psichiatria,un industria di morte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

psichiatria,un industria di morte

Messaggio  lorenzobg75 il Mer Mag 18, 2016 1:10 pm

Ciao a tutti...vorrei una vostra opinione su questo documentario...
https://m.youtube.com/watch?v=vxjxf5nsBM4
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 286
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: psichiatria,un industria di morte

Messaggio  canterel II il Mer Mag 18, 2016 2:17 pm

è un vecchio "documentario" del 2006 (utilizzo questo termine in modo neutro, anche se il modo in cui i materiali sono montati, la qualità delle interviste, lo stile argomentativo troppo aggressivo e basato su deduzioni autoevidenti, l'uso persuasivo della colonna sonora e di altri effetti mi crea qualche problema a riguardo).
è un "documentario" che vuole denunciare il sistema psichiatrico americano, e però anche la psichiatria e la psicologia scientifica mescolate insieme come un unico campo di studi e di pratiche intenzionalmente criminali nella sua intera evoluzione storica: una specie di bignami che incastra tutto in modo paralogico, dagli internati nel 18mo secolo alla prima scuola psicologica europea di Lipsia, ai comportamentisti (Watson, Skinner), senza presentare nessuna visione organica o sintetica delle ricerche o delle teorie psicologiche svolte, ma facendo in modo che ogni autore, ogni scuola psicologica, passino nella rassegna associati a musiche sinistre e immagini inquietanti, che a volte poggiano su deboli riferimenti agli aspetti più notoriamente controversi dell'attività di tali studiosi e scuole psicologiche (es. la skinner box), a volte accostano materiali eterogenei al solo scopo di presentare la "psichiatria" come qualcosa di intrinsecamente maligno (si passa dal comportamentismo all'eugenetica tanto per accostare gratuitamente le due cose sotto lo stigma pauroso del nazismo).

la tesi di fondo del "documentario", che a me pare delirante nonostante tutto il male che posso pensare della realtà degli abusi psichiatrici, vuole sostenere che la psichiatria serve, da quando è nata, a diffondere il totalitarismo politico e l'assogettamento degli esseri umani.
la cosa più importante, verificabile rintracciando i riferimenti alla produzione di questo film, è che si tratta di una produzione della Citizens Commission on Human Rights (CCHR), cioè una fondazione no profit organica alla chiesa di Scientology. (qui sotto, il link ai dati del film)

http://www.imdb.com/title/tt1197332/companycredits?ref_=tt_dt_co

qui la pagina di wikipedia in italiano sull'associazione:

https://it.wikipedia.org/wiki/Comitato_dei_cittadini_per_i_diritti_umani

Il nocciolo ideologico di questa propaganda è: non affidatevi alla "psichiatria" (ma in realtà, come ho detto, tutti i rami della psicologia scientifica dal 19mo secolo ad oggi sono screditati nel film).

Propaganda tanto più odiosa perché mescola paralogismi assurdi con dati che hanno pure una base di realtà (è vero che ci sono problemi e rischi per la salute pubblica se non si ragiona attentamente sulla medicalizzazione dei comportamenti umani, se si lascia campo libero al mercato dei farmaci; è vero che la sperimentazione su gruppi umani deve darsi severe regole deontologiche, è vero che i saperi e le pratiche psicologiche possono essere usati in modo criminale, etc) ma che non meritano di essere sfruttati in questo modo e buttati in un minestrone dove stanno insieme la psichiatria, la psicologia, hitler, il ku klux klan e vattelapesca. il mind-fucking di scientology per me non è meglio del mind-fucking derivante da abusi psichiatrici. e non vedo il senso di spacciare casi tragici realmente occorsi, e problemi ben noti, come se fossero segreti occulti rivelati da questa benemerita associazione no profit.

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: psichiatria,un industria di morte

Messaggio  Pavely II il Gio Mag 19, 2016 1:51 pm

Quoto Canterel II° completamente.

Vorrei solo aggiungere una cosa: la Medicina si occupa (parrà strano) del Corpo.

Pure: il Corpo, la nostra vita, non riceve le regole solo dalla Medicina: a questa si affianca la Politica (il Diritto).

Chiunque affermi che la Medicina parla in modo diretto alla società - come traspare dal documentario - mente. E' la politica a parlare alla società. E la politica non è la medicina.

Se politica e medicina si fondono si ha il razzismo e il fascismo. I fascisti facevano della medicina una battaglia ideologica.

Diciamo che non amo particolarmente i fascisti.


Pavely II

Numero di messaggi : 171
Data d'iscrizione : 15.12.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: psichiatria,un industria di morte

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum