Una storia di FIDUCIA e di SPERANZA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Una storia di FIDUCIA e di SPERANZA

Messaggio  fdscore il Mer Dic 02, 2015 12:45 pm

Ho vissuto per anni nell’ipocondria più assoluta. Ho avuto disturbi, dolori  e fissazioni sulle più disparate malattie. Mi sono sottoposto  ai più diversi  esami tra i quali la gastroscopia  e la colonscopia, che molte persone cercano di evitare in quanto invasivi,  certo di avere un tumore prima allo stomaco, poi al colon e successivamente ai polmoni. Tutti gli esami risultavano negativi. Poi è iniziato il periodo della tubercolosi renale (bacillo di cock) con esami e rx ai reni e alla loro funzionalità, al quale è seguito il periodo dei problemi  cardiaci con elettrocardiogramma. Ecografie varie. Tutti esami negativi
Ho cambiato decine di medici perché consideravo del tutto incompetenti coloro che , visto l’esito degli esami, mi dicevano che non avevo assolutamente nessuna malattia
Dopo circa un anno mi sono accorto che l’ipocondria piano piano stava lasciando il posto alla più profonda depressione che avessi mai avuto. Una depressione terribile che mi toglieva il fiato durante il giorno mentre di notte mi assaliva con i più assurdi incubi che mi facevano sobbalzare sul letto in modo violento. Gli stati d’ansia erano interrotti per tutta la giornata e la paura di uscire con il pensiero di stare male e di svenire per strada, mi obbligava a relegarmi in casa tagliando  tutti i contatti con amici e parenti
Questa terribile situazione era  aggravata dallo stato d’animo di mia  moglie, ormai quasi disperata, e da un lavoro vicino alla risoluzione definitiva visto il susseguirsi dei giorni di assenza
Infine è arrivato il periodo degli antidepressivi e dei calmanti che non risolvevano il problema dell’ansia ma perlomeno mi davano la possibilità di gestirla. Come ? Semplice , dormendo oppure passando tutta la giornata seduto sul divano mezzo rimbambito senza la possibilità di gestire i pensieri e una minima conversazione con chicchessia  
Di quel periodo ricordo i vari discorsi di mia moglie, dei medici , degli amici e dei parenti: “fatti forza”. “devi uscire da questa situazione altrimenti finisci male”, “se continui così finisci in manicomio”, Devi reagire per te stesso ma anche per tua moglie che si stà consumando lentamente”
Tutti bellissimi discorsi che entravano da un’orecchio ed uscivano dall’altro e di tutto facevano, meno che arrivare al cervello. Perché è possibile uscire dalla depressione ma solo se lo vogliamo veramente, se siamo fermamente convinti che non si può vivere non essendo più se stessi. Non si può più vivere comandati dal proprio “Io” impazzito e dai calmanti e dagli antidepressivi.
Deve scattare “la rivolta” nel nostro cervello e fin quando non scatta , l’esperienza mi ha insegnato che non ci sono discorsi, ragionamenti, famigliari, psicologi o psichiatri che possono cambiare la situazione.
Ed ecco, un bel giorno, non so come e non so il perché, mi sono svegliato con una idea fissa: “ perché ogni mattina mi devo svegliare e per poter vivere devo farmi comandare dalle pastiglie ? Perché non devo avere la forza di ritornare ciò che ero prima ? Io sono più forte della depressione!
Mi sono alzato e ho chiuso nel cassetto le pastiglie e facendo leva sulla mia volontà mi sono alzato, ho fatto colazione e sono andato al lavoro tra lo stupore di mia moglie.
La prima settimana è stata da incubo perché, oltre alla depressione dovevo combattere contro la dipendenza  da ansiolitici e calmanti. Ho dovuto lottare contro stati di panico puro, ma alla fine ho vinto la battaglia e sono riuscito a riconquistare, dopo sei/sette mesi di guerra,  il mio equilibrio psichico.
Da allora sono passati 35 anni e “sono ancora vivo e vegeto”. Ormai da svariato tempo  se ne sono andate per sempre la depressione e l’ipocondria. Vivo una vita normale e tranquilla con mia moglie e con le mie due figlie

fdscore

fdscore

Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.12.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum