I simili si accoppiano con i propri simili.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  Goya il Dom Dic 14, 2014 6:16 pm

Gli argomenti di questo topic sono due.

1. L'espressione da tossicodipendente.

Ieri, ho deciso di uscire vestito da fattone (gli anfibi, i jeans, la maglia della salute, il parka verde) e più di una ragazza mi ha chiesto se avevo da accendere. Ora, dato che in sei mesi di camicia e clark nessuno mi ha mai avvicinato per chiedermi una cosa simile cosa possiamo dedurre? Possiamo dedurre che i vestiti hanno una funzione simbolico-comunicativa notevole e che Testapazza ha una espressione da drogato clinico. Ebbene si, l'assenza di zigomi, il viso scavatissimo (sono fortemente sottopeso) e lo sguardo con gli occhi cadenti dicono tutto. Sono cosí brutto che evidentemente passo per uno delle comunitá di recupero.

2. Segui la tua natura.

L'espressione da fattone dovrebbe indicarmi la strada da seguire per quanto riguarda il mio abbigliamento: quello da fattone, appunto. Quindi basta camicie e scarpe eleganti. Bisogna seguire la propria natura o no? In generale poi i fattoni hanno più successo, quindi si, la strada è tracciata.

Goya

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 07.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  merla il Dom Dic 14, 2014 8:00 pm

I "fattoni" in genere fumano, e il/la fumatore/trice senza accendino, e in astinenza da nicotina (amplificata dalla frustrazione dell'avere le sigarette ma non da accendere) è in grado di fare calcoli infinitesimali e rapidissimi delle probabilità in modo da frapporre meno tempo e meno ostacoli possibili tra sé e la prima boccata.

Cioè non voglio smontarti, ma vestito in qualsiasi modo e giocherellando con un accendino (carico) avresti ottenuto lo stesso risultato, forse di più. La nicotina tira più di un carro di buoi. cheers

una ex-fumatrice incallita
avatar
merla

Numero di messaggi : 2122
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  Goya il Dom Dic 14, 2014 8:10 pm

Ok, ma secondo il tuo ragionamento il calcoli nel mio caso, visto che non stavo fumando o giocando con l'accendino l'hanno fatto sulka base di com'ero vestito, sulla mia carnagione che potremmo associare per vie traverse all'immigrato che a sua volta potremmo associare per vie traverse al fumo e sulla mia espressione facciale abbellita dalle occhiaie,

Goya

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 07.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  merla il Dom Dic 14, 2014 8:38 pm

Certo. A sentimento, un fumatore (che si sente mediamente in colpa perché fumando trascura la sua salute), tende a pensare che chi è più trasandato più facilmente sia un fumatore. Però è un calcolo delle probabilità tipo 60% contro 40%. Se, a prescindere dall'abito, ti fai vedere con un accendino o con una sigaretta arrivi al 100% nella mente del fumatore.
Se ti metti a fumare, potresti raccogliere anche tutti quelli che hanno finito le sigarette, i/le definitivamente spiantati/e e/o i braccini corti che possono solo/vogliono/sperano di fumare a gratis.
Se alzi la fiamma dell'accendino oltre il necessario, attireresti anche quelli/e che vogliono scroccarti la cartina lunga.

Dipende da quando ti interessa essere il miele che attira le mosche.
avatar
merla

Numero di messaggi : 2122
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  Goya il Dom Dic 14, 2014 8:55 pm

Mi hai un pò intristito. Vabè però è sempre un buon modo per fare conoscenze. Per quanto riguarda il resto: sei d'accordo che un abbigliamento da fattone è sempre meglio per rimorchiare che un abbigliamento da fighettino con la camicia? Cioè, ragionandoci sopra con la camicia attiri le oche, le santarelline e basta. Con l'abbigliamento da fattone attiri tutte (a paritá estetica, ovviamente, due ragazzi dello stesso livello estetico).

Goya

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 07.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  canterel II il Dom Dic 14, 2014 9:00 pm

che ne dite se sparecchio e spazzo via le briciole da un tavolino nella sezione off topic e si va tutti a fumare lì?

_________________
it's not that easy being green
avatar
canterel II
Admin

Numero di messaggi : 2410
Data d'iscrizione : 08.01.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/watch?v=RIOiwg2iHio

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  merla il Lun Dic 15, 2014 8:06 am

Goya ha scritto:Mi hai un pò intristito.

Lo capisco e mi dispiace.

Però la delusione è insita nel tuo schema di ragionamento: se tu parti dalla generalizzazione assoluta che per rimorchiare sia determinante il fattore X (i capelli così e/o l'abbigliamento cosà e/o i soldi, ecc. ecc.) e ti muovi in uno schema del tutto razionale, poi devi arrivare all'inevitabile conclusione razionale che se rimorchiassi, ci sarebbe il forte rischio che la persona in questione sia attratta soltanto dal fattore X e non da te.
Alla fine il fatto che questo fattore sia l'astinenza da nicotina, il parka verde, le scarpe, i capelli o il pupazzo è del tutto indifferente ai fini della tua tristezza o della tua delusione.

Per la seconda domanda, sinceramente non saprei risponderti: pur supponendo che tu esageri un po' (i tossici 'veri' non hanno uno stuolo di donne al seguito, fidati), non credo che esista uno stile che attira TUTTE (e anche fosse, non ho l'età per dirti quale stile vada di moda ora). Inoltre, è un approccio falso: se per ipotesi ed esagerando un po', un uomo che va giro atteggiandosi a Sid Vicious sperando di attrarre con lo stile "bello e dannato", poi quando incontra una persona, si rivela salutista, vegano, appassionato podista che ogni mattina all'alba si alza e va a correre per 10 km, è possibile che la Nancy Spungen di turno rimanga quanto meno un po' delusa, no?

Forse è più fruttuoso concentrarti su te stesso e su quello che ti piace, in modo che consequenzialmente, tu finisca per comunicare agli altri qualcosa che è il più possibile attinente a quello che sei. Altrimenti se resti concentrato su quello che sembri, finisci per sembrare un vaso vuoto, non so se ho reso l'idea.
avatar
merla

Numero di messaggi : 2122
Data d'iscrizione : 09.01.08
Età : 42
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  Goya il Lun Dic 15, 2014 2:05 pm

merla ha scritto:
Goya ha scritto:Mi hai un pò intristito.

Lo capisco e mi dispiace.

Però la delusione è insita nel tuo schema di ragionamento: se tu parti dalla generalizzazione assoluta che per rimorchiare sia determinante il fattore X (i capelli così e/o l'abbigliamento cosà e/o i soldi, ecc. ecc.) e ti muovi in uno schema del tutto razionale, poi devi arrivare all'inevitabile conclusione razionale che se rimorchiassi, ci sarebbe il forte rischio che la persona in questione sia attratta soltanto dal fattore X e non da te.
Alla fine il fatto che questo fattore sia l'astinenza da nicotina, il parka verde, le scarpe, i capelli o il pupazzo è del tutto indifferente ai fini della tua tristezza o della tua delusione.

Per la seconda domanda, sinceramente non saprei risponderti: pur supponendo che tu esageri un po' (i tossici 'veri' non hanno uno stuolo di donne al seguito, fidati), non credo che esista uno stile che attira TUTTE (e anche fosse, non ho l'età per dirti quale stile vada di moda ora). Inoltre, è un approccio falso: se per ipotesi ed esagerando un po', un uomo che va giro atteggiandosi a Sid Vicious sperando di attrarre con lo stile "bello e dannato", poi quando incontra una persona, si rivela salutista, vegano, appassionato podista che ogni mattina all'alba si alza e va a correre per 10 km, è possibile che la Nancy Spungen di turno rimanga quanto meno un po' delusa, no?

Forse è più fruttuoso concentrarti su te stesso e su quello che ti piace, in modo che consequenzialmente, tu finisca per comunicare agli altri qualcosa che è il più possibile attinente a quello che sei. Altrimenti se resti concentrato su quello che sembri, finisci per sembrare un vaso vuoto, non so se ho reso l'idea.
Il fatto è che comunque un fondo di veritá tutte le opinioni esterne ce l'hanno. Per esempio, sempre l'altroieri un tipo mi ha fermato e mi ha detto ''Innanzitutto complimenti per lo stile'' (tutte quel giorno mi sono capitetr ahahaha dopo mesi di nulla assoluto con le clark e la camicia) e poi ha tentato di vendermi delle foto. Tu potresti pensare: ti ha fatto i complimenti per metterti nel mood di sganciargli dei soldi, ok ma evidentemente qualcosa deve aver notato per avermi detto quella cosa. Come quando avevo i capelli grossi, mi è capitata una cosa simile.

Per il resto si, hai ragione,bisogna sempre essere se stessi e quello che mi sta bene/mi piace è proprio questo stile (che si rifá poi al mio pensiero e alla musica che ascolto raggae/Caparezza ecc) quindi proseguirò su questa linea.

Goya

Numero di messaggi : 59
Data d'iscrizione : 07.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I simili si accoppiano con i propri simili.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum