Inzerzia e abulia..

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Inzerzia e abulia..

Messaggio  TwinpEaks il Sab Ott 17, 2015 5:06 pm

Salve a tutti.. Sono appena iscritto su questo forum e non vedo l'ora di confrontarmi su vari temi e soprattutto ricevere validi consigli da chi ha già passato quello che io sto passando negli ultimi anni.. Io ho 23 anni, sono un ragazzo e scrivo dal sud italia (sicilia) e preferisco restare anonimo per questioni di privacy. Ho aperto questa discussione perchè mi servono dei consigli in merito al mio stato d'animo che faccio fatica a comprendere negli ultimi anni. Sono sempre stato un ragazzo iper sensibile, estremamente timido ed è per questo motivo che da piccolo spesso mi hanno dato delle etichette non piacevoli i miei coetanei.. Mi hanno chiamato diverse volte con dei nomignoli molto cattivi ( checca, finocchio e mi chiamavano anche al femminile). Come potete capire tutte queste cose mi hanno enormemente scombussolato quando ero bambino e credo di aver sviluppato già da allora una forma di chiusura e depressione. Ho come l'impressione che fino ad ora io non abbia vissuto niente.. ho sempre fatto le mie scelte con il freno tirato a mano preoccupandomi di quello che gli altri potessero pensare di me.. insomma una vita veramente limitata. Ovviamente ho avuto anche io le mie amicizie, Grazie a dio e credo che siano state un po' la mia salvezza durante l'adolescenza. Con loro ho iniziato ad uscire, bere, fumare le prime sigarette e sempre in questo periodo per ironia della sorte mi scopro attratto dal mio stesso sesso!! Per me all'inizio è stato uno shock, pensavo in continuazione a come l'avrei detto ai miei genitori, mi sentivo molto solo e infatti vivendo in un paese mentre gli altri hanno iniziato le loro prime esperienze, io mi sono sentito mortificato perchè ho vissuto in un contesto che non me lo poteva premettere, molto retrogrado e bigotto.. così ho sognato per tanto tempo gli anni dell'università per riscattarmi da tutta la cacchina che ho subito... anche alle scuole superiori ho ricevuto altri insulti tanto per non farmi mancare niente.. Insomma sono arrivato a fatica al diploma con mille problemi nel concentrarmi e apprendere perchè preoccupato dalle prese in giro e dalla mia omosessualità.. nonostante le ripetizioni ero a terra con il morale e l'autostima ero in sovrappeso e con tanta fatica ho strappato un 64 agli esami di stato. Finalmente finisce quel periodo cupo della mia vita e inizio a progettare la fuga in una città grande con la scusa dell'università per iniziare a vivere finalmente in maniera più serena e in un ambiente che non mi ricordasse quello che avevo passato.. Così scelgo il primo indirizzo che mi interessa minimamente ( da stupido) e parto per questa città del nord italia.. Lascio quì alcune amicizie già un po' sfasciate e dalle quali mi stavo già allontanando prima di partire a causa di diversi torti subiti. Arrivo in questa città.. tutto bello, fantastico.. Prendo una stanza con altri ragazzi e inizio la mia vita universitaria.. Ci metto un po' però riesco a stringere amicizia con qualche ragazza e iniziamo ad uscire in amicizia e così passa il primo anno.. molto tranquillamente, nel frattempo decido di rimettermi in forma e iscrivermi in palestra e così nel giro di pochi mesi decido di rimettermi con tanto impegno in forma.. e infatti ci riesco in un primo momento. Ovviamente sono sbocciato in questo periodo, però noto che sempre a causa del mio carattere non riesco più di tanto a farmi conoscere dai ragazzi.. ho frequentato qualche locale, chat ma niente di chè. Ho avuto qualche rapporto, ma non mi ha lasciato assolutamente niente di positivo ma neanche negativo.. L'università procede bene. Nel frattempo inizio ad avere dei sospetti sulla ragazza che frequento, inizio a credere si sia presa una cotta per me, visto che fa' di tutto per stare da solo con me.. con qualche scusa mi toglie le cose dai capelli, mi guarda negli occhi in continuazione con uno sguardo molto dolce.. io per non deluderla visto che a me non interessa ho iniziato a trattarla in maniera distaccata e così piano piano si è allontanata.. poi sono venuto a sapere che si è fidanzata ed è presissima da lui.. bene io continuo a vivere in questo posto però dopo quella storia non riesco a legare più con nessuno.. improvvisamente mi lascio dinuovo andare e inzio a pensare che la mia vita non cambierà mai solo perchè non avevo conosciuto nessun tipo interessante. Quanto avrei voluto vivere una storia anche di pochi mesi.. ma viverla!! L'ho sempre desiderato tanto, perchè io non mi sono mai sentito vivo.. mi sono sentito sempre mezzo morto. Come se la mia anima si fosse spenta. Ho dovuto sopportare tanto a livello emotivo e credo di avere sofferto molto ( non mi piace fare la vittima). Credo di aver retto troppo e infatti da un po' è come se si fosse rotto qualcosa dentro di me.. Mi sono trascurato dinuovo fisicamente e con l'università sono a un punto morto. Mi sono isolato molto, ho allontanato molte persone che sono state importanti perchè mi sentivo continuamente frustrato insoddisfatto e poi ho notato che neanche stare in mezzo agli altri mi da' piacere.. anzi.. per me è diventata una tortura perchè significa esporsi, essere giudicati e ho paura dinuovo di rivivere determinate situazioni del passato. Non trovo pace, a volte non so neanche io cosa voglio davvero. Mia madre si è accorta del mio malessere e non fa' altro che dirmi che dobbiamo andare da una psicologa ma la cosa cade sempre nel dimenticatoio e penso lei sia più impaurita e bambina di me.. Ah poi non vi ho detto che ho parlato della mia omosessualità anche ai miei genitori e non vi sto a dire cosa è successo.. Mia madre ovviamente è scoppiata a piangere mio padre anche.. però non capiscono che io sto davvero male e ho un forte bisogno di setirmi accettato da qualcuno.. voglio un ragazzo. Voglio sentirmi desiderato, cazzo perchè non succede mai niente nella mia schifosa infognata vita.. Non ricordo cos'è la vera gioia. Ora mai mi sono chiuso troppo, a volte ho difficoltà a guardare negli occhi gli altri e comunque ho troppo rancore e rabbia per pensare agli altri.. credo che debba curare prima me stesso ma ci sono troppi nodi e sono confuso.. anche adesso che sto scrivendo questa lettera, ho talmente tanti pensieri che non riesco a fare ordine.. aiutatemi!

TwinpEaks

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 17.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Pollock95 il Sab Ott 17, 2015 10:12 pm

Gioia, scusa se mi esprimo cosi, anche io sono omosessuale, ma sai cosa dico sempre io? C'è cancellerei quella parola da ogni parte, come etero o lesbo. La tua tristezza e malinconia l'ho vissuta e tuttora la vivo pure io. L'essere gay credo sia solo una goccia nell'immenso oceano che è la vita.
Per il resto, come detto ad un altra utente qua, devi iniziare ad essere "egoista", a pensare a te stesso e iniziare a difenderti... Farà male, tanto, perché ti sentirai più solo. Ma alla fine vedi che tutto questo dolore ti sarà utile, davvero, me lo ripeto ogni giorno io. Infine, arriverà il momento in cui avrai la possibilità di ricominciare da 0.

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 22
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Pollock95 il Sab Ott 17, 2015 10:17 pm

E aggiungo.. Sai quante volte io mi sono chiesto e tuttora prego per il "principe azzurro"? Purtroppo non arriva mai, e di sicuro non lo trovi nelle chat o nei locali. Io li rifiuto, la guardano solo alla superficie, se sei omologato o meno, se sei trash, swag o trandy. Ma alla fine chi sei veramente non lo sa nessuno e a nessuno frega.... Davvero prendi e fregatene, vivi la tua vita come sto cercando di far io. Fa male, eccome se va male, la solitudine è una cacchina con le spine. Alla fine il principe azzurro arriva, e deve arrivare a mio parere perché nessuno si salva da solo. Tuttavia si può comunque provare a farlo.

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 22
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

il problema non è il principe azzurro..

Messaggio  TwinpEaks il Dom Ott 18, 2015 10:05 am

Il problema ragazzi è il fatto che non riesco a trovare proprio nessuno.. A me basterebbe una storiella con un ragazzo, ma non riesco a trovare neanche quella ed è il colmo per me che non sono mai stato brutto. Ho un fisico normale, non sono palestrato e non mi interessa diventarlo ma sembra che molte cose a me siano completamente precluse per non si sa' quale motivo.. non sono una cattiva persona! Cosa ho fatto per ritrovarmi in questo stato?? Mi sento spento da troppo tempo, ora mai non provo più niente la voglia è tanta e non riesco ad accontentarmi più degli stupidi contentini ogni volta. Ho voglia anche io di provare qualcosa di più ma secondo me queste cose per me non arriveranno mai. Sono troppo complicato come persona, la gente vuole stare con i tipi semplici senza troppe pare e io invece me ne faccio tante.. sono stato sempre insicurissimo su tutto. Forse è questo il mio problema. Non trasmetto sicurezza.. Comunque vi saluto! Buona domenica!

TwinpEaks

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 17.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Pollock95 il Dom Ott 18, 2015 10:32 am

Magari si, magari no. Non lo sai, ma bisogna vivre la cosa il più serenamente possibile. Sai da quanto non tocco un ragazzo? Ah boh chi se lo ricorda (un annetto fa)... Eppure da un lato non me ne rincuoro, dall'altro ci sto da cani. È una cosa che dipende da noi purtroppo, non dagli altri. Bisogna trovare degli escamotage che ci permettano di arte più contatti sociali e umani possibili, dall'università alla palestra. Purtroppo però il mondo gay, e mi dispiace dire ciò, è molto complicato e molto cattivo per chi, come me, non è omologato. Tuttora non saprei come agire.
Spero ti ritrovi pure te in tale descrizione.

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 22
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Poi indipendentemente da tutto..

Messaggio  TwinpEaks il Dom Ott 18, 2015 11:34 am

Ragazzo a parte che comunque credo sia una grave mancanza affettiva nella mia vita.. Io credo di essere depresso da un po' di tempo. E' da troppo tempo che non mi sento felice come persona, mi sento arido, vuoto, privo di voglia di vivere la maggior parte del tempo. Ogni tanto scatta qualcosa in me che vuole spingermi a vivere, ma il più delle volte rinuncio in partenza perchè le cose mi sembrano sempre troppo difficili, troppo complicate per me! Mi sento inquieto, ora mai scanzo tutti, quindi non so' fino a che punto possa essere positiva una relazione.. penso che il ragazzo ipotetico sprofonderebbe insieme a me nella più cupa depressione. Perchè mi sento così? Molto presto andrò da una psicologa, ho voglia di parlare di confrontarmi. Ho tanto dolore che per troppo tempo ho tenuto sotto terra. Mia madre a tratti è comprensiva e a tratti diventa odiosa come tutti! Diventa superficiale, dice che sono viziato ma lei non ha idea di quello che sento dentro. Mi fa' soffrire quando minimizza ogni situazione. Le persone lì fuori mi fanno tutte paura.. quasi tutte.. forse perchè ho conosciuto davvero la cattiveria e la superficialità degli altri quando venivo preso in giro. Quando ricordo quei momenti, nonostante sia passato molto tempo per me sono ancora delle lame affilate.. mi tagliano, mi fanno a pezzetti e mi rendono un poveretto incapace di reagire a qualsiasi situazione. Sono molto stanco indipendentemente dal fatto che ora non ho problemi rilevanti. Vorrei tanto che qualcuno si avvicinasse a me senza pretese e mi aiutasse, ma so' che la realtà e ben diversa lì fuori.. ognuno pensa per sè e siamo tutti soli purtroppo!

TwinpEaks

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 17.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  hinata19 il Dom Ott 18, 2015 12:16 pm

Io ho il mio migliore amico omosessuale. Sono stata la prima a saperlo e in Sicilia la cosa é sempre molto tabù, se non vergogna. L ho aiutato a dirlo ai suoi genitori, ha avuto una lunga storia con un catanese per poi fiondarsi su mille avventure e adesso sono ben 12 anni di lunga amicizia. Anzi, ho avuto solo amici gay appunto per stargli ancora più vicino e mi sono sempre trovata bene e divertita con loro. Ho sempre detto ai ragazzi e alle mie conoscenti lesbiche di non presentarsi mai con l'etichetta che indichi la loro sessualità, poiché prima del sesso e del piacere c'è la dignità e la privacy. Sono del parere che bisogna farsi conoscere per ciò che si é e chi vi vuole bene lo capisce da solo e se vi evita o critica non merita assolutamente la vostra parola perché é ignorante e vede solo il vostro gusto e non chi siete dentro. L'omofobia in Sicilia é cosi forte che non si resiste, conosco la sofferenza di chi lo vive sulla propria pelle e la difficolta Nell incontrare il ragazzo giusto perché qui sono tutti nascosti, cercano avventure e perversioni.... Ci si sente isolati da una vita normale, una pizza col compagno e un uscita al centro commerciale.. É sconfortante... Vi auguro solo di credere nelle vostre potenzialità umane e di impegnarvi per voi stessi e per chi merita...di aprire il cuore a pochi e non perdervi d'animo se l'amore o il principe azzurro non arriverà. Ho un amico speciale migliore rispetto me stessa perché ci crede davvero pur essendo solo e io stessa sono stata ad inculcargli questo pensiero bellissimo che é la speranza. Non date peso alle etichette. Lasciate marcire nell'ignoranza bigotta tanti giovani di cui al sodo rimane povertà d'a n i m o.

hinata19

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 16.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Pollock95 il Dom Ott 18, 2015 12:21 pm

Ecco ascolta mamma hinata Wink non c'è dolore più grande dell'indifferenza, ma se ci poniamo noi a combatterlo, sarà più semplice. Ti invito a legger ti miei vecchi post per aver è un parere a riguardo..

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 22
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  hinata19 il Dom Ott 18, 2015 12:35 pm

Grazie mille pollock. Pur essendo io cosi ricca d'animo e metto il cuore peggio della d'urso, non ho amici. Non sono cattiva anzi, piango per i film e per le storie come quelle vostre. Se potessi vi farei incontrare e vi farei parlare faccia a faccia davanti un buon dolce di pollock Smile però non sempre si può e anche dai legami virtuali possono nascere belle amicizie. Ho amici virtuali da anni... Spesso parlo solo con loro. Nelle chat gay trovo ci sia spesso un livello di trash e squallore che sconfina nel comico per me che non cerco li, ma per chi si affida a quei siti di incontri online credo sia devastante. Per il ragazzo siciliano, mio coetaneo, si può sempre cercare di farlo star meglio con alcuni accorgimenti tipo "non aggrapparti al pegaso o alla favorita, aggrappati al destino e incontrerai l'amore...ci sono piccoli cuori di ragazzi gay come il tuo che cercano amore vero.. Spesso anzi i ragazzi omosessuali sono più inclini alla sofferenza proprio perché hanno bisogno d'amore..."

hinata19

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 16.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  hinata19 il Dom Ott 18, 2015 12:40 pm

E' da troppo tempo che non mi sento felice come persona, mi sento arido, vuoto, privo di voglia di vivere la maggior parte del tempo. Ogni tanto scatta qualcosa in me che vuole spingermi a vivere, ma il più delle volte rinuncio in partenza perchè le cose mi sembrano sempre troppo difficili, troppo complicate per me.


Sembro io, adesso... Tu cerchi l'amore... Io cerco l'amicizia vera.. Quella degli abbracci gratuiti...del sorriso dato spontaneamente.. Di chi non ti ferisce e anzi ti protegge se ce n'è bisogno. Io ho solo un'amico. Mi basta certo, ma lui ha una sua vita e spesso sono sola al 100%.. E non riesco a legare con nessuno perché sono abituata a discorsi semplici e a scambiare punti di vista senza che nessuno abbia torto o ragione, senza sparlare...ma in Sicilia parlare degli altri é priorità assoluta.

hinata19

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 16.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Pollock95 il Dom Ott 18, 2015 12:51 pm

Secondo me bisogna viverla più serenamente, disinteressandosi di tutto e di tutti...

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 22
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  hinata19 il Dom Ott 18, 2015 1:01 pm

Sai, cosi non fai altro che diventare la stessa arma che ti ha spinto qui.... Spesso é il disinteresse altrui a farci stare male. Io cerco affetto..ma tutti sono disinteressati e nessuno si affeziona
.....vuoi diventare il tuo carnefice? Mi dico questo..

hinata19

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 16.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Pollock95 il Dom Ott 18, 2015 1:05 pm

Io dico disinteresse in rapporto al mondo fuori, non a se stessi... Non dico che devo amare me stesso e odiare tutti... Dico solo di vedere ogni cosa per come sta e stare in pace... È difficile lo so, e sono il primo a dirlo.

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 22
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inzerzia e abulia..

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum