche solo di sentimenti, intimità e complicità, e, (sono noiosa lo so, è l'età) fatto salvo il rispetto, la soglia della strumentalità è definita spesso da questioni estetiche e culturali, mentre forse dovrebbe essere strettamente personale (e magari condivisa con il/la fortunata/o via). In tanti letti a due piazze coniugali c'è molto più commercio che sulle provinciali comunque, mi sembra palese.

Credo anche che per stare un po' meglio con gli altri, sia utile considerare sia l'uso puramente strumentale delle persone sia l'amore autentico, come due concetti che possono tranquillamente restare sullo sfondo, irraggiungibili come lo 0 e l'infinito, senza andarcisi a tuffare di testa: anche il rapporto più appagante può avere momenti di incomprensione, solitudine, dissonanza e utilitarismo (anzi secondo me li dovrebbe avere, altrimenti è sempre uguale e tanto appagante forse non è) e anche la storia apparentemente più squallida può celare momenti di intimità e intesa profonda, se li si riesce a cogliere.

Attaccarsi un po' troppo all'ideale, disumanizza se stessi, l'altro/a e il rapporto stesso: non si chiacchiera, non si ride e non si cambia né con le muse, né con le bambole. Forse un senso utile del fare "esperienza" è appunto sostanzialmente questo: ridimensionare un po' gli ideali, diventare più tolleranti con se stessi e con gli altri. Insomma le esperienze aiutano a capire che nessuno è mai soltanto una musa o una bambola gonfiabile, ma che, nella giusta cornice, tutti possiamo essere un po' entrambe, ed è bello così tra l'altro. (al maschile giratevela da voi Razz)
avatar
merla

Numero di messaggi : 2115
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Nepenthe il Mer Giu 29, 2016 12:46 pm

al maschile giratevela da voi

Penso che il post sia chiaro per entrambe le squadre, era quello che avrei scritto io.
Personalmente l'idea della bambola gonfiabile reciproca mi sembra grottesca, mi dà un senso di gelo totale, di rapporto fra un genere di persone molto mediocri - quale non penso affatto che sia Lost_in_a_moment, tra l'altro, infatti non credo che sia questo che intendesse.

Come ho scritto sopra, seppur a partire da una esperienza non vastissima, penso che la cosa più interessante nel sesso sia il gioco che si crea fra i partner. Se si cerca del "divertimento", il divertimento consiste in quello, non certo nello strofinarsi reciprocamente genitali, detta brutale.

Un rapporto leggero può essere una esperienza molto interessante, credo, se si instaura una complicità ed una forma di amicizia. Ma anche quello bisogna saperlo costruire, non è certo un contratto sessuale stile marchese De Sade!!
avatar
Nepenthe

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 29.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ansia al sesso contrario

Messaggio  Zenucci il Ven Mar 10, 2017 3:39 pm

Buona giornata a tutti,
ho l'atteggiamento al sesso contrario è un po' imbarazzante, avendo 35 anni ed avendo la disfunzione erettile, provo tanta ansia e vergogna quanto le cose vanno al sesso o a qualche intimità sessuale. Sono andato dal dottore, mi ha prescritto le pillole per erezione per mantenere erezione e farla più durevole. Ora, sto prendendo il levitra senza ricetta,  sto cercandolo in una delle farmacia online che mi fanno meno vergogna che in farmacia locale, vicino a casa mia.
Ho avute certe esperienze sessuali, alcune alche sono terminate con successo, ma, ho paura delle donne.!

Zenucci

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 10.03.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: qual è il vostro rapporto con l'altro sesso?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum