Vacanze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Vacanze

Messaggio  mmm il Mer Giu 25, 2014 1:12 am

Allora, fondamentalmente, non sono contento della mia vita. So che questo è abbastanza normale, so che probabilmente si tratta un po' di ansia, di mancanza di fiducia, soffro perché bramo cose che probabilmente arriveranno più avanti, non ora e subito.

Comunque, più che fissare le cose in dei pensieri compiuti e completi, che in quanto frutto di idee ed elaborazioni arbitrarie a proposito di fatti non completamente conosciuti (il mondo) sarebbero probabilmente errati, più di quello mi interessa capire come muovermi, cosa fare, all'atto pratico, come comportarmi, come reagire. Non pretendo di capire, non mi interessa illudermi di capire, ma nonostante questo dovrò prendere delle decisioni, delle direzioni, e in base a qualcosa le dovrò pur prendere.

Grossomodo i punti che ho raccolto sono:

1- devo portare avanti cosa c'è di buono nella mia vita. perseverare. penso al lavoro, e ai rapporti con la famiglia che non sono niente di eccezionale ma sono ok.
2- devo tagliare cose che mi fanno soffrire troppo o mi portano via troppo tempo, per far spazio al nuovo. ad esempio, ora che ho visto che l'ambiente del tango non mi piace, posso lasciarlo, e che ne so usare il tempo guadagnato per fare un corso di inglese, o andare a vedere che gente c'è all'associazione di praticanti dello zen, ecc...
3- non devo imparare troppo dal passato: il fatto che l'amore mi abbia fatto soffrire N volte, non toglie la possibilità che alla N+M finalmente mi vada bene, tanto bene da giustificare i sofferti N+M-1 fallimenti...
4- devo sperimentare contesti nuovi, persone nuove, attività nuove, luoghi nuovi - devo uscire dalla routine, dall'abitudine, dalla zona di comfort, e conoscere il mondo. uscire dall'abitudine non vuol dire buttare al macero quello che ho, ma semplicemente andare oltre.

In questo contesto, per la prima volta nella mia vita sono obbligato a prendere ferie. Da apprendista ne ho diritto e l'azienda vuole che me le consumi entro fine anno, in modo da non dover tenere bloccati i soldi per pagarmele nel caso in cui mi dovessi licenziare ecc... o comunque per questioni di bilancio e di numerini loro che non mi interessano. Quello che mi interessa è che devo prendere ferie.

La prima vacanza per conto mio, con un amico, l'ho fatta nel 2003, dopo il diploma, andando in campeggio con un amico/compagno di scuola. Poi diverse estati sacrificate per lavoro. Tra 2008 e 2011 vacanze prima con ex compagni di scuola, poi con colleghi. 2012 invece di una vacanza mi ero fatto un corso di paracadutismo, che ho sprecato (mi sono lanciato solo due volte). 2013 estate sacrificata per il lavoro. 2014.

Ho l'opportunità di fare un'esperienza nuova.

Potrei andare a triturarmi le pa**e con la ragazza che non corrispondeva il mio innamoramento e da cui sto cercando di affrancarmi, e con i suoi amici. Questa la scarterei. Già fatta una cosa simile nel 2011, altra ragazza, esperienza davvero frustrante e mortificante. Le ho già detto che non vado, che ho paura che mi annoierei a morte, ed è meglio che con lei ci vediamo solo per ballare.

Ho un ex amico egocentrico che però probabilmente accetterebbe di andare in alcuni posti. Però ci sono già stato in vacanza insieme, ha già tradito patti, si è già dimostrato di voler condividere solo la miseria e mai l'abbondanza (come tanti, tra l'altro...), insomma è un'amicizia già bella che moribonda, la lascerei li...

Ho un amico, anche se lo frequento poco, che però vorrebbe andare o a fare turismo sessuale, o comunque andare a spendere cifre esagerati in posti tipo ibiza, a correre dietro le farfalle, ma a me sinceramente non va ne la prima opzione, ne la seconda, insomma credo che riceverei tante frustrazioni e poca o nessuna gratificazione in entrambi i casi. E poi conosco diverse persone che sono andate in Thailandia e sono tutte single, "correlatiion doe not imply causation" ma secondo me un po' di sfiga o di condizionamento negativo quel tipo di cose le portano (forsi ci si fanno aspettative esagerate sul venir trattati particolarmente bene, forse si diventa meno tolleranti o propensi al sacrificio, magari niente di tutto questo, non so).

Quindi, in vacanza se ci dovessi andare, ci andrei da solo.

Eviterei la classica vacanza a fare la cotoletta al mare.

Eviterei quindi vacanze che abbiano lo scopo di rimorchiare, di fare sesso ecc...

Quindi, che vacanza potrei fare?

A me di vedere palazzi, chiese, mura, non me ne frega niente. Quindi esclusa anche quel tipo di vacanza culturale.

Di andarmene in mezzo ai boschi non me ne frega niente.

Probabilmente ho addosso gli occhiali della depressione, o dell'apatia, forse fatico ad apprezzare le cose esistenti.

Ho pensato, potrei fare una vacanza che mi lasci qualcosa.

Ho ragionato sulle vacanze-lavoro, quelle da volontario. Ma mi sembrerebbe stupido, finto, futile, spendere magari un migliaio di euro per andare a pulire le strade da qualche parte, o a tirare su un muro d'argilla in mezzo all'Africa, come se gli mancasse la manodopera. Tanto vale stare a casa e donare la somma risparmiata all'UNICEF a questo punto, l'impatto positivo per euro speso sarebbe sicuramente maggiore, loro comprano cose tipo retine antimalaria, vaccini, tutte cose ad alto rendimento, e poi spendono per i bambini che quantomeno non hanno ancora colpe e responsabilità per la propria e altrui condizione.

Ho ragionato sulla vacanza-studio. Potrei andare a farmi qualche settimana all'estero, a fare un corso di inglese. Ma il corso di inglese me lo potrei e dovrei fare prima qua. Sarebbe meno esoso in termini di costi e di tempo e di fatica. Eppure non lo sto facendo. Ho un corso multimediale appoggiato a un metro da me e non lo tocco da almeno un anno.

Dovrei farmi un viaggio non organizzato, cioé auto-organizzato. Ma so già che andrei ad annoiarmi a morte in una città straniera di cui non me ne fregherebbe niente.

Non sono in grado nemmeno di godermi la possibilità di andare in vacanza. Ho tantissime possibilità e non sono in grado di apprezzarne e di godermene una.

mmm

Numero di messaggi : 679
Data d'iscrizione : 31.03.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum