Mi sento sola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mi sento sola

Messaggio  Marta31 il Dom Feb 21, 2016 10:03 pm

Non ho amici, la mia famiglia non mi capisce. Faccio un'università che odio, non ho stimoli o ambizioni. Ho paura a fare le cose da sola, ho paura del giudizio altrui. Vivo di insicurezze e non riesco a distaccarmi dal mio ragazzo. Odio me stessa, il mio aspetto fisico. Vorrei cambiare/strapparmi la faccia e nessuno riesce a farmi cambiare idea su questo punto...onestamente, non so perchè vivo. Non mi sento abbastanza forte per questo mondo. Non mi sento capace e meritevole. Gli incoraggiamenti non mi aiutano e neanche gli psicologi da cui sono andata hanno fatto molto. Se non mi uccido è perchè ho paura anche a fare quello. Mi sento vuota, come se non riesco a vivere una vita spensierata, con entusiasmo e gioia. Sono spenta, insicura, sola. Non so neanche cosa sto cercando dato che come ho detto prima le parole di incoraggiamento non mi aiutano. Avrei bisogno di una bacchetta magica che mi faccia cambiare totalmente...ma nessuno ce l'ha. E ci provo a trovare la forza in me ma non ci riesco...ho paura di me stessa e del mondo. Sono disperata perchè non vedo la fine di questo tunnel. Mi sembra di vedere la luce a volte ma diventa sempre più buio. Scusate per lo sfogo...

Marta31

Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 25.08.15
Età : 22

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento sola

Messaggio  mazzonrocky il Mar Feb 23, 2016 4:07 pm

Ciao Marta, io invece da ragazzo ero bellissimo, ma non lo sapevo. Anzi, a volte credevo di essere bellissimo ed altre volte bruttissimo. Vedermi bellissimo o bruttissimo la dice lunga sulla mia sicurezza: mai che mi vedessi normale, come gli altri, con carte da giocare diverse dal mio aspetto fisico, dal quale mi facevo condizionare.
Io ho cercato per tutta la vita di darmi sicurezza imparando a fare "altre cose". Sempre "altre cose" che mi mettessero su un piano diverso rispetto alla maggioranza. Un pò è stata una fuga, ma è stata una fuga che mi ha formato, che mi ha fatto imparare, che mi ha fatto sopravvivere, e che mi consente ora di guardarmi indietro tutto sommato non solo con rimpianti, ma anche con molte soddisfazioni. Ci vogliono decenni, di lavoro, di speranza, di delusioni, di fatica....però valeva la pensa. E' valsa la pena non rinunciare sempre. Io ti sparo alcune ipotesi assolutamente a caso di azioni che potrebbero aiutare ad aumentare la fiducia in sè stessi:
  • nuotare
    correre
    imparare tre lingue
    fare parapendio
    fare volontariato
    aprire un blog
    aprire una gelateria
    dimagrire
    ingrassare
    imparare a mangiare un cibo che si odia
    Imparare a fare la verticale
    viaggiare
    prendere un cane e accudirlo
    cambiare pettinatura
    non cambiare la facoltà se non si è proprio convinti

Così, giusto per respirare un pò, per non appesantire ulteriormente il tuo abbattimento....per alleggerirsi...trovare qualcosa che piaccia, trovare un nuovo scopo...

mazzonrocky

Numero di messaggi : 171
Data d'iscrizione : 18.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento sola

Messaggio  Luna91 il Mar Feb 23, 2016 8:39 pm

Ciao Marta, in quello che scrivi mi rivedo anche io. So benissimo come ci si sente...
Secondo me, quello su cui potresti concentrarti è " Se non avessi nessuna paura, cosa farei da oggi, da domani? " Cioè, prova a non focalizzarti sulla paura, dietro di lei ci sarai tu....è lei che ti sta impedendo di vedere le cose che potrebbero farti sentire te stessa e farti esprimere. Non dico che devi per forza fare qualcosa adesso...sarai già abbastanza stressata. Ma prova a pensarci un attimo...tanto cos'hai da perdere, su tutti i pensieri che fai ci sarà spazio anche per questo piccolo pensiero...No? Rispondi pure qua, mi farebbe piacere..." Tu senza paure, cosa faresti?" ❣

Luna91

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 23.02.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento sola

Messaggio  newnew il Mer Feb 24, 2016 12:34 am

Marta31 ha scritto:Non ho amici, la mia famiglia non mi capisce. Faccio un'università che odio, non ho stimoli o ambizioni. Ho paura a fare le cose da sola, ho paura del giudizio altrui. Vivo di insicurezze e non riesco a distaccarmi dal mio ragazzo. Odio me stessa, il mio aspetto fisico. Vorrei cambiare/strapparmi la faccia e nessuno riesce a farmi cambiare idea su questo punto...onestamente, non so perchè vivo. Non mi sento abbastanza forte per questo mondo. Non mi sento capace e meritevole. Gli incoraggiamenti non mi aiutano e neanche gli psicologi da cui sono andata hanno fatto molto. Se non mi uccido è perchè ho paura anche a fare quello. Mi sento vuota, come se non riesco a vivere una vita spensierata, con entusiasmo e gioia. Sono spenta, insicura, sola. Non so neanche cosa sto cercando dato che come ho detto prima le parole di incoraggiamento non mi aiutano. Avrei bisogno di una bacchetta magica che mi faccia cambiare totalmente...ma nessuno ce l'ha. E ci provo a trovare la forza in me ma non ci riesco...ho paura di me stessa e del mondo. Sono disperata perchè non vedo la fine di questo tunnel. Mi sembra di vedere la luce a volte ma diventa sempre più buio. Scusate per lo sfogo...

Ho l'impressione che tu ti sia costruita un ideale di come dovrebbe essere una persona e ti torturi perché non riesci a corrispondere a questo ideale.

Se è così dovresti evitare di ragionare in questo modo. L'ideale della persona sempre felice, solare, bella e spensierata, è irraggiungibile, probabilmente la mancanza di insicurezze sarebbe a tutti gli effetti un handicap con effetti negativi rilevanti. Le insicurezze, la sensazione di solitudine, e tante altre cose che si a un primo ragionamento si potrebbero giudicare negativamente, fanno parte dell'essere umano, hanno delle utilità e degli scopi e probabilmente sono necessarie, in una certa misura, alla sopravvivenza.

Dovresti evitare secondo me di confrontarti con un ideale assoluto e invece cercare di accettarti per come sei, ed eventualmete migliorare relativamente a te stessa, non in confronto ad altri.

La perfezione è superflua (non serve) e ambire ad essa è dannoso e inutile.

Ciao

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento sola

Messaggio  deultimo il Mer Feb 24, 2016 6:29 pm

Ciao Marta, mi addolora molto leggere che per te sia cambiato poco o nulla dall'ultima volta. Cmq capisco il tuo senso di impotenza, la convinzione di "non farcela da sola", visto che pressappoco gli stessi sentimenti hanno condizionato pesantemente buona parte della mia vita. Ma la mia esperienza mi dice che questa solitudine è più diffusa di quanto si creda, che anche le persone cosiddette normali non arrivano mai a quella totale indipendenza che dovrebbe assicurare la serenità, sempre che essa sia auspicabile, anzi di più, raggiungibile. E parlo di persone mature, di quaranta/cinquanta anni, non di adolescenti come te. E parlo di persone che non si sentono affatto depresse o disperate ma, anzi, si credono normali. Io per es. non l'ho raggiunta, pur avendo superato il doppio dei tuoi anni. E potrei raccontare di persone ancora più mature del sottoscritto che si aggrappano a cose persino ridicole pur di distrarsi dal loro abisso interiore. In questo non sei sola e per questo devi trovare il coraggio di fare almeno un piccolo primo passetto. Datti un solo obiettivo perchè la tua solitudine si faccia meno oppressiva e assoluta. Piccolo e semplice obiettivo, come coltivare una singola vera amicizia, al di fuori della tua cerchia familiare, che ti faccia sentire meglio di quanto stai, che ti offra una nuova prospettiva da cui vedere te stessa, diversa dalla tua personale desolante e falsa. Devi imparare a guardarti con gli occhi di coloro che vedono il meglio di te e in te, non il peggio, devi amplificare questa bella o buona visione di te per restringere sempre più la visione opaca e pregiudizievole di te stessa che vela i tuoi occhi. D'altronde, non mi ricordo chi, forse un filosofo, disse che colui che si guarda troppo allo specchio finisce per vederci una scimmia. E vale per tutti. Però ti raccomando innanzitutto come prima cosa la salute, prendersi cura del proprio corpo prescinde da qualsiasi giudizio o pregiudizio. Nutrirsi adeguatamente e con equilibrio non deve essere considerato uno scopo come un altro, ma un imperativo categorico, un assioma, questo sì, assoluto ed imprescindibile. Ciao ciao.

deultimo

Numero di messaggi : 175
Data d'iscrizione : 30.08.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento sola

Messaggio  richarson il Mer Feb 24, 2016 11:11 pm

Non so quanti anni tu abbia, ma penso tu sia giovane. Se penso che alla tua età tu sia depressa mi angoscio per te. Se ti aspetta un futuro da depressa penso sinceramente che dovresti pensare a soluzioni definitive e per definitive non penso la morte. Sei giovane, molla tutto, va via. Lascia questo paese che non da più nulla. Cambia facoltà, vai all'estero. Prova. A te sembrerà strano ma se penso alla tua età ripenso a quanto era lontana ed a quante opportunità di vita ho buttato via.

richarson

Numero di messaggi : 337
Data d'iscrizione : 30.12.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi sento sola

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum