Ciao a tutti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ciao a tutti

Messaggio  globulina il Sab Mag 02, 2015 12:24 pm

Ciao a tutti, mi sono appena iscritta. Ho letto qualche Topic postato precedentemente e credo che questo sia il posto migliore dove condividere quello che sento..
Sono una ragazza di 21 anni, studio Medicina all'università. Non sono mai stata una ragazza espansiva ma al contrario molto chiusa, forse per via del contesto sociale in cui mi trovavo, forse proprio di carattere, mi sono sempre sentita inferiore agli altri e gli altri sicuramente non facevano qualcosa per convincermi del contrario. L'unico mio punto forte era la scuola, sono sempre stata molto brava e i miei genitori, come anche i vari professori, lodavano le mie capacità! Nel pieno del liceo però il mio corpo comincia a cambiare, compare l'irsutismo che consiste nella comparsa di peli in zone insolite per una ragazza, quindi sul viso, sul torace, sulle spalle, sulla schiena. Questo problema mi ha un po isolato dalle amicizie che avevo, sia perché io stessa ero diventata insicura, sia perché gli altri mi beffeggiavano di continuo. Un circolo vizioso che mi portò a ricorrere a dei trattamenti estetici finalizzati a ridurre l'entità del mio problema, perlomeno sul viso. Appena diplomata tento il famigerato test di ingresso per la facoltà di Medicina ma purtroppo non va bene. Da premettere che desideravo con tutta me stessa studiare medicina, fin da sempre. Decido di iscrivermi alla facoltà di Farmacia nell'attesa di riprovare nuovamente il test. L'anno trascorre relativamente tranquillo. Riprovo il test e riesco ad entrare a gennaio 2014 grazie agli scorrimenti. A febbraio rispondo ad un post anonimo su Facebook di qualcuno (non sapevo nemmeno fosse maschio o femmina)che aveva bisogno di chiarimenti riguardo il passaggio da Farmacia a Medicina. Vengo poi contattata in privato da un ragazzo, l'autore del post, che mi ringrazia. Cominciamo a scambiarci informazioni riguardo l'università per poi iniziare a conoscerci facendoci a vicenda domande personali (sempre tramite chat). Il nostro rapporto era un normale rapporto di amicizia, intervallato da qualche piccolo complimento in più da parte sua o da qualche battuta un po più carina e personale. Io mi accorgevo del fatto che forse lui ci stava provando ma per paura ignoravo la cosa e buttato sempre la conversazione sul ridere. Dopo quasi 3 mesi di chat decidiamo di vederci all'università e da lì comincia un periodo bellissimo in cui ci vediamo quasi tutti i giorni (in amicizia) per studiare, ci confidiamo e sosteniamo a vicenda. In quel periodo io notavo delle attenzioni nei miei confronti che non erano propriamente da "amico". Ci sentivamo tutti i giorni e tutto il giorno, mi chiamava per sapere dove fossi e cosa stessi facendo, si preoccupava se tardavo nel rispondere ecc. Tutto in modo carino e gentile, io mi sono sentita per la prima volta in vita mia apprezzata. Da premettere che io non avevo mai avuto una relazione con un ragazzo, né tantomeno avevo mai dato un bacio, condizionata dal mio aspetto fisico. Arriviamo a parlare di cose più personali, io gli dico di essere ancora vergine e lui ne rimane spiazzato, dice che devo essere orgogliosa del fatto che la mia prima volta sarà sicuramente con il ragazzo giusto ecc ecc. Noto allo stesso tempo un allontanamento di lui. Abbiamo cominciato a vederci un po meno a causa dei corsi che ci impegnavano entrambi tutta la giornata. Continuamo comunque a sentirci spesso ma le cose non sono mai tornate come prima. Da qualche mese ho notato dai suoi comportamenti che mi vede esclusivamente come un'amica, nonostante io gli abbia fatto capire che ero interessata a lui. Mi racconta persino delle sue avventure con altre ragazze, io ne soffro veramente tantissimo ma non sono mai riuscita a dirgli nulla, per paura di perderlo. Un mesetto fa mi racconta di aver conosciuto una ragazza e di essere davvero preso da lei, mi chiede dei consigli su come comportarsi con lei e io, come ogni volta, lo aiuto contribuendo alla fine alla loro unione. Infatti adesso stanno insieme. Lui è scomparso, non mi ha più scritto da allora e io sto soffrendo veramente tanto. Mi rendo conto che tra di noi non ci potrà mai essere niente di più che un'amicizia, quello che mi fa male è il fatto che lui abbia sminuito tutto il tempo passato insieme e che non gli importi di me sostanzialmente. Da circa sei mesi io mi sento diversa, non riesco più a studiare come prima, ho così tanto lottato per poter fare quello che volevo : studiare medicina; e adesso che ci sono dentro non riesco a dare gli esami, sento di non riuscire ad impegnarmi più, in poche parole è come se non avessi più voglia di fare nulla. Adesso passo le mie giornate a letto a guardare la TV quando sono sola (abito con delle coinquiline) mentre con gli altri cerco di non dare a vedere il mio malessere. Penso sempre al fatti di non aver mai potuto indossare un bel vestito, di non potermi vestire come vorrei, per via del mio aspetto fisico. Inoltre mi sento di apparire sempre ai ragazzi solo come un'amica, solo perché magari non mi sento di fare sesso alla prima uscita.. Ho bisogno di tempo per fidarmi e tutti i ragazzi che conosco sono "poco pazienti". Questa cosa mi deprime moltissimo e ciò che sento per Francesco (il nome del mio "amico") non migliora le cose. Inoltre nell'ultimo mese ho finalmente scoperto la causa del mio irsutismo: una malattia rara e piuttosto grave che posso curare assumendo diversi farmaci al giorno per tutta la vita. La diagnosi, che avrebbe dovuto sollevarmi di un peso enorme, mi ha invece buttata ancora più giù.
Non so se nel mio caso si può parlare di vera e propria depressione, sento di stare molto male, vorrei piangere tutto il giorno, non riesco più a fare nulla, non riesco ad aprire i libri, non riesco a trovare conforto nelle parole di mia sorella, l'unica con cui mi confido.
Spero abbiate qualche consiglio da darmi.
Scusate per il Topic lunghissimo.
Grazie.

globulina

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 02.05.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti

Messaggio  Luciano il Mer Mag 27, 2015 11:45 pm

Ciao globulina,

Sembrerà banale, ma prima di imparare a stare con gli altri bisogna aver imparato a stare bene con sé stessi. È una verità che ho imparato dopo anni di insicurezze, delusioni. Tu hai bisogno di sentirti amata, ma per riuscirci devi prima amare te stessa. Questo ti aiuterà a diventare un po' meno introversa e a tirare fuori il tuo carattere. È difficile, ma pian piano puoi trovare la forza dentro di te... Non preoccuparti del tuo aspetto fisico, nel mondo non siamo tutti Brad Pitt e Angiolina Jolie. Amati. Ama il tuo corpo, pur con le sue imperfezioni. E in casi estremi non c'è nulla di male nel migliorarsi un po' con la chirurgia...
Pensa che in fondo la bellezza della vita sta nelle piccole cose... Non aver fretta di innamorarti, e non stare a pensare sempre a quel ragazzo... Potresti conoscere altre persone interessanti che ti daranno una maggiore attenzione. Godi delle piccole cose della vita... Sei giovanissima. Studia e pensa a dare amore al prossimo... La missione del medico è quella di curare le persone... Sicuramente saprai fare molto per sentirti realizzata!

Luciano

Numero di messaggi : 271
Data d'iscrizione : 19.03.08
Età : 35
Località : Lombardia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum