discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Andare in basso

discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  lorenzobg75 il Sab Giu 27, 2015 8:50 pm

Ventofreddo85 ha scritto:Non ho intenzione di peccare di presunzione, mi limito a pensare e fare le considerazioni che più ritengo opportune. Diciamo che a differenza di tanta gente che crede ancora agli asini che volano e i cui unici problemi sono ad esempio chi vincerà la prossima edizione del GF o fare la coda dalla notte prima davanti al megastore per comprare l' ultimissimo smartphone il giorno della sua uscita uso ancora la testa (almeno finchè continuerà a funzionare a dovere) per ragionare.
Scrivo su un sito di depressi perchè conosco bene la malattia, avendola vissuta in prima persona, non capisco cosa ci sia di contraddittorio nell' affermare quel che uno pensa e contemporaneamente convivere o l' aver convissuto con la depressione.
Non ho la presunzione di insegnare niente a nessuno ma mi ritengo libero di pensare quello che voglio, e anche di scriverlo in quanto non trovo nessuna controindicazione nel farlo,l' importante è non danneggiare gli altri.
Non credo che per essere ''malati'' ci sia bisogno di un certificato o della diagnosi di un medico.

C'è un sacco di gente ''malata'' che passerà una vita intera senza nemmeno avere il coraggio di affrontare i propri problemi (e in tanti casi senza nemmeno ammettere di averli) rifugiandosi in alcool, droghe e chi più ne ha più ne metta, senza nemmeno sapere che faccia hanno uno psicologo o un medico.
Quelli solo perchè non hanno una diagnosi certificata di depressione secondo te sono da definirsi ''sani''?

''Siamo noi i malati non è il mondo, non è la società, non sono le persone''

Rispetto la tua opinione ma non la condivido.Per me questa società è alquanto storta e l' impressione è che non stia migliorando (non voglio riesumare discorsi fatti in precedenti post).Le persone depresse non soffrono solo per determinate situazione sociali-familiari, spiccata sensibilità, predisposizione generica ma anche e sopratutto (poi dipende da caso a caso se si tratta di un ''anche'' o di un ''sopratutto'') perchè non possono interagire (per svariati motivi) nella società con persone come loro...
Ti dicono qualcosa i termini dolore e solitudine?

A cosa imputi la solitudine?Un soggetto secondo te rimane solo esclusivamente per colpe sue?
O forse perchè vive in contesti sociali dove purtroppo si sente le ali tarpate e non trova persone con le quali avere un' interazione ma solo individui negativi e vuoti (si badi bene che per negativi e vuoti non intendo depressi...).
Io ad esempio posso interagire infinitamente meglio (e spesso mi succede) con una persona depressa ma intelligente che con il sempliciotto di paese (e nel mio, come in tutti i paesi di provincia ce ne sono a iosa) che parla a vanvera e prende il mondo come viene...peccato che molti non la pensino come me, ma non sta a me, solo perchè sono diverso dalla maggior parte della massa adeguarmi necessariamente ad essa (e parlo della massa e non del singolo o di pochi) specie se ciò comporta farmi stare ancora peggio...

Poi ognuno è libero di pensarla come vuole.Io la penso così.

Preferisco essere un ''malato'' (anche se non grave) liberamente pensante, che un ''finto sano'' lobotomizzato dai media con dei finti amici.

Poi non meravigliamoci se c'è gente con 2000 contatti su Facebook che una sera annuncia il suicidio mediante un post e va a gettarsi sotto ad un treno perchè temo che quei poveretti di amici (veri) ne abbiano meno di chi scrive che Facebook (per scelta) nemmeno ce l'ha.

Forse sarebbe il caso di ridare il significato giusto alla parola amico...e a tante altre parole che purtroppo nel corso del tempo sono state svuotate dei loro contenuti.

Saluti

VENTOFREDDO...
i miei più sinceri complimenti,quello che hai scritto è ammirevole e lo condivido in pieno...
sicuramente chi è depresso ha una predisposizione genetica per esserlo,ma chiedetevi PERCHè la depressione colpisce persone ed adolescenti nei paesi occidentali,in primis gli stati uniti,dove 1 ragazzo su 2 fa uso di psicofarmaci!!
perchè viviamo in una società malata,dove non esiste più rispetto ed amore verso il prossimo,dove le priorità sono l'esibizionismo e la competizione senza scrupoli,in tutti gli ambiti;lavoro,soldi,sesso...dove il più forte massacra il più debole,dove ci sono episodi di bullismo ovunque,e non meravigliamoci se dopo un ragazzo sclera,compra una pistola e fa strage a scuola....
una società basata sul consumismo e il valore di una persona è definito dal suo conto corrente,da come veste e da quanto si dimostra superiore agli altri...superiore,che brutta parola questa...
in sud america ed in africa,dove stanno molto peggio si soffre molto meno di depressione,anche se apparentemente ci sarebbero più motivi per esserlo...
è vero,noi siamo clinicamente malati,ma spesso la depressione sfocia perchè non ci si adatta a questo stile di vita esasperato...
ripeto,ci sono casi di depressione endogena dove effettivamente c'è un problema di neurotrasmettitori cerebrali,ma sono una netta minoranza...
e poi l'essere depressi non significa non potersi interessare di argomenti anche impegnativi...come la controinformazione,ed a riguardo ne avrei di cose da dire...ma le voglio comunque accennare...
1 la democrazia non esiste,la politica è una copertura che esegue ordini che vengono imposti da poche migliaia di persone che controllano l'economia mondiale,le banche,le multinazionali,la borsa,i mass media,case cinematografiche e musicali,le forze dell'ordine,gli apparati militari...di conseguenza il tuo voto è inutile,si decide tutto in club elitari come il gruppo BILDERBERG,la commissione trilaterale,ed il c.f.r.
2 le più grandi e vergognose menzogne della storia sono: l'11 settembre 2001,i cambiamenti climatici dovuti alla co2,il terrorismo internazionale islamico,l'attuale crisi economica,l'aids...la guerra in ucraina,ma potrei andare avanti al'infinito...
3 molti fra i più potenti ed influenti personaggi del mondo si riuniscono in cerimonie di stampo massonico-satanico,giurandosi fratellanza di sangue e facendo riti a dir poco vomitevoli,mai sentito parlare del bohemian grove o della setta satanica della famiglia bush,skull and bones?
per non parlare poi delle atrocità del controllo mentale monarch (mk ultra) testato su bambini e adulti...
mi dispiace solo di soffrire di distimia e di essere spesso sofferente e privo di vita,perchè se avessi la piena salute e l'energia sufficiente andrei a fare l'attivista ed a organizzare conferenze per informare la gente su quale stracazzo di pianeta viviamo...però mai dire mai,magari un giorno guarisco davvero e non mi dovrò più limitare a scrivere queste cose su fb...
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 286
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  alias il Sab Giu 27, 2015 9:10 pm

Ventofreddo, guarda che siamo molto simili, più di quanto tu possa immaginare...
il punto è questo, cosa ne stiamo ricavando? Vabbè, magari ci sentiamo in privato nei prossimi giorni. Ciao.













alias

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  Ventofreddo85 il Dom Giu 28, 2015 11:22 am

Per alias: meglio vivere una vita da 5 e mezzo (sempre un po' a credito) ma essendo liberi di agire e pensare che una da 2 (o forse anche da zero), ossia in debito totale in compagnia di gente vuota.Scrivi pure in MP quando vuoi.

Per Lorenzo: I complimenti li faccio io a te per aver spiegato come il mondo odierno è storto.
Io mi sono limitato solo a dire che è storto, per non dilungarmi troppo, tu hai spiegato perfettamente perchè lo è, e quoto in pieno quello che hai scritto.
Gli States sono il paese più assurdo del mondo, non a caso sta andando a rotoli sotto ogni punto di vista.
Che futuro puo' avere un paese la cui metà dei giovani fanno già uso di antidepressivi e dove ogni tanto uno di loro entra in una scuola armato come un cecchino serbo durante la guerra del '93 e comincia a sparare all' impazzata?(andate su wikipedia a vedere come erano armati gli assaltatori degli ultimi massacri USA in ordine di tempo, al confronto un membro degli SWAT gira con delle pistole ad acqua...)
Eppure ce l' avevano ''venduto'' come il paese della libertà, dove a tutti ''tutto è consentito'', già, peccato che l' accezione positiva (economica) del termine sia poi diventata alquanto negativa dato che ormai la prevaricazione in quel paese in ogni campo e settore rappresenta la norma, e purtroppo anche l' Italia sta sempre più assomigliando a quel paese...

Un buon governatore ad ogni livello dovrebbe vedere come mai il consumo negli ultimi 10-20-30 anni è aumentato così esponenzialmente e porsi delle domande.
Ma nessuno fa nulla, collusi come sono i politici con le case farmaceutiche e le lobbies che muovono miliardi di dollari/euro all' anno.
A loro di noi non frega nulla...siamo solo potenziali elevatori del PIL, basta che ci ammaliamo, prendiamo una pillolina e loro si arricchiscono.

Parafrasando una frase che ho sentito anni fa in un film di Don Camillo ormai il mondo occidentale funziona alla ''Ognuno per se e Dio per tutti''
Sempre per chi crede a Dio...altrimenti sono solo cazzi del malcapitato che deve subire.

Tornando al discorso dell' altro giorno che facevo con Lorenzo e jeanluc (spero di non aver confuso gli interlocutori), gli USA sono il paese occidentale più malato (sia dal punto di vista fisico che mentale al mondo).
Un caso che siano i maggiori consumatori di proteine animali (sopratutto carne) e zucchero bianco, specie sottoforma liquida (da non confondersi col miele o lo zucchero naturalmente contenuto nella frutta) al mondo?
Io credo di no...

Poi ripeto, ognuno è libero di pensarla come vuole.Solo che più mi informo e più noto tanti pezzi di un puzzle che si incastrano tra di loro.

Per Sissi: lo so che senza di lui ti senti persa, ci sono passato anch' io, ma da come scrivi si vede che sei una ragazza straordinariamente intelligente (e anche straordinariamente sensibile)e credimi, te ne basta una sola di persona con cui condividere qualcosa, non 100...non smettere mai di cercarla, spesso finisce che ce l' abbiamo dietro l' angolo e nemmeno ce ne accorgiamo...

Buona domenica a tutti




Ventofreddo85

Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 03.02.15
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  tic tac il Dom Giu 28, 2015 1:38 pm

É facile dare colpe alla società.
Io penso che se si sta bene con se stessi, si sta bene anche con gli altri e il mondo non appare più così negativo o perlomeno sotto una visione così tremendamente critica.


Ultima modifica di tic tac il Dom Giu 28, 2015 3:25 pm, modificato 2 volte

tic tac

Numero di messaggi : 182
Data d'iscrizione : 15.08.10
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  alias il Dom Giu 28, 2015 2:00 pm

Mamma mia!!!
Scusatemi tanto amici ma questi sono deliri paranoici... non mi stupisco che Beppe Grillo abbia tanti proseliti in Italia.

alias

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  Ventofreddo85 il Dom Giu 28, 2015 7:42 pm

Paranoico (vedere definizione sul dizionario) è chi vede quello che non c'è, io invece ho fatto riferimento solo ed esclusivamente a dati di fatto, innegabili dati di fatto, riscontrabili ovunque su internet.
Poi se uno racconta quello che la storia (più o meno recente) ci propone è un paranoico, allora forse chi lo apostrofa come tale è un emerito ignorante, dove per ignorante si intende (vedere sempre il dizionario) chi non sa, non conosce perchè non legge, non si informa o crede ancora che Gesu' Cristo sia morto dal freddo...oltre ovviamente a quello che le tivù ed i giornali gli propinano a loro piacimento.
Considerato che non siamo nel 1950 e non mi sto rapportando con una comunità di pastori o pescatori analfabeti che vivono isolati dal mondo, prendermi del delirante paranoico solo per aver citato dei fatti realmente accaduti nell' era di internet lo ritengo un tantino troppo.
E l' ignoranza, caro alias, sopratutto alla tua età, non è certo una virtù della quale andare fieri...
Detto questo non ho intenzione di continuare la conversazione con una persona che si diverte ad offendere la gente solo perchè la pensa diversamente da lui.

Dunque, non è vero che la metà dei giovani americani prendono antidepressivi, non è vero che quasi ogni anno avvengono stragi nei campus/college americani compiuti da ragazzotti armati di bombe e svariate armi da fuoco che uccidono e feriscono decine di persone senza uno scopo preciso per poi suicidarsi.
Non è vero che gli americani sono il popolo più obeso del mondo (assieme ai messicani), il più malato ed i maggiori consumatori di junk food...
Non a caso la loro aspettativa di vita sta calando, ma non solo sta calando esponenzialmente la loro aspettativa di vita da persone sane...nel senso che si ammalano sempre prima.
Insomma io sto facendo del revisionismo storico, mi invento le cose...ma tu prima di scrivere e di sparar cagate ti informi o sei venuto qui solo a fare il disturbatore?
(e poi mi scrivi un MP per scusarti...ma hai voglia di pigliarmi per il cxlo!?)

Buona fortuna per il prosieguo perchè se ti continui a rapportare così con la gente non credo ti incontrerai molte persone con le quale riuscire anche solo a confrontarti, ti invieranno sentitamente a spendere come ha appena fatto il sottoscritto.

Per tic tac:
Sono daccordo con te sul fatto che uno debba stare bene prima con se stesso ma purtroppo (volente o nolente) di questa società ne facciamo parte ed è inevitabile farcene tutti (quasi) tutti i giorni i conti e che dei feedback, spesso non positivi ci arrivino.
Certo se uno sceglie di vivere da eremita in cima ad una montagna allontanandosi totalmente dal mondo esterno allora è un altro discorso, ma temo che sia economicamente che (ancor meno) praticamente siano in pochi a poterselo permettere.



Ventofreddo85

Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 03.02.15
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  canterel II il Dom Giu 28, 2015 8:04 pm

avviso i convenuti: entro breve potremmo decidere di spostare la coda di questo thread di sissi in off topic, per consentire a chi lo vuole di alimentare lì la discussione sul nuovo ordine mondiale.

a prescindere dallo spostamento di questa discussione, prego tutti di argomentare senza insulti, senza cercare provocazioni né raccogliere provocazioni


_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2456
Data d'iscrizione : 08.01.08

Visualizza il profilo https://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  Ventofreddo85 il Dom Giu 28, 2015 8:23 pm

Scusa Canterel se mi sono acceso, ti ringrazio per l' idea, fermo restando che tutto è partito da delle considerazioni di Sissi che io e Lorenzo abbiamo condiviso sulla società odierna.
Ma mi son girate (hai già capito che cosa), sai com è... prima uno mi da del delirante paranoico e poi mi scrive in privato scusandomi e dicendomi che la pensa come me...e meno male che il paranoico sono io...

La prossima stronzata del genere gli faccio copia in colla del MP così forse gli passa la voglia di dir cavolate.

Saluti

Ventofreddo85

Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 03.02.15
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  canterel II il Dom Giu 28, 2015 8:40 pm

Ventofreddo85 ha scritto:
La prossima stronzata del genere gli faccio copia in colla del MP così forse gli passa la voglia di dir cavolate.

Saluti

ecco, io credo che sia molto meglio se chiedi alla persona che ti ha urtato e poi ha provato a scusarsi di sospendere le interazioni con te (fatto salvo che non puoi proibirgli di scriverti, e hai piuttosto il potere di cancellare i suoi pm e di non prenderli in considerazione), dato che sei arrabbiato.

se invece, ancorché in disaccordo, non ti senti così arrabbiato e vuoi tenere aperta l'interazione con l'utente, puoi provare a spiegare che non vuoi essere etichettato come latore di deliri paranoici, ed eventualmente chiedere all'interlocutore di rettificare e circostanziare il suo giudizio sul forum pubblico piuttosto che in privato.

invece,
usare il forum pubblico per darsi di corna come stambecchi, pubblicare i messaggi privati per spirito di rivalsa e cose simili sono comportamenti soggetti a moderazione - e ti assicuro che nel moderare, spostare ed eventualmente cancellare insulti, non ho nessuna voglia di stabilire chi secondo me ha ragione o di esprimere valutazioni morali. è questione di non trasformare il forum nella pista degli autoscontri

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2456
Data d'iscrizione : 08.01.08

Visualizza il profilo https://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  lorenzobg75 il Dom Giu 28, 2015 9:26 pm

per alias:
non c'è nessun delirio paranoico mi spiace...e beppe grillo non conta niente...qui si parla di personaggi di ben altro spessore...ti do una piccola chicca su uno degli argomenti più spinosi... https://www.youtube.com/watch?v=Ph0MSWeUV
se ti va,guarda e valuta i fatti...buona visione:)
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 286
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  Ventofreddo85 il Lun Giu 29, 2015 1:42 am

Non voglio dar di corna a nessuno mi limito semplicemente a riferire i fatti così come sono accaduti, come peraltro ho sempre fatto.
Sai benissimo Canterel che in tutti i miei post (indipendentemente dall' argomento trattato) non ho mai voluto imporre il mio credo a nessuno, e l' ho scritto e ripetuto più volte.
Ma negare fatti di cui si ha notizia certa additando uno come un delirante paranoico mi sembra fuori da ogni regola...

Siccome di spaventapasseri ne incontro a sufficienza nella vita reale (e non ho intenzione di aggiungerne altri in ambienti virtuali) d' ora in poi comunichero' solo ed esclusivamente tramite MP verso chi ritengo opportuno.
Visti anche altri post ai quali non sempre ho partecipato dicendo la mia, ma che ho letto e seguito, mi par di capire che all' interno del forum ci sono sempre 2-3 persone (le solite 2-3 persone) che sembra facciano apposta a screditare chi scrive (indipendentemente dal soggetto che scrive e cosa scrive) senza mai portare avanti un confronto costruttivo come in teoria dovrebbe essere, visto lo scopo principale per i quale esso è stato creato.

Detto questo auguro a tutti una buonanotte

Ventofreddo85

Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 03.02.15
Età : 33

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  alias il Lun Giu 29, 2015 2:36 am

Ma la funzione di questo forum qual è?
Siete qui per manifestare un vostro disagio oppure per cercare persone che la pensano come voi?
Volete cambiare oppure perseverare nella vostra condizione?
Perché a me questa cosa sfugge... sono io il pirla a non capire, evidentemente.
La depressione per voi è un problema o è una risorsa?
Francamente, se potessi, io farei volentieri a meno di scrivere su questo sito... perché scrivere qui sopra significa stare male.
Ti ho detto che siamo simili per certi aspetti e proprio per questo motivo sto cercando di rivedere alcune mie convinzioni, ci sto provando Ventofreddo. Sto tentando di comprendere che le cause del mio malessere non dipendano esclusivamente da cause esterne, da un mondo che non gira come vorrei io, da una società distorta... distorta dal mio punto di vista.
E' troppo comodo ragionare come fate tu e Lorenzo, vi create degli alibi per giustificare le vostre sofferenze.

alias

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  merla il Lun Giu 29, 2015 2:48 am

Ti ho scritto in pvt.
avatar
merla

Numero di messaggi : 2158
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 43
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  lorenzobg75 il Lun Giu 29, 2015 8:41 pm

PER ALIAS:
ATTENZIONE!
io parlo a nome mio,sia chiaro,ma hai proprio capito male,alzi malissimo caro alias...
gli argomenti di cui ho trattato,NON SONO ASSOLUTAMENTE LA CAUSA DELLA MIA DEPRESSIONE...
io soffro di depressione dal 2008,e di queste tematiche mi interesso da 2-3 anni...quindi le due cose non sono per nulla connesse!!
io soffro di depressione perchè sono fragile,negativo e ho paura della vita e della morte...in generale,cose che riguardano il mio carattere e la mia intimità,oltre che probabilmente essere predisposto biologicamente...
MA TI DIRò DI PIù... può sembrare paradossale ma l'essere venuto a conoscenza di certe questioni mi ha fatti incazzare e quindi regalato un p'ò di energia che utilizzo per andare ad alcune conferenze(rigorosamente documentate e filmate)...non ho la forza e la tenacia di fare l'attivista,ma un p'ò di orgoglio per non farmi prendere per il culo quello si,ce l'ho eccome!
quindi carissimo,rettifica i tuoi pensieri che hai proprio capito male;nel mio caso depressione e controinformazione sono indipendenti e non connesse fra loro!!
poi è chiaro,i molti periodi che sto male non mi va di fare niente e quindi tralascio anche questo interesse...
spero di essere stato chiaro,a presto
lorenzo

PS:TEORIA DEL COMPLOTTO è un termine che non mi piace,ridicolizza e scredita la persone sveglie che si interessano di alcune tematiche,non c'è nessun complotto o paranoia,ci sono piuttosto personaggi molto potenti ed influenti che non hanno amore per la vita e rispetto per il pianeta e sono disposti a fare danni e macelli per non perdere un solo euro di business,a costo di creare morte e distruzione....
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 286
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  canterel II il Lun Giu 29, 2015 10:08 pm

lorenzobg75 ha scritto:

PS:TEORIA DEL COMPLOTTO è un termine che non mi piace,ridicolizza e scredita la persone sveglie che si interessano di alcune tematiche,non c'è nessun complotto o paranoia,ci sono piuttosto personaggi molto potenti ed influenti che non hanno amore per la vita e rispetto per il pianeta e sono disposti a fare danni e macelli per non perdere un solo euro di business,a costo di creare morte e distruzione....

lo immaginavo, infatti ho costruito il titolo del thread cercando di richiamarmi alle due posizioni fondamentali emerse ad oggi intorno a quel tipo di letteratura.
a beneficio della tua posizione c'è la prima parte del titolo, dai.
all'inizio ho pensato di scrivere NWO (ancora più figo), ma poi ho pensato che l'acronimo poteva fuorviare chi ha meno confidenza con l'inglese o con la materia, e così ho messo "nuovo ordine mondiale".

anche se ti dirò: non saprei ricostruire filologicamente la storia che ha portato la denominazione "teorie del complotto" a rappresentare la posizione dello scetticismo nei riguardi della letteratura in questione. forse tu sai spiegarmelo, perché io mi baso soltanto sulla forma dell'enunciato.
se leggi parola per parola l'enunciato, non mi pare che ridicolizzi o screditi le persone.
anzitutto perché definisce l'oggetto e non i suoi divulgatori.
inoltre non qualifica neppure l'oggetto con epiteti infamanti.

sulla treccani, dicesi complotto:
"Cospirazione, congiura, intrigo ai danni delle autorità costituite o di persone private",
e anche
"Intesa segreta tra poche persone volta a rovesciare un potere",
"Intesa segreta a danno di qualcuno".

se poc'anzi riferivi di conoscere fonti e documenti che attribuiscono le decisioni di maggior peso e pericolo per il genere umano a una cerchia ristretta di persone riunite in associazioni segrete e in celebrazioni esoteriche notturne, direi che la parola "complotto" sintetizza efficacemente l'oggetto.



_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2456
Data d'iscrizione : 08.01.08

Visualizza il profilo https://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  lorenzobg75 il Mar Giu 30, 2015 7:38 pm

PER CANTERER:
dal punto di vista grammaticale quello che dici è giusto....
quello che intendo io però è il come viene utilizzato questo termine...
ti rispondo con questo bel video che spiega perfettamente quello che intendo...
buona visione Smile
https://www.youtube.com/watch?v=vQR2FmP7WVo
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 286
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  alias il Mar Giu 30, 2015 7:59 pm

Piove, governo ladro!

alias

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.01.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  canterel II il Mar Giu 30, 2015 11:04 pm

lorenzobg75 ha scritto:PER CANTERER:
dal punto di vista grammaticale quello che dici è giusto....

mi sa di sì, e mi pare di capire che dal punto di vista grammaticale si risolve pure il mio dubbio sul motivo per cui "teorie del complotto" è definizione che non piace ai fruitori delle medesime.
probabilmente il peccato sta nel suffisso -ismo che viene a modificare il termine "complotto", di per sé neutro ed efficacemente descrittivo dell'oggetto.
ma dimenticando che la connotazione di esasperazione più o meno squalificante è veicolata proprio dal suffisso, i più si limitano ad identificare la parentela tra "complotto" e "complottismo" in base all'identità del tema,
e a motivo di quest'aria di famiglia non ben compresa li disdegnano entrambi
(oppure li utilizzano entrambi per assegnare una sfumatura squalificante all'argomento).

in attesa del beneplacito di Tullio De Mauro, direi di assumere provvisoriamente
che "complotto" è termine neutro,
"complottismo" è termine spregiativo,
"GOMBLODDO !1!!" è un'affettuosa ma irridente interiezione.

e così il titolo del thread è salvo.

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2456
Data d'iscrizione : 08.01.08

Visualizza il profilo https://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  jeanluc il Mer Lug 01, 2015 1:13 am



Tullio De Mauro! Allora qualcuno lo conosce! Alle superiori coi compagni scherzavamo sempre perché avevano tutti lo Zanichelli, non sai il sollievo che mi hai dato!
Scusate l'off topic :lol:
avatar
jeanluc

Numero di messaggi : 109
Data d'iscrizione : 24.12.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  newnew il Sab Lug 18, 2015 2:45 am

anche io voglio aggiornarvi con la mia teoria del complotto.

siamo troppi.

non serviamo tutti. l'automazione industriale e l'informatica ci hanno reso più efficienti, diminuendo la nostra necessità. e il trend continua, la robotica ci renderà ancora più efficienti, e quindi meno necessari.

cosa offriamo agli altri membri della società? forza lavoro. forza lavoro che è in eccesso.

cosa togliamo agli altri membri della società? togliamo risorse. spazio, risorse naturali, potere (pretendiamo pure di avere a che dire sul funzionamento della società - alias democrazia).

per questo si spinge la gente a intrattenersi con passatempi, per questo gli si fa perdere tempo con burocrazia e convenzioni sociali, per questo si scatena la guerra dei sessi, per questo si incitano le donne a pretendere sempre di più, e gli uomini pure. per questo la popolazione invecchia e non c'è ricambio.

è tutto tarato per ridurre la popolazione, che è in eccesso.

la riduzione viene fatta senza stermini di massa, senza eccessiva violenza, è un accompagnamento "soft", intrattenimento, giochi, distrazioni, fino alla morte naturale.

l'occidente, il progresso, l'efficienza, è un buco nero, che sta ingoiando anche gli altri popoli. vengono qui, migrano. diventano come noi. si riducono, numericamente parlando, come noi.

chi c'è dietro al piano? chi è che muove i fili?

non lo so, forse nessuno, forse è così che vanno le cose, forse è così che devono andare.

magari un giorno si raggiungerà l'equilibrio, saranno tutti padroni, tutti proprietari.

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

NESSUNA TEORIA=DOCUMENTI UFFICIALI E FATTI COMPROVATI

Messaggio  lorenzobg75 il Sab Lug 18, 2015 2:13 pm

NEW NEW...
chi muove i fili??
i fili li muovono le istituzioni criminali legalizzate come il fondo monetario internazionale o meglio ancora il gruppo bilderberg,il termine complotto sminuisce volontariamente la realtà dei fatti,ovvero che poche migliaia di persone possono muovere capitali abnormi,fanno i loro interessi con l'obbiettivo unico di non perdere nemmeno 1 euro di business...nel totale sfregio sulle conseguenze per il pianeta e sulle popolazioni...GLI STIPENDI AI POLITICI DOVREBBERO AUMENTARLI,semplicemente perchè loro non decidono e non servono a niente...sono solo maggiordomi che eseguono direttive decise da club privati...
l'attuale crisi economica è indotta,il terrorismo internazionale sovvenzionato per giustificare guerre atroci in paesi che non rispettano un modello economico basato sulla moneta-debito e ancora vogliono un minimo di sovranità nazionale(quella che noi abbiamo svenduto)...
aprite gli occhi e ragionate un attimo: abbiamo 120 basi militari della nato in italia,appoggiamo guerre in mezzo mondo dando dei terroristi ai vari putin,geddafi,milosevich,sadam hussein(terroristi di convenienza),svendiamo patrimoni pubblici per ripagare un debito creato dal NULLA,applichiamo anche sul nostro territorio l'irrorazione chimica dei cieli per scopi militari e non solo...su ordini del padrone usa,affondiamo centinaia di navi con scorie radioattive nei nostri mari....facciamo senatore a vita un banchiere ultraliberista affiliato a goldman sachs,la banca d'affari responsabile della crisi del 2008 e che falsificò i bilanci della grecia per farla entrare nell'euro...
a breve aprirò un capitolo sui tre temi secondo me cruciali: 1 scie chimiche e guerra ambientale-2 stati uniti fascisti d'europa-3 demolizioni controllate dell'11 settembre 2001...
...depressi si,ma anche incazzati quando serve!...
la domanda è:ma voi credete a quello che vedete e percepite o a quello che vi dicono di vedere?
avatar
lorenzobg75

Numero di messaggi : 286
Data d'iscrizione : 12.06.14
Località : bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  faerde il Ven Mag 20, 2016 11:28 pm

Questo è un argomento che mi incuriosisce ormai da parecchio tempo. La mia riflessione nacque ponendomi la tua stessa domanda, ovvero: "perché in un mondo così ricco (materialmente parlando) molte persone soffrono e si sentono oppresse?" Da quel momento ho scoperto la teoria del "nuovo ordine mondiale". Onestamente non mi convinse, perché dai molti articoli o video visti su internet ci sono molti elementi che contrastano tra loro. Così ho deciso di fare una ricerca più "seria" (con ciò non voglio sminuire le ipotesi che ciascuno può farsi), soprattutto in campo filosofico.
Molti filosofi pensavano infatti che il sistema capitalistico potesse avere delle conseguenze assai negative sulla vita degli individui (persino lo stesso Adam Smith, nonché tra i principali teorizzatori di tale sistema), tra le analisi più profonde e che meritano di essere conosciute ci sono sicuramente quella di Marx e quelle proposte da alcuni filosofi della scuola di Francoforte come Marcuse e Adorno.
Personalmente concordo con queste dottrine filosofiche e credo che l'attuale sistema economico e l'attuale forma di lavoro abbiano logorato la sensibilità umana, rendendoci quasi dei robot.
Un altro motivo per cui non amo particolarmente la teoria del nuovo ordine mondiale o le teorie su tutti i vari complotti è che tendono a presentare tali problematiche in maniera assurda, rendendole alla maggior parte delle persone come del tutto "stupide" e non meritevoli di attenzione.

faerde

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 19.05.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: discussioni su nuovo ordine mondiale e teorie del complotto

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum