Libri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Libri

Messaggio  grand12 il Dom Nov 29, 2015 7:32 pm

Ciao a tutti, sono nuovo, e volevo chiedervi una curiosità. Oddio, più che curiosità è per utilità personale. I libri possono influenzare negativamente o positivamente l'andamento della depressione? Se sì, che tipo di libri possono farlo?
Grazie mille in anticipo a tutti in caso leggiate il topic, e grazie anche a chi risponderà.

grand12

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 29.11.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Libri

Messaggio  canterel II il Dom Nov 29, 2015 8:56 pm

io non saprei darti risposte specifiche sulla depressione ma penso si possa dire che le esperienze estetiche in generale possono essere influenti su tanti processi psicologici e sulle emozioni.
secondo me non è tanto rilevante isolare un genere di letteratura o un tipo di libro in base alle sue caratteristiche oggettive, quanto interrogarsi su come il soggetto vive a livello estetico e cognitivo la sua esperienza e su qual è l'uso sociale che fa delle sue letture.

sono un po' restio ad ammettere l'esistenza di contenuti intrinsecamente deprimenti, ma penso piuttosto che se c'è un forte interesse (o un vincolo dovuto ad un compito del soggetto) verso contenuti che per qualche ragione evocano stati d'animo negativi, allora l'immersione prolungata nella lettura potrebbe contribuire ad alterare il tono dell'umore.

mi sembra che un effetto potenzialmente pericoloso della letteratura possa essere quello di rinforzare la tendenza all'isolamento e alla chiusura in un mondo di congetture private. quando gli interlocutori reali pongono la persona davanti a nodi che non è disposta ad affrontare o comunque risultano poco rassicuranti, ci può essere il rischio di investire la letteratura di una funzione vicaria, in mancanza di qualcuno in carne ed ossa che offra le conferme richieste. il rapporto con una fonte appare più controllabile e più stabile del rapporto con un essere vivente.

la linearità distintiva del medium letterario mi sembra anche potenzialmente favorevole a un uso rituale e automatico del libro come testo da recitare seguendo passivamente un filo, come risposta allo stress caratterizzata da un certo escapismo e di nuovo da una chiusura mentale (il prototipo che ho in mente immaginando questo comportamento è proprio quello delle scuole religiose in cui alternativamente si legge ad alta voce o si recita a memoria con il libro in mano, magari ondeggiando ritmicamente il capo). tale comportamento, per cui ci si ri riposa facendo passare nella mente contenuti e parole non propri assumendoli tuttavia come compensazione e mascheramento dell'impasse che si è raggiunta nel pensiero libero e autonomo, non mi sembra negativo di per sé ma lo è certamente se diventa ossessivo e si stabilizza come risposta ai timori e ai dispiaceri. devo fare x, ma non ne ho voglia, sono triste e solo, e allora mi metto a leggere finché non mi scordo del mio impegno e non mi viene sonno.

un altro problema può essere legato all'impegno sensoriale e cognitivo a cui la lettura costringe - soprattutto nella condizione in cui si cerca di leggere a tappe forzate in funzione di qualche compito. la necessità di concentrazione può probabilmente indurre frustrazione e insicurezza quando si percepisce la fatica di trattenere i significati e la mole di dati che passa. anche le sensazioni fisiche (mal di testa, sguardo che si perde tra le righe e fatica a mettere fuoco) potrebbero essere interpretate, da una persona già propensa, più come inneschi o conferme di stati psicologici sgradevoli che per quello che sono di per sé (cioè segni di stanchezza fisica che suggeriscono di sospendere la lettura).

tutte queste sono mie opinioni soggettive, che ho espresso ragionando delle mie esperienze dirette o di esperienze riportate da altri: non sto riferendo nulla alla luce di ricerche relative all'argomento (né saprei darti delle fonti) e quindi prendile proprio come mie riflessioni estemporanee.

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Libri

Messaggio  newnew il Lun Nov 30, 2015 12:22 am

Solitamente quando mi è capitato di leggere libri 1) mi sono capitati a tiro 2) rispondevano a una mia personale esigenza o inclinazione di quel momento, lo stesso libro in un altro momento probabilmente non l'avrei letto, o l'avrei interpretato diversamente, ne avrei tratto suggestioni diverse.

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Libri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum