periodo nero, mi presento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

periodo nero, mi presento

Messaggio  alice shojo il Lun Mag 04, 2015 11:24 pm

ciao, anni fa nel 2000 a 18 anni ho avuto un forte esaurimento con ricovero e stato catatonico, stavo malissimo
ora a 33 anni sento venirmi la depressione e ho attacchi di ansia, sono già vari anni che non prendo i mezzi da sola.
ora a novembre sono stata lasciata dal fidanzato dopo 7 anni, dal gruppone di amici dopo 8 (per discussioni), a febbraio sono stata operata al piede e due mesi di stampelle e dolori, appena ho iniziato a stare meglio hanno ricoverato per la seconda volta mio padre in psichiatria (a pasqua) e i pochi amici che ho frequentato per 4 mesi nuovi sono spariti.... mia zia con cui vivo ha 80 anni e cammina sempre meno.... sono sola forse ho giusto un amica. non lavoro e dal 2003 che studio al università e devo prendere la terza abilitazione ma non c e la faccio più e questa volta è più difficile, nessuno in casa mia ha auto o moto e io non ho patente (considerando che ho paura dei mezzi)
cerco aiuto, consigli, ricovero o continuo psichiatra un po cattiva e psicologa? come faccio per amici, parenti, università che non ne posso più e assenza di lavoro? e se non salgo sui mezzi non ci posso andare?

alice shojo

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo nero, mi presento

Messaggio  alice shojo il Lun Mag 04, 2015 11:31 pm

ah l ansiolitico che prendo non solo mi ha fatto venire un sonno tremendo e più tranquillità sui mezzi che non prendo sola ma accompagnata; mi è anche passata la tremenda e costante colite di cui ho sofferto per anni

alice shojo

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo nero, mi presento

Messaggio  newnew il Mar Mag 05, 2015 12:07 am

ciao Alice

secondo me la cosa migliore che puoi fare è un atto di autodeterminazione. ovvero decidere che d'ora in avanti tu puoi essere felice senza chiedere il permesso a nessuno.

hai elencato un sacco di cose che non dipendono totalmente da te: relazioni di coppia, amicizie, salute, titoli, lavoro.

su queste cose tu non hai esclusivo potere.

eppure tu hai deciso di tenere la tua felicità in ostaggio di esse.

TU hai deciso che queste cose abbiano il potere di dannerggiarti, di farti del male.

TU invece puoi determinare che la tua felicità, e il tuo bene, sia esclusivamente affar tuo, dipendano esclusivamente da te.

Quali sono le cose che dipendono esclusivamente da te?

I tuoi giudizi. E tra questi il giudizio di cosa è bene e di cosa è male, di cosa ti fa bene e di cosa ti danneggia.

Le tue interpretazioni.

Le tue decisioni.

Questo non vuol dire che ci si debba ritirare dal mondo, che ci si debba chiudere in se stessi.

Ma sarebbe forse meglio preoccuparsi solo del proprio atteggiamento, delle cose che dipendono solamente da se stessi (giudizi, decisioni, desideri, avversioni), far si che questi siano corretti, che contribuiscano al proprio bene.

Poi, occupandosi di far bene quello che dipende da se stessi, si avrà una certa azione sul mondo, però questa azione, il suo esito, non dipenderà più esclusivamente da se stessi, quindi non ci si deve ne esaltare nel successo ne mortificare nella disfatta, perché l'esito non è più opera nostra, l'esito è l'opera del creato, del mondo, della miriadi di fattori concomitanti che non dipendono da noi, noi dovremmo invece occuparci di formulare i desideri giusti, le avversioni giuste, i giudizi giusti, le decisioni giuste, niente al mondo ci può limitare, costringere, subordinare o asservire in questo, niente ha potere sulla nostra volontà (che è cosa ben diversa dalla messa in atto della volontà).

scusa se non sono molto chiaro.

Ciao

newnew

Numero di messaggi : 196
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo nero, mi presento

Messaggio  alice shojo il Lun Mag 18, 2015 6:27 pm

non sono potuta andare al mare da sola perché ho paura dei mezzi e mio padre sembrava reticente ad accompagnarmi. cosa più grave non ho quasi mai lavorato (due volte) e non prendo i mezzi per andare a lavorare ne per università o divertimento

alice shojo

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 04.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: periodo nero, mi presento

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum