quesito

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  t0xzyc il Mar Giu 07, 2016 10:43 pm

Ogni forma di depressione, in sé, e' grave. Lede all'individuo e si annida in quest'ultimo, ripresentandosi ogniqualvolta che uno stimolo lo va a sollecitare (stessa cosa per la tossicodipendenza). Molte persone lamentano la loro depressione, affermano di essere disposti a cambiare.. però come fai a cambiare/togliere qualcosa che ormai è diventata parte di te, qualcosa che ti appartiene, in cui ti ci rivedi.. è davvero possibile?
Ho fatto uso di hashish e marijuana, ne sono uscito e combatto ogni giorno al fine di non ricadervici. La depressione? beh, se ci ricado, subentrera' anche lei.
Trovo la depressione strettamente collegata alla tossicodipendenza, almeno dal mio punto di vista.

t0xzyc

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 07.06.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  newnew il Mar Giu 07, 2016 10:56 pm

Ma il problema quale è?

La depressione è un problema ultimo o è "strumentalmente" un problema?

Ovvero, il problema per me è che sono dopresso, o il problema per me è un altro?

Cosa è che voglio? Voglio essere felice? Voglio realizzare qualcosa? Sono insicuro e voglio dimostrare qualcosa? Sono vanitoso e voglio mettermi in mostra?

La depressione potrebbe non essere un problema in se, potrebbe essere un problema solo in quanto mi rende più difficile ottenere quello che voglio.

Quindi, riuscendo a ottenere quello che voglio NONOSTANTE la depressione, la depressione diverrebbe un problema di secondaria importanza, un problema superato.

Qual'è il problema? Qual'è il vostro problema? Perché ritenete che sia un problema?

Cosa volete? Perché lo volete? E' davvero necessario volere queste cose? E' giusto volere queste cose? Sarebbero davvero cose buone per voi e per gli altri?

Così tanto per buttare altra carne sul fuoco...

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  Lila86 il Mar Giu 07, 2016 11:06 pm

Boh! Io non so cosa voglio, la depressione mi ha messo mi ha azzerato i desideri e le aspirazioni. Sto tentando di riconsiderare le cose ma da qui a dire di sapere cosa voglio c'è un oceano. Ottenere qualcosa non implica la messa in secondo piano della depressione, su questa bisogna lavorarci per arginarla, contenerla. Se ottenessi qualcosa in più, in questo momento, probabilmente, neanche me ne accorgerei.

Lila86

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 29.08.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  newnew il Mar Giu 07, 2016 11:32 pm

Lila86 ha scritto:Boh! Io non so cosa voglio, la depressione mi ha messo mi ha azzerato i desideri e le aspirazioni. Sto tentando di riconsiderare le cose ma da qui a dire di sapere cosa voglio c'è un oceano. Ottenere qualcosa non implica la messa in secondo piano della depressione, su questa bisogna lavorarci per arginarla, contenerla. Se ottenessi qualcosa in più, in questo momento, probabilmente, neanche me ne accorgerei.

Io lo so bene cosa voglio.

Se io potessi lavorare un po' di meno e guadagnare un po' di più, se potessi permettermi di comprare una casa senza dover far firmare i genitori (quindi senza rischiare di compromettere la loro sicurezza economica), se i miei genitori stessero bene in salute, se mio fratello avesse una situazione economica più appagante, se io avessi una compagna che mi amasse e che io amassi a mia volta, se se se ... poco male se ogni tanto mi viene il magone e mi sento solo e incompreso e penso al tempo e alle persone e alle situazioni andate e che non torneranno, potrei tornare ben presto alla magnifica vita che avrei...

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mar Giu 14, 2016 1:22 am

newnew ha scritto:
Lila86 ha scritto:Boh! Io non so cosa voglio, la depressione mi ha messo mi ha azzerato i desideri e le aspirazioni. Sto tentando di riconsiderare le cose ma da qui a dire di sapere cosa voglio c'è un oceano. Ottenere qualcosa non implica la messa in secondo piano della depressione, su questa bisogna lavorarci per arginarla, contenerla. Se ottenessi qualcosa in più, in questo momento, probabilmente, neanche me ne accorgerei.

Io lo so bene cosa voglio.

Se io potessi lavorare un po' di meno e guadagnare un po' di più, se potessi permettermi di comprare una casa senza dover far firmare i genitori (quindi senza rischiare di compromettere la loro sicurezza economica), se i miei genitori stessero bene in salute, se mio fratello avesse una situazione economica più appagante, se io avessi una compagna che mi amasse e che io amassi a mia volta, se se se ... poco male se ogni tanto mi viene il magone e mi sento solo e incompreso e penso al tempo e alle persone e alle situazioni andate e che non torneranno, potrei tornare ben presto alla magnifica vita che avrei...

caro newnew, mi intrometto per fare un appunto, una piccola considerazione personale che non voglio affatto imporre a nessuno, ma voglio dirti come la penso in merito al tuo ultimo messaggio, nel quale elenchi una serie di desideri che ritieni potrebbero essere la soluzione a tutto il tuo malessere.
Sebbene non neghi che le soddisfazioni da te bramate possano certamente migliorare la tua qualità di vita e portarti una serenità maggiore, penso anche che per vivertele ed apprezzarle dovresti prima di ogni cosa esterna trovare la pace interiore. Questo per affrontare la vita sempre, nel bene e nel male. senza lapace non si va lontani. Per esempio la relazione che desideri , non puoi pensare di averla se non stai bene, la serenità in coppia arriva quando gli individui arrivano sereni, diversamente si porterà malessere. Poi magari non è così per tutti eh, ma per esperienza personale posso dirti che le mie relazioni sono giunte al fallimento proprio per questo motivo, dunque ho capito che finchè non risolverò i miei conflitti interiori non sarò in grado di amare davvero qualcuno e dare quel benessere che la coppia dovrebbe portare.. i soldi sono utili e belli e aiutano ma non saresti mai felice di ciò che hai perchè se parti insoddisfatto non arrivi mai a comprendere il limite dei progetti ed obiettivi che ti appagano; la tua sensazione interiore infelice sarà sempre lì a farsi sentire... non credi?

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  Lost_in_a_moment il Mar Giu 14, 2016 1:23 am

newnew ha scritto:
Lila86 ha scritto:Boh! Io non so cosa voglio, la depressione mi ha messo mi ha azzerato i desideri e le aspirazioni. Sto tentando di riconsiderare le cose ma da qui a dire di sapere cosa voglio c'è un oceano. Ottenere qualcosa non implica la messa in secondo piano della depressione, su questa bisogna lavorarci per arginarla, contenerla. Se ottenessi qualcosa in più, in questo momento, probabilmente, neanche me ne accorgerei.

Io lo so bene cosa voglio.

Se io potessi lavorare un po' di meno e guadagnare un po' di più, se potessi permettermi di comprare una casa senza dover far firmare i genitori (quindi senza rischiare di compromettere la loro sicurezza economica), se i miei genitori stessero bene in salute, se mio fratello avesse una situazione economica più appagante, se io avessi una compagna che mi amasse e che io amassi a mia volta, se se se ... poco male se ogni tanto mi viene il magone e mi sento solo e incompreso e penso al tempo e alle persone e alle situazioni andate e che non torneranno, potrei tornare ben presto alla magnifica vita che avrei...

caro newnew, mi intrometto per fare un appunto, una piccola considerazione personale che non voglio affatto imporre a nessuno, ma voglio dirti come la penso in merito al tuo ultimo messaggio, nel quale elenchi una serie di desideri che ritieni potrebbero essere la soluzione a tutto il tuo malessere.
Sebbene non neghi che le soddisfazioni da te bramate possano certamente migliorare la tua qualità di vita e portarti una serenità maggiore, penso anche che per vivertele ed apprezzarle dovresti prima di ogni cosa esterna trovare la pace interiore. Questo per affrontare la vita sempre, nel bene e nel male. senza lapace non si va lontani. Per esempio la relazione che desideri , non puoi pensare di averla se non stai bene, la serenità in coppia arriva quando gli individui arrivano sereni, diversamente si porterà malessere. Poi magari non è così per tutti eh, ma per esperienza personale posso dirti che le mie relazioni sono giunte al fallimento proprio per questo motivo, dunque ho capito che finchè non risolverò i miei conflitti interiori non sarò in grado di amare davvero qualcuno e dare quel benessere che la coppia dovrebbe portare.. i soldi sono utili e belli e aiutano ma non saresti mai felice di ciò che hai perchè se parti insoddisfatto non arrivi mai a comprendere il limite dei progetti ed obiettivi che ti appagano; la tua sensazione interiore infelice sarà sempre lì a farsi sentire... non credi?

Lost_in_a_moment

Numero di messaggi : 221
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  Owl il Gio Giu 23, 2016 3:12 pm

la mia depressione è dovuta a entrambi i fattori: non sono mai stato un tipo ottimista e ho sempre avuto scarsa autostima. A ciò si sono sommati problemi personali più specifici.

Quello che mi fa soffrire di più sono le privazioni affettive e amorose provocate dai miei handicap sociali, negli ultimi anni si è sommata a questo la disoccupazione: da quando ho terminato l'università non ho trovato uno straccio di lavoro.
avatar
Owl

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 23.06.16
Età : 34
Località : Rieti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  Nepenthe il Gio Giu 23, 2016 11:16 pm

però come fai a cambiare/togliere qualcosa che ormai è diventata parte di te, qualcosa che ti appartiene, in cui ti ci rivedi.. è davvero possibile?

Questo è davvero il mio incubo più grande, il più atroce. Che ad un certo punto si marcisca "dentro" e non ci sia più nulla da fare. Io ormai vedo in me fenomeni davvero inquietanti, mi accadono cose che un tempo mi avrebbero galvanizzato e le guardo da una distanza siderale. Ci sono proprio modi di pensare, di vedere, che si sono incancreniti a lungo andare... i miei meccanismi del desiderio sono completamente svalvolati, i miei gusti musicali hanno subito una alterazione, o per meglio dire una riduzione (nel senso che c'è musica che un tempo mi dava un senso di positività e che ormai non riesco più ad ascoltare da un pezzo), il mio modo di comportarmi, di parlare, di muovermi persino è stato modellato dalla negatività.
La cosa tragica è che non sono affatto nel mezzo di una depressione grave, sono stato molto, ma molto peggio di così. Adesso è come se avessi trovato una sorta di equilibrio mortifero, come se stancandomi di discendere all'inferno mi sia stabilizzato in un limbo buio e tristissimo...

Vorrei davvero che qualcuno venisse ad assicurarmi che è l'impressione del momento e che quando se ne esce le cose tornano a brillare di luce propria. Ma la paura di aver passato la linea d'ombra e di essere segnati per sempre è forte, fortissima.
avatar
Nepenthe

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 29.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quesito

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum