pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Lun Ott 05, 2015 8:46 pm

Premetto che forse il posto potrà sembrare lungo.
Oggi è iniziato per me il secondo anno di università.
La mattina mi sono svegliato alle 6, mi sono lavato e fatto colazione. Insomma la classica routine che mi mancava un po' se devo ammettere. Per tutta la mattinata ero come in estasi, felice come una pasqua per il fatto che vedevo visi amici. Ho parlato con gli altri miei compagni sulle vacanze, su come andava e sul più e sul meno. A un certo punto, anzi se ricordo bene ero proprio in mensa che stavo mangiando con alcuni, che mi è salita su una strana sensazione. Era come se tutti i colori, le divertenti sfumature e le luci della giornata si fossero dileguate, era come se l'intera stanza perdesse la sua saturazione e poco alla volta perdesse ogni luce. Mi era capitato alcune altre volte, tempo fa, ma non a questi livelli.
Questa emozione è durata per tutto il primo pomeriggio.
Torno a casa e decido di farmi una delle mie chilometriche corse da un ora e mezza. E' stato lì, passo dopo passo, evitando pozzanghere e con la musica a palla che ho capito. Era come una rivelazione.
Per tutta la mia adolescenza, insomma tutto il liceo io l'ho vissuto non in maniera positiva dal punto di vista sociale. Come già avevo accennato, non avevo nessun contatto con i miei compagni al di fuori dell'istituto scolastico. In classe si erano formati dei gruppetti. Io ero li in mezzo, ero come nel limbo e, credo sia stato una sorta di riflesso emotivo, ho cercato di rendere positiva o meglio più vantaggiosa una situazione che era chiaramente l'opposto: ho cercato di stare un po' con tutti, di fare amicizia con tutti, insomma di essere l'amico di tutti. In cambio ricevevo, anzi percepivo, indifferenza. Credo non ci sia un male più grande dell'indifferenza. E' una sorta di dramma, che credo abbia accompagnato molte persone. Ma da dove nasceva questa indifferenza? semplicemente dal fatto che dopo le lezioni io ero un nulla, cioè era come se non esistevo per loro.
Ecco cosa ho provato oggi, il fatto di sentirmi, nel confronto con gli altri, un nulla. Non dal punto di vista umano, ma dal punto di vista sociale. Cioè chi sono io per Marco, Mattia, Tizio, Caio e Sempronio del mio corso? ecco questo mi è venuto in mente, il fatto che oltre l'università non sono niente. E ammettiamolo, magari è così. Magari no.
Tutti a questo punto mi direbbero: ma perché non ti fai qualche domanda? Me ne faccio tante, davvero tante; cerco di analizzare al meglio il mio carattere e la mia persona e vedere quali sono i punti negativi o meno. Davvero, in queste cose so essere razionale. Non ne vedo alcuno di problema.
Tuttavia una cosa che possiamo dire pirandelliana mi perseguita: molti dicono che una persona, nella società e nelle stesse relazioni umani debba avere un ruolo. Molte volte mi sono chiesto quale sia il mio ruolo, molti ne ho cambiati e sempre peggio mi sono sentito. Ora ho capito. Perché avere un ruolo? Esso comporterebbe che io debba essere limitato, debba seguire determinate regole e insomma interpretare al meglio esso. Io mi sono rotto. Non voglio un ruolo, voglio essere me stesso. Ma a che prezzo? essere me stesso fa così male?

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Bad Trip il Lun Ott 05, 2015 11:53 pm

Gli handicap caratteriali che vedo dal tuo post, così, al volo: leggera (o accentuata) sociofobia, maschio non "alpha".
Queste cose se non impari a nasconderle ti rimangono impresse nella pelle, nel modo di fare, la gente te lo legge in faccia e ti scarta.
Continuare a volere essere se stessi, in questo caso, -se si è difettosi- alla lunga porta ad essere dei disadattati cronici, senza figa e senza speranze.
Sul breve periodo porta un "finto" appagamento poichè tu, non sentendo il bisogno di dover adattare il tuo carattere/modo di essere/mentalità al contesto sociale circostante, inconsciamente sviluppi una falsa percezione di sicurezza in te stesso...

Un ruolo devi trovartelo, anche banale.
Ammazzati di palestra, o attività ad alto livello di testosterone. La corsetta blanda da un' ora e più lasciala ai vecchi. Hai bisogno di muscoli e potenza per cominciare a sembrare un maschio alpha, almeno fisicamente. Nel mentre lavora sodo per costruirti un futuro status socio-economico il più possibile ricco e agiato.
Queste due cose basteranno a renderti socialmente appetibile, a maschi e donne, a prescindere dai tuoi deficit interiori.
avatar
Bad Trip

Numero di messaggi : 64
Data d'iscrizione : 30.09.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Mar Ott 06, 2015 9:35 am

Permettendo che la corse tra blanda da un ora e mezza consiste in 12 km.. Forse hai ragione... Sul fisico ci sto lavorando da mesi e si iniziano a notare i miglioramenti. Magari poco alla volta potrei sembrare appetibile fisicamente.
Io studio scienze e tecnologie agrarie.. Non medicina.. Ma mi va bene così

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  alfredo il Mar Ott 06, 2015 2:27 pm

ciao
Secondo me , stringere dei rapporti con gli altri parte dal rapporto che si ha con se stessi che deve essere sostanzialmente positivo .
Cosa intendo con " sostanzialmente positivo " .
Intendo che si deve pensare di se stessi come delle persone in grado di ricevere considerazione , affetto , e che queste cose si è capaci anche di darle agli altri con sincera empatia. Lo si deve avere in mente ogni volta che ci avviciniamo a qualcuno .

Contrariamente se si ha un'idea di se stessi carente o negativa , che non susciti interesse da parte degli altri , gli approcci con le persone saranno influenzati da questi pensieri , che anche se non vogliamo si comunicano ugualmente .
Se si vuole costruire un ruolo che non ci appartiene , gli altri lo percepiscono che non siamo quello che vogliamo trasmettere .

A questo punto accettiamo positivamente quello che siamo , con pregi e difetti , che certo avrà bisogno di correzioni e di nuovi apprendimenti , ma che in sostanza ci piaciamo .
Se si è veramente convinti di pensarlo , gli altri lo percepiscono e si fanno l'opinione di avere di fronte una persona autentica .
Se invece si sceglie di tenere nascosti tanti aspetti di sè per paura del giudizio negativo , non ci si concentra più sulla relazione ma a fare il lavoro di occultamento .

E se guardando dentro noi stessi ci sembra di non trovare niente di buono e quindi di non piacersi allora ci si deve mettere con pazienza a esaminare ogni aspetto del proprio sè e " promuoverci " come fanno i genitori o insegnanti quando giudicano , concedendoci di essere meritevoli di possedere le qualità umane che servono per stare con gli altri.
(Per altre competenze invece ci si può mettere a imparare quello che serve per diventare più capaci ) .

Questo processo di modifica del pensiero , dal negativo al positivo , si deve ripetere mentalmente con tanta costanza , per tanto tempo . Si deve prendere questo impegno con serietà perchè i risultati si vedranno .
Certo non quanto si vorrebbe però!

Questo spetta a noi farlo e non più agli altri . Non si deve più considerare che il valore di noi stessi debba provenire dal giudizio degli altri altrimenti si sarà sempre in balia del giudizio altrui e ogni volta dovremo cambiare il giudizio di noi stessi senza arrivare mai a una conclusione definitiva .

Un'altra cosa è quella che non ci si può aspettare condivisione e inizio di un rapporto solo per il fatto di non " aver fatto nessun errore nell'essersi proposti " . Certe persone possono essere interessate in quel momento a formare dei rapporti e altre no .

Dai modi in cui vengono accolti i nostri interventi possiamo capire se continuare o lasciar perdere . E questo si deve cogliere nel comportamento altrui .
Perchè poi anche noi dobbiamo sentire la stessa libertà di accettare o meno i modi o gli argomenti altrui .

Cosa ne pensi ?
saluti
Alfredo


alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Mar Ott 06, 2015 4:25 pm

Il punto è che io mi reputo e mi considero positivamente. È come mi sento considerat dagli altri che mi sento male. Come ho spesso detto, non è una cosa continua, oscilla tra il bene e tra il male, a volte lo sento, a volte no. E non capisco questo di per se, non è una cosa continua e lineare, ma frastagliata. Ora come ora mi sto apprezzando di più e sento dei cambiamenti fisici che sto notando (sto dimagrendo parecchio).
Magari è una cosa temporanea... Non so

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  alfredo il Mar Ott 06, 2015 5:59 pm

" È come mi sento considerat dagli altri che mi sento male. "
Cioè ? come ti considerano?

alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Mar Ott 06, 2015 6:03 pm

Ho come la sensazione che tipo appunto io non abbia alcun valore per loro. Semplicemente questo. Magari ho un senso di inferiorità, magari no, ma difronte a certe situazioni, soprattutto quando non hanno contatti al di fuori di un determinato "scenario"(università), percepisco tale sentimento.

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  alfredo il Mar Ott 06, 2015 6:49 pm

quelle  persone possono non essere interessate in quel momento a formare dei rapporti più approfonditi .
Puoi rivolgerti ad altre.

alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Mar Ott 06, 2015 7:13 pm

Una mia amica mi disse tempo fa che io sono troppo sensibile... Dice che questa sensibilità è deleteria... Io faccio di tutto per migliorarmi... Faccio sport... Leggo una miriade di libri e in ambito universitario sono messo bene.... Ma sento che la maggior parte delle persone siano interessate ad altro.. Non vado a feste, non sono uno che fa After o robe del genere... Ho un casino in testa...

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  alfredo il Mar Ott 06, 2015 7:22 pm



cosa intende la tua amica con: io sono troppo sensibile... Dice che questa sensibilità è deleteria...

Ma sento che la maggior parte delle persone siano interessate ad altro..
Prima o poi qualcuno si interesserà a te , abbi pazienza ...e non demordere dal proporti .

alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Mar Ott 06, 2015 8:12 pm

Massi... Effettivamente siamo 7 miliardi ormai.. Che forse io mi debba proporre in modo disinteressato?
Per sensibile intende che sono fragile... Mi emoziono per stupidaggini..

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  alfredo il Mar Ott 06, 2015 8:47 pm

Che forse io mi debba proporre in modo disinteressato?
Un interesse c'è comunque alla base dei pensieri e comportamenti .
Intendi :
senza l'intenzione di fare delle amicizie ?
o senza l'intenzione che debba per forza nascere un'amicizia?

Per sensibile intende che sono fragile... Mi emoziono per stupidaggini..
Per quali " stupidaggini " provi delle emozioni ?
E che tipo di emozioni sono?


alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Pollock95 il Mar Ott 06, 2015 9:25 pm

1) senza intenzione che debba per forza nascere un amicizia. Almeno non mi faccio problemi.
2) ad esempio: sto male se qualcuno non mi risponde al messaggio, sto male se alcuni della "compagnia universitaria" con cui sto fanno una festa e nemmeno mi invitano, a momenti mi viene angoscia se qualcuno mi guarda in bus.

Pollock95

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.09.15
Età : 21
Località : Padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  alfredo il Mar Ott 06, 2015 10:05 pm

I primi 2 sono motivi che danno dispiacere , l'importante è capire quanto .
Più è alta l'aspettativa che avevi più è grande il dispiacere .

Di alcune situazioni e persone che conosciamo siamo sicuri cosa aspettarci .
Di altre no .

Forse è il caso di ridimensionare la frustrazione se qualcuno non risponde a un messaggio , situazione che rientra nel poco prevedibile .

I rapporti con gli altri studenti sono chiari o incerti ?
Sicuramente saranno incerti , se non hai la sicurezza di  esere invitato .
Ma a te probabilmente interessa molto la loro amicizia e hai quindi alte aspettative , di conseguenza starai male se non ti chiamano .
Accertati come stai vivendo questi rapporti , fai il possibile per stare in loro compagnia.
Capirai se piace a loro la tua presenza e se a te piace la loro .

a momenti mi viene angoscia se qualcuno mi guarda in bus.
come hai recepito quegli sguardi ? sicuramente di disapprovazione se ci sei rimasto cosi male .
Erano sguardi in seguito a un tuo comportamento che ha attirato l'attenzione?
E se invece erano di interesse e hai frainteso?

Questo conferma che il giudizio degli altri è più importante del tuo e non fa altro che aggiungere altra frustrazione  .

alfredo

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 26.01.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Marzo il Mer Ott 07, 2015 6:20 pm

Se posso darti un consiglio spassionato, non rendere il mondo universitario il centro della tua vita, e per mondo universitario intendo le persone che la frequentano e la compongono, non far sì che quel mondo sia il filtro per la tua felicità e soddisfazione. A differenza del liceo, l'università è un mondo dispersivo, te lo ripeto: dispersivo. Ne fanno parte persone diverse da te per formazione e ambizioni personali che ad ogni nuovo anno potrebbero intraprendere un percorso diverso dal tuo (perchè frequentano un corso diverso o per altri mille motivi). Io facevo il tuo stesso errore a scuola, passavo il tempo a chiedermi come sarei dovuto essere per non passare nella totale indifferenza dei miei compagni, e ho assaporato quei pochi momenti di spensieratezza quando ho iniziato a fregarmene.
Spero che quello che scrivo non ti sembri cinico. Per un ex timido come me, quello che rimane di bello dei primi anni d'università è l'aver imparato a gestire conversazioni con estranei, ritrovarsi anni dopo nei corridoi e scambiare due parole con una collega che in fondo hai visto solo per qualche mese di corso...in poche parole mi ha reso più sicuro constatare di aver imparato a stare in mezzo alle persone senza sentirmi minacciato. Le dinamiche sociali sono veramente fugaci lì dentro, alla fine conterà quanto hai imparato a dare agli altri e ad aprirti (te lo dice uno che ha fatto coming out con i colleghi universitari dopo diversi anni), e allora avrai un bel ricordo, indipendentemente da chi ti è rimasto affianco. Ma rimango dell'idea che tante altre persone con cui puoi avere legami le conosci fuori (coinquilini, incontri alle feste o tramite amici) perchè spesso la curiosità tra persone provenienti da ambienti diversi è una bella spinta per una nuova amicizia.

Marzo

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 07.10.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pensiero di oggi...farebbe piacere sapere la vostra opinione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum