Autodistruggersi...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Autodistruggersi...

Messaggio  MingyL il Gio Mag 12, 2016 3:40 pm

Il momento più brutto della giornata è quando la mattina inizio ad aprire gli occhi e un ansia incontrollabile inizia a pervadermi completamente e allora non riesco a respirare, a pensare, a piangere, a muovermi, a fare niente. In quel momento vorrei solo morire. Poi dopo 10 minuti di panico torno in me e cerco un motivo per alzarmi. Spesso si tratta del bagno.
Alla fine ho solo 30 anni e penso spesso al mio futuro, molto più che al mio passato, e ciò che vedo è solo il nero, il niente. Per questo non posso odiare nessun altro che me stessa.
Ho pensato al suicidio ma la reputazione di donna forte creata con milioni di maschere mi è costata troppa fatica per perderla così da vigliacchi. Tanto alla fine quello che conta è che ormai sono già morta dentro.
Una volta credevo in I CAN e questo mi ha sempre spinta a reagire. Non questa volta. Questa volta sono persa in un luogo senza ritorno chiamato depressione.

MingyL

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 12.05.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autodistruggersi...

Messaggio  Pavely II il Ven Mag 13, 2016 10:34 am

Io vorrei trascriverti, qui, le prime traduzioni del verbo "Io posso" in Inglese.

To empower.

To be able.
To be allowed.
To be per.
To be likely.

To have an effect.
To have capacity.
To have authority.
To have influence.
To have sway.
To have dint.

A livello semantico, prova ad osservare la prima delle traduzioni che ti propongo: to empower.
Indica un'accezione che a me piace tantissimo.
Significa non solo poter fare qualcosa ma essere essenzialmente libera e autocosciente nel farlo.
Il termine - che oggi si usa per definire quel percorso di consapevolezza e di rafforzamento che accompagna ogni percorso terapeutico - ha la sua origine in un'opera di Milton: il Paradiso perduto.
Questo è un libro che Milton iniziò a scrivere nel 1658 e terminò sei anni dopo. E che pubblicò, nel 1667, solo dopo la Grande Peste di Londra del 1665 e il Grande Incendio del 1666.

Il libro tratta di Satana.
E della sua scelta di venire sulla terra per tentare Adamo ed Eva.

Ciò che mi preme raccontarti però è una cosa diversa ed è verso la fine del libro.
C'è un punto esatto in cui un Angelo dice ad Adamo una cosa che giudico bellissima.
Cioè: "Qualcuno potrà trovare un Paradiso dentro di sé".

Il Paradiso perduto, per me, è un libro sull'Eroismo, il Peccato ma a n c h e sul Dolore.
Se siamo depressi, se c'è qualcosa di sbagliato in noi, se soffriamo è perché abbiamo un Inferno nel cuore.
E' come se la Stella della felicità fosse stata umiliata e allontanata, abbia percorso il Cielo del nostro corpo e fosse stata scaraventata nell'Inferno dell'anima.
Soffriamo.
Non possiamo più essere felici.
Ciò che ci chiediamo, credo, è perché ciò sia accaduto.
E Milton, penso, può insegnarci una cosa.
PUò accadere di essere felici per gli altri e essere felici per noi stessi.
Può accadere di provare felicità per ciò che siamo, in modo indipendente da chi ci è accanto e può accadere di essere felici perché qualcosa di bellissimo accade a chi vogliamo bene.
Ecco: la Depressione in realtà ha una delle sue mille origini proprio in questo scarto: cioè da bambini abbiamo cercato di essere felici per noi stessi, abbiamo cercato di essere felici da s o l i e questo passo ha costituito il nostro p e c c a t o originale.
Da bambini, probabilmente, ci hanno sempre chiesto di essere felici per qualcuno.
E non siamo stati cresciuti nella consapevolezza di quanto sia ingiusto essere felici ANCHE per noi stessi.
Ciò che il Satana miltoniano fa è ricercare una felicità per sé. E' una rivoluzione concettuale essenziale: Satana di Milton afferma, in breve, il messaggio che l'amore discende dalla felicità e non il contrario (come afferma, in breve, Dio).
Quando tenta Eva in breve le spiega che solo chi è felice accede davvero all'Empatia, all'Amore, alla vera connessione spirituale con l'Altro. Se non siamo felici come possiamo amare? Satana di Paradise Lost afferma che Dio chiede all'Uomo di amare in modo incondizionato e anche se ciò lo fa soffrire. Ma è questo un vero amore?
Per spiegare questo concetto, dunque, nell'inglese del tempo Milton usa il termine "empower". Diventare potente.
Soprattutto, crea la connessione logica tra il concetto di "potere" e quello di "libertà".

§

Ciò che mi rimane dal tuo messaggio è appunto questo: tu abbandoni l'"I can", hai costruito un'immmagine di donna forte e, pure, comprendi come questo percorso ti abbia resa l i b e r a?
la libertà che perviene al mondo porta felicità o infelicità?
Ciò che stai sperimentando, per me, è proprio questo: la libertà e la forza (empower) di cui godi ti porta dolore e infelicità.
Ma perché?
Te lo sei chiesto?

§

La risposta credo è da ricercare nella parola d i g n i t à.
Cioè: il punto su cui SBAGLIAVA Milton è, essenzialmente, quello di tacere sull'evidente verità che una LIBERTA' senza DIGNITA' è nulla.
Ti faccio un esempio: chi può veramente, deve rispettare la propria e l'altrui dignità il che equivale - moltissime volte - a non agire. A non consigliare. A non fare.
Puoi fare una cosa, sai farla, pure ti f i d i sul fatto che la faccia qualcun altro.
E' la capacità - come spiego Churcill - di d e l e g a r e.
Sto tentando di dirti questo: l'OTTIMISMO GENERA FIDUCIA.
Il contrario dell'Ottimismo è la depressione. E la Depressione, effettivamente, genera sfiducia.
Tu sei libera.
Tu puoi.
Pure: la libertà di cui godi come e quanto si concilia con la fiducia nel mondo?

§

So che può apparirti strano ma dentro di te c'è la possibilità di vivere l'ottimismo e generare fiducia.
Significa che puo coniugare Potere e Libertà.
Ma puoi farlo nella misura in cui ti fidi degli altri.
Avere fiducia comporta una rivoluzione interiore: cioè ti accorgi che PIU' DELEGHI, PIU' HAI FIDUCIA (ANCHE SE VERRAI DELUSA MOLTISSIME VOLTE) PIU' LA DEPRESSIONE SCOMPARE.
Fondare le tue relazioni umane sulle tue esperienze, quindi, implica che non ammetterai la costruzione della relazionalità costruttiva.
Significa che se sei stata delusa, non avrai mai fiducia e vorrai CONTROLLARE te stessa e gli altri.
Ma il controllo, osserva, nega l'I CAN.
Se ti controlli, ti sto dicendo, davvero p u o i?
Oppure, il fatto di controllare/arti contraddice l'immagine di 'donna forte' che esprimi?
E' una contraddizione di fondo che è quello del Satana di Milton.
Satana di Milton, in breve, sbagliava proprio in questo: concedeva potere e libertà ma non parlò di dignità.
Diritto e Dignità sono le due d fondamentali della giurisprudenza. Non possono esistere in modo indipendente. Non può esistere un diritto se questo non conferisce dignità.

§

(Sorrido).

§

In verità, ti vorrei chiedere scusa per questo messaggio... mi accorgo arrivato a questo punto di come io abbia scritto di getto... e come l'unica cosa che conti sia un abbraccio.
E un grandissimo incoraggiamento.
E il mio desiderio che dentro di te inizi una folle e bellissima e insensata rivoluzione che ti porti a rinascere.

Resisti.
Resistiamo.



Pavely II

Numero di messaggi : 171
Data d'iscrizione : 15.12.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Grazie

Messaggio  MingyL il Lun Mag 16, 2016 10:01 am

Grazie mille per la tua risposta...è davvero una risposta motivante....ma a volte capita che non ci si può dimenticare di ciò che abbiamo fatto ed è difficile perdonarsi. Stò accettando di pagare le mie colpe....
Quanto resisterò non lo so...Spero di trovare luce dove luce non c'è per me ora....
Ciao

MingyL

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 12.05.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autodistruggersi...

Messaggio  Pavely II il Lun Mag 16, 2016 11:16 am

Grazie a te.

Tieni duro MingyL!

Pavely II

Numero di messaggi : 171
Data d'iscrizione : 15.12.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autodistruggersi...

Messaggio  newnew il Mer Mag 18, 2016 9:25 pm

MingyL ha scritto:Il momento più brutto della giornata è quando la mattina inizio ad aprire gli occhi e un ansia incontrollabile inizia a pervadermi completamente e allora non riesco a respirare, a pensare, a piangere, a muovermi, a fare niente....

Cos'è che ti mette ansia?

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cosa mi mette l'ansia?

Messaggio  MingyL il Ven Mag 20, 2016 10:46 am

L'ansia mi viene per le scelte che ho fatto e che stò pagando. Tipo che non ho un lavoro come i miei genitori vorrebbero, non ho un ragazzo come i miei genitori vorrebbero. Così inizio a dubitare di scelte di cui ero sicura. A me non pesano queste cose ma pesano alle persone che amo di più e questo mi da ansia e paura.

MingyL

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 12.05.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autodistruggersi...

Messaggio  Pavely II il Ven Mag 20, 2016 6:55 pm

Io vorrei dirti MingyL una cosa.

Non pensare che le relazioni famigliari racchiudano tutte le relazioni umane.

Ti do anche la proporzione che io considero giusta: un quarto. Un quarto del tuo mondo deve essere la tua famiglia.

Ma se la famiglia e le sue relazioni aumentano di importanza, come un fiume, fino ad invadere la tua intimità, le tue amicizie, i stessi rapporti formali con il mondo (se pretendono di essere il mondo per te) allora sei davanti ad un'alluvione.

So che può sembrarti strano ma la famiglia non è tutto. L'amore non si declina solo nella famiglia, assolutamente, credimi. Aspetta che la pioggia passi e riconduci il 'fiume' famigliare nella sua giusta proporzione. Non permettere, voglio dire, che il sentimento famigliare invada ogni aspetto della tua relazionalità.

Ti dirò una cosa ovvia: un amico non è un famigliare.
Un amore non è un famigliare.
Un politico non è un famigliare.

E così via...

la complessità della relazionalità umana (credimi) è immensa.

Sentila dentro di te.

Pavely II

Numero di messaggi : 171
Data d'iscrizione : 15.12.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autodistruggersi...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum