depressione reattiva

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  la pozione di Giulietta il Sab Mar 12, 2016 3:15 am

Niente mi aiuta. Niente.
Passo le giornate a letto in una stanza sporca da far schifo. A me non fa schifo, non mi importa ma non credo nessuno riuscirebbe a starci per più di un minuto. Non sono ancora riuscita ad uccidermi ma in pratica non vivo già più.

la pozione di Giulietta

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 06.02.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  deultimo il Sab Mar 12, 2016 10:30 am

Non credere di comportarti diversamente da tanti adolescenti che stanno rinchiusi nella loro camera in compagnia dei loro aggeggi tecnologici. Il fatto che scrivi qui dimostra che non sei avvolta nel totale eremitaggio. Una volta, quando eravamo giovani noi oggi quarantenni, essere rinchiusi sempre in casa significava estraniarsi completamente dal mondo. E lo dice uno che ha passato l'adolescenza alla finestra. Quali altri blog e siti frequenti, quali chat? Forse gli stessi da dove sono venuti i tuoi problemi?

deultimo

Numero di messaggi : 175
Data d'iscrizione : 30.08.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  la pozione di Giulietta il Lun Mar 14, 2016 6:13 pm

I miei problemi non vengono da una chat o un forum. A farmi questo è stata una persona che conosco direttamente. Tutti vogliamo una vita anche un malato terminale che sceglie l' eutanasia. E' solo che in alcuni casi il dolore è troppo e non si hanno altre vie di scampo. Non dipende dalla nostra volontà. La mia volontà si limita a scegliere tra un dolore atroce e la morte. Vorrei avere più opzioni ma non ne ho.

la pozione di Giulietta

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 06.02.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  deultimo il Mar Mar 15, 2016 4:25 pm

Quando si sta così male si deve avere l'umiltà di trovare un aiuto idoneo, professionale, come ti è stato più volte detto qui. Il fatto è che la volontà dell'aspirante suicida spesso declina nel vano narcisismo (ci si dice: ora mi ammazzo, così vedranno!), nell'assoluta ipocondria (ci si dice: non ho bisogno di aiuto, nessuno può capirmi o aiutarmi, e allo stesso tempo si grida a tutti: AIUTO!), più raramente nel delirio di onnipotenza. Cara, devi concretizzare la tua volontà in qualcosa di più utile a te stessa che i lamenti sui forum. Nessuno ti può aiutare se non ti convinci prima ad aiutare te stessa. Da queste parti più o meno tutti hanno fatto o fanno psicoterapia, alcuni assumono farmaci, altri no, ma per tutti noi il percorso solitario è una strada che non esiste perché conduce inesorabilmente all'impotenza più assoluta, al vuoto terrifico, al dolore perenne. Fai tuoi questi preziosi consigli, e vedrai poi che la tua volontà vorrà applicarsi in qualcosa di meglio degli assurdi e idioti progetti. E lo diciamo per esperienza personale non perché amiamo fare filosofia. Fallo e ti sentirai quasi subito meglio.

deultimo

Numero di messaggi : 175
Data d'iscrizione : 30.08.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  la pozione di Giulietta il Lun Apr 04, 2016 12:25 am

È un anno che sono in terapia e sono anche peggiorata. La stanchezza e i brutti episodi si accumulano. Per quanto riguarda la volontà di chiedere aiuto con il suicidio, non ho mai fatto tentativi plateali. Che ho attraversato senza guardare e dei miei propositi suicidi non lo sa nessuno tranne voi che non mi conoscete. Se ci provassi e fallissi la mia vita diventerebbe un inferno anche peggiore di questo, non mi illudo. Se ci riuscissi so bene che metà delle persone semplicemente se ne fregherebbe l' altra metà mi darebbe della matta e mi criticherebbe e basta. Se qualcuno si dispiacerà andrà avanti e io sarei morta. Sono convinta che suicidarsi per ottenere qualcosa non serve a niente, perché appunto dopo sei morta... io voglio capire se posso guarire. Ho la depressione o solo ricordi troppo dolorosi? Quando non ci penso sto bene. Il mio psicologo dice che più che una depressione la mia è un' ossessione. Rivivo quasi costantemente quello che è successo. Il rapporto con i miei è allo sfascio, non riesco più a studiare. E in futuro? Già mi immagino sola senza un lavoro, così il mio unico futuro è per strada. Chi l'ha detto che i traumi si possono sempre superare? I ricordi non si cancellano e quando mi tornano in mente mi prosciugano le energie e la voglia di vivere perché sono troppo dolorosi. E in tutto ciò rimane la mia considerazione di me stessa che è niente, non mi aspetto più niente di buono.

la pozione di Giulietta

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 06.02.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  Diamante il Lun Apr 04, 2016 12:10 pm

Ciao Pozione,
io dopo un anno di terapia ero nel periodo più buio ed ero abbastanza sfiduciato in quanto ritenevo che un anno fosse un periodo piuttosto lungo e che mi sarebbe bastato per stare bene.. poi ho iniziato a stare meglio dopo un annetto e mezzo / due

Diamante

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 30.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: depressione reattiva

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum