Mi presento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mi presento

Messaggio  Isy il Lun Set 14, 2015 6:13 pm

Mi chiamo Sara, ho 27 anni e non sto bene. Ho inizato ad andare dallo psicologo qualche mese fa...mi ha dato la conferma, sono depressa. Ho perso la voglia di fare ogni cosa...non ho più stimoli... sono bloccata in una vita che non accetto...non riesco a reagire...lo so che sono io che scelgo la mia vita....e quindi sono io che decido di non reagire, ma non ce la faccio.ho solo pensieri negativi. Anche quando sto bene subito dopo me ne pento perché è inutile che magari sto bene per un ora quando poi nel resto della giornata mi sento intrappolata nel mostro dell infelicità. Penso di poter dire che tutto questo è nato dalla mia famiglia. I miei genitori mi hanno soffocato e hanno sempre deciso per me. Mio padre decide per tutti. Mia madre è una succube di mio padre e ha fatto si che anche io e mio fratello più piccolo fossimo succubi suoi. Il.risultato è che io sono così e mio fratello di 23 anni è in cura da uno psichiatra perché ha una dipendenza dai videogames online. Per finire mio padre in tutti questi anni per non aver voglia di lavorare ha aperto diverse attivita nella ristorazione che hanno fallito e ha obbligato me e mia madre che ha gia un lavoro part-time, a lavorare per lui. Sottopagata e nemmeno assicurata...e in tutto la mia famiglia ha 250mila euro di debiti. Vi sembrerà assurdo ma anche oggi io e mia madre lavoriamo nell ultima attività che mio padre ha voluto aprire a nome di mio fratello! Io non riesco ad andarmene, senza di me chiuderebbe e io mi sentirei in colpa....anche perché tutta la mia famiglia.invece di ribellarsi a lui...si scaglierebbe contro di me....come fanno sempre,perché sono l unica che cerca di fare qualcosa, ma non vengo ascoltata....

Isy

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 14.09.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  giuliopiacente il Lun Set 14, 2015 9:07 pm

Ciao sara
Si puo capire sentirsi depresso avendo in familia un simile debito magari e anche una cosa normale non essere felice in questa situazione. Quello che non capisco e che metti i guadagni o i fallimenti come fossero solo di tuo padre e no di tutta la famiglia dove magari anche tu abiti la. poi se invece di fallire riushiva a guadaniare molti soldi anche sentiresti sfruttata ?
Se pero mi dici che in ogni modo non avresti interesse di essere nel bisnis che tuo padre fa sei abastanza grande per farti una vita indipendete e non credo che nessuno a diritto a incolparti di fare una vita tranquilla e normale .
Poi quello che tuo padre abbia scritto tuo fratello come propetario facendolo essere con i nuovi debiti e una cosa inpropriata
il sotosritto e padre a figli e questa e la mia oppinione ciao sono sicuro che ce la farai a uscire da questa situazione


giuliopiacente

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 27.07.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Isy il Lun Set 14, 2015 10:22 pm

Lo spero tanto... cmq ti rispondo sulla questione dei debiti. È vero che non è un bel periodo per tutti per quanto riguarda il fattore economico, ma è anche vero che mio padre non vuole consigli e non vuole che nessuno prenda in mano la situazione lavorativa. Io ho provato mille volte ad aiutarlo e a fare qualcosa per l attività ma lui fa come vuole. Prende le decisioni lui senza accettare consigli e però pretende collaborazione e sacrificio. E io non abito più in casa con i miei,vivo.con il mio ragazzo e la casa l ho potuta prendere solo quando i miei hanno chiuso un attività e io sono potuta andare a lavorare come dipendente da un altra parte.poi mio padre ha voluto riaprire una quarta attività fregandosene dell opinione di tutti.mio fratello che è interessato solo ai giochino si è fatto mettere in testa l attività e viene a perditempo a lavoro.io che il mio lavoro l avevo(quello che mi ha datp la possibilità in un anno di prendere una casa in affitto e di dare un anticipo.per comprarmi l auto) mi sono ritrovata a fare due lavori, il mio e quello.che mi ha imposto mio padre perché dovevo aiutare la famiglia.ogni giorno ho dovuto sentire discorsi tipo " dovresti lasciare il lavoro, se mi aiuti e fai piu ore ti do lo stipendio, li sei sfruttata, abbiamo bisogno di te ,cosa ci stai a fare di la, vieni qui... e alla fine stanca di fare due lavori ho accettato....e ora non riesco ad andare piu via...non so che fare..questo del lavoro è un tasto dolente...collegato alla mia famiglia...e io non ho più voglia di nulla.probabilmente hanno convinto.anche me che non valgo nulla e che senza di loro non sono nulla

Isy

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 14.09.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  giuliopiacente il Mar Set 15, 2015 1:08 am

Capisco la dificolta di essere indiferente ai problemi familiari inposti da tuo padre che purtroppo essendo in difficolta non ragiona bene e prende conse la familia . Da quello che ai scritto sei riuscita ad essere indipendente nonostante il lavoro duro .il puo ragazzo non ti a dato un sopporto per non sentirti sola contro la familia ? In oghi caso devi essere forte e fare le tue decisioni per la tua vita e non dare a nessuno dire che non sei brava razionatalmente lo sai anche tu che quello che ti a detto e di motivi sbaliati come a fatto a tuo fratello e forse un po di invidia che come capo di familia e fallito e magari la figlia e migliore e dinuovo dico badare alla tua vita non vuol dire essere contro la famiglia anzi un domani ti daranno ragione

giuliopiacente

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 27.07.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum